TomTom: come evitare il mal d'auto con la guida autonoma

15 Gennaio 2018 9

Tanta carne al fuoco per TomTom, azienda che al CES 2018 annuncia le sue ultime innovazioni tecnologiche tra veicoli a guida autonoma, auto connesse e città smart.

AutoStream è il sistema di mappe per la guida autonoma realizzato insieme a Baidu e Zenuity. Il sistema lavora con i dati sul cloud così da avere sempre l'ultima versione della cartografia, a vantaggio della sicurezza. Si tratta di una piattaforma per i produttori che potranno quindi scegliere come configurare il servizio: a seconda dell'hardware, della dotazione di sensori e del tipo di assistenza o del livello di guida autonoma dell'auto, ad esempio, si selezioneranno i dati da includere nello stream personalizzato.


TomTom MotionQ è invece una tecnologia anticipata sul concept Rinspeed Snap. Si tratta di una tecnologia predittiva pensata per il comfort dei passeggeri sui veicoli a guida autonoma.

Per evitare il mal d'auto si può anticipare il movimento della vettura regolando di conseguenza il telaio per mitigare il rollio ad esempio. Questo, però, non basta e proprio per tale motivo è stato sviluppato un sistema che anticipa visivamente le manovre che il veicolo a guida autonoma andrà ad eseguire.

Qui interviene TomTom MotionQ, una serie di indicazioni visive per i passeggeri che così possono predisporsi mentalmente e fisicamente per la manovra che sarà eseguita negli istanti successivi. Si saprà quindi se l'auto affronterà un dosso, se frenerà o accelerà e quale sarà l'intensità dei cambi di direzione o delle curve.


In più, considerando che Rinspeed Snap prevede passeggeri che siedono in direzione del senso di marcia e passeggeri che siedono in quello opposto, cambia anche l'interfaccia ad essi dedicati. Chi guarda il senso di marcia vedrà le immagini della videocamera con le indicazioni in realtà aumentata e gli avvisi (dosso, semaforo, buca). Chi guarda il lato opposto vedrà invece un'interfaccia minimalistica così da evitare il contrasto tra immagine della videocamera e movimenti.

L'interfaccia poi proporrà tutti i dati sul viaggio, il tempo di arrivo previsto, le indicazioni sul prossimo passeggero da caricare (considerato che si tratta di un veicolo in condivisione) o i punti di interesse sul percorso.


Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Tiger Shop a 683 euro oppure da Amazon a 779 euro.

9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Jawdj Dijadj

Non tutte avranno lo schermo e comunque di sicuro lo schermo di può alzare così da vedersi a 4occhi

Christian

E ma se gli schiaffano davanti lo schermo non si vedono comunque. Siamo punto a capo, tanto vale metterli seduti normalmente verso il senso di marcia.

Jawdj Dijadj

Con l'arrivo della guida autonoma faranno i sedili che si girano in modo da potersi vedere tutti in faccia (come nella prima foto nell'articolo). Quelli che guardano in direzione opposta al senso di marcia potrebbero soffrire di mal d'auto.

Christian

Non ho capito perché uno dovrebbe star male con la guida autonoma. Non è esattamente uguale a qualsiasi viaggio come passeggero?

V4N0

E chi ci aveva ancora pensato?? E' vero, io sto male a leggere due righe sul cellulare in auto... se anche la macchina guida da sola ma devo continuare a guardare la strada per non diventare verde speranza tanto vale guidare per i chezzi mia!

Massimo Mollica

Veramente l'app per android c'è già e funziona molto bene. Dopo un tot di km bisogna pagare.

Kevin

E dopo come fanno a metterti il navigatore in opzione a 500€? Ovviamente senza aggiornamenti gratuiti

momentarybliss

Beh, ad ogni modo non penso che gli algoritmi di guida autonoma siano stati implementati sul modello di guida dei film con Jason Statham

Massimo Mollica

a me basterebbe lanciare l'app tomtom su anroid auto...

Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

Renault

ADAS Renault: vi spiego tutta la tecnologia | speciale guida autonoma LVL 2