Volkswagen ID Buzz Concept: il Microbus elettrico

09 Gennaio 2017 0


Debutta ufficialmente il secondo modello della gamma di elettriche Volkswagen, evoluzione del concept BUDD-e che porta in dote una batteria maggiorata, tanta tecnologia e la trazione integrale.

Presentato al Detroit Auto Show 2017, Volkswagen ID Buzz Concept è l'interpretazione in chiave futurista del Microbus, un'elettrica a trazione integrale dotata di pacco batteria da ben 111 kWh, una capacità in grado di farci dimenticare l'ansia da autonomia. I due motori elettrici permettono di avere le quattro ruote motrici dato che gestiscono, ognuno, un assale ed erogano un totale di 369 cavalli. In questo modo il concept elettrico è in grado di accelerare da 0 a 100 in circa 5 secondi con un'autonomia da 430 chilometri con una carica. A tutto ciò va aggiunto anche il sistema di ricarica rapida integrato a 150 kW: grazie a questa tecnologia, la batteria può essere ricaricata da 0 all'80% della sua capacità in meno di 30 minuti.


Anche in questo caso la piattaforma utilizzata è la MEB che offre una versatilità totale e già si parla di una versione di produzione con trazione posteriore, singolo motore elettrico da 268 cavalli e pacco batterie più compatto da 83 kWh in alternativa alla configurazione mostrata a Detroit.

Come per la ID vista a Parigi, anche Buzz Concept proporrà la guida autonoma: il volante rientra nella dashboard e l'auto sfrutta i sensori (ultrasuoni, radar e videocamere) per orientarsi nel mondo. Secondo Volkwagen, la guida completamente autonoma sarà disponibile in commercio nel 2025.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani