La Volvo XC90 elettrica sarà ancora più sicura grazie alla tecnologia LiDAR

25 Giugno 2021 32

La Volvo XC90 elettrica che sarà presentata nel 2022 disporrà di serie di avanzati sistemi di assistenza alla guida che permetteranno di rendere i viaggi molto più sicuri. Secondo il costruttore, il SUV potrà contare su sensori all'avanguardia, sulla tecnologia LiDAR sviluppata da Luminar e su un computer di guida autonoma basato sul nuovo system-on-a-chip (SoC) di NVIDIA chiamato Orin. Tutto questo hardware sarà abbinato ai software sviluppati da Volvo, Zenseact e Luminar.

Volvo si aspetta di arrivare a "ridurre complessivamente il numero di incidenti automobilistici e di vittime in virtù delle possibilità offerte da questo nuovo pacchetto di sicurezza".

PRESTO MAGGIORI DETTAGLI

Una volta introdotta, questa tecnologia sarà migliorata nel tempo grazie alla possibilità che offrirà l'auto di poter ricevere aggiornamenti OTA. Progressivamente, diventerà più efficace.

Mentre le precedenti generazioni della tecnologia si basavano per lo più su avvertimenti al guidatore di potenziali minacce immediate, questa nuova tecnologia di sicurezza, nel tempo, agirà in misura sempre maggiore a seconda delle necessità al fine di prevenire le collisioni.

Per migliorare ulteriormente la sicurezza, il futuro modello elettrico di casa Volvo sarà anche dotato di sistemi di backup per funzioni chiave come la sterzata e la frenata. Potenzialmente, dunque, la XC90 elettrica sarà già pronta per la guida autonoma sicura e senza supervisione, una volta che questa sarà resa disponibile.

I sistemi di backup, la tecnologia LiDAR, il nuovo computer e il software permetteranno di rendere disponibile la funzionalità Highway Pilot che permetterà una guida completamente autonoma in autostrada. Sarà attivata per i clienti una volta verificata la sicurezza e la legalità per le singole località e condizioni geografiche. Le premesse sono, dunque, davvero molto interessanti. I dettagli, al momento, non sono molti ma presto se ne saprà molto di più.

Infatti, il 30 giugno Volvo rivelerà maggiori dettagli sulla sua futura strategia tecnologica in occasione del "Volvo Cars Tech Moment". Håkan Samuelsson, CEO del marchio, ha commentato:

Volvo Cars è ed è sempre stata una società leader nel campo della sicurezza. Ora si accinge a definire il livello successivo di sicurezza delle automobili. Includendo questo hardware nella dotazione di serie, potremo migliorare continuamente le funzionalità di sicurezza in modalità over the air e introdurre sistemi avanzati di guida autonoma, consolidando la nostra leadership in fatto di sicurezza.


32

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sepp0

Che bello.

Peccato però che a mettere ste robe su auto da 90 mia euro è capace anche la carrozzeria Ammiocuggino.

Le mettano di serie su auto da 20k, poi possono venire a fare i ganassa sotto casa mia senza problemi.

ACTARUS

Ci sto già andando da diversi anni

Funz

eh, costano anche gli airbag, le cinture, gli elementi di deformazione dello chassis, e tutti i sistemi di sicurezza attivi e passivi.
Man mano diventano giustamente obbligatori. Non li vuoi? Vai in bicicletta.

PositiveVibes

Proprio in quel caso, i sistemi volvo erano totalmente disattivati.
L'auto era usata da uber per lo studio sui suoi sistemi

Signor Rossi
GinoK

Col difetto che non aspira.

ACTARUS
ACTARUS

La maggior parte delle persone non sanno nemmeno cosa sono

Signor Rossi

Scusa ma se perdi i dati sei un pirla … è sufficiente utilizzare iCloud o Google Drive, o tutt’e due.

ACTARUS
Signor Rossi

Guarda non sono italiano, una vita da rappresentante in giro per l’Europa … chi può permettersi una Volvo possiede anche un assicurazione che copre ogni tipo di danno e questo ti viene risarcito in qualche giorno, parlo per esperienza. So che le cose in Italia girano in altro modo, ecco perché è necessario che le telecamere che si trovano a bordo di ogni vettura moderna, registrino quello che accade intorno. Poi per danneggiare i sistemi ADAS ci devi dare un gran botta alla Volvo …

boosook

Ma quando mai, saranno anni che quando cambio smartphone tutti i dati mi vengono automaticamente risincronizzati dal Cloud.

boosook

È sempre stato così, con la differenza che con gli adas hai molte meno probabilità di farlo.

ACTARUS
ACTARUS
ACTARUS
ACTARUS
darkschneider

Oddio, mi sono partiti 260€+Montaggio per uno specchietto di una C3 del 2006, era motorizzato, ma nessun'altra roba tecnologica.
IDem sulla fiesta 70€ per la sola calotta, quello davvero non aveva nulla, un banale pezzo di plastica.
I prezzi sono piú alti in generale, non solo per le tecnologie.

Signor Rossi
Signor Rossi

Con le Volvo attuali già non è possibile tamponare un altra vettura, i sistemi ADAS sono in grado di evitare praticamente qualsiasi impatto. Altra storia se qualcuno ti viene addosso, nel caso di una XC90 una gran brutta idea ... visto che poi le Volvo utilizzano acciaio al boro ultra resistente.

Signor Rossi
R_mzz

Se parli di Elaine Herzberg, la risposta è no.
Non è la stessa tecnologia, in quel caso la Volvo XC90 usava tecnologia di Uber

Fabrizio

Sono ADAS liv. 2+, sistemi di assistenza alla guida (come tutti quelli in commercio, nomi farlocchi inclusi). La responsabilità rimane sempre in capo al guidatore, incidenti compresi

Paolo Giulio

Aaaah, la tecnologia con la quale proprio la Volvo ha steso un anno fa circa uno in bicicletta di notte?! Ottimo

accakappa

Molto spesso il problema non sei tu ma chi ti viene addosso, è vero che se ha l'assicurazione (come dovrebbe essere) ti ripagano ma è sempre un problema.

Cyberutto

Circa 4 anni partecipai ad un evento Linux in loco a Brescia e tra i relatori si fece avanti un ragazzo 24enne di Brescia che presentò il progetto ORIN di Nvidia. Un progetto del tutto acerbo, ma quello che importava fu il concetto che sta oggi alla base di questa AI. Durante la demo spiegò come l'AI di ORIN , già allora, riusciva a mappare alla perfezione ogni percorso fatto con l'autoveicolo. Ad ogni passaggio nello stesso posto, l'Al si perfezionava, condividendo la mappatura tra tutti i sistemi ORIN nel mondo in tempo reale. L'obbiettivo era, e penso lo sia ancora, di garantire una guida autonoma tendente alla perfezione ed in continuo aggiornamento ( visto che le strade cambiano morfologicamente ). Spiegava, inoltre, che i vari sensori installati a bordo macchina, tra cui il LiDar, avrebbero dato un incremento alla sicurezza azzerando il gap dell'occhio umano ( disattenzioni varie ). L'AI, nella demo, è riuscita a prevedere 9 collisioni su 10 solo perché la decima è arrivata dall'alto. Un pianoforte dal secondo piano caduto a bordo strada. In realtà la macchina si è fermata tempestivamente ma il pianoforte piegandosi su se stesso ha comunque sbattuto contro il cofano rompendo alcuni sensori ed una telecamera LiDar. Ad ogni modo, partecipai ad un pomeriggio davvero illuminante e di buon auspicio. Gli Italo/tedeschi sono spesso un passo avanti nelle innovazioni ed è una combo che funziona da sempre. Staremo a vedere come si comporterà la Volvo.

ACTARUS

Il giorno del debutto del sistema anticollisione di un noto brand automobilistico, l'auto aveva tamponato l'ostacolo, davanti ad una platea di giornalisti arrivati per l'occasione da tutto il mondo...adesso saranno migliorati sicuramente ma non sono ancora infallibili...in ogni caso sono sistemi utili ma costosi, e saranno obbligatori a breve...ciò vuol dire che il giorno che si dovrà fare la revisione bisogna averli tarati a puntino altrimenti non passa...sempre tutte spese a carico dell utente finale.

ACTARUS

E ci credo ...ora lo specchietto è uno specchio da 10 pollici..specchio riscaldato, telecamera, freccia, avviso angolo cieco....prima in parcheggio si tenevano aperti per dare un punto di riferimento agli impediti...ora conviene chiuderli perché se te lo spaccano è peggio di quando ti fanno tutta la fiancata.

CavalcaStruzzi

Tecnicamente questi dispositivi servono anche ad evitare gli impatti. Quindi sulla carta il problema non dovrebbe esistere. Poi è ovvio che se non rispetti il codice della strada e qualcuno ti distrugge l'auto te la sei andata a cercare.

Aristarco

una volta uno specchietto con 20 euro lo cambiavi, ora ce ne sono alcuni da oltre 300...conviene quasia vere la kasko

ACTARUS

Se malauguratamente fai un tamponamento, per risistemare tutti gli apparati non basterebbero gli occhi per piangere.

Tango_TM

in pratica diventa un grosso robot aspirapolvere

Auto

Honda HR-V eHEV: spaziosa, pratica ed efficiente | Recensione e Video

Auto

La nostra avventura con un van camperizzato (e che van!) | Video

Auto

10 auto elettriche interessanti con prezzi sotto i 35 mila euro

Auto

Mercedes C300 e, una wagon ibrida plug-in come si deve | Recensione e Video