Mercato auto mondo 2022: Toyota prima. Molto bene BYD e Tesla

09 Maggio 2023 249

Il mercato auto mondiale ha chiuso il 2022 in leggero calo, Toyota è la prima casa automobilistica e i volumi delle auto elettriche sono aumentati del 66%. Inoltre, nel 2022 Tesla ha continuato a scalare le classifiche con la Model Y che è diventato il terzo modello più venduto in assoluto, mentre BYD è il costruttore che è cresciuto di più in termini di quota di mercato. Questo è quanto emerge da una fotografia sul mercato auto del 2022 scattata da Jato Dynamics.

MERCATO AUTO 2022

Entrando più nel dettaglio, nel 2022 sono stati immatricolati a livello globale 79,4 milioni di nuovi veicoli. Si tratta di un calo del 2% rispetto agli 80,7 milioni del 2021. Un calo causato dall'andamento negativo dei mercati di Nord America, Europa e Cina che non è stato compensato dai buoni risultati dei mercati emergenti di India, Medio Oriente, Sud Est Asiatico ed Africa. Secondo gli analisti di Jato Dynamics, il calo è da attribuirsi alla continua interruzione della catena di fornitura e alla carenza di semiconduttori in Nord America e in Europa che hanno portato ad una riduzione delle disponibilità di prodotto. Le vendite, in Cina, invece, si sono indebolite.

Questo calo può essere attribuito a due fattori chiave. In primo luogo, la continua interruzione della catena di fornitura e la carenza di semiconduttori in Nord America e in Europa hanno portato a una riduzione della disponibilità di nuovi veicoli, mentre le vendite in Cina, il più grande mercato mondiale, si sono indebolite.

A contribuire negativamente anche la guerra in Ucraina e il crollo del mercato auto russo (-59%). Al contrario, la domanda in India è aumentata del 24%, raggiungendo un nuovo record di 4,37 milioni di unità registrate. Questi risultati hanno visto l'India superare il Giappone per diventare il terzo mercato automobilistico più grande del mondo. Nel mercato africano i volumi sono aumentati del 5,5% a 1,15 milioni di unità, soprattutto grazie ad un aumento del 14% delle immatricolazioni in Sud Africa.

CRESCONO LE ELETTRICHE

Nel 2022 le elettriche hanno continuano a crescere. Come accennato all'inizio, in termini di volumi c'è stato un aumento del 66% per un totale di 7,37 milioni di unità. La quota di mercato complessiva è arrivata al 9,3% contro il 5,5% del 2021. Solo la Cina e l'Europa si sono assicurate una quota di mercato a due cifre, rispettivamente del 15,6% e del 12,2%. Felipe Munoz, Global Analyst di JATO, ha commentato:

Il boom dei veicoli elettrici sembra destinato a durare. I governi del mondo sviluppato hanno continuato a offrire incentivi generosi, incoraggiando i consumatori ad abbandonare i veicoli endotermici, mentre i prezzi medi sono diminuiti grazie all'introduzione di modelli più convenienti.

La Norvegia continua ad essere il punto di riferimento delle auto elettriche con il 71% delle immatricolazioni nel 2022. Tuttavia, il rapporto evidenzia il grande salto avanti di Hong Kong con una quota delle elettriche che è passata dal 24,4% del 2021 al 53,1% del 2022. La Cina rappresenta da sola il 53% delle vendite di auto elettriche di tutto il mondo. Nel 2022 sono stati lanciati 15 nuovi marchi in Cina, mentre le vendite di Tesla sono aumentate del 43% anche se la sua quota di mercato è scesa, sul mercato cinese, al 17,6%.

TOYOTA PRIMO COSTRUTTORE

Toyota è il primo costruttore di auto nel 2022. Jato Dynamics racconta che la casa automobilistica giapponese ha ottenuto una quota complessiva del 13% con una crescita dello 0,3% rispetto al 2021. Al secondo posto il Gruppo Volkswagen con una quota dello 10,92%. A seguire abbiamo Hyundai-Kia, Stellantis e General Motors.

Tuttavia, è stato BYD il marchio a crescere di più nel 2022. La casa automobilistica cinese ha chiuso l'anno con una crescita dell'1,5% sul 2021 con una quota complessiva del 2,42%. Inoltre, è il secondo produttore di auto dietro Tesla.

LE AUTO PIÙ VENDUTE NEL 2022

Il primo posto di Toyota nella classifica dei costruttori si riflette anche in quella dei veicoli più venduti nel 2022. A primo posto troviamo, infatti, la Toyota RAV4 e al secondo la Toyota Corolla. Nella top 10 ci sono 5 modelli della casa automobilistica giapponese.

Terzo posto assoluto per la Tesla Model Y. Si tratta della prima volta che un'elettrica arriva così in alto in questa graduatoria. Al decimo posto troviamo anche la Tesla Model 3.

  • Toyota RAV4: 1.016.000 (-10%)
  • Toyota Corolla: 992.000 (-10%)
  • Tesla Model Y: 747.000 (+91%)
  • Honda CR-V: 733.000 (-18%)
  • Toyota Camry: 673.000 (-1%)
  • Toyota Hilux: 632.000 (+13%)
  • Nissan Sentra: 566.000 (-18%)
  • Toyota Corolla Cross: 530.000 (+221%)
  • Ford F-150: 525.000 (-5%)
  • Tesla Model 3: 482.000 (-3%)

Il rapporto mette in evidenza pure la crescita dei marchi cinesi al di fuori della Cina. Lo scorso anno quasi 1,5 milioni di veicoli leggeri prodotti in Cina sono stati immatricolati al di fuori di questo Paese. Si tratta di un aumento del 48% rispetto al 2021. Secondo il rapporto questa crescita è dovuta soprattutto ad "un'offerta più competitiva, di qualità superiore e a una grande spinta nei segmenti delle elettriche a prezzi accessibili".

L'android più piccolo e potente? Samsung Galaxy S23, in offerta oggi da Phoneshock a 604 euro oppure da eBay a 669 euro.

249

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Disqutente

Bravo scrivi pure come nel medioevo e vantatene ;-)

Amche se non rinunci a metterci almeno un errore in ogni post ;-)

Shmooze

Toyota macchine ben fatte, ma dall'appeal di una cassapanca. Noia totale, molto meglio le VW

Shmooze

Se continuano a disegnare obbrobri come la tonale lasciassero perdere

Mefistofele

No piccolo c'è da piangere amche se tu continui a farmi ridere. https://uploads.disquscdn.c...

Disqutente

Detto da uno che continua a farne. Sia di digitazione che lessicali (sai "errori" è plurale, quindi si scrive doc non ce ne sono
Continua pure a ridere, che da te abbonda...
Buono studio ;-)

Mefistofele
luc tresson

Certo, l'importante è che ci credi

Disqutente

Ti ringrazio dal profondo del cuore, ma non crucciarti per me, vedo che sei già pieno di problemi.
Stammi bene e in bocca al lupo per le tue cure ;-)

accakappa

Chieditelo pure ma la realtà è quella.

luc tresson

Mi stavo chiedendo lo stesso di te

Vespasianix

Quindi, paragonando ad un settore che conosco, la competenza di lg negli oled (parlo in ambito tv, non smartphone) non conta nulla perché il tv non è retroilluminato?
Motore, batteria, telaio Aerodinamico, guida elettronica, non sono nulla sotto il cofano?
Allora com'è che Audi, Mercedes, BMW inseguono tesla?

Ehm, se siamo riuscito a farlo con l’Italia, lo ha fatto Russia, ed il Commonwealth e parliamo di secoli fà… siamo avvantaggiati… certo se ci sono governi di trogloditi…

Mefistofele

Non ti ho offeso, ho solo cercato di renderti dotto della tua circostanza, facendolo magari ti aiuto e domani saprai coniugare il congiuntivo. Ti auguro il meglio. Ciao

Mefistofele

Anche a te

accakappa

Ma ci sei o ci fai ?

luc tresson

Quindi se dico ad uno che ha una Lexus che da domani faranno un richiamo per cambiargli gli interni con quelli di una Alfa romeo quello se la vende? Chi l'avrebbe mai detto...

accakappa

Tua nonna potrebbe avere anche i cingoli ma il risultato non cambia. E' inutile che me la vieni a raccontare. Tu digli ad un Teslaro che con il prossimo aggiornamento le prestazioni si riducono come ad una normale ice di pari categoria e te la vendono subito.

luc tresson

90% è un numero buttato a caso privo di qualsiasi fondamento, ad ogni modo anche le avessero scelte per prestazioni e risparmio rispetto all'equivalente endotermica non vedo quale sia il problema...
"Se le Tesla avessero avuto le prestazioni di una endotermica di pari categoria le avrebbero lasciate la... nei magazzini" e se mia nonna aveva le ruote era un carretto...

Disqutente

Lo so, è cosa comune. Quando mancano gli argomenti restano solo le offese.
Tranquillo qui hai tanti cloni. Buona giornata.

Mefistofele

Ok, capisco... magari vorrai prima rivedere i fondamentali della linguistica e trovano spiegazione le difficoltà che hai nell'elaborazione del pensiero

DiRavello

no no ti spiego. io voglio entrare in una macchina e dire: portami in ufficio, lei sa dove andare e mi ci porta senza che io debba guidare. questo è il mio sogno.

Disqutente
...considerando che la classifica mostri esclusivamente auto elettrificate.


appunto... la classifica mostra auto di tutte le motorizzazioni elettriche ,plug-in e termiche.

Sbagliavi prima, sbagli ora. Con l'aggravante di voler pure risultare offensivo.
Bella figura ;-)

R4nd0mH3r0

È pur sempre il lavoro più antico del mondo

Mefistofele

In realtà il mio primo commento è stato tanto pragmatico quanto preciso ed analitico.
In classifica di questa top 10 ci sono in totale 6896000 auto.
Vw vende 8262800 durante il 2022, sottratte le 330000 ID.X che sono EV, restano 7.932.800 termiche.
Dimmi cosa c'è di sbagliato nell'affermazione: "Ovvio. Vw vende 10 volte tanto ancora con il termico", considerando che la classifica mostri esclusivamente auto elettrificate.
Comunque hai ragione, forse sbaglio io a credere che certi processi mentali nonostante siano banali possano essere alla portata di tutti...

RectorSith

Non sono convinto: le auto elettriche non hanno tecnologia, solo batterie che vanno ottimizzate. Su quello VW e.g. sta lavorando molto ma a oggi hanno un'offerta endotermica da supportare e, con il termine del 2035, siamo ancora nella vita media di auto nuove. Si Tesla oggi è più avanti, ma la semplicità dell'approccio elettrico non gli garantisce un vantaggio eterno.

Alex

Troyota non delude mai

RectorSith

Esperienza? Il problema delle elettriche è che non c'è nulla sotto il cofano. Vince che ha le batterie migliore e durano di più. Se oggi le ha Tesla, non vuol dire che le abbia domani anche perché i marchi storici europei stanno investendo e investiranno. Non c'è tutta questa strada da fare.

RectorSith

Eh si grande Crisi VW con tipo 9 milioni vendute

RectorSith

Va bene creare presupposti, ma gli 86.000 dipendenti del gruppo Stellantis li hai oggi - paghiamo la cassa a tutti?

Disqutente

Sei tu che ti sei espresso molto male.

Se uno "deride" VW perchè non è presente in una lista di vendita di automobili di tutti i tipi e tu replichi che è normale perchè vende 10 volte tanto con il termico non c'è senso.

10 volte tanto cosa? e il termico che centra?

Hai iniziato questa replica con "ho detto che" ed hai scritto cose che non erano scritte prima.

Ora si capisce cosa intendevi, ma dovevi scrivere qualcosa tipo: non hanno un modello in lista ma restano comunque il secondo gruppo mondiale per numero di vendite.

accakappa

Il 90% che sceglie Tesla lo fa esclusivamente per le prestazioni e poi viene il resto. Se le Tesla avessero avuto le prestazioni di una endotermica di pari categoria le avrebbero lasciate la... nei magazzini. Ma ha dato la possibilità a chi non si poteva permettersi auto prestazionali, per il relativo costo, di averne una e di fare gli imbecilli ai semafori gareggiando con le sportive più rinomate. Poi di quello che ne facciano dopo averla comprata e se ne sono soddisfatti o no non sono cavoli miei e non mi interessa.

luc tresson

Non solo le comprano, ma se le tengono e si reputano mediamente soddisfatti del prodotto nonostante i centri di assistenza Tesla attualmente facciano abbastanza pena. Una buona fetta di questi inoltre, viene dal mondo delle ICE dei più rinomati marchi premium. Ovviamente sono tutti dei pazzi allucinati che non si rendono conto di quanto stavano meglio prima perché sono stati abbindolati dalla propaganda di Musk su Twitter. Prima o poi però spezzeranno l'incantesimo e sicuramente torneranno da mamma Audi,BMW, Mercedes...

luc tresson

Non solo, dopo che le comprano se le tengono e sono pure mediamente soddisfatti dell’acquisto ma ovviamente sono tutti dei rimbambiti che non sanno cosa è meglio per loro. Tra l’altro una grossa fetta di questi prima compravano l’equivalente termico di modelli premium di marchi storici europei. Ora ovviamente sono in preda ad allucinazioni e pensano di trovarsi bene anche se in realtà guidano evidentemente delle carrette da 2 lire ma non se ne rendono conto…

=METTEK=

ilariovs. Il problema è che come ho già detto molta gente che ha una BEV (non solo Tesla) semplicemente quando sceglie di andare in vacanza lo fa per rilassarsi. Ne consegue che fermarsi a ricaricare per loro non è un problema. Lo diventa se nei periodi di ferie trova sempre le colonnine in autostrada piene (quando non sono bloccate da ICE, altro problema che in altri paesi molto raramente ho riscontrato) e invece di fare i canonici 15/20 min di pausa caffè / bagno / quello che ti pare, gli tocca uscire dall'autostrada per finire magari in un posto senza servizi, oppure attendere 40/60 minuti. Semplicemente l'anno dopo anche se la situazione stalli migliora non sceglierà L'italia come luogo per le sue ferie. Il settore del turismo già soffre di suo se aggiungiamo pure questo beh...

Disqutente

Cosa non ti è chiaro del fatto che un utente ha parlato dei problemi dell'Italia ed io gli ho risposto sui problemi dell'Italia?
Perchè si dovrebbe rispondere sulla realtà europea a proposito di un problema italiano?

Chiaro è che non si capisce nulla di ciò che stai dicendo in quanto non se ne vede nè il capo nè la coda.
Ad esempio: turisti europei affollano il Nord Italia oppure la discesa è imboccata? Scegline una perchè non stanno in piedi entrambe...

ilariovs

Ripeto rileggiti il post e credo che tutto sarà chiaro.

Il fatto o meno che in Italia le BEV siano al 3% NON é fondamentale perché l'Italia non é autarchica. Accende la luce grazie a due gasdotti se no era albuio.

E siccome svizzeri austriaci, francesi tedeschi belgi, olandesi AFFOLLANO il nord Italia ed a casa loro le BEV stanno al 15/16/17% e la quoata sale, chi vuole che continuino a spendere 200/300€ a notte in albergo devi fargli trovare alberghi e strutture attrezzate di colonnine di ricarica e autostrade coperte da rete DC fast oppure andranno dove le trovano che tanto di gente pronta ad accoglierli ed a prendersi I loro soldi é piena l'Europa.
Poi se vogliamo dare una botta pure al turismo. Ormai la discesa é imboccata

accakappa

Musk è un markettaro, un gran venditore spesso di fumo (vedi tra lunga lista la guida autonoma) il che lo rende anche un gran ciarlatano. E' impensabile che una azienda di auto ci metta 5 anni per ogni auto che decide di progettare e produrre, come è impensabile che prenda per il cxxo i suoi clienti facendo il padre padrone. Quindi il fesso non è lui ma i caproni psico comandati che mantengono Tesla comprando le sue auto.

Mefistofele

E se avete problemi di comprendonio mica è colpa mia. Ho detto che non è nella top ten perché non ha un particolare modello di tendenza ma vende 10 volte le auto di quella classifica. Lo capisci così? https://uploads.disquscdn.c...

luc tresson

Le mie considerazioni sono basate su ciò che dicono gli esperti del mondo automotive sui costi di produzione di auto in giro per il mondo (Munro ed altri). Di quello che dice o promette Tesla non me ne può fregare di meno, mi basta sapere che è in continua crescita e che guadagna molto su ogni auto che vende e che non ha debiti o meglio li ha ( 5 miliardi ) ma che se volesse li potrebbe saldare anche domani con la liquidità che ha in cassa, tuttavia se domani fallisse vivrei bene lo stesso. Per finire se Musk è un fesso come CEO gli altri possono andare direttamente a sotterrarsi considerando i conti delle aziende che gestiscono (ricavi /debiti)

accakappa

Innanzi tutto tu non conosci, come me del resto, nessuna cifra e cosa c'è dietro a quell'accordo quindi le tue sono considerazioni sono uguali all'aria fritta.
Inoltre considerando quello che Tesla ha promesso da anni e deve ancora costruire, nuove fabbriche incluse, e commercializzare come la fatidica auto economica per tutti, solo un grandissimo fesso di amministratore delegato ribasserebbe un prodotto che "si vende da solo" e ha un'alta domanda rinunciando alti margini per poi essere reinvestiti in quei progetti. Quindi non me la venire a raccontare, come delineato da molti economisti il Divino ha ribassato i prezzi per mascherare un calo della domanda. Ma che cavolo pensi che Tesla sia una ONLUS che se guadagna troppo redistribuisce i soldi alla gente facendo sconti ? Ma per piacere va...

luc tresson

Se vendo una model 3 a prezzo ribassato e guadagno 10k netto ad auto venduta, tenendo alti i volumi in un momento di calo della domanda, sono scemo. Se vendo una Bz3 al prezzo di costo non guadagnando nulla (anzi probabilmente vendendo sottocosto) invece sono furbissimo.

Disqutente

Ahhh.. l'ingerenza del governo cinese sulla sua economia è limitata alle start-up. Avevo notizie differenti ma ovviamente dobbiamo credere a te.

Infatti il problema è questo.
Il problema che tutti sperano di arrivare al potere e una volta arrivati non vogliono condividerlo con altri.
Noi dobbiamo lottare affinché questo non accada.
Campanilismo non Sovranismo, anche perchè l'Italia e l'europa non può permetterselo, pena sarebbe di essere smembrata e comprata dall'oriente e medio-oriente.

orsidoc

Come sempre se ci sono i soldi nessuno prenderebbe auto vecchie diesel quando le elettriche sono migliori in tutto.

Signor Rossi

Il governo cinese sta sostenendo delle start-up che hanno iniziato da poco a produrre veicoli elettrici ... Toyota produce vetture dal lontano 1937 ed ha tuttora bisogno di essere sostenuta, oltre al fatto che non sono capaci di produrre dei banali veicoli elettrici e gli tocca affidarsi ad aziende cinesi.

Non ci sono più i samurai di una volta, che piuttosto d’affrontare la vergogna della disfatta sceglievano una morte dignitosa.

Maury "Kinder"

Sì avevo letto che perdeva le ruote in strada, ma tutti questi mesi e non aver risolto nulla per un colosso fà molto ridere...secondo me aveva molti altri problemi non detti...

Disqutente

In effetti in Cina gli aiuti di stato sono totalmente banditi...

accakappa

Infatti tutti i costi di progettazione, produzione e vendita sono a carico suo e il fatto che da tempo sta abbassando i prezzi pur di mantenere alta la produzione non è molto furbo. Alla fine è quello che ti rimane in tasca l'importante non i soldi che fai muovere. Quindi Toyota spende il 50% e ricava il 50%... se fai lavorare i neuroni scoprirai che è la stessa cosa... con il 50% di sbattimento e di esposizione in meno... Chiamali fessi...

accakappa

Evidentemente hai un piccolo problema di comprendonio. Non era un problema di guadagno di per se, ne vendevano poche per farlo. Secondo alcune fonti di marketing locale le Jeep per i cinesi sono superate, antiquate... C'è di meglio... Se pensi che i Giapponesi siano fessi di rimanere in un mercato pur rimettendoci allora... ciao...

luc tresson

Sulle auto prodotte in Cina Tesla ha un margine considerevole senza dover dividere i ricavi con nessuno. I margini delle Bz3 (che è un'auto più che buona auto) vendute sotto i 25000 dollari sono inesistenti.

Auto

Hyundai IONIQ 5 e Nissan Towstar: due elettriche, un mese senza ricaricare a casa

Auto

Hyundai IONIQ 6: prova su strada. Ottimi consumi e tanto spazio | Video

Accessori

Recensione 70Mai Omni: la Dash Cam a 360° con ADAS ci è piaciuta! | Video

HDBlog.it

USA e Europa compatte contro la Cina, mai visto un Bing così | HDrewind 10