smart #1 si vende online, ma il punto fisico resta importante. Quando arriva in Italia?

15 Marzo 2023 14

Si chiama smart shop-in-shop ed è il nuovo punto di contatto tra digitale e reale per le vendite di smart #1 e di tutti i modelli elettrici che seguiranno. A Brescia è stato inaugurato il primo punto vendita, ma saranno in totale 31 in Italia gli shop-in-shop dove si potrà vedere la nuova vettura, in arrivo nel corso del 2023, e dove si potrà parlare con gli agenti per qualsiasi consulenza.

Gli shop-in-shop smart saranno posizionati all'interno delle concessionarie Mercedes e serviranno ad incrociare le esigenze di contatto con il prodotto che potrebbero verificarsi durante il processo di acquisto digitale.

Se, da un lato, smart ha abbracciato completamente la digitalizzazione ed è possibile acquistare online smart #1, dall'altro i primi risultati di questo processo (già avviato in Germania ad esempio) hanno dimostrato che l'80% di chi acquista vuole comunque, ad un certo punto del processo, recarsi in concessionaria per toccare con mano la vettura e/o effettuare un test drive. La presenza fisica, inoltre, resta anche requisito necessario per le eventuali operazioni di permuta e per la consegna finale dell'auto.

Il "marketplace" non diventa solo il luogo dove fare il preordine o l'ordine della vettura, ma segue poi tutta la vita dell'auto stessa per la parte di accessori o per i servizi. Tra questi citiamo ad esempio l'estensione di garanzia, acquistabile con un click, oppure la wallbox per la ricarica domestica proposta dal partner di smart (ABB).


Durante l'evento di inaugurazione di questa nuova formula che taglia dal processo di acquisto tutto quello che può essere fatto comodamente a casa, burocrazia e contratti inclusi, è stata inoltre confermata la partnership tra smart e Mercedes che prosegue su due fronti.

Il primo è quello legato alla "vecchia" smart ForTwo, in produzione fino al 2024 e di competenza di Mercedes. Il secondo riguarda l'assistenza per i clienti delle nuove smart, dalla #1 in poi.

Nonostante il marchio frutto della joint venture con l'Oriente (l'auto viene prodotta in Cina) sia relativamente giovane, infatti, smart può contare sull'esperienza nell'elettrico acquisita dalla rete Mercedes, oltre che approfittare di tutto l'impianto relativo ad officine, assistenza tecnica e logistica dei ricambi del gruppo tedesco.

La formazione è già iniziata e a breve partirà un processo specifico dedicato alla smart #1, così da istruire tutta la rete sulle tematiche strettamente correlate a questo modello e garantire la professionalità e la sicurezza durante le operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Proprio in tema di manutenzione, smart #1 include tutti i tagliandi e i ricambi, anche i consumabili come le spazzole dei tergicristalli, per i primi tre anni dopo l'acquisto. In tal modo, il costo di utilizzo si va ad azzerare ed è chiaro fin dall'inizio, assicurando quindi agli utenti l'assenza di spese nel periodo sopracitato. La garanzia poi aggiunge ai 3 anni "total body" gli 8 anni per tutta la parte elettrica.

L'altro vantaggio della creazione di un'esperienza di acquisto digitale e unica in tutta Italia è quella dei prezzi: smart #1 sarà disponibile ovunque con lo stesso prezzo nel nostro Paese, a vantaggio della trasparenza. Le promozioni, poi, saranno applicate simultaneamente su tutta la rete e saranno subito visibili online.


L'evento di annuncio, poi, è stata occasione per incontrare i responsabili vendita e delle associazioni di concessionarie smart in Italia ed Europa. Immancabili, quindi, le domande sui motivi del posticipo dato che l'uscita di smart #1 era inizialmente prevista per questa primavera.

Il motivo dei ritardi riguarda da una parte l'assenza di produzione nel corso del 2022, causata dalle ormai note problematiche sui semiconduttori e dai ripetuti lockdown in Cina che hanno reso inagibili gli impianti di produzione. Questi problemi, ora, sono stati risolti: a febbraio la produzione è andata a regime e sta continuando anche a marzo.

Risolti i problemi "tecnici", però, c'è da fronteggiare quelli relativi ai numeri: smart #1 sta riscontrando un ottimo successo in Cina, ed è per questo che si è scelto di slittare di qualche mese con il lancio, anche per evitare problematiche come quelle della Germania (dove è già stata venduta). I tedeschi hanno infatti raccolto 1.500 ordini circa, ma solo la metà di questi hanno visto tempi di consegna celeri, e gli altri titolari si sono ritrovati ad attendere.

Ora che la produzione è a regime, però, smart può procedere con il suo piano iniziale che prevede una logistica che legge la configurazione dell'utente e attinge, nell'ordine, dal magazzino italiano, da quello europeo o dalle unità in viaggio, arrivando in quest'ultimo caso ad un tempo di attesa massimo di 90 giorni. L'estate del 2023 è quindi confermata come la nuova data di uscita: oggi si può iniziare ad effettuare il preordine (rimborsabile) e questo garantirà un posto privilegiato nella coda. Al momento dell'apertura estiva degli ordini, si potrà ufficializzare l'acquisto e la configurazione, attendendo poi la consegna.


14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Chicco Bentivoglio

Tesla in Italia farà un fatturato da paura con model 3 rwd

Firebrand81

La nuova Smart #3, la sua versione berlina, mi sembra con una linea più gradevole.

Firebrand81

Tranquillo, l'anno prossimo l'attuale Fortwo uscirà di produzione e sarà sostituita dalla nuovissima Smart #2, che pur non essendo ancora stata presentata ufficialmente (lo sarà nei prossimi mesi) avrà sicuramente caratteristiche tecniche migliori. Assumo almeno 300km di autonomia. Sul prezzo non saprei dirti, presto lo scopriremo. Per certo, a differenza dell'attuale, sarà prodotta in uno stabilimento Geely in Cina, a differenza dell'attuale, per cui mi aspetto che costerà meno da produrre.

Ing

Ma non è possibile leggere questi articoli... Ma basta! Era tra le city car più ambite e da quando è passata all'elettrico non ne hanno più venduto. E chissà per quale motivo... 30.000 euro per 120km di autonomia... Cioè col monopattino elettrico di mio figlio da 500 euro faccio quasi gli stessi km. Ovvio che vendono online... Quasi tutte le concessionarie smart hanno chiuso perché non vendono più.....

Federico

Il difficile sarà venderla. Online o non online

R4gerino

E dovrebbe essere normale?

Dark Entries

E' segmento C essendo lunga 4.270 mm. Comunque ha lo stesso prezzo di un'auto simile a benzina, come la Toyota Corolla Cross

R4gerino

E niente, 40k per una segmento B rialzata.

mi pare di aver letto
consumi dichiarati tra i 18 e i 21 kWh/100 km.
Batteria da 66 kw
costo a partire da 40.500

asteroide pensaci tu.......

Davide Sollazzi

Esagerato...

Davide Sollazzi

Io intanto faccio il preordine.

Luis

sono quasi riusciti a rendere belle le citroen

Mr. G/Blocked:45/Mac+Android

È quello il vero motivo della vendita online

Melon Fax

Cosi dal vivo mi convinco che fa ancora più ribrezzo che in foto

Accessori

Recensione 70Mai Omni: la Dash Cam a 360° con ADAS ci è piaciuta! | Video

HDBlog.it

USA e Europa compatte contro la Cina, mai visto un Bing così | HDrewind 10

HDBlog.it

Al MWC innovano i vecchi, Xiaomi uragano su Barcellona | HDrewind 9

HDBlog.it

L'AI spaventa e affascina, l'Italia litiga con la tecnologia | HDrewind 8