MG4 Electric arriva in Italia: prima presa di contatto della nuova elettrica

22 Ottobre 2022 172

MG Motor Italy fa sul serio in Italia e punta a ritagliarsi nei prossimi anni un importante spazio all'interno del mercato automotive. In meno di due anni dal debutto del marchio di proprietà di SAIC Motor nel nostro Paese, le previsioni per il 2022 parlano di 7.000 auto vendute (circa 1.000 nel 2021). E per i prossimi anni gli obiettivi sono ancora più ambiziosi. Nel 2023, infatti, si punta ad un market share complessivo dell'1,5%.

Nel 2024, anno del centenario di MG, si intende arrivare ad un market share del 3%. Per raggiungere questi traguardi, MG in Italia farà leva su di una gamma sempre più completa che include pure diversi modelli 100% elettrici. In particolare, la casa automobilistica scommette sul successo della MG4 Electric che punta a "diventare l'elettrica di tutti" grazie ad un prezzo davvero interessante per il segmento delle vetture a batteria, visto che parte da 29.990 euro. Modello che, adesso, sta arrivando presso tutti gli MG Store italiani.

Proprio in vista del debutto italiano della MG4 Electric, abbiamo avuto modo di vederla da vicino e di effettuare una prima brevissima presa di contatto.

PREZZI

Per una volta partiamo subito dai prezzi per capire meglio la struttura dell'offerta di questa vettura elettrica che potrebbe andare ad impensierire molte case automobilistiche.

La gamma della nuova MG4 Electric è strutturata in maniera molto semplice. Abbiamo le versioni Standard, Comfort e Luxury. Le complete specifiche tecniche le vedremo successivamente. Tuttavia, adesso è sufficiente sapere che il modello Standard dispone di un motore da 125 kW (170 CV) alimentato da una batteria da 51 kWh in grado di garantire una percorrenza fino a 350 km secondo il ciclo WLTP.

Le versioni Comfort e Luxury adottano, entrambe, un propulsore da 150 kW (204 CV) alimentato da una batteria da 64 kWh per una percorrenza fino a 450 km (WLTP). Sin dalla versione base troviamo un'ampia dotazione di sistemi ADAS. I prezzi?

  • MG4 Electric Standard: da 29.990 euro
  • MG4 Electric Comfort: da 33.990 euro
  • MG4 Electric Luxury: da 35.990 euro

Non ci sono particolari accessori da aggiungere. La personalizzazione per ogni allestimento è minima. Da questi prezzi, ricordiamo, va detratto l'Ecobonus di 3.000 o 5.000 euro se si possiede un'auto da rottamare. Inoltre, MG aggiunge ulteriori 1.000 euro che diventano 2.000 euro in caso di rottamazione e di finanziamento.

Dunque, volendo acquistare il modello Standard, usufruendo di tutti i bonus (con finanziamento), il prezzo della MG4 Electric scende a 22.990 euro.

Il finanziamento Santander prevede una rata da 119 euro al mese per 36 mesi o fino a 30.000 km. Anticipo di 6.280 euro. Rata finale 15.895 euro. TAN 5,97% (tasso fisso) – TAEG 7,55% (tasso fisso).

DESIGN ED INTERNI

MG4 Electric misura 4.287 mm lunghezza x 2.060 mm larghezza x 1.504 mm altezza, con un passo di 2.705 mm. Si tratta di misure molto simili a quelle della Volkswagen ID.3. Il bagagliaio dispone di una capacità che varia da 350 litri a 1.117 litri con i sedili posteriori abbattuti. La massa a vuoto è di 1.655/1.685 kg a seconda del modello scelto. La distribuzione dei pesi è 50:50.

La vettura poggia sulla nuova piattaforma MSP (Modular Scalable Platform) sviluppata da SAIC Motor, pensata appositamente per le auto elettriche. La batteria è stata ribattezzata "ONE PACK". Grazie alla scelta di posizionare le celle orizzontalmente, è stato possibile realizzare un accumulatore compatto, con un'altezza di appena 110 mm. La batteria è strutturale e le celle sono realizzate da CATL.

Il design lo conosciamo visto che la vettura è stata presentata da tempo ma va ricordato il lavoro fatto dai tecnici per arrivare ad ottimizzare il più possibile l'aerodinamica, con l'obiettivo di ridurre i consumi e aumentare l'autonomia. Il Cx varia da 0,27 e 0,287, grazie alla configurazione delle prese d’aria poste sul frontale. Quando è minore la necessità di raffreddamento dell’aria, la bocchetta viene chiusa migliorando così le prestazioni aerodinamiche e l’autonomia.

I cerchi in lega sono da 17 pollici. Di serie troviamo pneumatici Continental a bassa resistenza al rotolamento da 215/55 R17. MG4 Electric sarà disponibile nelle seguenti opzioni di colore carrozzeria: Pebble Black, Dover White, Medal Silver, Andes Grey, Diamond Red, Brighton Blue e Fizzy Orange.

Parlando dell'abitacolo, MG ha scelto uno stile minimalista. La maggior parte delle funzionalità dell'auto si gestiscono attraverso il sistema infotainment. Parlando proprio di tecnologia, troviamo dietro al volante uno schermo da 7 pollici per la strumentazione digitale e, al centro della plancia, un display touch da 10,25 per l'infotainment vero e proprio. Ovviamente non mancano i supporti ad Apple CarPlay e Android Auto. Nella versione più accessoriata è presente pure la ricarica wireless per gli smartphone.

MOTORI E PRESTAZIONI

Dopo aver accennato all'inizio le specifiche della vetture, scopriamole, adesso, più nel dettaglio. MG4 Electric Standard è dotata di una batteria da 51 kWh (litio-ferro fosfato) e un motore elettrico posteriore da 125 kW (170 CV) con 250 Nm di coppia. Questa configurazione consente all’auto un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi, una velocità massima di 160 km/h e un’autonomia fino a 350 km nel ciclo WLTP.

In corrente continua, l'accumulatore può essere ricaricato fino ad una potenza massima di 117 kW. In corrente alternata, invece, fino a 6,6 kW. Sugli allestimenti Comfort e Luxury è offerta la batteria da 64 kWh (nichel cobalto manganese) e un motore elettrico posteriore da 150 kW (204 CV) con 250 Nm di coppia. La velocità massima è sempre di 160 km/h e per lo 0-100 km/h servono 7,9 secondi. Autonomia massima è di 450 km (435 km la Luxury). In corrente continua, la batteria ricarica fino a 135 kW di potenza. In corrente alternata fino a 11 kW. La trazione è posteriore.


In futuro, forse verso l'estate del prossimo anno, arriverà una variante più sportiva con doppio motore e batteria da 77 kWh. Da evidenziare che la batteria del veicolo può anche fungere da "powerbank mobile" grazie alla funzione "Vehicle-to-load", fornendo energia a dispositivi esterni come eBike, smartphone e computer con un cavo adattatore.

Per la sua vettura, MG Motor utilizza un assale anteriore MacPherson e sospensioni indipendenti a cinque bracci per l'assale posteriore. Parlando di sicurezza, la MG4 Electric può contare sul pacchetto MG Pilot. Oltre al Front Collision Warning (FCW) e all’Automatic Emergency Braking (AEB), tutte le versioni sono dotate di serie, tra le altre cose, di Adaptive Cruise Control (ACC), Traffic Jam Assistance (TJA), Lane Departure Warning (LDW) e Lane Keeping Assistance (LKA). La garanzia della vettura è di 7 anni.

PRIMA PRESA DI CONTATTO

Ci sarà sicuramente modo di poterla provare più a lungo in futuro per saggiarne meglio le caratteristiche. L'abitacolo è spazioso, merito della piattaforma dedicata alle auto elettriche. Io supero i 180 cm e non ha mai avuto alcun problema di spazio, sia davanti e sia dietro. Va detto, prima di proseguire, che ho provato il modello Luxury. Trovare la giusta posizione di guida grazie al sedili a regolazione elettrica è stata davvero questione di pochi secondi.

Anche con il sedile anteriore configurato per le mie misure, dietro avevo tranquillamente spazio per le gambe. Nessun problema nemmeno per la testa. Insomma, un abitacolo a misura anche per chi ha uno o due figli e ha bisogno di un certo spazio. Considerando la fascia di prezzo, la qualità complessiva è buona. Le plastiche, per lo più rigide, sono comunque ben assemblate. Parliamo un attimo di tecnologia.

Lo schermo della strumentazione digitale non è enorme visti i suoi 7 pollici ma quanto visualizzato si vede sempre bene anche con la luce diretta del Sole. Le informazioni che vengono mostrate sono davvero molte. C'è anche una piccola chicca che ricorda un po' le Tesla. Infatti, durante la marcia vengono visualizzati gli ostacoli che l'auto rileva su strada (macchine e camion). Funzionalità che sembra funzionare anche bene, almeno nei pochi chilometri in cui ho guidato l'auto.


Passando all'infotainment, l'interfaccia è chiara e semplice da utilizzare. Non ci sono menu nascosti o opzioni difficili da trovare. I menu non sono velocissimi da scorrere e bisogna un po' insistere con il dito, ma nulla di problematico. Da segnalare anche un piccolo problema con il navigatore (strada sbagliata). In ogni caso, mi è stato detto che a breve dovrebbero essere rilasciati alcuni aggiornamenti che andranno ad affinare la gestione software della vettura.

Come va su strada? I circa 28 km di questo rapidissimo test drive, percorsi in buona parte sulla tangenziale di Milano, non sono stati l'ideale per capire bene la dinamica di guida della vettura. Comunque, in questo breve percorso, la MG4 Electric si è fatta condurre con piacere. Per i miei gusti l'assetto è un pelo troppo morbido ma questa scelta ha permesso all'auto di poter digerire senza problemi dossi e le asperità della strada. Ho apprezzato particolarmente la modalità Sport (Snow, Eco, Standard, Sport e Individual quelle a disposizione) che oltre a rendere la vettura più reattiva alla pressione dell'acceleratore, permetteva di avere uno sterzo più preciso.

Le prestazioni dichiarate ci sono tutte e la potenza e la coppia subito disponibili permettono accelerazioni rapide e di effettuare agilmente i sorpassi. La frenata rigenerativa si può configurare su più livelli. Pur avendo impostato quello massimo, avrei preferito ancora qualcosa di più. Non siamo ai livelli di una vera guida "one pedal".

Una prova su strada più lunga ed approfondita permetterà di capire meglio la vettura e di provare i sistemi ADAS che attraverso gli aggiornamenti software citati in precedenza, riceveranno, presto, un affinamento nel loro funzionamento.

CONSUMI

I pochi km percorsi, il tipo di tragitto e la guida volutamente "smaliziata" per testare l'accelerazione non hanno permesso una valutazione precisa ed affidabile dei consumi. Comunque, solo a fini statistici, sono stati percorsi 28,3 km con un consumo medio di 18,8 kWh.


172

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Paolo C.

Ancora una volta sei autorefenziale, somaro.

Claudio M.

Sto parlando dei commenti sotto degli utonti.

Dark Entries

Auto molto interessante, ma con alcune criticità.
La versione Standard Range che è la migliore lato batteria, perché l'unica che monta il tipo LFP (ricaricabile sempre al 100%, durata 3 volte superiore alle altre, ecc.), esiste solo nella versione con optional minimi, quindi no telecamera 360 gradi, no pompa di calore, no riscaldamento sedili, carica in AC di soli 6,6 kW

=METTEK=

Già... dicevano lo stesso dei primi marchi cinesi di smartphone... poi Nokia è morta (almeno come produttore di cellulari)....

Paolo C.

Stai parlando in plurale maiestatis pezzo di somaro?

Claudio M.

quanto si vede che di motori, auto e prestazioni in genere non ne sapete una beata fava...

Paolo C.

Voglio vedere quale europeo a parità di prezzo si compra una Luxury car di un brand cinese. I cinesi e gli indiani si stanno comprando brand premium ma di fatto li stanno demolendo. Volvo, Smart, Lotus sono esempi della cinesaggine marcia.

=METTEK=

AHAHAH come se i cinesi non producono auto di lusso, per non parlare che se continuiamo di questo passo di aziende europee non ce ne saranno più.

Paolo C.

E cosa te ne fai dello 0-160? fai i dragster race su strada?

Claudio M.

cosa te ne fai della velocità massima? uno 0-160 e sempre più rapido di una panda.

Paolo C.

Le auto premium mica le comprano i poveri impiccati che non hanno un euro. I benestanti e le aziende che comprano BMW, Audi, Mercedes ci saranno sempre, anzi ce ne saranno di più.

=METTEK=

Cosa centra? Se in molti inizieranno ad acquistare cinese lo troverai anche nel usato e a prezzo più baso dell'usato locale. Il problema sono i produttori europei che devono svegliarsi fuori e in fretta!

Paolo C.

Io a prescindere non compro auto nuove. Prendo auto usate premium con almeno 7-8 anni e le tengo 5-6 anni. Le pago 1/3 del valore nuovo e ci perdo poco.

=METTEK=

Sarà anche m3rd4... ma visto che qui tutti frignano perché le auto sono troppo care tu sarai uno dei pochissimi a non farlo se continuiamo di questo passo.

Paolo C.

Basta salirci su sti bidoni china per capire che nel 2002 ci sono ancora.

Vash 3rr0r

posa il fiasco, siamo nel 2022, non nel 2002. ti sei perso 20 anni del settore automotive, torna al presente.

Paolo C.

Appunto. Quindi tanto vale produrre solo Panda.

guybrush

quando chi va oltre i limiti di velocità verrà prelevato e rimosso dal traffico regolare potremo dire di essere in un paese più civile.
escludendo i casi quasi inestenti di chi va in pista o in germania nessuno dovrebbe porsi problemi una volta che la sua auto raggiunge i 130km/h

Paolo C.

Posa il fiasco. Gli asiatici producono ma non hanno il know how di nulla. La guerra in Ucraina lo dimostra ampiamente. Se in occidente chiudono i rubinetti i cinesi si trovano a zappare la terra.

Paolo C.

Compratela tu la m3rd4 cinese.

Paolo C.
=METTEK=

Un po' come lo erano le Dacia o le Skoda. I tempi cambiano e i cinesi sanno adattarsi meglio dei nostri produttori. Non a caso i marchi che arrivano in Europa portano anche determinati standard di qualità che non si discostano molto dalle vetture europee. Questi discorsi sono gli stessi che si facevano sulle giapponesi tempo addietro.

MatitaNera

Tantissimi e di scarsa qualità. Ottima osservazione.

MorrisMo

Interessante, si, molto interessante. I Cinesi sono anni avanti a noi europei annebbiati per anni dal Diesengate.... Attenzione solo all'autonomia se hai da fare un viaggetto....le colonnine veloci sono poche e le lente tante.... se poi le poche veloci sono occupate .... adios .... io ho Tesla a noleggio, sono sempre tranquillo, i superCharger Tesla ce ne sono sempre più, e con almeno 6/8 stalli fino a 18/20 (Vicenza, Arese...)... non rischi di arrivare e non trovare posto di ricarica. Questa è la vera tranquillità elettrica di Tesla... ciao !

Vash 3rr0r

Ahahah! Meglio avere questi di problemi, che aspettare mesi

Maverick

Mi hanno chiamato ora: consegna domani.
Per me é un problema,non ho ancora colonnina e altre cose che mi sarebbero servite

T. P.

rivisto:
26.459 euro se non no sbagliato i calcoli...
prezzo incluso il finanziamento con tutti i bonus indicati!
se non ho commesso errori! :)

T. P.

26.459 euro se non no sbagliato i calcoli...
prezzo incluso il finanziamento con tutti i bonus indicati!
se non ho commesso errori! :)

Ray

Io l'ho vista dal vivo ed è davvero carina! A 15.000 è un affare, a 30.000 una follia. La linea in foto non rende!

=METTEK=

Guarda i marchi cinesi quanti sono. Tantissimi e ci sono da ben prima dell'avvento delle BEV. Queste sono scuse per nascondere l'incompetenza del industria europea.

Luigi722

Hai fatto benissimo a questo prezzo è un affare. Peccato che hai dato soldi agli operai di Shangai e non a quelli di Melfi ma non è colpa tua sono i nostri grandi decisori che in virtù di un principio hanno fatto male i calcoli

Vash 3rr0r

la differenza la fa sostanzialmente la disponibilità economica di partenza e l'esigenza personale: un conto è pagare max 5 anni di rate e poi possedere un veicolo su cui, se si fanno meno di 35k km annui, hai solo la manutenzione ordinaria da pagare e quindi spendi poco per molti anni a venire; l'altra scelta ti lega a pagare sempre una cifra più elevata e se non c'è una reale usura di quel veicolo entro i 3anni ( parliamo di 45k km annui in sù) non ha alcun senso di essere scelto: è uno specchietto per allodole.

Vash 3rr0r

chi ha reso possibile un procedimento finanziario nato per le aziende ( che hanno determinate dinamiche economiche/produttive) ai privati è il diavolo in persona. merita di stare affianco a Gordon gekko.

Vash 3rr0r

Ovviamente. Se ti vendo una vettura intera, tu sei a posto per almeno 12 anni ( media italiana) e quasi 9 media europea e loro ci guadagno una sola volta. Se ti convinco a scegliere un servizio ti farò pagare per tutta la vita e ti produco 4 vetture anzichè 1, nell'arco di quei 12 anni.

Vash 3rr0r

interni migliori assolutamente no: paghi per quel che vale. Ci sono tante plastiche dure e scelte eccessivamente al risparmio ( vedi luci interne ancora alogene e gialline o alette parasole) non c'è una sola maniglia a cui aggrapparsi ( non è indispensabile, ma intanto mancano) Bisogna dire che MG è stata molto intelligente a bilanciare qualità/ prezzo senza rinunciare alla dotazione che la rende una vera prima auto ( cosa che una Dacia Logan non è, ad esempio) al contrario delle case europee che continuano a concentrarsi sull' esperienza utente ( e così facendo hanno fatto lievitare i prezzi di un buon 30% su tutte le fasce) loro si sono concentrati su cosa serva all' utilizzatore finale.

Maverick

Quella c'è. L'importante é non sforare i 9 mesi, se no perderei l'incentivo statale

Vash 3rr0r

l'idea di presentarla col colore arancione accesso è stato un' errore, almeno qua in Europa. Abbiamo gusti diversi e ci piacciono proporzioni diverse delle vetture. una scelta chiaramente fatta per farla notare, più che per esaltarla. Personalmente non mi piace in nulla, ma per dotazione/ prezzo è sicuramente l'elettrica da acquistare in questo momento senza neanche vederla o provarla: Se devi cambiare auto e vuoi una elettrica vai in MG e firmi il contratto, punto.

Vash 3rr0r

sono d'accordo: tolgo ancora di più personalizzazione alla vettura. è come se alle Alfa Romeo togli il Cannocchiale o alla Porsche i cerchi concentrici, si perde praticamente tutto il fascino. Anche in questo ormai si stanno avvicinando alla standardizzazione degli smartphone: tutti uguali.

Vash 3rr0r

infatti quello che mi preoccupa è quando te la consegnano: secondo me fai in tempo a mettere da parte la somma necessaria per il saldo!

Vash 3rr0r

Ma era ovvio che nel momento in cui le auto avrebbero smesso di essere tali e sarebbero diventate dei giocattoli, i cinesi avrebbero preso anche questo mercato. L'essenza stessa dell' automobilismo è nel motore endotermico che è meccanico: progettare e costruire è una qualità dove gli occidentali primeggiano. Ma se l'auto viene costruita con gli stessi pezzi un computer, compreso il motore, allora è inevitabile che il know-how sia ad Oriente. dal 2035 tanti marchi cadranno o resteranno dei badge senza neanche una personalizzazione specifica.

=METTEK=

Eh Eh i cinesi sono arrivati. Addio industria automobilistica europea. E questo vale soprattutto per i fedelissimi delle ICE. Al massimo potrete sempre acquistare una Lada e importarla... sempre che il pazzo decida di piantarla di giocare a Risiko.

=METTEK=

Sembra uno scherzo ma non poi cosi tanto...

Cpt. Obvious

Con uno stipendio di 1500€, 20000€ di auto sono inarrivabili.
A meno di non voler pagare rate persino dopo aver rottamato l'auto per vecchiaia.

Cpt. Obvious

Dopo aver passato le feste con una nonna calabrese

Cpt. Obvious

Dipende, se ti serve più di una utilitaria, meglio questa, nonostante non sia esattamente una bellezza

Chester000

dal balcone dove vivevo...

Fabian Mas

Guarda, da possessore che non è di parte, posso arrivare come giudizio al carina e mi va benissimo. C'è sicuramente di meglio e di peggio, questa mi da l idea di nascere da una diversa idea e e diverso target. Poi ribadisco.. soddisfattissimo al momento. era solo per dire che non è un auto in cui l estetica potrebbe fermarmi o convincermi sull acquisto.

Deepak Murthy

La ZS è molto carina. Questa sembra disegnata da Ufo Robot

Maverick

Aspetto di vederla dal vivo, domenica la concessionaria era chiusa. Mi piace il davanti, dietro é molto particolare e va valutata dal vivo
É la 2a auto, per la lady: va bene così. A quella cifra non ci compri nulla, mia suocera ha pagato in primavera la lancia Y hybrid sui 17 scarsi, ma parliamo di segmenti e dotazioni molto inferiori

Maverick

La Born bella ma siamo su tutt'altra fascia di prezzo (non credo rientri nemmeno negli incentivi statali). Il venditore mi diceva che il sistema dava febbraio come consegna,ma MG è sempre in ritardo

HDBlog.it

Libero e Virgilio giorni di fuoco, davvero gli S23 non sono già ufficiali? | HDrewind 50

Auto

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Auto

Cupra Born eBoost 231 CV: è lei l'elettrica più bella del reame VAG? Prova e video

Auto

Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-in Hybrid: le differenze spiegate bene!