Mazda3 2021: che sprint la Sedan col Mild-hybrid Skyactiv-G. I consumi

30 Ottobre 2021 49

Abbiamo provato Mazda3 Sedan (la berlina col codino sia elegante che sportivo, per intenderci) dotata del motore Mild-hybrid Skyactiv-G e lo dico subito. Mi è piaciuta. Promossa nelle sue varie sfaccettature, nella prova su strada come nei consumi. Leggiamo insieme come si è comportata.

ESTETICA E DESIGN

Esteticamente la berlina giapponese ha stile da vendere. E' un’auto con una personalità originale e tutta sua, che ben si distingue dalla sorella hatchback soprattutto in coda. Ecco, partiamo proprio dalla coda che mostra un codino niente male, impreziosito dalla sua sommità in rilievo e che fa il verso di uno spoiler. Il lato-b è ben sagomato e si raccorda col resto del corpo, sinuoso e scevro di nervature.

E poi quei due terminali di scarico li sotto. Così, in bella vista, non sono niente male. Il lato disegna un abitacolo che si sposta maggiormente verso il retro della vettura, a tutto vantaggio della sensazione di eleganza e sportività, lasciando cosi il palcoscenico a un lungo cofano che sovrasta il viso.


La calandra si compone di due affilatissimi fari LED, leggermente incastonati, che donano a loro un piglio più incattivito. Sotto, ecco la grande griglia a listelli fini del radiatore, contornata da una lama cromata che tocca entrambi gli occhi. Ancor più sotto? Un accenno di splitter con altre feritoie, ma i pulitori dei flussi più estremi sono finti. Insomma, un'estetica elegante e affusolata, ricercata, che durante la mia prova ha suscitato qualche sguardo incuriosito.


INTERNI E ABITACOLO

L'abitacolo è premium e curato. Il design interno è azzeccato. Non lascia spazio a troppi ghirigori o orpelli estetici elaborati, la scelta minimale è sempre azzeccata ma bisogna dire che incomincia a sentire un certo bisogno di svecchiamento, almeno secondo il mio gusto personale.

Ecco allora un volante di grandi dimensioni ma elegante, con sulle razze i comandi fisici per settare al meglio i menu del quadro strumenti, per gestire il Cruise Control Adattivo, il mantenitore di corsia o per gestire al meglio i menu dell'infotainment dedicati alla musica e al telefono.

La plancia è ricoperta da materiale morbido al tatto. La stessa copertura soffice si trova sia sulle portiere sia presso il tunnel centrale. Permangono i tasti fisici per comandare il condizionatore bi-zona (di serie) al centro della plancia ed è fisica anche la rotellona tra i sedili che permette di comandare il sistema di infotainment, racchiuso nello schermo da 8.8" pollici.

Esatto, uno schermo non touch. A dire la verità non mi convince l'idea di non usare un pannello touch nel 2021 per il sistema di infotainment. Certo, si evitano le antiestetiche ditate ma l'usabilità, almeno all'inizio, non è ottimale. C'è da dire anche che bastano pochi minuti di utilizzo della rotella per prendere confidenza con i comandi. Anche la radio viene comandata tramite tasti fisici e il pomello del volume.


TANTA TECNOLOGIA ANCHE DI SERIE

Il sistema multimediale permette di sfruttare sia Apple CarPlay e Android Auto via cavo. C'è un menu tutto dedicato ai consumi e a tenere sotto traccia il lavoro del propulsore Mild-hybrid.

È di serie anche il sistema G-Vectoring Control Plus, un'esclusiva di Mazda che aziona leggermente i freni del lato opposto alla curva per rendere l'auto composta e mansueta nelle situazioni di guida più dinamiche o per evitare pericolosi avvitamenti in caso di emergenza.

La telecamera a 360 gradi e i sistemi ADAS più evoluti, come la frenata di emergenza in retromarcia con avviso di ostacolo, sono appannaggio delle versioni medio e alto gamma; Exceed ed Exclusive.


SPAZIO A SUFFICIENZA?

Nell'allestimento provato, Executive, ossia il base (comunque già molto accessoriato e completo) non c'erano i controlli elettronici per settare al meglio il sedile. La seduta anteriore è ergonomica e comoda e soprattutto sul divanetto posteriore si sta comodi anche in tre, con un discreto spazio anche per la testa nonostante il tetto discendente simil coupè. da segnalare però la completa mancanza di prese USB o bocchette per l'aria dedicate ai nostri ospiti posteriori.

Il bagagliaio della Mazda3 Sedan è profondo e spazioso: 450 litri di capienza standard che arriva a 1.138 litri reclinando i sedili posteriori. Rimane solo da segnalare un bello e generoso scalino in entrata del vano bagagli. Non comodissimo.


I MOTORI

Mazda3 Sedan si presenta al pubblico con tre motorizzazioni, tutti ibride leggere. Ecco allora l'allestimento Executive con motore Mild-hybrid Skyactiv-G da 122 CV abbinato al solo cambio manuale 6 marce, la versione Exceed M Hybrid Skyactiv-G da 150 CV, manuale o automatica e l'alto-gamma Exclusive con motore M Hybrid Skyactiv-X da 186 CV, sia con cambio manuale che automatico.


LA PROVA SU STRADA CON I CONSUMI

Per la prova su strada mi è stato concesso il più piccolo ibrido che…mi ha sorpreso! Che spinta ragazzi! Che progressione e che divertimento alla guida. C'è tanta coppia (200 Nm) subito disponibile al minimo sfioramento del pedale del gas e la sensazione è quella di avere qualche puledro in più sotto al cofano, non solo 122.

Tanta prontezza è anche merito dell'eccellente cambio manuale che grazie alle sue leve corte e precise snocciola le sei marce a disposizione una dietro l'altra e senza questionare, come una nonnina intenta a recitare le preghiere che compongono la corona del rosario.

Il set-up predilige la piacevolezza di guida a dispetto del comfort, si sente qualche buca extra che di solito le berline di questo tipo assorbono senza colpo ferire. Si, i dossi più profondi vi faranno un po' sobbalzare all'interno dell'abitacolo, ma nulla di troppo grave. Basta rallentare un pelo di più e avviene un buon assorbimento.


In più, il motore benzina-ibrido leggero Skyactiv-G spegne due dei quattro cilindri in condizioni di carico ridotto o quando si procede a velocità costante, grazie alla commutazione nel sistema idraulico di recupero del gioco valvole del primo e del quarto cilindro.

Lo spegnimento dei cilindri avviene in modo impercettibile per il guidatore. Per accorgermi del non funzionamento di una parte di motore mi sono dovuto concentrare sul menu apposito per il propulsore ibrido, nell'infotainment, che avverte quando il motore passa dai due ai quattro cilindri.

Ovviamente, questo va a vantaggio dei consumi. In circa 500 chilometri passati in sua compagnia e percorrendo strade urbane, extraurbane e autostrada, perseguendo una guida dinamica e non troppo pacata, il computer di bordo mi ha restituito un consumo di 6.6 litri ogni 100 chilometri.

PREZZI E CARATTERISTICHE

E ora il prezzo. Per portarsi a casa la vettura in versione Executive, quindi quella provata, il prezzo di base parte da 27.000 euro. La versione medio-gamma parte da 29.000 e la più alto-gamma ha un prezzo di partenza di 33.000 euro. Da segnalare che Mazda propone a listino 5.250 euro di sconto se si ha una vettura da rottamare e se sono ancora disponibili gli ecobonus statali.


  • Prezzo: a partire da € 27.000
  • Dimensioni: 4.660 mm lunghezza x 1.795 mm larghezza x 1.440 mm altezza
  • Bagagliaio: 450 l, 1.138 l con sedili reclinati
  • Consumi dichiarati: 5,3-5,4 l/100km medio (5,6-6,1 urbano, 4,4-5,1 extraurbano)
  • Peso a vuoto: da 1.275 a 1.320 kg
  • Velocità massima: da 202 a 216 km/h
  • Motori: tutti ibridi Mild-hybrid a partire da 120 CV fino a 186 CV

49

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mashiro84

Io trovo che l'interno sia perfetto.
Tutto al posto giusto, tasti fisici sempre raggiungibili, niente led da Fast and Furious e solo materiali di ottima qualità in tutto l'abitacolo.

mashiro84

Per me sono i più belli sul mercato (del suo segmento).

Alex

Macchina per anzianotti

Gios

La mia ha, grazie al cielo il quadrante analogico con il contagiri al centro..

Recario

Questi SkyActive sono tanto fumo e "poco arrosto". Pieno di tantissime caratteristiche con nomi fighi e futuristici, ma all'atto pratico, sono lenti con poca ripresa e consumano come un motore normale.

Gv83

Ok, allora me lo fai pagare come un interno del 2005

Molto meglio fuori che dentro, che vecchiume inguardabile quella plancia dai...

RossoScuderia323

E per fortuna.
Se l'alternativa è un interno a caso del 202x, meglio tornare indietro nel tempo

Sperelli

Grazie

Gv83

Gli interni sono fermi al 2005

213nm di coppia e 0-100 in 10,4 è un chiodo proprio..

FrancescoB

ma si infatti, era una mezza provocazione la mia! XD

Gios
ThePaq

Amen.

Alexornot

Si ma nella realtà consuma circa 6,1 l/100km. Cmq è un duemila mild hybrid, quindi un buon dato tutto sommato.

Stefano

Sul forum del sito mazdaclub .it, sezione mazda 3 4a gen, sottosezione "Cruscotto - Plancia - Interni (M3 - IV)"

FrancescoB

Diciamo che le berline hanno mercato ormai quasi solo di fascia alta, questo è un peccato, e l'ormai "tipico" acquirente di questo segmento opta per mercedes, bmw, audi etc., per apparire meglio, per me. A me piace molto la Giulia, sul genere.

Aristarco

Dai la hatchback ha un chiulo gigantesco

Aristarco

Mi sa che rimanderai all'infinito

Aristarco

Costasse il 30% in meno io si

FrancescoB

Non mi è chiara la cilindrata dei motori, che non è riportata. Immagino poi solo trazione anteriore? Mah, la macchina mi piace esteticamente e il prezzo rispetto agli standard attuali non è nemmeno esagerato. Se fosse un 2.0 186cv a trazione integrale a 33k euro sarebbe da farci un pensiero serio, ma immagino non sia così.

Mauro Corti (Sbabba)

Prima di tutto le schede tecniche vanno lette bene: la coppia é 213 Nm, non 200.

Il G-vectoring plus non é assolutamente un sistema esclusivo Mazda. Volvo lo propone da anni con il nome di CTC (Corner Traction Control) e Nissan come ITC (Intelligent Trace Control).

"che spinta ragazzi!"
Che spinta vuoi che abbia: 213 Nm non é certo un valore strabiliante. Parliamo di un mezzo da meno di 1300 kg che fa 10,4 secondi sullo 0-100, cioé qualcosa di normale.

Questo articolo contiene soltanto ció che viene indicato nei comunicati stampa mazda, ovvero elogi. Manca una qualsiasi analisi critica, quindi di fatto é una pubblicità, non una recensione

Io ho avvertito anche da subito un cigolìo del sedile. Mi sono sempre dimenticato di farlo presente in Mazda ma secondo me risolvibile con un po' di grasso. Riguardo gli scricchiolii, nelle strade in curva ne sento uno piuttosto fastidioso che ricorda quel TAC del freno quando schiacci il pedale. Da segnalare anche scricchiolio sulla portiera ant dx e sulla plancia.

Cuj0

spray siliconico nelle giunture e passa la paura

MatitaNera

Ma chi la compra una berlina Mazda

Michael Polisini

Infatti non è una vera ibrida

Sperelli

Sai darmi un link?

Sperelli

Anche la mia scricchiola e nonostante siano intervenuti non c’è verso di risolvere.
Plancia, cromatura della climatizzazione l, portiera destra…un concerto.

Vae Victis

Io sulla Panda non ho nessuno scricchiolio a 70 mila km.
Se ti scricchiola da nuova portala a far controllare, hanno fissato male qualcosa.

Stefano
muchoman
Felipo

Consumi neanche lontanamente paragonabili a quelli di una vera ibrida.

RavishedBoy

Non è che "tace", non lo senti perché è coperto dalla radio.
È diverso.

Unit-01

Tranquillo succede anche con auto ben più costose e blasonate... Specie sulle nostre strade piene di "crateri"..

Unit-01
NaXter24R

A me la 3 normale piaceva, il problema è che il prezzo non è bassissimo e 120cv a quella cifra sinceramente anche no.
Consuma troppo per i cavalli che ha e va troppo poco per i consumi che fa. E anche il 180 non è miracoloso, da 180cv mi aspettavo più cattiveria sinceramente.
Dietro sembra meglio della versione hatch, ma l'assenza delle bocchette è un difetto non da poco e onestamente, la hatch ha un posteriore decisamente più bello e con un accessorio utilissimo: il tergicristallo.
Io dalla 3 iniziai a pensare al CX-30 che risolve buona parte dei problemi della 3, ma rimanevano i due problemi comuni a tutti: prezzo, motori.

Stefano
Jahtjs
Big G

Mmh strana questa cosa, a che potrebbe essere dovuto?

Christian Saccani

Esatto. E infatti le mie sono solo paturnie dovute al fatto che la macchina è nuova!

Alexxx

lascia la musica sempre accesa :D

Christian Saccani

Probabilmente si. Solo che se spendi più di 30.000 euro (listino) diventi abbastanza intollerante :)

ally

che macchina esattamente?

R4gerino

Credo che questo succeda in praticamente qualsiasi auto. A volte dipende anche dai cambi di temperatura.

Christian Saccani

Si sentono degli scricchiolii nella zona delle bocchette della climitizzazione. Basta che sia accesa la radio con un volume di ascolto minimo che non ci si fa caso.

Big G

Scricchiolii della plancia? In che senso

R4gerino

La macchina è sicuramente bella, purtroppo i prezzi sono ormai fuori da ogni logica con gli aumenti degli ultimi 2 anni. Mi chiedo però se davvero questi consumi dovrebbero far gridare al miracolo. La mia auto di 16 anni, 1.6 benzina, consuma praticamente uguale.

Christian Saccani

Io ho la hatchback da quasi sei mesi (eSkyactiv G, 150 CV, cambio automatico) e, a parte alcuni scricchiolii della plancia, sono super soddisfatto dell'interno. I materiali sono di ottima qualità e non avverto un bisogno di svecchiamento. Baule non eccezionale, soprattutto per l'altezza della soglia di carico e, in generale spazi non usati in maniera iper efficiente se rapportati alle dimensioni.
Come consumo, io mi colloco su circa 6,1 L/100 Km ma faccio in pratica 90% extraurbano e 10% urbano, Inoltre ho notato che il consumo medio con la disattivazione dei cilindri è più alto rispetto a quando si attivano gli ADAS e si lascia la gestione della velocità all'elettronica.

Auto

Arrival Van: furgone elettrico che cambia tutto. Tesla dei veicoli commerciali? | Video

Auto

Nuovo Mercedes-Benz Citan, van compatto ma spazioso | Recensione

Auto

Tesla Model Y, i consumi reali sorprendono nel nostro test: autonomia e noleggio

Articolo

Decreto Infrastrutture, le principali novità per il Codice della strada | Video