Polaris con Zero Motorcycles per realizzare veicoli off-road e motoslitte elettrificate

30 Settembre 2020 4

Polaris ha annunciato un accordo di collaborazione della durata di 10 anni con Zero Motorcycles, azienda che realizza moto elettriche come la ben nota Zero SR/S. Questa partnership nell'ambito dei veicoli off-road e motoslitte è parte integrante della strategia rEV’d up di Polaris che punta a diventare tra le aziende leader nel mercato dei veicoli sportivi elettrificati. La Casa statunitense potrà, così, offrire un mezzo elettrico all’interno di ciascuno dei suoi principali segmenti di prodotto entro il 2025.

Il primo modello elettrico frutto di questa collaborazione sarà lanciato entro la fine del 2021. Entrando più nei dettagli dell'accordo, Polaris svilupperà, produrrà e venderà veicoli off-road e motoslitte elettrificate utilizzando la tecnologia di trasmissione, l’hardware e il software fornito da Zero Motorcycles. Polaris ha una lunga esperienza nel settore della mobilità elettrica. Per esempio, nel 2011 ha acquisito sia Goupil, un produttore francese di veicoli elettrici commerciali leggeri da strada per il mercato europeo, sia GEM, che realizza mezzi elettrici per trasporto passeggeri e utility su strada.

Quattro anni dopo, la società ha messo le mani su Brammo Electric Motorcycles la cui tecnologia è stata sfruttata nel RANGER EV, uno dei primi modelli elettrici nel settore fuoristrada. Su questo importante accordo, Scott Wine, presidente e CEO di Polaris, ha dichiarato:

Grazie ai progressi in termini di risultati, strategia dei prezzi e prestazioni degli ultimi anni e a un interesse, da parte dei clienti, sempre crescente, per Polaris è arrivato il momento, grazie anche alla collaborazione con il partner strategico Zero Motorcycles, di implementare il nostro programma rEV'd up e accelerare in modo incisivo la nostra posizione nel comparto dell’elettrificazione negli sport motoristici. L’esperienza pionieristica di Zero Motorcycles nell’elettrificazione, la sua comprovata leadership unita alle avanzate tecnologie in fatto di motori elettrici non conoscono rivali sul mercato. Riteniamo che se da un lato questa intesa, in continua evoluzione, ci consentirà di abbattere gli ostacoli tecnologici che riguardano la gamma e i costi , dall’altro si tradurrà in un’offensiva di mercato immediata. Sfruttando i punti di forza di entrambi i team, di una cultura condivisa che si fonda su innovazione e passione per questo settore, Polaris e Zero collaboreranno per plasmare il futuro degli sport motoristici.

Sam Paschel, CEO di Zero Motorcycles, ha aggiunto:

Zero Motorcycles è lieta e onorata di dar vita a questa collaborazione strategica che cambierà il settore, mentre collaboriamo e sviluppiamo le tecnologie e le piattaforme dei veicoli che alimenteranno il futuro dell’elettrificazione negli sport motoristici. Questa rivoluzionaria e storica partnership si avvale di due team di lavoro dall’incredibile talento, spinti a ampliare notevolmente l’offerta di veicoli elettrici. La nostra competenza nel settore dei veicoli a zero emissioni con migliaia di chilometri percorsi su strada unita all’ampia produzione di veicoli, alla catena distributiva e alla leadership di mercato di Polaris, renderà questa collaborazione un vero e proprio punto di svolta per ogni appassionato di sport motoristici.


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
LaVeraVerità

Ehm...

motoslitte = neve
neve = freddo estremo
freddo estremo = batterie inefficienti

Qualcuno ci avrà pensato?

DeepEye

Probabile. Alcuni prodotti di nicchia ne possono beneficiare.

Fabrizio

Alcuni mezzi sono anche usati per lavoro, pensa alle motoslitte per gli impianti di risalita.
In media si fanno pochi km e si potrebbero ricaricare ogni volta che si fermano alle stazioni di valle / monte / intermedia, per certi scopi non è una brutta idea

DeepEye

Guardavo una video review a lungo termine di uno youtuber su una Zero. Diceva che la il problema più grosso del veicolo è il fatto di dover sempre programmare il viaggio nei minimi particolari, per non rimanere a piedi. Intanto la mancanza delle colonnine fast (e non solo) , ma anche i tempi biblici di ricarica. Quindi ogni uscita che superi i 150-160km è un incognita sotto certi punti di vista.

Ora, Polaris produce veicoli da fuoristrada, dove le colonnine non sono esattamente cosi frequenti, ed i consumi sono elevati.

Saranno i soliti giocattoli da ricco per ora...

La guida definitiva ai monopattini: sicurezza, accessori, consumi, differenza con bici elettriche e consigli

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren

Recensione Nilox DOC Twelve: per andare ovunque, ma con qualche sacrificio

Le migliori bici elettriche da città da comprare | Luglio 2020