Citroen Ami, l'elettrica accessibile per la città | Info, immagini e prezzi

27 Febbraio 2020 137

Citroen ha tolto i veli su Ami, un veicolo elettrico che prova a rivoluzionare il modo di muoversi in città. Questa particolare 4 ruote a batteria a 2 posti deriva strettamente dal concept Ami One (Qui la nostra anteprima) mostrato lo scorso anno dal costruttore francese al Motor Show di Ginevra. In un solo anno, il prototipo è diventato un veicolo completo e pronto per essere lanciato sul mercato. Ami è dunque la risposta alle nuove aspettative di mobilità per i brevi spostamenti.

Permette, infatti, un più facile accesso ai centri oramai intasati dal traffico e può essere un'interessante alternativa a scooter e biciclette.

ZERO RUMORE, ZERO EMISSIONI E ZERO STRESS

Ami rappresenta una nuova forma di mobilità, rispondendo in maniera innovativa alle sfide dei centri urbani. Tutto è stato studiato per migliorare il piacere di guida e facilitare la vita quotidiana dei conducenti. Inoltre, grazie alla propulsione elettrica, Ami può andare ovunque e circolare anche nei centri urbani, anche nelle giornate di blocco del traffico. Questo particolarissimo veicolo è omologato come un quadriciclo leggero e quindi può essere guidato anche senza patente dell'auto già dai 14 anni in su.

Grazie al motore elettrico, le prestazioni in accelerazione sono brillanti. La velocità massima è di 45 Km/h. Ami è comoda per i brevi viaggi in ambito urbano grazie ad un'autonomia sino a 70 Km. Trattasi di una distanza molto maggiore a quella che le persone mediamente compiono ogni giorno.

ULTRA COMPATTA MA CON TANTO SPAZIO

Ami presenta misure ultracompatte per una maggiore agilità in città. Ami è lunga 2.41 m, larga 1.39 m e alta 1,52 m. Sono presenti 2 comodi posti. Per garantire maggiore agilità, questo veicolo dispone di un diametro di sterzata di 7 metri. Inoltre, sempre per migliorare l'agilità, Ami dispone di ruote dal diametro di 14 pollici posizionate sulle estremità. Ma se l'esterno è ultracompatto, dentro si ha la sensazione di poter usufruire di tanto spazio.

Le ampie vetrate ed il tetto panoramico esaltano la sensazione di spazio. I due sedili simmetrici sono stati collocati in posizione sfalsata, per offrire spazio e comodità nei movimenti. Inoltre, i vani porta-oggetti sono distribuiti in modo razionale nell’abitacolo. Nessun problema anche se si deve portare un piccolo bagaglio. I tecnici francesi, infatti, hanno ricavato una nicchia ai piedi del passeggero e un’altra nella parte posteriore dove poter riporre un bagaglio del tipo da "cabina".

Le portiere si aprono in maniera differenziata: apertura antagonista per il conducente, per una migliore accessibilità a bordo e un maggiore comfort, apertura tradizionale per il passeggero. Ami si connota anche per una grande razionalità a bordo. Alla destra del volante si trova un alloggiamento specifico per lo smartphone, che diventa il display di bordo principale e permette di navigare e ascoltare musica.

MOTORE ELETTRICO

Il motore elettrico della Ami è alimentato da una batteria agli ioni di litio da appena 5,5 kWh posizionata sotto il pianale e si ricarica attraverso un cavo da collegare alla presa elettrica. Tale cavo è collocato nella portiere lato passeggero. Dalla presa di casa bastano circa 3 ore per una ricarica completa. In ogni caso, utilizzando un cavo specifico è possibile ricaricare Ami anche attraverso una classica colonnina pubblica. (Qui la guida su come ricaricare un'auto elettrica)

Dall'app per lo smartphone sarà sempre possibile verificare lo stato di ricarica del veicolo e l'autonomia rimasta.

7 VERSIONI

L'innovativa Citroen Ami sarà disponibile in ben 7 versioni differenti in modo da poter offrire alle persone un'elevata possibilità di personalizzazione, aspetto esaltato dalla presenza di molteplici accessori che permettono di creare un mezzo davvero su misura. Accessori che possono essere montati anche in autonomia come, per esempio: rete centrale di separazione, rete di contenimento da fissare sulla portiera, tappetini, vano portaoggetti, appendi-borsa, supporto per smartphone ed altro.

A disposizione due pack che offrono differenti elementi decorativi: My Ami POP e My Ami VIBE.

ACCESSIBILE A TUTTI

Ami è stata pensata per poter essere accessibile davvero a tutti. Citroen, infatti, proporrà un posizionamento di prezzo inedito con offerte differenziate in base alle necessità del cliente. Ami propone diverse formule digitali: car sharing o noleggio. Parlando del noleggio a lungo termine, in Francia il veicolo sarà proposto a 19,99 euro al mese con anticipo di 2.644 euro (Ecobonus locale di 900 euro incluso). Noleggio della durata di 48 mesi. Nel canone non è compresa l'assicurazione.

L'offerta di car sharing permetterà di poter utilizzare Ami per 1 minuto, 1 ora o 1 giorno. I costi dipenderanno dai partner che offriranno il servizio. Ami si potrà configurare ed ordinare anche direttamente dal proprio smartphone o tablet pc. L’apertura degli ordini è prevista per il 30 marzo in Francia, e qualche mese dopo in Spagna, Italia, Belgio, Portogallo e Germania. Le prime consegne ai privati sono previste in giugno in Francia. Il car-sharing al volante di Ami inizierà nella primavera a Parigi, con versioni contrassegnate dal logo “Free2Move”.

VIDEO


137

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GeneralZod

È vero. Senza contare che se non hai la concessionaria vicino casa te la devono praticamente consegnare a casa.

Tetsuro P12

Quanto sei piccolo. Il tuo mondo è grande quanto un cencio. Fortuna che non è tutto un mondo di cenci, sennò sai che goduria...

WOT ITA

In linea di massima va bene in ogni città. Ma a Milano ci sono dei tratti che anche se in città a 50km/h ti asfaltano!!!! E poi la maggior parte dei pendolari arriva da fuori, quindi devi fare per forza dei tratti in statale....Troppo limitante

Claudio Guedes Oliveira

A firenze va benissimo, nel traffico citadino difficile andare a piu di 50 km/h

19e20

Entro il 2050 il 68% della popolazione mondiale (con aree sopra questo valore e aree sotto - Fonte: World Urbanization Prospects) vivrà in città.. per questo continuano ad essere studiate soluzioni cittadine.. poi c'è chi comprende la gita fuori porta e chi no! ma la visione è ampia comunque

Vae Victis

Se tamponi tu non ti paga nessuno. E' ovvio che se colpisci forte ti fai anche male ,ma perché dovete sempre esagerare?
Il 99,9% dei tamponamenti sono a bassissima velocita e solitamente si danneggia solo il parauurti da 300 euro.

Sto solo suggerendo di aggiungere 7 cm di traversa e paraurti, considerando anche che non è un veicolo molto economico.

19e20

beh.. spalmando tutto hai una spesa di 80€ al mese (esclusa assicurazione che saranno 10/20€ massimi).. costi di ricarica altri 5€ all'anno.. fosse una soluzione adatta alle mie esigenze non ci penserei molto.. 100€ al mese di spesa per la mobilità sono niente! Se spalmi i costi di una persona qualsiasi prendi paura..

19e20

un piccolo tamponamento e ti paga chi ti ha colpito :) e gli scooter? un piccolo tamponamento e ti spacchi pure la testa se sei sfigato!

19e20

Non credo.. o meglio, aumenterebbero sì, ma di pochi punti percentuali visto che il target è il cittadino che lavora in città e non vuole prendere i mezzi ("vuole" può anche essere visto come "la fermata della metro è a 15 minuti a piedi e devo fare 3 cambi")

goghicche

Gli scooter che puoi guidare senza patente (intendo a 14 anni), no.

Babi

Perché uno scooter non supera i 45 km/h?

goghicche
Ecco, questa è una cosa che vorrei approfondire e l'avevo già intravista nell'articolo: in che senso le "microcar" si possono guidare anche senza patente?

Con quadriciclo leggero si intendono le minicar guidabili dall'età di 14 anni con la patente AM, ovvero quella richiesta per la guida dei ciclomotori. Il quadriciclo leggero è considerato un ciclomotore a 4 ruote e non può superare la velocità di 45 km/h.

Del resto delle domande, non conosco la risposta...

andrea55

Purtroppo c'è il precedente della eMehari che non è molto rassicurante, speriamo che non seguano quella filosofia

roberto de falco

prezzo? quale prezzo? non vedi prezzi. mai che ti dicano costa x euro.

Aristarco

Spero che prima di metterla in vendita la provino come qualsiasi altro autoveicolo

1984

se facevano la postazione guida reversibile come in alcuni mezzi movimento terra era perfetta dato che il fronte ed il retro son identici

andrea55

Le batterie hanno due specifiche, capacità che da l'autonomia e corrente erogata che che è legata alla dimensioni e qualità del pacco batterie.
Bisogna vedere com'è fatto il pacco batterie, se sono di qualità non è detto che vada male, però è possibile

Everything in its right place.

Se lo valuti rispetto al prezzo dei motocicli limitati a 45 /h esistenti e alle controparti elettriche non è fuori mercato.

Desmond Hume

appunto perché non sono affatto paragonabili neanche si può parlare di prezzo contenuto per un coso dalle potenzialità paragonabili a quelle di un motorino 50cc.

Va valutato per quello che è.

WOT ITA

omologato come un quadriciclo leggero e quindi può essere guidato anche senza patente dell'auto già dai 14 anni in su......

ahi ahi ahi
Non discuto sul design, la prenderei pure, ma 45km/h mai e poi mai

LaVeraVerità

Se tutti i commentatori sotto capissero che un'auto è un oggetto di utilità per il quale dovrebbero prevalere ragionamenti legati alla funzione e non all'estetica...
E se capissero che la dimensione ed efficacia del loro strumento di riproduzione sessuale non è in relazione alla velocità raggiunta...

Ah se capissero...

Luca Lindholm

Ecco, questa è una cosa che vorrei approfondire e l'avevo già intravista nell'articolo: in che senso le "microcar" si possono guidare anche senza patente?
Oltre ai "quadricicli leggeri", quali altri veicoli leggeri possono essere guidati senza patente?

Perché da un po' di tempo stavo adocchiando la Peel Trident:

https://p50cars.com/

...una super-iper-compatta degli anni '60 che è stata rimessa in produzione ultimamente con anche il motore elettrico.
Essa è catalogabile come "quadriciclo leggero"?
Nella sua versione elettrica va fino a 55 mph (88 km/h)... rientra in qualche modo nella categoria dei "veicoli-leggeri-senza-patente"?

Grazie tante.

:)

Tetsuro P12

Ma no! Meglio morire con la bellezza negli occhi.

Tetsuro P12

E' l'epoca dell'utilità, l'estetica è considerata come un capriccio.
Si sposassero pure dei citofoni, per coerenza...

Everything in its right place.

Milano-MPX piglio il treno da Cadorna senza sbattimenti vari. Volendo c'è pure Drivenow potenzialmente.

Everything in its right place.

Si ma la Smart gioca in un altro campionato e costa parecchio di più di questa. Pur con tutti i suoi limiti è una macchina vera. Questo è un quadriciclo limitato a 45 guidabile da 14 anni.

Tetsuro P12

Esteticamente è una porcheria. Pare che facciano di tutto per non venderle queste automobili...
Interessante, invece, la nuova 127.

davidebravo

Il primo problema che vedo è che se la posteggi vicino ai bidoni rischi che gli spazzini la carichino per sbaglio.

Ciccillo

Cioè bisogna anticipare 2.644€ per poi poterla noleggiare?Siete fuori!

Aristarco

Sicuro ma é comunque bassa

Aristarco

Non ho contestato questo, ma solo che se fosse omologabile come la twizy i potenziali compratori aumenterebbero

goghicche

Si ma, quanto costa?

T. P.

il classico "chi disprezza compra"?
io comunque ho sempre apprezzato veramente la mini pur non avendola mai avuta...
vero anche che l'incidente che le coinvolse quanto tempo un pò me la ha fatta scendere ma se avessi avuto i soldi per uno sfizio di questo genere, sicuro l'avrei presa!!! :)

p.s.: chiedo perdono in anticipo che se il mio italiano non è il massimo da appena alzato ma spero che sia comprensibile per quanto probabilmente scorretto! :)

goghicche

E' una "microcar", la puoi guidare senza patente.

T. P.

eh si! :)

berto

Grazie al ca, c'è scritto "agile in città" e tu tiri fuori le statali...

Gabriele

Se la media era 41,sicuramente molte volte hai superato anche i 50km/h.

mattewre

Hai già informazioni in merito? Già provata?
Molto spesso il limitatore è software, quindi si arriva a 45km/h anche in situazioni diverse (magari scende l’autonomia).

Aristarco

É quello che ho scritto, ma quando facevo il pendolare su torino anche arrivando da fuori la media era sui 41 km/h

Apocalysse

Se prendi come esempio Milano e Roma sicuramente, ma ci sono città che hanno un centro piccolo e sui viali si scorre bene (non a tutte le ore ovviamente). Poi considera anche chi abita leggermente fuori città, facesse 30Km di autonomia reale potrebbe andare bene, ma nell'extra urbano a 45Km/h ... mheee

Dema

Nei centri città come Milano magari..bms Gia in provincia con strade più libere li superi tranquillamente

Aristarco

Che di serie non ha porte...quindi é peggio di un motorino

Aristarco

C'è ancora chi usa il ciao?

Aristarco

Cosa c'entra? Peserà nulla e la coppia dell'elettrico é immediata anche a 2 km/h, quindi non ha nessun problema a superare rampe, al massimo avrà poca autonomia in caso di guida " allegra"

Aristarco

In città la velocità media é anche più bassa, il problema é se devi fare anche solo 10 km di statale

Aristarco

Mah, se é un noleggio, l'anticipo mi sembra esagerato..

Aristarco

Come la smart che ha un cm di plastica davanti alle ruote...

Aristarco

Pero ad esempio io che dovrei fare circa 40km al giorno di statale non potrei mai prenderla, almeno andasse fino ai 70 con un autonomia dichiarata di 120km...

Aristarco

Veramente ha più senso questa con i posti affiancati e portiere vere, l'autonomia é più o meno la stessa

Babi

Non dico che debbano fare i 200 all’ora visto l’utilizzo che se ne andrà a fare però neanche i 45 daiiii
Spero ne vendano poche più che altro per una questione di intralcio al traffico

Speciale

Pronti a ripartire? Il punto sul presente e il futuro dei viaggi | Podcast

Elettriche

Le migliori biciclette elettriche pieghevoli da comprare | Maggio 2020

Xiaomi

I 5 migliori monopattini elettrici da comprare | Maggio 2020

Auto

La differenza tra kW e kWh e perché è importante | Guida auto elettriche