Mercato auto Europa, il mese di novembre 2022 ha chiuso in crescita

15 Dicembre 2022 8

Per il mercato auto europeo, il mese di novembre 2022 si è chiuso positivamente. Si tratta del quarto mese positivo consecutivo dopo un anno con solo segni meno. Entrando nei dettagli comunicati da ACEA, lo scorso mese, a livello di Unione Europea, sono state immatricolate 829.527 vetture, pari ad una crescita del 16,3% sul 2021 (713.273 immatricolazioni).

Volendo considerare anche Regno Unito e Paesi EFTA, sono state immatricolate 1.014.630 auto contro le 864.046 del 2021. Si tratta di una crescita del 17,4%. Tuttavia, siamo ancora molto distanti dai numeri del 2019 (anno precedente allo scoppio della pandemia) quando Unione Europea (Regno Unito incluso) e Paesi EFTA avevano fatto registrare complessivamente 1.210.860 immatricolazioni.


Nonostante la ripresa dell'ultimo periodo, il 2022, nel suo complesso, continua ad essere negativo. Infatti, a livello di Unione Europea i primi 11 mesi dell'anno hanno fatto registrare un calo del 6,1% rispetto al 2021. Considerando Regno Unito e Paesi EFTA siamo a -5,8%.

Tornando al mese di novembre, il rapporto di ACEA evidenzia che la maggior parte dei mercati auto dell'Unione Europea hanno chiuso il mese in crescita. Tra i 4 mercati principali, l'aumento più importante è stato osservato in Germania (+31,4%). A seguire Italia (+14,7%), Spagna (+10,3%) e Francia (+9,8%).

Nei primi 11 mesi dell'anno, tra i quattro mercati principali dell'Unione Europea, l'Italia ha registrato il risultato peggiore (-11,6%), seguita da Francia (-8,7%), Spagna (-4,4%) e Germania (-2,4%).


Per quanto riguarda, invece, i Gruppi automobilistici, a livello di Unione Europea, nel mese di novembre 2022 il Gruppo Volkswagen ha chiuso con una crescita del 36,4%. Invece, Stellantis ha terminato il mese con una flessione dell'1,1%. Per il Gruppo Renault, il mese di novembre chiude con una crescita del 2,1%.

Mancano solo due settimane alla fine del 2022, un anno particolarmente complesso per il mercato automotive. Dunque, tra poco sarà possibile tirare le somme dell'andamento dell'anno.

[Fonte dati: ACEA]

Copyright foto: yemelyanov


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pietro Boni

300 sarebbe anche poco

Rettore Università di Disqus

Prezzi fuori mercato per l’Italia purtroppo, credo che sia normale non vendere.

Chi può permettersi 300 euro di rata mensile per un veicolo ad oggi in Italia?

Ginomoscerino

più che altro questo periodo dove la consegna media è di 6-9 mesi un +20% è "falsato" questi sono, perlopiù, ordini primaverili drog4ti da incentivi.
mostra che in primavera c'è stata ripresa ma ora?

RaumDerZeit

Molto difficilmente scenderanno

Cpt. Obvious

No. Arrivano le consegne di auto ordinate mesi e mesi fa.

Antsm90

No, semplicemente prima di Novembre i numeri sono scesi talmente tanto che una leggerissima risalita è fisiologica

Giorgio

Se 1 mese fa + 20% non significa nulla se poi nell'anno si fa - 12%

LeoX

Sono scesi i prezzi delle auto?

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla