Carburanti, la riduzione del taglio delle accise inizia a riversarsi sui prezzi

02 Dicembre 2022 584

Il Governo italiano, come sappiamo, ha deciso di ridurre il taglio delle accise a dicembre. A partire dalla giornata di ieri, il taglio delle accise su benzina e diesel è passato da 30,5 centesimi di euro (IVA inclusa) a 18,3 centesimi di euro. Questo ha comportato un ovvio aumento dei prezzi per fare un pieno di carburante alla propria autovettura. Un rincaro che agli automobilisti, ovviamente, non è piaciuto molto.

QUANTO COSTA FARE UN PIENO DI CARBURANTE?

Nella giornata di oggi, grazie alle rilevazioni effettuate sull'andamento dei prezzi del primo dicembre, sono arrivate le prime indicazioni sui nuovi costi medi dei carburanti nelle stazioni di servizio. Dunque, quanto costa, dopo la riduzione del taglio delle accise, fare un pieno alla propria vettura?

Secondo i dati riportati da Quotidiano Energia, i prezzi sono, ovviamente, in aumento. Tuttavia, non riflettono ancora pienamente il nuovo "peso fiscale" a causa dei tempi tecnici per l'aggiornamento dei dati.

Comunque, il prezzo medio della benzina in modalità self è di 1,696 euro al litro, con i diversi marchi compresi tra 1,676 e 1,723 euro al litro (no logo 1,697 euro al litro). Per quanto riguarda il diesel in modalità self, il prezzo medio si è attestato a 1,775 euro al litro, con le compagnie tra 1,756 e 1,807 euro al litro (no logo 1,771 euro al litro).

Passando alla benzina in modalità servito, al primo dicembre la media nazionale si è attestata a 1,839 euro al litro, con gli impianti con prezzi tra 1,795 e 1,886 euro al litro (no logo 1,751 euro al litro). Il diesel, invece, in modalità servito, presenta un prezzo medio di 1,918 euro al litro, con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi compresi tra 1,873 e 1,965 euro al litro (no logo 1,823 euro al litro).

I prezzi praticati del GPL si posizionano tra 0,772 a 0,790 euro al litro (no logo 0,758 euro al litro). Infine, il prezzo medio del metano auto si colloca tra 2,124 e 2,413 euro (no logo 2,282 euro).

L'andamento dei prossimi giorni dipenderà ovviamente da come evolverà il mercato. Come sappiamo, il 4 dicembre ci sarà una riunione Opec+. Le decisioni prese potrebbero influenzare il mercato del greggio, portando anche a possibili rialzi con conseguenze sui costi dei carburanti. Su questo punto, però, non si può fare altro che attendere notizie su tale incontro.

La riduzione del taglio delle accise vale solo per il mese di dicembre. Ancora non sappiamo quale sarà la decisione dell'attuale Governo per il mese di gennaio 2023. Il taglio delle accise, anche in forma ridotta, potrebbe venire nuovamente riconfermato per un ulteriore mese o potrebbe essere eliminato del tutto. Possiamo solamente aspettare la decisione ufficiale del Governo Italiano.

Credits immagine d'apertura: Pixabay


584

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ale

che era meglio la sinistra che ci ha governato e vessato di tasse per anni ? davvero è meglio il pd ? la fornero ? davvero ?

Federico

La Russia finirà certamente, come tu dici, comprata dalla Cina.
Già adesso la Cina e di fatto diventa padrona della sua parte asiatica, il commercio interno russo ed anche il suo flusso di capitali verso il resto del mondo (le triangolazionI SWIFT <-> CIPS che consentono ai moscoviti la libera circolazione dei capitali e la reperibilità di qualsiasi bene occidentale) sono sotto totale controllo cinese.
Però, di nuovo, questo è un problema fra Russia e Cina che non altera in alcun modo l'epilogo.

Quanto alle possibilità di finanziamento alla guerra, mi permetto di sottolineare due cose per nulla irrilevanti: la prima è che, a differenza dell'Ucraina che non ha più alcuna economia in attività, quella russa è stata sì danneggiata dalle sanzioni, ma non in modo significativo. La Russia continua a produrre, estrarre materie prime ed esportare, e questo per un Paese in guerra è di grande importanza. La seconda è che a sostenere la Russia compensando gli effetti delle sanzioni occidentali non è solo la Cina ma un "carrello" formato da Cina, India e Paesi OPEC.
Se i dati macro economici russi, pur essendo certamente peggiori di quelli precedenti al conflitto, non sono affatto disastrosi, è perché ciascuno di questi oggetti geopolitici, sebbene per ragioni differenti, trae un vantaggio dal forte ridimensionamento dell'influenza NATO nel mondo.
dell'Ucraina e degli ucraini non importa niente a nessuno, la partita che si è giocata è stata essenzialmente economica ed ha visto come protagonisti i Paesi che formano questo cartello da un letto e la NATO dall'altro.
Russia, Ucraina e guerra sono stati solo gli strumenti impiegati per il confronto, che ormai è giunto al suo epilogo.

cuccuruccu

I terribili costi ci sono bene anche per la russia, che è un nano economico. Ed il supporto della Cina sai benissimo che è limitato perché la Cina vive di commercio con l'occidente. Assieme ad usa ed EU, l'Ucraina riceve supporto anche da uk, Norvegia, Giappone, kr, Svizzera... Solo per citarne alcuni. La Russia ha già cambiato diverse volte i suoi obiettivi, già 2 volte si è accorta di avere fatto il passo troppo lungo. Quando ha cercato di spodestare il governo eletto di Kiev e non ci è riuscita è passata al piano b, prendersi tutto il sud dalla teansnostria al donbass. Poi hanno perso il Mosca, e si sono accontentati di annettersi solo il donbass e quanto gli serve per il controllo del mar d'azov. Ora sono a corto con l'esercito e possono solo sparare missili. La Russia cerca solo un modo per salvarsi la faccia, e basta. Sono convinto che le andrà fatta qualche concessione, e di questo il governo ucraino prima o poi se ne renderà conto. Le narrazioni poi faranno il resto, dicendo che ha vinto uno o l'altro, ma la realtà è solo che militarmente è politicamente la russia ha già perso e deve stare attenta lei stessa alla Cina. Più va avanti più c'è rischio che i cinesi si comprano anche la Russia, e questo non piace a noi e penso piaccia ancora meno ai russi stessi. Devono scegliere. O perdere cercando di salvarsi la faccia o provare a vincere finendo però "comprati" dalla Cina.

Federico

Si, ritengo corretto ciò che dici, e sinceramente non credo che in questo blog vi siano dei "putiniani".
Tuttavia questo non altera in alcun modo l'epilogo, che sarà inevitabilmente la resa dell'Ucraina quando la parte che la supporta non sarà più in grado di far fronte ai terribili costi della guerra.

cuccuruccu

Ma la stessa che gli sciocchi pensavano di condurre in qualche ora con i parà sul palazzo presidenziale di Kiev, o in qualche giorno con le file di 55km di carri fermi perché senza rifornimenti? Gli stessi sciocchi? Ah no ma forse quella non era una guerra, era una operazione militare speciale....
Questa guerra finirà quando Pootin sarà assassinato dalla sua cerchia, e spero manchi poco.

L0RE15

Infatti ho scritto che il costo della materia prima "ha un costo estremamente rilevante" nell'intero processo, non che sia l'unico elemento che determina il prezzo finale.

Teomondo@Scrofalo

Trollalero trollallà

Edgardo Da Basketball

Ma l'8% dei leghisti che hanno votato il capitone che dicono?

BoORD_L

ehh la propaganda

Callea

Ovvio, la benzina stava cominciando a costare troppo poco.

Valoroso Guerriero

Va bene sì, ma il prezzo non è che lo fa la sola materia prima... Ci sono diversi passaggi dal barile di petrolio alla pompa di benzina

marcy9487

Ma il Kapitano non le aveva tolte tutte le accise?

ReturnMe

Si anche.

Lunariano

Paragonare la russia difensiva di 100 anni fa alla russia attaccante di oggi… per il resto parlate solo di se, ma, forse, segretamente… la realtà è la fuori amico mio

Federico

Sono situazioni totalmente diverse, sia sul piano militare che su quello economico.
Nessuno può vincere militarmente in Afghanistan, e difatti nessuno ha mai vinto, perché in Afghanistan non si combatte contro qualcosa che somigli ad un esercito organizzato ma contro una miriade di esaltati votati al martirio. Non esistono obiettivi militari che una volta distrutti arrechino seri danni all'avversario.
Non si può vincere neppure colpendo le infrastrutture al punto tale da condurre la popolazione ad un tale livello di prostrazione da obbligare la popolazione alla resa, perché in Afghanistan non esistono infrastrutture degne di nota.
E neppure può essere sconfitto devastandone l'economia, perché in Afghanistan non esiste un'economia organizzata come la intendiamo noi.
Si potrebbe dire che la sua struttura sociale rozza ed arcaica rende l'Afghanistan invincibile.

Esiste un unico modo per vincere in Afghanistan, che è quello che da un anno sta cercando di condurre la Cina: comprarselo.

Francesco Renato

Non sono d'accordo, la Russia può perdere in Ucraina esattamente come ha perso in Afghanistan, l'invasore è sempre svantaggiato rispetto all'indigeno che combatte sulla sua terra, per quanto riguarda poi il debito dai troppa importanza alla sua restituzione senza tenere conto del potere che deriva al creditore, anche la Germania non ha restituito completamento il debito derivante dai danni di guerra ma gli alleati non ci hanno certo rimesso, la Germania è ancorata saldamente all'Occidente nonostante la tresca con Putin per avere il petrolio!

Evanshion

Parli di noi, però tu continui a pagarlo vero?
Non vorrai mica avere equitalia alle porte.
O sei un nullatenente con niente da perdere?

Aristarco

Boh, solitamente per decreto bersani ci si riferisce a quello per le assicurazioni

talme94

Capisco il concetto di investimento per il futuro ma ci sono situazioni emergenziali per cui non puoi semplicemente lasciare un paese in balia del "mercato" (tra virgolette perché c'è stato di mezzo lo shock delle sanzioni). Paese con già 9 milioni di persone in povertà assoluta e il 12% di working poor

piero

peno male che è stato corretto, graaazie

piero

certe accise andrebbero uccise

piero

"Un rincaro che agli automobilisti, ovviamente, non è piaciuto molto."

Veramente, agli italiani piace eccome farsi sb0rra4re sulla schiena dai loro governi

ReturnMe

No quello per il router.
Non era sua la legge?

ReturnMe

Posso essere d'accordo ma "sprecare" mi pare un pò esagerato.

in quel contesto assolutamente no.
"Riconoscimento di un errore o difetto, che comporta uno stato più o meno penoso di vergogna o di contrizione." Poi puoi pensarla come credi ma ha semplicemente detto che queste misure adottate servono a fargli capire dove ha sbagliato e (si spera) a vergognarsi per quello che ha fatto (umiltà), solo così potrebbe maturare e crescere. Non eri tu che dicevi che bisognava aiutarli? Avete detto la stessa cosa.

Aristarco

Eh niente dai, hai ragione tu...valditara non ha usato un termine improprio e viva l'umiliazione!

Con calma...tempo al tempo. La fretta ce l'ha l'Occidente..USA e UE in prima battuta, che infatti hanno pronti via dichiarato la Russia in ginocchio. Mai fare i conti senza l'oste.
Anche le gloriose armate di Napoleone prima e la Divisioni Tedesche poi hanno spiegato bene cosa vuol dire muovere contro la Russia.

La pantomima andrà avanti finchè ci saranno gli USA in gioco, ma appena si ritireranno (e lo faranno) lasceranno il cerino in mano alla UE (cioè ai popoli, non agli eurocrati a Bruxelles) che da brava pagherà il conto e zitta pure..

Ruggine90

Ho letto un articolo sull' Espresso, a quanto pare i vertici militari USA sono dubbiosi sulla riconquista di tutti i territori conquistati da Mosca, ma si sono scontrati con Biden che non ritiene sia arrivato il momento di aprire i negoziati. Comunque dipende dagli americani, se loro chiudono i rubinetti dubito che l' ue da sola faccia la differenza.

non ha detto una c4zzata. Fai finta di non capire ?? E infatti lo riporta anche nelle prime dichiarazioni, mentre successivamente corregge umiliazione con umiltà ma è la stessa cosa. Tu invece cerchi di fuorviare il significato facendo riferimento ad umiliazione subita intesa come maltrattamento.

Ruggine90

dovrà farlo per forza visto che l'uso dei fondi deve essere giustificato alla commissione europea.
Quello che voglio dire è che investire in quei settori ripaga nel lungo periodo con migliori tecnologie mediche, più dottori, scuole messe in sicurezza, ricerca etc...
Aiutando qualcuno a fare il pieno cosa ne ricavi come paese ? E per quanto tempo ? Una volta finiti i soldi finiscono i benefici. Avere un ospedale più moderno aiuta di più persone per parecchi anni, come anche ristrutturare una scuola fatiscente.

Aristarco

E ancora, ma chi ha mai messo in dubbio la treccani? Qui si parla di valditara, ha detto una c4zz4t4, si è corretto e scusato

Lunariano

Che ti posso dire, seguo tante notizie ma è la prima volta che sento di questa pressione sul presidente ucraino...

Lunariano

Appunto, la fortissima russia resiste a tutto ma non riesce a conquistare (anzi perde terreno) definitivamente la baracca ucraina... Ridicoli

Lo dice la Treccani non io https://uploads.disquscdn.c...

Si torniamo indietro...quando i giornali Occidentali strillavano "Russia in default nel giro di un mese"..era Marzo 2022. Siamo a Dicembre. Non è che, magari, sei te che non segui la stessa guerra?

Ruggine90

Non sono un esperto di tattica militare quindi non dirò come finirà, però è evidente la pressione su Zelensky di molti paesi occidentali che pure stanno sostenendo l' Ucraina affinchè consideri una tregua tempestiva...come mai visto che non ha ancora riconquistato tutti i territori perduti ?

Aristarco

Scusa ma è lo stesso valditara che si rimangia ciò che ha detto, chi stai cercando di difendere? Ne sai più di lui che ha spiegato il concetto? Guarda che la gente normale sbaglia e ammette i propri errori, sembri don chisciotte contro i mulini a vento

Federico

Non so quali fossero le intenzioni russe, sì tratta di un Paese che non seguo e per il quale non ho interessi.
Quel che è certo è che l'Occidente è già andato oltre le sue possibilità nel sostegno finanziario all'Ucraina, mentre dall'altra parte sono ancora molto lontani da questo limite.

Tu continui a guardare alla parte militare, ma nessuna guerra è mai stata vinta grazie alle armi.
Le guerre si vincono o si perdono grazie al budget disponibile.

The Evil Queen

Ladri infami

cerca umiliazione su google e leggi quali significati può avere. Il ministro in questo caso ha sbagliato solo una cosa, scusarsi. Mi auguro che il docente sporga denuncia e che i genitori di quel ragazzo paghino profumatamente il risarcimento per il danno fisico e psicologico che il figlio ha causato. Mi vergognerei fossi in loro.

Lunariano

Torniamo un po' indietro. La superpotenza russa avrebbe dovuto annientrare la baracca ucraina nel giro di qualche settimana eppure siamo ancora qui a menarcela su chi ce l'ha più lungo...

Ah già, il Generale Inverno avrebbe dovuto dare la batosta finale ma l'unica batosta la stanno prendendo i soldati russi mal equipaggiati...

Aristarco

Qui chi da aria alla bocca sei tu, visto che valditara ha ammesso l'errore è di seguito ha riformulato il suo pensiero:
Il Ministro, dopo le reazioni seguite alle sue parole, ha fatto subito retromarcia, ammettendo di aver usato il termine "umiliazione" impropriamente: "Nel convegno di Direzione Nord a Milano ho utilizzato un termine che non spiega affatto il senso del mio ragionamento." E ha quindi spiegato il senso del suo discorso, insistendo sull'intento rieducativo che voleva imprimere in quel frangente: "Stavo intervenendo su un episodio oggettivamente intollerabile, quello di uno studente che ha preso a pugni una professoressa. Ho affermato che sospendere per un anno quel ragazzo non ha molto senso, molto meglio responsabilizzarlo facendogli fare lavori socialmente utili alla comunità scolastica”.
Il Ministro ha continuato con le scuse, spiegando che gli errori vanno riconosciuti e va tratto un insegnamento da essi: “In questi casi, ero e rimango pienamente convinto che realizzare il proprio errore, imparare l’umiltà di chiedere scusa, affrontare il senso del limite e della responsabilità delle proprie azioni, sia un passaggio denso di significato formativo e culturale. Ammettere i propri errori significa realizzare che la realtà è più grande del proprio Io. È un tema di cui talmente avverto l’urgenza, da persona prima che da ministro, che al momento mi ha fatto utilizzare un termine sicuramente inadeguato, cosa di cui mi dispiaccio io per primo”.

Valditara ha infine riconosciuto che il termine che cercava non era "umiliazione", come ha pronunciato nel discorso incriminato, bensì "umiltà": “Riconfermo invece totalmente il senso del messaggio: alla società dell’arroganza occorre rispondere con la valorizzazione della cultura del rispetto e del limite e con la riscoperta del valore fondamentale dell’umiltà”.

Federico

Si, esattamente quella che gli sciocchi pensavano di poter concludere in qualche mese applicando delle sanzioni pesantissime per le nostre economie occidentali ma totalmente assorbite negli effetti dal sostegno economico di cui gode la Russia.

Questa guerra finirà quando una delle due parti esaurirà il proprio budget, e dal lato russo hanno un dollaro in più da gettare sul tavolo.

Lunariano


Non esistono possibilità che la Russia venga sconfitta in Ucraina

Ma stiamo seguendo la stessa guerra?

Stai solo dando aria alla bocca. Non ci sono regole per essere dei bulli. Puoi essere un figlio di papà insoddisfatto dai tanti vizi ricevuti che cerca sfogo usando violenza sugli altri.
Ancora insisti con sta umiliazione? I servizi sociali sarebbero umiliazione? E quindi in che modo vorresti aiutarli? Mandandoli a catechismo? L'istigazione al suicidio è un reato, la violenza fisica è reato, l'umiliazione è reato, quindi sì, il bullo è un criminale. Ma siccome la destra vuole punire i bulli è kativa. E tu non saresti un tifosotto? Stai solo facendo chiacchiere sterili dicendo che l'umiliazione è sbagliata ma non hai capito una parola di quello che ha proposto il ministro. L'umiliazione non c'entra nulla con le idee proposte.

«Ma se ci si limita a sospendere per un anno, il rischio è che quel ragazzo vada poi a fare fuori dalla scuola altri atti di teppismo, o magari addirittura si dia allo spaccio o magari si dia alla microcriminalità. Quel ragazzo deve essere seguito, quel ragazzo deve imparare che cosa significa la responsabilità, il senso del dovere. Noi dobbiamo ripristinare non soltanto la scuola dei diritti, ma anche la scuola dei doveri. Quel ragazzo deve fare i lavori socialmente utili, perché soltanto lavorando per la collettività, per la comunità scolastica, umiliandosi anche, evviva l’umiliazione che è un fattore fondamentale nella crescita e nella costruzione della personalità. Di fronte ai suoi compagni è lui, lì, che si prende la responsabilità dei propri atti e fa lavori per la collettività. Da lì nasce il riscatto. Da lì nasce la maturazione. Da lì nasce la responsabilizzazione».

Federico

Non esistono possibilità che la Russia venga sconfitta in Ucraina, non sono mai esistite e tanto meno esistono ora che l'Occidente è allo stremo, mentre Cina, India e Paesi OPEC possono continuare a sostenere l'economia russa all'infinito.

Questi debiti non verranno mai onorati perché quella che sopravvivrà alla guerra sarà una nazione priva di economia, con le risorse minerarie ammesse alla Russia assieme a gran parte dei principali porti.
Non esiste più un'Ucraina come soggetto macro economico, ed anche se la guerra dovesse finire domani mattina continuerà a non esistere per anni, perché non hanno più risorse, fabbriche ed infrastrutture.
Non potrebbero restituire diciotto milioni, figuriamoci diciotto miliardi. Quel denaro va inteso come a fondo perduto esattamente come le centinaia di miliardi spesi da entrambe le parti per tenere in vita la guerra.

Ma al di là di questo resta il fatto, di gravità inaudita, che ad Agosto l'Italia ha finanziato gli insegnanti ucraini sottraendo una ingente quantità di denaro alle pressanti necessità dei nostri organici.

Qui leggo proteste per la fine dello scudo sulle accise, ma o si smette di finanziare questa guerra assurda o si dovrà entrare nella consapevolezza che già al primo trimestre del prossimo anno le accise saranno veramente l'ultimo dei nostri problemi.

Aristarco

Mamma mia quanta retorica inutile, confondi il bullo dal criminale, secondo te perché lo diventano? Umiliarli serve a qualcosa? Evita di creare altri bulli? Parli in maniera toppo semplicistica, molto probabilmente hai sempre vissuto nella.bambagia e non hai la.minima idea di cosa significa trovarsi in situazioni di estremo disagio

il bullo è già un criminale.

L0RE15

Il costo della materia prima, nel caso della benzina, ha un ruolo estremamente rilevante nel prezzo del prodotto finale. A meno di nono voler fare i furbi e cercare di lucrare fino al midollo.

Francesco Renato

Certo che no, i prestiti però attribuiscono un potere non trascurabile, insomma il ritorno c'è sempre, gli USA governano il mondo con i prestiti, per quanto riguarda il dopoguerra non sarei così sicuro che a cambiare sarà il governo ucraino e non quello russo, se non altro per ragioni di età dei leader e di bestialità fatte!

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla