Mercato auto Europa: molto bene le elettriche, timidi segni di ripresa per i diesel

06 Febbraio 2020 78

Continua il buon momento dei veicoli a trazione elettrica. Secondo i dati di Acea, gruppo che racchiude tutti i principali produttori di auto europei, nell'ultimo trimestre del mercato auto Europa 2019 si è assistito ad una crescita dell'81,3% pari ad una quota del 4,4% di tutte le nuove auto immatricolate.

SEGNI DI RIPRESA DEL DIESEL

Nonostante il mercato auto Europa del diesel nell'ultimo trimestre del 2019 faccia segnare un calo del 3,7%, alcuni Paesi mostrano alcuni segnali di timida ripresa. Per esempio, la domanda di diesel è nuovamente aumentata in due dei maggiori mercati automobilistici dell'UE: Francia (+ 7,3%) e Germania (+ 4,3%). Invece, si sono osservati guadagni a doppia cifra in Belgio (+ 17,7%), Slovenia (+ 18,2%), Ungheria (+ 18,4%), Svezia (+ 30,5%) e Romania (+ 31,1%). Sarà quindi interessante capire se nei prossimi trimestri questa tendenza aumenterà o se i diesel continueranno a calare ovunque. Complessivamente, comunque, il 2019 è stato un anno nero per i diesel.

Contestualmente, le auto a benzina hanno continuato il loro trend rialzista, aumentando dell'11,9% rispetto al quarto trimestre del 2018. Le vendite di benzina sono cresciute in tutti i 28 paesi dell'UE, con l'Italia che registra il più alto aumento dei cinque principali mercati europei.

MOLTO BENE I VEICOLI ELETTRICI

L'ultimo trimestre del 2019 del mercato auto Europa ha visto un'importante crescita di vendita dei veicoli a trazione elettrica con un +81,3% come già anticipato all'inizio. Analizzando il dato con maggiore attenzione si scopre come siano andati bene sia i veicoli elettrici che quelli Plug-in con +77,9% e + 86,4%, rispettivamente.

Le auto ibride rappresentano ancora la stragrande maggioranza dei veicoli a propulsione alternativa venduti nell'UE. Infatti, nel quarto trimestre sono state vendute 252.371 unità (+ 69,2% rispetto al 2018). Bene anche le vendite dei veicoli a metano e GPL. I veicoli elettrificati, dunque, sembrano stare vivendo un buon momento, dato confermato anche dai numeri del mercato auto Italia di gennaio 2019.

Tuttavia, complessivamente, il loro peso è ancora molto basso, segno che ci sarà da lavorare ancora molto per far crescere questo settore ancora penalizzato dagli alti costi dei modelli e da un'infrastruttura di ricarica ancora non capillare.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 505 euro oppure da ePrice a 564 euro.

78

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vae Victis

Solo se hai una quida da Prius-sista. Con la guida da alfista le cose cambiano.

Vae Victis

Oppure le materie prime si alzano a causa della domanda crescente.

Vae Victis

Dipende dal peso dell'auto e dai percorsi. Sulla tua auto un motore diesel farebbe probabilmente 25 km/l.

Felipo

Contrariamente alla panda, certe ibride sono facili da usare e consumano poco. Se poi guidi come un pirl@, con una ibrida consumi comunque meno che guidando come un pirla con una diesel o benzina.

Tony Musone

Non credo che l'ACI, nel fare le sue stime su 15 mila km, abbia tenuto conto solo di un percorso, ma abbia fatto una media. Con la stessa logica, anche il diesel se lo usassi solo in città sarebbe un disastro, sia ambientale che di consumi.

Giulk since 71'

Dipende sempre che percorsi fai, in città può anche andar bene, se fai molta autostrada mica tanto

Dwarven Defender

sei smentito dalla prova fatto sull'ultimo numero 4R... il discorso del "recupero" e dell'aiuto al termico non ha senso parlando di full hybrid

Dwarven Defender

fintanto che non saranno equivalenti resteranno una nicchia

csharpino

Quindi se la possiedi e la usi correttamente tu lo faranno sicuramente anche tutti gli altri??

DeeoK

No.
Non penso che la natura segua il corso degli investimenti, né delle speranze.
Gli investimenti non sono stati pochi e tutt'ora non ci si riesce a slegare dalle batterie al litio e nessuna legge impone che si riuscirà mai a farlo. La tecnologia al litio è al limite, ormai i miglioramenti sono ridottissimi; di alternative sostenibili per ora non ce ne sono, niente va oltre il laboratorio. Sono anni che leggo news su tecnologie rivoluzionarie per le batterie e per ora niente è mai stato messo in commercio.

Che in natura esista qualcosa che possa andare bene è probabile, ma che venga individuata e prodotta in tempi brevi non è così probabile. Penso che la ricerca dovrebbe iniziare anche a concentrarsi su alternative all'elettrico e penso che le persone in generale dovrebbero smettere di pensare alla ricerca come a qualcosa dove basta inserire i soldi per ottenere i risultati. La scienza non funziona così.

Felipo

Credo sia la naturale evoluzione tecnologica per questo tipo di auto. Non sarà domani, ma essendo un mercato interessante dal punto di vista degli investimenti, la ricerca avrà grossi finanziamenti. Fino a ieri i passi sono stati piccoli, ma pochi investivano. Ora gira molto più dinero, e sarà di chi per primo sviluppa qualcosa di nuovo. Non credi?

Felipo

Perché possiedo una full hybrid.

Tony Musone

Non è proprio così, basta dare un'occhiata ai calcoli ACI. E anche se ci fosse qualche vantaggio per i diesel rispetto alle ibride, si parla di centesimi, gran parte dovuto alla differenza di costo del carburante.

Costo chilometrico su 15 mila km:
Yaris 1.5 100CV Hybrid (74 kW) - 0,4186 euro
Yaris 1.4 D 90CV (66kW) - 0,3703 euro
https://www.informazionefiscale.it/Tabelle-ACI-2020-calcolo-rimborso-chilometrico-fringe-benefit-auto-aziendali

DeeoK

È un grosso 'se'.

csharpino

E dimmi come fai a dirlo? Perchè conosco tantissime persone che a Milano proprio per aggirare le limitazioni si sono comprati degli ibridi (anche della peggior specie) e in modalità elettrica non vanno praticamente mai perchè non ricaricano e vanno a benzina perennemente. Se atteggiamenti del genere si diffondono (e lo fanno) è solo questione di tempo prima che si debba correre ai ripari tagliando anche questo genere di veicoli.

Giorgio

Recupera in frenata e da aiuto al termico in accelerazione, se fai strada dritta nn serve ad un tubo

Nicolò S.

Non sono d'accordo. Honda Jazz Hybrid del 2011 (quindi vecchiotta con un sistema ibrido abbastanza vecchiotto e con le batterie non nuovissime) in extraurbano il computer di bordo segna i 4.3/4.5 l/100 km.
Anche in autostrada non va male, Benevento-Roma (260km) con 19 euro quando la benzina costava 1.7/1.8 euro al litro. Sarà il motore i-Vtec a fare miracoli, non lo so, fatto sta che mi pare strano che un sistema ibrido moderno non riesca a fare consumi simili se non inferiori, sinceramente.

Desmond Hume

continuo a dire che una "crescita dell'81,3%" del nulla sempre il nulla rimane.

Felipo

Se però si arriverà alla condizione di avere molta autonomia e tempi di ricarica brevi, il problema non si porrà.

Felipo

E lo faranno sbagliando, perchè in città consumano molto poco se comparate a qualsiasi altra auto che non sia full electric, ovviamente

Felipo

Assolutamente no, leggi il commento sopra.

Felipo

In extraurbano fai anche i 30kml.
In autostrada sei sui 18kml.
In città e extraurbano una Full Hybrid usata come si deve è imbattibile, in autostrada ha consumi paragonabili a quelli del diesel.

misano

Arriverà anche quello dei pannelli, che però dovrebbe tenere la macchina attaccata ai pannelli di giorno e usarla di notte (i fornai potrebbero essere idonei), nel caso si utilizzi l'auto nel momento in cui il pannello produce energia elettrica l'unica soluzione è prendere un accumulatore di energia elettrica... un powerwall di tesla accumula poco più di 13kw ed è in grado di erogarli in circa due ore e mezza... e costa circa 9.000€ piu i 8.000€ di impianto fotovoltaico da 6 kw sul tetto... questi numeri possono andare bene solo per una ibrida plug in che hanno batterie da meno di 15 kw utili per fare 50 km....
quindi facendo una botta di conti... si compra un impianto FV con un powerwall tesla per un totale di 15/20 mila € poi si compra una bella auto ibrida plugin (almeno 40.000€) e poi potremo risparmiare 4/4€ al giorno rispetto al vicino di casa che ha comprato una macchina diesel da 25.000€ che fa circa 20km con 1 litro di gasolio ! facciamo il conto per circa 15 anni e per 20.000km anno e scopriamo che l'auto desel ha inquinato più o meno come l'auto ibrida plug in che ha prodotto particolato dai freni in maniera maggiore per effetto del maggior peso (batteria da 13kw e motori elettrici cubano circa 250kg in più) e tanta co2 e metalli pesanti per effetto dei procedimenti di smaltimento delle 2 batterie che si utilizzano (quella dell'auto e il powerwall) ...
Quindi a conti fatti, in 15 anni il risparmio di carburante per una ibrida plugin con abbinato un impianto FV con accumulatore è pari al costo dell'impianto stesso.... le emissioni sono simili a quelle di una macchina diesel di pari categoria.... in definitiva l'investimento in mobilità ibrida plug in comporta una spesa di 15.000€ in più rispetto ad una soluzione con auto diesel e pari inquinamento... con il puro elettrico andiamo pure peggio !

Maurizio

Finalmente qualcuno che fa i conti invece di farsi dare il risultato, mi stupisco che ancora non sia arrivato quello che dice di avere i pannelli sul tetto... Come su tutti potessero averceli come chi vive in condominio di 6 piani con un solo tetto e 20 macchine da caricare....

zzzz

quando se ne parla anche su HDBlog la bolla è già scoppiata :-)

zzzz

il diesel "perdona" il piede irregolare e le pigiate, il benzina bastona.
Confermo per esperienza diretta (al contrario)

From Monkey Island 2 (bannato)

io con la Ford Fiesta ecoboost 1000 3 cilindri 100 cavalli sono ben sopra i 22 km/l in misto con più urbano che extraurbano,,, non ho mai fatto i 25km/l dichiarati da ford, ma rispetto al mio vecchi disel ( che pure mi permetteva di stare ben sopra i 20 km/l) non ho notato sostanziali aumenti di prezzo, anzi... resta da vedere la resa in termini di longevità del motore, ma questo è un altro paio di maniche.

From Monkey Island 2 (bannato)

lungi dal voler difendere i piccoli 1000 3 cilindri di cui non sono un grandissimo fan, ma la fiesta di mio fratello. appunto la eco boost 1000 3cilindri 100 cavalli in misto con più urbano che extra urbano è ben sopra i 22 km/l e non è un fenomeno della guida al risparmio.

Maledetto

Sarà, io col mio turno benzina 1.0 faccio tra i 15-17 al litro senza neanche stare troppo attento ai consumi, contando che non è neanche un motore così eccezionale (anzi viene considerato come abbastanza vecchio comparato alle rivali)

Maledetto

L'idrogeno purtroppo tra produzione e stoccaggio la vedo parecchio dura

Enrico Garro

Fintantoché le elettriche costano in media 10mila euro in più di un'equivalente termica resteranno sempre di nicchia.

Aster

Il ribasso più grande della sua storia non fa notizia! Invece un balzo o le tegole si! Misteri di hdblog

Neutron

hem... è quello che stavo dicendo.
quindi ok

misano

appena inizierete a capire che oltre al prezzo di listino ci sono problemi legati al peso delle auto e sopratutto alla distribuzione dell'energia elettrica forse capirai che le auto a benzina sono tutt'altro che prossime a sparire...
Prova ad immaginare una utilitaria elettrica da 15.000€... quanta autonomia ha ? 150km?
Prova ad immaginare una utilitaria elettrica paragonabile ad una Polo con 500km di autonomia.... con le batterie da 80 kw di oggi peserebbe quasi 2 tonnellate... quindi dovrebbe avere sospensioni telaio, freni e gomme e quindi costi di una Passat con lo spazio di una Polo !
A questo punto immagina di avere un bel compromesso una bella utilitaria da 250 km che costa sui 30.000€ con batteria da 40kw... che puoi ricaricare comodamente a casa tua a 3kw all'ora per quasi 13 ore rimanendo al buio perchè l'energia elettrica di casa la stai dirottando sull'auto oppure la vai a riempire in una colonnina a 0,50€ al kw in appena 90 minuti (22kw/h) spendendo i tuoi 20€ per fare 250 km....
dopo che hai fatto due conti capisci che il problema non è solo il costo di acquisto dell'auto elettrica, il problema è quanto ti costa muoverla e quanto tempo ci vuole per caricarla...

Aristarco

si ma era per dire che non si possono dare gli andamenti in borsa tutti i giorni, ha più senso dire che hanno avuto un picco e poi ridare la notizia tra qualche mese per vedere come va, ovviamente qui le cose non andranno cosìXD

Aster

ma non ho giudicato tesla,ho scritto che serve coerenza quando si fa informazione

Aristarco

Direi che la crescita esponenziale parte dall'ottimo 2019, secondo me.bisognera aspettare un paio di anni, se tesla manterrà il trend positivo allora forse il costo é giustificato

Like a virgin

conosco gente che è passata dal 1.6 tdi che stava tranquillamente sopra ai 20km /l al mille tre cilindri 100 cavalli o il 1.5 150 CV... spesa per il carburante raddoppiata e guai a premere altrimenti triplica.

MatitaNera

Vedremo.

DeeoK

Si ma resteranno gli altri problemi, in primis la ricarica. Imporbabile pensare che sia davvero possibile avere una colonnina ad ogni posto auto.

Rozzo

Sempre più propenso a credere che
l'idrogeno/elettrico, alla lunga la spunterà

Giorgio

Può essere ma appena esci dalla città è una normale auto a benzina

mashiro84

Nessuno ha ancora voluto fare un'auto "davvero" interessante a prezzo ragionevole.
Kona Eletric 64kwh ad esempio è inefficiente in autostrada (cx pessimo), Ioniq Electric ha poca autonomia (batteria da 64kwh non acquistabile). Se avessero messo la batteria della Kona sulla Ioniq avrebbero un'auto che fa 400km di autostrada... ma sul mercato fino ID3 non esisterà nulla del genere.
Sembra che i produttori stiano evitando di rendere le auto elettriche veramente appetibili.

Neutron

è questo il punto.
in pochi si possono permettere una macchina a mezzo servizio a quel prezzo.

mashiro84

Sulla tratta (160km di autostrada 2 volte alla settimana, magari nello stesso giorno) che compio il SC c'è.
E ho un box per ricaricarla negli altri 6 giorni a prezzi ridottissimi.

Però 476 è tantissimo e per 476 e 60k vorrei una macchina "tuttofare", non un'auto menomata rispetto a una Panda.

Neutron

mi sento di aggiungere:
-se ci fossero tempi di ricarica inferiori e supercharger ovunque.

mashiro84

Io comprerei una Model 3 se:
- fosse 20cm più corta (476cm è davvero troppo)
- costasse qualcosa di meno (nemmeno poi tanto, ma 58k€ per la Long Range sono ancora troppi)
- non avesse un bagagliaio inaccessibile (posso caricare la mia bici da corsa su una Fiesta lunga quasi un metro meno, se prendo un'auto 70cm più lunga voglio poterne caricare 3 :D)

mashiro84

Sono d'accordo, manca l'offerta.

Neutron

io analizzerei la situazione partendo dai benzina.
che non hanno più senso di esistere ma continuano a vendere sempre di più... perchè?
perchè l'elettrico, per ora, è poco più di un vezzo costoso.

Giulk since 71'

Semmai una vera full hybrid e non ce ne sono al momento molte, ho un collega con una Yaris che come saprai a prestazioni ridicole, al massimo è riuscito a fare 22/23 al litro in uso all'80 per cento cittadino, se va in extraurbano e peggio in autostrada peggiora notevolmente.

I motori diesel al momento sono quelli con efficienza migliori in tutte le condizioni

Toyota, il nuovo B-SUV ibrido in anteprima mondiale al Salone di Ginevra

Honda e: prova su strada, autonomia e prezzo dell'elettrica tecnologica | Video

Honda CR-V Hybrid AWD: prova, consumi reali e come funziona l'ibrido serie | Video

Tutto sui Seggiolini Antiabbandono: quali acquistare, efficacia, regole | Nuova tassa?