Area B Milano: guida completa, mappa, chi può circolare | Ottobre: stop diesel Euro 4

01 Ottobre 2019 438

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

L'Area B a Milano inasprirà i blocchi alla circolazione a partire dal primo ottobre, data in cui si stringe sempre di più la morsa contro i veicoli più inquinanti. Il Comune di Milano prosegue con il progetto avviato tempo fa con Area C, creando una zona che abbraccia l'intera città e sfrutta il sistema di verifica della targa per determinare quali auto potranno accedere. L'attivazione dell'Area B arriva con Deliberazione di Giunta Comunale, DCG 1366/2018 del 2 agosto 2018, integrata poi con la D.C.G 2075/2018 di novembre dello stesso anno.

COSA VUOL DIRE AREA B?

Con Area B si intende una zona a traffico limitato che comprende il 72% del territorio del Comune di Milano. Il divieto di accesso e circolazione vale per determinate categorie di mezzi ed è stabilito in base alla classe di inquinamento indicata nel libretto. 

L'Area B fa parte di un progetto nato in risposta al superamento dei limiti di particolato e NOx (qui la nostra guida), volto a vietare l'ingresso e la circolazione alle auto diesel e dei modelli a benzina più vecchi, con introduzione di divieti progressivi fino al 2030.

A fine 2019 potremo leggere la prima cartina tornasole: secondo il piano iniziale, il progetto porterà a ridurre del 14% le emissioni di PM10 entro fine anno. Seguirà una diminuzione del 24% nel 2020 e un ulteriore taglio del 21% nel 2021. Riguardo gli Ossidi di Azoto, tra il 2019 e il 2022 dovrebbe registrarsi una diminuzione tra il 4 e il 5% ogni anno e tra il 2023 e il 2026 dovremmo assistere ad un -11% annuo.

ORARI

Il controllo per le nuove classi di veicoli diventerà operativo dal 1° ottobre 2019 dopo la seconda fase di installazione delle telecamere: a fine lavori saranno 186 i presidi elettronici dedicati ad individuare i trasgressori.

Le vetture bloccate non potranno accedere a gran parte del territorio milanese nella fascia oraria che va dalle 7.30 alle 19.30 dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi. 

AREA B E AREA C: DIFFERENZE

In Area C possono entrare gratuitamente solo le auto elettriche o le ibride più virtuose dato che le normative sempre più stringenti hanno escluso le ibride con emissioni di CO2 superiori ai 100 grammi al chilometro. Chi desidera comunque accedere può farlo pagando un ticket di 5€ al giorno.

Posso entrare in Area B pagando un ticket? La risposta è un secco e categorico NO. A differenza dell'Area C, dove è previsto l'ingresso dietro pagamento dell'Ecopass, nell'Area B si può entrare solo in due casi:

  • l'auto rispetta i requisiti sulla classe di inquinamento
  • il proprietario dell'auto è in possesso di una deroga

 In caso di ingresso non autorizzato la multa per l'Area B va da 163 a 658 euro. Da notare che la recidiva entro il biennio, quindi due infrazioni in due anni, porterà alla sospensione della patente da 15 a 30 giorni. I controlli sono effettuati all'accesso con telecamera fissa e all'interno con telecamera mobile (connessa al database della motorizzazione e a quello delle deroghe) e Polizia Locale.

Logica impone che, essendo l'Area C contenuta all'interno dell'Area B e salvo particolari tecnologie di teletrasporto, è il confine dell'area più esterna che fa da filtro e sarà quindi impossibile arrivare in centro (fuori dagli orari concessi) con un mezzo bloccato dalla B.

1 OTTOBRE 2019: CHI PUÒ ENTRARE IN AREA B?

Non sono previste scadenze per l'accesso libero in Area B per le auto elettriche, ibride, bifuel, GPL, metano e per le benzina Euro 5 o Euro 6. Con l'entrata in vigore del nuovo step, da ottobre 2019 entrano in Area B le seguenti categorie di veicoli:

  • Auto a benzina da Euro 1 in poi
  • Auto diesel da Euro 5 in poi e alcune diesel Euro 3/4 (vedi paragrafo successivo)
  • Auto GPL e metano
  • Auto ibride
  • Auto elettriche

Per le auto a gasolio va specificato che si tratta di una semplificazione e per capire se la propria auto diesel Euro 4 può entrare o no in Area B, va considerato anche il parametro V.5 nella carta di circolazione, campo che indica le emissioni di particolato

L'ingresso è infatti vietato alle seguenti auto:

  • diesel Euro 4 senza FAP
  • diesel Euro 3 / Euro 4 con FAP di serie e campo V.5 superiore a 0,0045 g/km
  • diesel Euro 4 con FAP di serie e senza valore nel campo V.5
  • diesel fino Euro 4 con FAP aftermarket installato dopo il 31 dicembre 2018 e classe per le emissioni di particolato non inferiore alla Euro 4 (compresa)

Milano ha già annunciato di voler escludere dall'Area B tutti i diesel entro il 2030.

REGISTRAZIONE AREA B MILANO: LE DEROGHE

Esistono delle deroghe per i veicoli oggetto del divieto, deroghe che valgono nel primo anno di entrata in vigore. In realtà sarebbe più corretto dire nei (vari) primi anni, poiché il blocco alla circolazione è previsto in più fasi come spiegato nel capitolo successivo di questa guida. Per poter sfruttare al meglio i giorni di deroga va effettuata la registrazione al portale online Area B che consente, a Milano, di controllare i transiti effettuati, gestire le targhe (qualora si abbia più di un veicolo) e richiedere nuove deroghe per casi particolari.


Nel primo anno, ogni veicolo ha a disposizione 50 giorni di bonus, anche non consecutivi: 50 accessi o 50 volte in cui può circolare (se l'auto si trova all'interno dell'area ad esempio) senza incappare in sanzioni.

Tutti i veicoli di questa nuova ondata di divieti (ottobre 2019) avranno accesso alla deroga dei cinquanta giorni e potranno utilizzarli entro il 30 settembre 2020. Le deroghe precedenti, riconosciute al 25 febbraio 2019, saranno valide fino al 24 febbraio 2020. Per i divieti dei prossimi anni, la deroga sarà riconosciuta per i 12 mesi successivi all'entrata in vigore di ciascuno divieto (esempio: dal primo ottobre 2020 al 30 settembre 2021).

BONUS AGGIUNTIVI E DIFFERENZE TRA RESIDENTI E NON

Le deroghe, definite dal Comune come Bonus Giornalieri, sono inizialmente accessibili sia dai residenti che dai non residenti e sono sempre cinquanta nei primi 12 mesi.

Successivamente, e previa registrazione al portale online che serve anche per la verifica dell'Area B con targa, si avrà accesso ai dei bonus aggiuntivi che scadono nell'anno (inteso come periodo di 12 mesi) in cui sono erogati e non sono cumulabili. In questo caso l'agevolazione si associa alla persona/impresa (tramite codice fiscale o partita IVA) e non al singolo veicolo. Distinguiamo però due macro categorie:

  • residenti a Milano e imprese con sede operativa a Milano
  • non residenti e imprese con sede operativa fuori Milano

La prima categoria avrà accesso a 25 giorni aggiuntivi nel secondo anno dall'entrata in vigore del divieto e ulteriori 25 giorni nei successivi periodi. La seconda categoria avrà invece un limite di 5 giorni di accesso negli anni successivi al primo.

I giorni bonus dopo il primo anno, quindi, sono utili a fare da cuscinetto e tolleranza in caso di emergenze, errori o disattenzioni nel riconoscere i varchi o visite occasionali alla città in auto. 

ESENZIONI

Veicoli che trasportano attrezzature speciali e veicoli con Pass Disabile possono ottenere il permesso di ingresso e circolazione in Area B. Affinché sia valida la circolazione, così come la sosta nelle aree riservate, è necessario che la persona intestataria del pass sia a bordo, il contrassegno sia esposto e la targa sia stata comunicata prima dell'utilizzo del mezzo (quest'ultimo vincolo è valido per chi viene da fuori Milano). Chi ha già comunicato al comune la targa dei veicoli con attrezzature speciali permanenti è già esentato (valido anche per Area C).

BLOCCHI AREA B: LE TAPPE DAL 2020 AL 2030

Il nuovo blocco di ottobre 2019 è parte di un piano per escludere l'accesso all'Area B (e quindi a gran parte di Milano) alle auto diesel e ai veicoli più inquinanti:

  • 1 ottobre 2020: vietate auto benzina Euro 1
  • 1 ottobre 2022: vietate auto benzina Euro 2, tutte le diesel fino a Euro 5 (incluse)
  • 1 ottobre 2025: vietate auto benzina Euro 3 e auto diesel Euro 6a, Euro 6b, Euro 6c acquistate dopo il 31 dicembre 2018
  • 1 ottobre 2028: vietate euro 4 benzina e Euro 6 diesel (A, B, C) acquistate entro il 31 dicembre 2018
  • 1 ottobre 2030: diesel Euro 6D-Temp e Euro 6D (qui la nostra quida alle differenze)

Secondo le proiezioni del comune di Milano, saranno più di 305.000 le auto interessate dal provvedimento nel 2028, cifra che sale a 788.000 se consideriamo l'hinterland (Città Metropolitana di Milano). In entrambi i casi, il dato è riferito solo alle auto destinate al trasporto di persone, esclusi quindi autoveicoli per il trasporto di cose e autobus.

AREA B: BLOCCHI PER MOTO E SCOOTER

L'Area B colpirà anche moto e scooter, mezzi che rientrano nella categoria generale di ciclomotori e motoveicoli. In questo caso la scaletta è la seguente:

  • 1 ottobre 2019: diesel Euro 0 e Euro 1
  • 1 ottobre 2024: due tempi Euro 2, diesel Euro 2, benzina 4T Euro 0 e Euro 1
  • 1 ottobre 2025: due tempi Euro 3, diesel Euro 3, benzina 4T Euro 2
  • 1 ottobre 2028: quattro tempi Euro 3
  • 1 ottobre 2030: due tempi Euro 4, diesel Euro 4 e Euro 5

MAPPA AREA B A MILANO

Il Comune di Milano ha predisposto una mappa Area B interattiva con la segnalazione di tutti i varchi di controllo tramite telecamere e la possibilità di inserire un indirizzo per verificare rapidamente se si trova nell'area ad accesso limitato o meno.

Mappa interattiva Area B Milano

FAQ

Ho intenzione di prendere un'auto diesel e tenerla al massimo una decina d'anni, rischio di non poterla usare a Milano?

No, acquistando un diesel Euro 6D-Temp oggi hai tempo fino al 2030 

Quale auto devo acquistare per non avere mai problemi di circolazione a Milano?

Vai sul sicuro con un benzina Euro 5 o 6, ibrida, elettrica, GPL o metano. Ad oggi questi veicoli potranno circolare anche dopo il 2030 ma in dieci anni possono cambiare tante cose...

Chi paga Area B a Milano? Posso acquistare un ticket per entrare e circolare? Come pagare l'Area B?

Nessuno paga per l'accesso e non è possibile acquistare a pagare un biglietto dato che non è previsto alcun ticket o accesso per i proprietari di Telepass: chi entra in Area B può usare i Bonus Giornalieri. Terminati i bonus pagherà la multa grazie al controllo automatico delle targhe. Al secondo ingresso vietato nel biennio scatteranno sanzioni più severe.

Area B: cosa fare se entro per sbaglio?

In caso entriate in Area B per errore potete far affidamento sui bonus in deroga disponibili. Esauriti i bonus giornalieri, l'unica cosa da fare è pagare la multa, a meno che non rientrare in uno dei casi di deroga speciale consultabili sul sito ufficiale (ad esempio: emergenza medica e relativa certificazione).

Le auto storiche potranno circolare a Milano?

Sì, con limitazioni. Sono previsti 25 giorni di deroga ogni anno a patto di avere il Certificato di Rilevanza Storica. In questo caso il bonus è legato alla targa e non al codice fiscale.

Come registrarsi all'Area B di Milano?

La registrazione è disponibile sul sito ufficiale Area B per residenti, non residenti, imprese con sede operativa a Milano e imprese con sede operativa fuori Milano. La registrazione è gratuita e permette di verificare il numero di accessi disponibili e richiedere ulteriori accessi (se aventi diritto).

Da quando parte l'Area B a Milano?

Area B è già attiva da febbraio. Con ottobre 2019 si aggiungono ulteriori categorie di auto escluse dall'accesso. Consultate il paragrafo "le tappe" per vedere da quando è attiva l'area B per il vostro veicolo.

Dove inizia l'Area B a Milano?

L'area B inizia nei confini visibili nella mappa. Durante la guida potrete rendervi conto dell'inizio prestando particolare attenzione ai cartelli che verranno posti in concomitanza di ogni varco d'accesso. Sono stati allestiti dei parcheggi di interscambio, anch'essi indicati, per lasciare l'auto a cui è vietato l'ingresso e muoversi all'interno di Milano con mezzi pubblici, taxi, carsharing o qualsiasi altra forma di mobilità e micro-mobilità disponibile nei prossimi anni.

Hai parlato di motoveicoli diesel...esistono?

Sì, ma sono rarissimi. Eppure il Comune di Milano si è premurato di citarle anche se vederne una in giro è praticamente impossibile

I camper possono entrare in Area B?

I camper seguono sono autoveicoli e in quanto tali seguono le stesse regole. Per verificare se un camper può entrare o circolare in Area B basta inserire la targa nel sito ufficiale linkato in questa guida.


OTTOBRE 2019: I NUMERI PREVISTI E PRIMI EFFETTI SULL'USATO

L'avvicinarsi della scadenza ha già portato diverse conseguenze pratiche: l'ACI stima che saranno più di 150.000 le auto coinvolte nel blocco di ottobre 2019 che non potranno circolare in quest'area di Milano, dato riferito solamente alle vetture di proprietà dei milanesi e che non tiene in considerazione chi abita fuori, incluso l'hinterland. Al 2018, il parco circolante a Milano era costituito da poco più di 693.000 auto. 

Il centro studi di AutoScout24 ha elaborato i dati per capire gli effetti di questo nuovo blocco imminente: nei primi sei mesi del 2019 sono calati del 43,7% i passaggi di proprietà di auto usate nelle classi bloccate (Euro 0 benzina, Euro 0 - Euro 4 diesel) ma ci sono segnali positivi anche per i diesel non di ultimissima generazione. I modelli Euro 5 e Euro 6 hanno visto una crescita del 6,8% mentre le auto ibride ed elettriche, nel mercato dell'usato milanese, fanno segnare un +17,6%.

Incrociando i dati ACI con quelli di Autoscout24, i numeri risultano allineati e il 64% delle auto in vendite riguarda le classi di nuova generazione.

VIDEO

Live in corso! La pagina si aggiornerà automaticamente.

17/10/2019 - 07.28
Critical security alert
16/10/2019 - 15.13
Critical security alert

438

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sopaug

finalmente un po' di cassoni diesel in meno ad avvelenarci. Nei paesi civili il diesel nemmeno si usa per le auto, è stato giustamente disincentivato già anni fa con prezzi ben più alti, solo in Europa e specialmente in Italia questa stortura è arrivata ai giorni nostri con fap sempre più aggressivi che fanno sempre peggio (alla salute e al veicolo).

Tony Musone

Ha una sua logica ma allora perchè:
- 1 ottobre 2020: benzina euro 1, diesel euro 4 merci e diesel 0,1,2,3,4 con FAP omologato euro 4 installato dopo 30.04.2018;
...
- 1 ottobre 2024: benzina euro 2 merci e diesel euro 5 merci e diesel
0,1,2,3,4 con FAP omologato euro 4 installato entro 30.04.2019; moto e ciclomotori a due tempi euro 2, gasolio euro 2, quattro tempi benzina euro 0 e 1;

p.s.
L'autore ha "solo" copincollato quanto scrivono quelli del Comune.
http://download.comune.milano.it/27_08_2018/Area_B%20(1535359330748).pdf?pgpath=/SA_SiteContent/UTILIZZA_SERVIZI/MOBILITA/Area_B/area_b

disqus_uSJK7cFxtw

La logica è che se hai acquistato un diesel (Euro 6) dopo il 31/12/2018 eri già a conoscenza del futuro divieto e quindi non puoi dire di non essere stato informato che entro il 2025 dovrai cambiare auto.
Se invece l'hai acquistato prima, ti concedono 3 anni in più per trovare i soldi per acquistare una nuova auto.
Almeno così la interpreterei io.... ammesso che quanto scritto dall'autore dell'articolo sia corretto.

LegatusOnoris

Prima di fare queste cose, che vanno a discapito sempre di chi deve subirle, un'operaio o un normale subordinato che magari l'anno scorso si è preso un'auto Euro 5 e fra 3 anni guià non può manco girare, magari che inizino a prendere e ritirare (e poi demolire, eliminare dalla circolazione) ogni veicolo euro -10 come ape, 50ini che emettono olio a fumate blu, camion e veicoli degli anni 80 che inquinano come 50-100 diesel euro 4-5-6 insieme.

Luigi Melita

Incrociano i database, la classe di emissione è indicata nei dati del libretto e quindi registrata

3nr1c0

Non è vero che ha un costo di acquisto sempre maggiore, ci sono molte offerte anche a KM 0 che praticamente ti permettono di accedere alla motorizzazione diesel allo stesso prezzo del benzina se non a meno

Kamgusta

Anche facendo "soli" 10k l'anno sono 500 euro di carburante risparmiati
Ovviamente se fai 20k sono 1000 euro
Inoltre da 10 anni il costo motorizzazione diesel e benzina è lo stesso

Kamgusta

Che ne sanno le telecamere della classi di emissione della mia auto che è inferiore a 100g CO2/km?
Ci sono delle tabelle che mettono in rapporto la targa con il modello di auto con la CO2?

NAPOLETArgentiNO

quando le nobili famiglie napoletane (come la mia) avevano la necessità di traslocare, chiamavano "chill co' 'a fune" ovvero la ditta di trasloco che con funi e carrucole passava il mobilio dai piani al terreno, poi sempre "ca' fune" (con la corda) assicuravano il tutto ai carri. Data la bassa scolarità del personale "chill ca' fune" si trasforma in "chill cafune" e in italiano corrente "quei cafoni". Sempre in tema di derivazione napoletana, il termine cafone trarrebbe origine dall'espressione utilizzata per indicare gli abitanti delle campagne che, in occasione degli affollati mercati cittadini, arrivavano tenendosi legati con una fune per non perdersi l'un l'altro: "con la fune" = "ca' fun" = cafone

Massimo
NAPOLETArgentiNO

filosofo forse sì, ho frequentato il classico quindi ho un pensiero tendenzialmente orientato verso la critica e una mente piuttosto aperta, debbo ammettere.

cagazzo non direi, quantomeno mai come una donna

comunista manco per sbaglio, voto dx sin da quando ne ho memoria

Massimo
NAPOLETArgentiNO

te piacess... il napoletano si sposta a Sorrento e Capri, o Positano o Amalfi
non potrebbe mai abbandonare il mare

muneeeeeeeeeeeeeeeeeeZZ!

NAPOLETArgentiNO

come avevo preventivato sei un montanaro di AV o BN, per sbagliarmi mi devono pagare!

però dai, BN è più molisana e meno campana... si salva debbo ammettere!
Condivido su Caserta, lì è sono proprio i gironi infernali danteschi!

mentre se sei di AV, beh, condoglianze, è proprio l'antro del demonio, gli avellinesi sono dei rozzi e mostri, non solo mentalmente * anche fisicamente, hanno proprio volti ed espressioni pacchianissime, bruttissimi, deformi.

* nelle aree di montagna e nelle piccole comunità (cfr- Vicino napoli) si genera eco e finisce che si parla sempre la stessa lingua. Le influenze migliorano stemperando, rendono le persone pronte alla socializzazione su base duale: accettazione/condivisione. In date aree è più facile che si accetti e si riconosca solo ciò che si condivide ponendo limiti a se stessi e di fatto agli altri

Massimo

Comunque nun c penza’! Tieniti la tua città e io mi tengo il mio bel paesello “sperduto” come dici tu, paesello dove i napoletani come te si vengono a comprare casa per trasferirsi/scappare dalla tua cara città

Massimo
NAPOLETArgentiNO

guarda che succede ovunque, in qualsiasi metropoli
hai visto Roma com è ridotta?
torino?
milano?

mica è solo Napoli, a NA abbiamo il problema della densità demografica, 3mln di cristi rinchiusi in meno di 100kmq

ovvio si creino attriti

P.S. E rò si? Vien ra prunvcia e Casert secondo me... e parli pure invece e te metter scuorn

Massimo

Mo te lo scrivo per bene . Il problema non è la città, la cui bellezza è innegabile, ma le bestie che la popolano che ogni giorno che passa la rendono sempre peggio e il rinale d’Italia .
Però con voi aborigeni o autoctoni che dir si voglia, non si può ragionare che subito vi offendete! Vi soffermate sulla pagliuzza, ma la trave nell’occhio fate finta di non vederla.
P.s.: ho origini napoletane e posso ampiamente criticare la città , a differenza di quei razzisti del nord

NAPOLETArgentiNO

non solo, a Napoli ci sono: la Reggia di Capodimonte col annesso bosco, Teatro S. Carlo (il più antico d'Europa), Castel dell'Ovo, Castel Sant'Elmo, Galleria Principe di Napoli, Galleria Umberto I, Marechiaro, Mercato ittico antico, Spaccanapoli, Quartieri spagnoli, Villa Rosebery, Maschio Angioino, Lungomare moderno con Via Caracciolo, la città della scienza di Bagnoli, Palazzo Reale, Museo archeologico nazionale (tra i più importanti del mondo), Castel Capuano, Castello di Nisida, circa 200 palazzi storici di rilievo, 13 facoltà storiche, 30 ville cittadine storiche, Cattedrali, certose, Basiliche, Cappelle, 240 Chiese, Chiostri e altri complessi monumentali che sarebbe troppo lungo elencare, Teatri storici, quadrerie, gallerie. più di 50 musei, Biblioteche monumentali e archivi, siti e reperti archeologici, Mure, porte, forti e torri antichi, edicole sacre, lapidi e steli, Monumenti funebri, Mausolei e Cimiteri monumentali, Giardini e Parchi storici, complessi monumentali ospedalieri, strade e larghi antichi. E poi metropolitane, funicolari, cumana, circumvesuviana, traghetti e navi e Portici-Napoli fu il primo tratto ferroviario d'Italia... Tutto ciò su descritto dove si trova, nel tuo CESSOPAESINO VICINO NAPOLI?!

Massimo
Tony Musone

Bè, se tra i due c'è un troll quello di certo non sono io e comunque non ho letto la data del tuo profilo, ho solo visto il numero (e il contenuto) dei commenti ma non mi interessa "vincere", quello che m'interessa è che non si faccia più disinformazione di quanta non ce ne sia già. Salùt.

p.s.
Mi sa che sei fermo a qualche anno fa, perchè le colonnine intorno a Milano sono a Cornaredo, Rho, Garbagnate, Cinisello, Bresso... ovunque. Anzi, forse proprio a Linate è dove se ne trovano meno
https://abetterrouteplanner.com/

DKDIB

Si può entrare gratuitamente per 50 volte, durante il primo anno dal blocco.
Il primo accesso dopo questo anno od il 51° accesso (complessivo) fanno scattare una multa.
Allo sgarro successivo viene sospesa la patente.

Sospendere la patente non è certo un buon modo per tenere calmo "il popolo", né per poter staccare ulteriori multe...

Si può contestare la ratio di un provvedimento come l'Area B, ma le motivazioni economiche proprio non ci stanno.

NAPOLETArgentiNO

si vabbe... per gli italiani però sei sempre solo un cafunciello con le scocche rosse di un paesotto sperduto sulle montagne VICINO Napoli

comunque capisco la tua invidia e il tuo rosicare, non deve essere facile per voi caf scoprire per la prima volta una metropoli stupenda affacciata sul mare

sei stato sfortunato uagliò, sei nato in un cessetiello di paese del sud italia e tutti ti associano a Napoli, purtroppo per noi napoletni aggiungo

Massimo

Non l'ho mai detto, e mai lo dirò . O solbe o'marrrrrrrrr

ale

Non è vero, nel mio paese blocco fino auto euro 1 a benzina e euro 3 disel

David

E poi sarei io il troll.
Con 41 commenti dal 2013 sarei un troll, io!?!
Sarebbe un troll uno con 41 commenti iscritto da ottobre 2019, o uno con 40.000 commenti dal 2013 forse.
Di provincia c'è solo qualche paese attorno a Linate, tutto il resto è dentro Milano.
Comunque va bene, hai vinto.

NAPOLETArgentiNO

zammammero!

e non dire "vicino Napoli" che c facit fa sul figur emmerd

Tony Musone

"il solito cartello di entrata ad un varco" è appena si svolta in Corso Magenta, dove c'è ANCHE il divieto di accesso.

È difficile girare per qualsiasi città, soprattutto se non la conosci ma ti assicuro che essendo della generazione di quelli che giravano col Tuttocittà, adesso in confronto è una passeggiata. Però è vera una cosa, a Milano (ma anche in altre città italiane) ci sono troppi cartelli.

Tony Musone

Leggo:
"ti suggerisco di verificare anche quante colonnine distanti da zona 1 ci sono (o vicino al confine di zona 1), e soprattutto anche fuori Milano"

Quindi, allegando un'immagine delle colonnine di Milano e provincia, cosa non avrei capito?

p.s.
Se penso che trolli è perchè (oltre al totale dei commenti al tuo attivo) mi è capitato di leggere ANCHE la storia strappalacrime del nonno di periferia che volendo andare in campagna, e poi rientrare a casa, deve pagare l'Area B ... XD

billkilluscoTrmp2020

Chiudete scuole licei istituti superiori università ecc per 10 anni in zona C e parte della zona B e vedrete come il traffico scompare e si riduce progressivamente e trasportate le suddette strutture scolastiche in zona C!! Si avranno notevoli miglioramenti sull'inquinamento!!

WOT ITA

Si, hai ragione, anche se non è il solito cartello di entrata ad un varco, tipo quello che ti trovi arrivando invece di fronte, ma un cartellino messo sopra il semaforo, che di sera e un po di distrazione ci puo stare che non lo vedi. Ma comunque non voglio giustificarmi, comunque è difficile girare per Milano.

NAPOLETArgentiNO

serve solo per non far insorgere il popolo

WOT ITA

Ora guardo con Street wiev.......

David

Ripeto, rileggi meglio, perché già dall'immagine che hai allegato si vede che non hai capito.
Comunque dai va bene, con la storia del trollare, finiamola pure qua XD

Tony Musone

Non so cosa dirti, sarà che ho guidato più all'estero e fuori dalla mia città di residenza ma io i cartelli li ho sempre guardati, tant'è che dopo milioni di km non ho MAI preso una multa (se non qualcuna per divieto di sosta). Perchè se ci fai caso, venendo da Porta Vercellina, ancora prima del divieto di accesso in Corso Magenta, c'è (da quando esiste la preferenziale) un segnale di direzione consentita, diritto e sinistra.

DKDIB
DKDIB

Zichichi è un fisico, mica un pneumologo...

WOT ITA

Non mi trovi molto d'accordo. Comunque se ci fai caso, arrivando da Porta vercellina, non c'è nessun cartello, solo quando giri e non fai in tempo perchè sei gia dentro, facci caso. Ai tempi non ero stato l'unico a lamentarmi di quel varco. Che poi siamo sempre noi a sbagliare ok, ma a volte ti inducono.

Tony Musone

Ripeto, non sono io o altri a non capire ma tu a non sapere quel che scrivi, a meno che tu non sia qui solo per trollare, allora tutto tornerebbe ad avere un senso ;)

Tony Musone

Non conosco mercati rionali aperti 12 ore (i quali hanno una deroga di 500km/anno). Però se in caso d'infrazione applicassero l'art 7 c 13 bis la multa sarebbe pesante e già alla seconda recidiva c'è la sospensione della patente. Quindi, ammesso e non concesso che i controlli saranno "ri di coli" io se fossi un muratore non me la rischierei di girare su un furgone che, nella migliore delle ipotesi, ha 11 anni.

David

Basta vedere e girare per capire quello che dico ;)

DKDIB

Se fosse come dici tu, avrebbero previsto l'accesso a pagamento all'area B e/o la possibilità di essere multati all'inifinito.

Falco

Grazie mille!!!

Tony Musone

La domanda era retorica, non c'era bisogno che rispondessi, perchè è ovvio che non puoi ammettere di non sapere quello di cui parli (a partire da quel: "6.500, per girare solo in centro è un po' troppo") e scrivere che OGGI col numero di auto elettriche in circolazione quelle colonnine, al netto di quelle che per te "non esistono", sono poche e quelle poche sono pure "sempre occupate", lo conferma ;)

Massimo

o' sol e o' marrrrrrrrrrr

checo79

per l'area b dicevo

David

Direi di no.

qaandrav

ah no i vigili a milano ormai hanno tutti fiammanti Fiat Tipo e Alfa Giulietta...

qaandrav

beh molti mercati terminano alle 13 circa ma altri vanno ben oltre...
tanto i controlli saranno ri di coli come al solito

e lasciando stare quelli dei mercati bastano un po' di furgoni di muratori bergamo-bresciani...

Tony Musone

Non sono trappole sono dissuasori all'utilizzo dei mezzi privati e infatti, a quanto scrivi, funziona ;)

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti