Euro 6D TEMP: tutto quello che c'è da sapere | Speciale emissioni e consumi

24 Maggio 2018 174

Company Car Drive, l'evento dove i fleet manager si riuniscono per scoprire le novità del mondo auto e pianificare gli acquisti futuri. Si tratta forse dell'occasione dove si è più attenti al risparmio, non solo sui consumi ma sul "total cost of onwnership", quella voce che include tutti i costi di gestione dell'auto.

Mercedes-Benz Italia ha annunciato al Company Car Drive la sua strategia per il prossimo futuro in tema di consumi ed emissioni, con unità pronte già oggi per inquinare e consumare meno rispetto ai limiti delle normative dei prossimi anni. Euro 6D TEMP è la parola chiave, ma di cosa si tratta? Da qui l'idea di fare un po' di chiarezza ma, prima di iniziare a spiegarvelo, leggetevi questi speciali se siete a digiuno dei fondamentali:

Euro6 e le sue varianti, eliminiamo la confusione

Andiamo con ordine: Euro 5 ha portato un giro di vite sul particolato: i filtri erano ormai di alto livello ma rispetto all'Euro 4 non si era visto un miglioramento nei NOx. Il dieselgate ha poi mandato tutti nel panico ed è nata l'esigenza di un ciclo di omologazione più realistico del NEDC: i test avevano evidenziato una notevole discrepanza tra le emissioni di NOx in laboratorio e le misure in condizioni di guida reale.

Insomma, i limiti dell'Euro6 erano ottimi sulla carta ma il sistema era completamente sbagliato. Euro 6 ha stretto su Nox e incombusto e sono arrivate soluzioni di trattamento dei gas di scarico. Con Euro6C si è spostata l'attenzione sul particolato emesso dai motori benzina.

Piccola parentesi per i meno esperti: i diesel sono più efficienti dei benzina perché consumano meno carburante e producono meno anidride carbonica. Però la differenza tecnica tra i due tipi di motore e di carburante - nei diesel la miscela prende fuoco per compressione - porta il motore a gasolio a generare più particolato e più ossidi di azoto.

Nasce quindi l'esigenza di cambiare i test e nel contempo cambiano i limiti imposti a livello europeo per dare un po' di respiro ai produttori, consentendo loro di adattarsi ai nuovi protocolli messi in campo. Con 6D TEMP si misurano gli inquinanti in base ai cicli di omologazione WLTC (che fanno parte della procedura WLTP) e al test RDE al posto del vecchio NEDC.

Perché sono due? Semplice: prima si usava NEDC che non aveva riscontro nel mondo reale ed era un test di laboratorio. Ora si avrà un doppio test in una fase di transizione verso la "realtà", con incrementi basati sulla tolleranza:

  • con Euro 6D TEMP la tolleranza tra la misura in laboratorio e quella in condizioni reali è del 110%
  • con Euro 6D la tolleranza scende al 50%

Se con Euro 6 il limite di NOX è di 60/80 milligrammi per chilometro rispettivamente per benzina e diesel, Euro 6D TEMP con il nuovo ciclo consente uno scarto del 110% nella fase di transizione, portando i limiti a 126 e 168 mg/km. Nel 2020/2021 entrerà in vigore Euro 6D e lo scarto sarà quindi del 50%: i dati sono quindi 90 mg al chilometro per benzina e 120 mg al chilometro per diesel.

Il termine tecnico per scarto o tolleranza è "fattore di conformità": un fattore di 1 significa che il limite di NOX Euro 6 per un'auto diesel (80 mg/km) è esattamente rispecchiato dal test RDE.

Detto questo siamo vicini al realismo? No, i protocolli vanno ancora perfezionati, vanno limati aspetti nelle linee guida relativi a quando cambiare marcia e all'utilizzo di aria condizionata o altri sistemi che incidono nei consumi.

Attenzione però che quando si parla di normative ci sono due date da tenere in mente: la prima per i produttori e riguarda l'omologazione, la seconda per il mercato e riguarda la commercializzazione

  • Euro6C sarà obbligatorio su tutte le nuove auto vendute da settembre 2018, ma omologate da settembre scorso
  • Euro6D TEMP sarà obbligatorio su tutte le nuove auto vendute da settembre 2019, ma per le omologazioni l'obbligo scatta l'anno prima
  • Euro 6D sarà invece obbligatorio in omologazione a gennaio 2020 e in immatricolazione a gennaio 2021

La differenza tra Euro6D TEMP e Euro6D sta nella tolleranza: se per il primo è del 110% tra i test in laboratorio con WLTC e i test su strada con RDE, con Euro6D definitivo lo scarto massimo sarà del 50%

Perché è importante avere oggi un'auto che segue già Euro6D TEMP? Semplice: da settembre 2018 tutte le nuove auto vendute dovranno rispettare la normativa Euro6c, fatta con i vecchi cicli, uguale alla 6a e 6b in termini di emissioni per i diesel ma più spietata per i benzina, cosa che ha quindi costretto a mettere i filtri antiparticolato anche per queste motorizzazioni.

Avere oggi un'auto che anticipa normative sulle emissioni di più di un anno significa che chi la compra può stare molto più tranquillo riguardo divieti e restrizioni alla circolazione.

CO2 e NoX: chiariamo le differenze

Quando si parla di inquinamento nei discorsi da bar si parla di qualcosa di generico, confondendo e mischiando le diverse emissioni frutto della combustione dei motori termici. Ci sono due principali "mostri" da combattere, citando la simpatica slide di Mercedes.

L'anidride carbonica è un clima-alterante, non inquina visto che è qualcosa presente in natura, emessa anche respirando e utilizzata dalle piante per la fotosintesi. Il problema deriva quindi dal suo eccesso, che rompe un equilibrio naturale e porta ad alterazioni climatiche di cui stiamo vedendo gli effetti ogni giorno.

Tra gli inquinanti ci sono i NOx, gli ossidi di azoto che risultano irritanti per le vie respiratorie. In presenza di idrocarburi incombusti (situazione tipica della città trafficata) portano alla formazione di ozono e perossiacetilnitrato.

I NOx si formano nei diesel perché le reazione che li genera necessita di temperatura elevata e disponibilità di ossigeno: i motori a gasolio sono quindi l'ambiente ideale perché la miscela è sempre magra (il rapporto aria/carburante) ma, ultimamente, la corsa alla riduzione dei consumi dei benzina ha portato ad alzare la temperatura in camera e smagrire.

Il particolato, infine, è il termine che racchiude particelle solide e liquide emesse dallo scarico, di vario tipo e con diametro variabile: PM10 (inferiori a un centesimo di millimetro) è in grado di penetrare fino alla laringe, PM2.5 arriva in profondità fino ai polmoni e risulta quindi più dannoso. Il limite per l'Euro 6 è di 0.005 grammi al chilometro.

Mercedes è già pronta per il futuro

Mercedes è già pronta oggi con emissioni reali molto più basse, rendendo i motori endotermici in grado di affrontare normative sempre più stringenti che, probabilmente, saranno in vigore fino al 2030 visti i numeri previsti dall'attuale Euro6D. I nuovi diesel, quindi, tagliano drasticamente gli ossidi di azoto emessi.

Daimler con Mercedes non è proprio l'ultima arrivata nel mondo dei diesel: nel 1936 l'ha introdotto sulle auto, negli anni settanta è arrivato il Turbodiesel, nei '90 il Common Rail con l'asse italo-tedesco Bosch-Magneti Marelli-Alfa Romeo. Il Bluetech ha portato l'ADblue per eliminare i Nox, il filtro antiparticolato è entrato in casa Mercedes già nel 1985 e da metà anni 2000 è diventato di serie sulle tedesche con motore diesel. Oggi le parole chiave sono nanotecnologie, elettrificazione, pistoni in acciaio e motori già conformi a RDE/WLTP

Da settembre 2018 oltre 30 modelli e 200 varianti si attesteranno tra i 40 e i 60 microgrammi nel ciclo RDE, tagliando quindi la proverbiale testa al toro per mettere a tacere qualsiasi polemica e soprattutto assicurandosi la serenità di poter stare in regola, una serenità frutto di 3 miliardi di investimenti. Intorno al 2020 le emissioni di NOx saranno in media di 30 mg/km.

L'investimento in Ricerca&Sviluppo prosegue anche nell'elettrificazione: entro il 2025 si parla di 10 auto elettriche, 50 elettrificate tra ibride e ibride plug-in e un totale di 10 miliardi di euro di investimenti.

Il top gamma 2018 più completo sul mercato? Samsung Galaxy S9 Plus, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 525 euro oppure da Amazon a 570 euro.

174

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Daniele c

Basta usare il biodisel no ? Oppure il gasolio green dell'agip invece di essere 15%nel blu plus potrebbe essere del 100% che è un green ma vero idrocarburo non inquinante e magari miscelato pure col metano o gpl. Ma tanto non lo vogliono fare perchè cambianfo tutti auto sapete quanti soldi di tasse e iva entrano nelle casse statali....nuovi macchinari per produzione...nuovi distributori ecc è un business

Giulk since 71'

Il diesel ha il vantaggio rispetto al benzina proprio per il tipo di accensione, come sui nuovi motori Mazda, comunque li monteranno sulla mazda 3 nuova in uscita a breve quindi si saprà se sono validi

Marco

Tu sei uno di quelli convinti che il fap sia un dispositivo antinquinamento... Si vede che non lavori in R&D...
Credi pure che in diesel con fap ed egr inquini meno... Ti dico solo che il nostro apparato respiratorio ferma fino a pm10... Dal fap escono pm molto più fini

Marco

Certo, convinto però ;)

Marco

Ah si? I benzina odierni in autostrada fanno i 20km/l? Io dico di no....

Teomondo Scrofalo

IDEM BMW 320D no FAP di fabbrica, un motore un gioiellino, faccio i 18km al litro senza neanche guidare al risparmio!

Teomondo Scrofalo

CVT il peggior cambio della storia, oltre allo scooterino non lo vorrei mai vedere da nessuna parte!

Teomondo Scrofalo

TI LOVVO FOR PRESIDENT XD

Teomondo Scrofalo

Io li manderei in galera le officine e ritiro a VITA la patente per i proprietari dell'auto che rimuove il FAP o chiude l'egr!

Teomondo Scrofalo

Bravo, rompi il caxxo con l'inquinamento e poi sul tuo bel camper diesel togli il fap e blocchi l'egr? DA GALERA, ipocrita schifoso!

Teomondo Scrofalo

Il problema è quel cambio schifoso da scooter, non riesco proprio a farmelo piacere, sembra di guidare un frullino elettrico, sopratutto quando spingi per un sorpasso ecc.

Teomondo Scrofalo

Non è efficienza, anche perchè in autostrada consumano come un qualunque motore a benzina

Teomondo Scrofalo

Impossibile per un benzina avere la stessa efficienza del diesel è proprio questione di fisica.

Teomondo Scrofalo

Se non vuoi inquinare......

Simone Barbato

in realtà se hai comprato prima di dicembre 2018 anche euro 6 a b c saranno fino al 2028 in deroga ;)

Ruppolo

RIDICOL0

paolo

Si. Speriamo approvino il dual fuel (diesel-gpl) miscelato.
Così rimarrò sul tdi aggiungendo però 2,5k per la modifica...

Euro 6 a-b-c. Euro 6D-temp resterà libero fino al 2030. Almeno questo è quello che ho letto sul sito del comune di Milano, città tra le più severe per i blocchi invernali per inquinamento.

paolo

Tutto quello che volete ma i diesel (ahimè da dieselista) andeanno a morire. A Milano dal 2026, stop euro 6 diesel..

Marco

Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire...
Faresti una figura migliore a stare zitto.... Saccente.

PS: io la DS5 ibrida l'ho provata... Niente a che vedere con l'ibrido Toyota.... Una copiata riuscita veramente male... Il vero start stop è quello Toyota sull'ibrido.
Di meccanica e fisica sai zero.
Io non ho detto che è la migliore... Per i consumi la migliore è la prius v4 se uno la sa usare.....
Le pastiglie sono composte da materiali sintetizzati principalmente.... Su dai l'abbiamo capito che anche dei materiali non sai nulla.
Prima di scrivere pensa e informati (almeno)

Roberto Bagnasco

Non hai capito? Vai al mare dai, scrivi meno stron.zate se vuoi capire di cosa parlo vai in un concessionario citroen e prova la ds5 ibrida diesel, capirai da solo di cosa parlo, il fatto é che essendo tu un mitomane resterai sempre convinto che nonostante i 12 anni la tua auto é il top. Il problema é solo che domani magari ti compri un ibrido di una qualsiasi altra marca e verrai quo o altrove a cantarci le lodi del tuo mezzo e dei fenomenali risultati che hai ottenuto. Personalmente ti dico solo che in macchina con te non ci salirei per nulla al mondo in quanto non ci temgo particolarmente a testare le tue pastiglie con 12 o più anni di vita

Marco

Se non sai come consumare meno vuol dire che non utilizzi a dovere l'ibrido...
Forse non ti è chiaro che quando la prius decelera o si frena il motore a scoppio è spento o totalmente scollegato dalle ruote proprio per recuperare più energia possibile.... Ripeto di meccanica zero.. Informati. Tu dici a me di non conoscere l'ibrido.... Ahahahaha ma fammi il piacere.
Si da il caso che sia in R&D del settore automotive.... Ad ognuno il suo...
Tu in questo caso ti stai comportando da saccente.

Roberto Bagnasco

Allora, datti una calmata, faccio il commerciale estero e non il commerciante, percorro 60000 km all'anno da 18 anni e come ti ho detto di macchine ne ho cambiate un bel po' non ho bisogno che mi spieghi come si anticipa il comportamento di guida su strada per consumare meno e tantomeno come guidare una ibrida visto che continui a scrivere senza conoscere cosa sia un ibrido diesel che non discuto certo recuperi più kw della prius è solo che ignorando cosa sia, probabilmente anche un semplice diesel, ignori che un ibrido diesel ha un freno motore 2 volte superiore al normale diesel ed in più a 2 stadi nel cado della ds5 per evitare di penalizzare le prestazioni di consumo. Detto questo devo constatare che con te è una causa persa e lo stupido sono io a voler discutere con un mitomane che oltretutto si crede scienziato. Fatti un giro con la tua efficientissima prius di 12 anni coprese le pastiglie dei freni e tanti auguri. Ormai sei LEGGENDA

Marco

Cosa contano e significano i km che fai?? Nulla. Anche se fai tanti km non significa che sai guidare l'ibrido o che adotti accorgimenti che ho detto. L'ibrido richiede uno stile di guida diverso.... E data la tua ign0ranza ti basi sull'equazione consumare poco=andare piano. La fisica proprio non fa per te....
Si vede proprio che non sai nulla in merito .... Fai il commerciante e non il saccente.

Roberto Bagnasco

Fai il bravo i chilometri che fai tu in 12 anni li faccio in meno di 4 anni e pensi di essere in posizione di darmi lezioni di guida? Dai.. buon viaggio

Marco

Velocità media dei 51kmh... Per uno che non fa autostrada è una buona media..... Ricordo che stiamo parlando di un'auto ibrida a BENZINA con tecnologie di 14 anni fa.... Tu, come sempre, fai paragoni con auto odierne. Ripeto il maggior consumo lo si ha in frenata.... Tu freni e disperdi energia in calore, io buona parte la recupero evitando di disperderla in calore. Fisica proprio zero eh.
Ci metto la mano sul fuoco che non tieni le distanze di sicurezza quindi frenando spesso perchè stai sotto a chi ti precede; in più tieni accelerato anche se stai arrivando ad un semaforo rosso oppure agli incroci etc etc. Classico stile di guida che fa consumare.... Io invece cerco di prevedere mollando l'acceleratore (intanto recupera energia) poi basta poco per rilanciare l'auto perchè non ho rallentato troppo (e utilizzo l'energia recuperata).
La prius V2 è dichiarata 4.3l/100km nel misto (questo quanto è scritto sul libretto). Il motore della Prius è un ciclo Miller e non Otto.... In più vanta la miglior efficienza termica sul mercato.
I diesel hanno solo problemi a lungo andare.
Risulta inutile parlare con te in quanto di Fisica, Meccanica non ne capisci nulla... neanche le basi sai. Fai il commerciante e punto... O prima di scrivere c@volate informati non tanto su quello che scrivono sulle recensioni delle auto (in quanto sono prove soggettive e del tutto relative a chi guida) ma sui principi fondamentali della Meccanica, Fisica....
Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire.....
PS: le pastiglie le cambierò a circa 600.000km ;)

Roberto Bagnasco

Ascolta, facciamo cosi', tu continua a cantartela e suonartela da solo, se vuoi ti posto la foto di consumi paragonabili ai tuoi fatti con un BMW 2 litri diesel quando vuoi, poi pero', come fai tu, omettero' volontariamente di dirti come ho ottenuto quei risultati, anche se a naso mi basta andare in A7 tratto in piano a circa 90Km/h e posso girare come un paguro anche oltre 200 km se vuoi, nessun problema. Poi la vita reale é un'altra cosa, ma sono contento che sia rimasto qualcuno che ha ancora il tempo e le risorse per lanciarsi queste sfide. Il DS 5 ibrido diesel che ho guidato io era dato a 3.8l/100 km che certo li puoi fare, ma ti lascio volentieri la sfida, (3.9 misto) dati ufficiali su strada figurati. In azienda al massimo andando come un cristiano ossia nei limiti codice e senza fare i paguri fuori e dentro autostrada, si sono fatti i 5 (20km/litro). Quest'ultimo consumo é ottimo e realistico per qualsiasi veicolo tutto il resto é un puro esercizio di vanità fine a se stesso, chiunque usa l'auto tutti i giorni per lavoro come me te lo puo' confermare. Sulle pastiglie dei freni evito di commentare, perché il semplice fatto che mi posti una foto delle pastiglie nuove e usate si commenta da solo, se sono realmente le tue fidati che é da ricovero. Il discorso dei 14 anni di differenza era proprio per evidenziare che le prestazioni che sfoggi sono poco realistiche, ripeto, per un uso normale di un veicolo. Per quanto riguarda l'emilia romagna il riferimento era al fatto che é piatta come una sola per 90% del territorio, oltre che avere strade dritte tirate a piombo. Se ti do un parziale tra Lione e Parigi andando come un paguro ti faccio vedere che anche io faccio i 3,5, ma ho fatto ridere tutta l'autostrada, mi son fermato in albergo per fare meno di 500 km ed in soldoni sono un beato pirla che non ha di meglio da fare. Tanti auguri per la Prius con i suoi 12 anni a occhio le pastiglie puoi cambiarle quando arrivi a 20 anni, sono molto contento per te.

Marco

Ecco le foto dei freni (nuovi vs quelli che ho su di primo impianto) e dell'ultimo pieno https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Marco

https://uploads.disquscdn.c...
Capisco che di fisica non ne capisci... Ora sono a 216.000km mai cambiato le pastiglie.
Secondo me leggi solo quel che ti fa comodo... Io con la prius vado al di sotto dei 25km/l solo in inverno... faccio i 23. I 24,6km/l con la 208 1.2vti.
La DS5 ha un motore elettrico che eroga 27CV costantemente oppure 37CV per brevi periodi; si deduce che il recupero energetico massimo è pari a 27CV o 19,8kW... La Prius V2 ha 2 motori elettrici per un totale di 67CV... si deduce che in fase di massimo recupero arriva a rigenerare 49.2kW... io tramite OBDII ho rilevato 43kW (facendo V*I). Hai ragione... paragonabile.... Su dai pensa prima di parlare.
AHAHAHAHAH se un genio a fare paragoni tra due auto che hanno 14 anni di differenza ;)
Consumi di questa primavera

Marco

E tu confronti l'ibrido Toyota con quell'ibrido? Sei serio? Due ibridi totalmente diversi... La prius V2 in fase di recupero entrano in batteria 150A a 285V, quasi 43kW (la ds5 neanche lontanamente ha un recupero del genere)... Se conosci le nozioni fondamentali della fisica capisci che uso poco i freni... Ecco spiegato la questione usura freni.
Io l'olio lo cambio ogni 15-20.000km perché le sue proprietà lubrificanti si abbassano in modo sensibile (vedi HTHS a 150°; ad ingegneria dell'autoveicolo trattano questo argomento)... Poi ognuno fa quello che vuole; dato che la macchina è mia la voglio mantenere in ottimo stato. Ogni anno spendo 60 euro per fare il tagliando, la ritengo irrisoria. La manutenzione ordinaria bisogna farla su tutte le auto.... Solo la differenza che il cambio eCVT non necessita di cambio olio e non ho mai cambiato i freni. Ma di manutenzione straordinaria in 12 anni neanche l'ombra. La garanzia di 8 anni è scaduta nel 2014.
In autostrada io faccio i 16 ai 130 reali. Se faccio Modena-passo Fedaia (tra cui 400km di autostrada e più, passando per la Val d'Ega) torno a casa con la media dei 20 con 4 persone.
Io a differenza di tanti non freno all'ultimo ma faccio rigenerare... Non sto attaccato a chi mi precede etc etc. Ecco spiegati i consumi bassi.... Il maggior consumo lo si ha in frenata in quanto si disperde l'energia cinetica posseduta dal veicolo in calore.
Solo una volta sono andato con il piede di velluto per 120km... Consumo medio di 3.5L/100km con clima accesso in pianura (ovviamente con diversi cavalcavia), 2 persone. Provata la V4... Consumo medio su 60km dei 2.6L/100km; non per niente il motore Toyota sulla prius vanta il miglior rendimento termico.
Ahahaha roba da medio evo la prius confronto la ioniq... Devi paragonarla alla V4 e non V2 che è uscita nel 2004... Sai proprio fare i confronti. L'ecvt nessuno ce l'ha (scontato perché è brevettato)... Solo grazie a quel tipo di trasmissione permette la sinergia tra i due motori... Ognuno dei quali funziona al regime di giri ottimale, start e stop impareggiabile proprio grazie alla trasmissione. Su dai prima di scrivere informati prima che è meglio.
A me vien da ridere quando leggo i vostri commenti perché vedo proprio l'ign0ranza in ambito fisico, meccanico e alcune volte anche sulla chimica elementare.
PS: rido ancor di più quando correlate al fatto di andar piano a quello di consumare poco. Questa è la ciliegina sulla torta. Fisica proprio zero.

Roberto Bagnasco

Ascolta FENOMENO, di lavoro io non faccio il meccanico, ma faccio il commerciale per l'estero, percorro 60.000 km annui, cambio più macchine di un tassista. Anche io come immagino molti altri cambiavo olio ogni 15.000 km, poi mi sono rotto i marroni e seguo quello che dice la casa, tanto io i 29000 o 30000 li faccio ogni 6 mesi e praticamente 8 km su 10 in autostrada. Ho guidato per 3 anni tra il 2012 e il 2015 una DS5 Hybrid 4 diesel, che come immagino saprai è uno dei pochi hybridi diesel.... I consumi di cui parli semplicemente non esistono in condizioni reali, neppure con un diesel ibrido, poi certo ti ripeto, se la tua percorrenza la fai andando da casa a lavoro o al supermercato, ed abiti sulla pianura padana e percorri 40 km al giorno tutti sul piatto a massimo 90 km/h possiamo parlarne, magari ci arrivi pure a 25km/L, per tutti quelli che invece prendono l'autostrada o non abitano sul piatto (basta la collina le montagne manco le considero) arrivare a 5L/100 km è già qualcosa di disumano, per renderti l'idea, con la DS5 ibrida diesel abbiamo fatto massimo i 5,5 in autostrada senza superare mai i 110, e caro mio avevi tutte le opzioni possibili ed immaginabili di recupero energia e tutte le belinate del mondo, ma le pastiglie le ha cambiate, così come le gomme, i filtri e compagnia cantante, venirmi a parlare di manutenzione inesistente sono balle, punto, poi se tu te le fai da solo e te ne freghi di garanzia e quant'altro, problemi tuoi. Adesso in azienda abbiamo anche una Ioniq ibrida, l'ultimissima uscita, che di fianco la tua prius di 12 anni è roba da medio evo, e stessa cosa, quei consumi in condizioni reali di utilizzo (vero, non casa ufficio o supermercato sulla pianura padana) semplicemente non esistono, e non dubito che tu sia uno di quei fenomeni che gira come un paguro con il calibro sul piede dell'acceleratore per non consumare un cl di benzina in più facendo la coda dietro e che con 35 gradi non inserisca l'aria condizionata per consumare meno e poi venire qui a fare il fenomeno o peggio al bar. Dico solo che chi l'auto la utilizza davvero (tu postresti usare l'autobus non ti cambierebbe nulla) per lavoro o per distanze e percorsi impegnativi, quando legge ste panzane ride.

Marco

Ogni 15k km o max 20k km cambio olio... Non esiste un olio che mantenga le sue proprietà oltre i 25k km (il valore da prendere in considerazione è l'HTHS a 150°C... Questo valore si abbassa con il passare dei km).
Non ho alcun problema a darti il codice Identificativo delle pastiglie per poi andare in Toyota e farti dire dove sono stati montanti e quando ;) Sulla prius esiste una cosa chiamata recupero energetico... Potenza di Recupero a pieno regime pari a quasi 43kW... Se sai qualcosa di fisica deduci che risparmio molto ferodo.
Quando torno a casa posto l'ultimo pieno ;)
L'ecvt non richiede cambio olio... Elettrovalvole zero, solo ingranaggi e una catena... Pure di meccanica ne capisci poco
Questa è tutta invidia...
Si vede che non ne capisci nulla del mondo ibrido Toyota.
PS: cosa c'entra l'estetica in questo dibattito? Zero.
Quanta ign0ranza

Roberto Bagnasco

A me invece sia marco che TK Desimon mi sembrate 2 alieni che sparate numeri a caso. Leggo delle mich.iate del tipo che in 12 mai cambiate pastiglie, mai cambiato olio al cambio, 100 mila chilometri di candele, ma soprattutto muoio dal ridere quando leggo 25 o peggio chilometri al litro. Io sulla strada ci sono tutti i giorni, per fare quei consumi fai una fatica bestia a centellinare l'acceleratore, a girare come un paguro in autostrada massimo 110 ed anche meno, e devi abitare sul letto di un lago di sale totalmente piatto. Buon per voi, Facciamo 2 calcoli: 210000 km in 12 anni, prima domanda giri con una prius di 12 anni percorrendo mediamente 17500 km annui a naso e leggendo quanto scrivi, lo cambi almeno una volta l'anno l'olio? Segui il carnet di manutenzione togliota? 6,7 e 10,3 di ferodo dopo 12 anni e 210000, me la scrivo é una della più grosse stron.zate che abbia mai letto. In Italia solo mitomani targati VW o comunque gente che vanta e sponsorizza il proprio mezzo a prescindere e se la mena pure.
P.s. la Prius! No dico persino la Duna é più bella della Prius, in effetti che ci parlo a fare con uno che compra la prius e con l'altro che tiene le macchine oltre 20 anni e mi viene a parlare di inquinamento, MA MI FACCIA IL PIACERE!

Federico98

Dove abiti?

Alessio Ferri

Ci sono officine che fanno solo di quello ormai.

Simone

Fiat non produce in Italia auto ibride e non capisco perché.
Io da stato incentivare l'acquisto della nuova vespa elettrica o ibrida...
Probabilmente il veicolo che inquina meno al mondo, con la mia di 21 anni fa ho un'efficienza del 40-41Km/l sui 60 fissi e un combinato a 32-36 benzina.
Il modello elettrico oltre a essere italiano, consumare e inquinare poco, semplifica il traffico cittadino...

Simone

Eccessivo, ci vuole qualcosa di più semplice...
Pensavo ad un volano che assorba l'energia rotatoria e la reimmetta in partenza(che e la parte più dura per il motore) ma andrebbero valutati i consumi rispetto ai guadagni su un sistema che appesantirebbe di 10-15Kg il veicolo aggiungendoci poi l'usura etc e il fatto che avere un corpo in movimento interno al veicolo non e mai cosa buona, altrimenti possono restituire l'energia all'alternatore, ricaricando la batteria al posto del motore...

Simone

Io invece con la mia macchina (500X e tipo) di cui la prima, che ha un impianto frenante a dir poco eccessivo, in un anno e qualche mese è sceso già di 1-2 decimi di millimetro sul frontale, probabilmente mi devo abituare a premere pochissimo il pedale

Simone

Togliere i due filtri alla mia macchina è

Simone

Bè Audi è del gruppo Wolsvgen(o come diamine si scrive), che comprende anche Porche lamboLambor Ws stessa etc... Ne hanno di modelli e brevetti

Simone

Alla fine a parte nei casi di inquinamento eccessivo non ci sono molte limitazioni... E poi offrono spesso rimborsi per chi acquista auto di maggior efficenza

Simone

Che errore che fecero in Fiat a scendere i brevetti sul common reil ... Avrebbero potuto conquistare la una buona neta dei mercati europei

Marco

Allora, per chi ha esperienza in elettrotecnica riesce a cambiarsele da solo le celle. La batteria nella prius V2 si trova sotto ai sedili posteriori, pesa sui 30-40kg (andando a memoria).
La Toyota solitamente cambia tutta la batteria, ma se si tratta di qualche cella cambiano solo quelle danneggiate.
Le ibride non plug in adottano la stessa tecnologia, hanno sempre le celle... Cambierà solo la tensione e quindi il numero di celle e relativo collegamento tra di loro.
Io per il momento non ho mai avuto alcun problema, infatti la differenza di tension per il momento è di 0.14-0.15V accettabile dopo 12 anni e sempre fuori alle intemperie

Giulk since 71'

Molto interessante grazie, a questo punto vista la tua esperienza ne approfitto e ti faccio qualche domanda :

Le celle riesci a cambiartele in caso da solo? la batteria non è nel pianale dell'auto?

La toyota fuori garanzia per problemi alla batteria te la cambia tutta o anche loro sostituiscono solo le celle?

La batteria della Yaris o della Auris sono grossomodo cosi come la Prius o non hanno le celle?

Tu hai mai avuto problemi di batteria / celle?

Comunque ieri ad onor di cronaca sono stato da un mio amico tassista e mi ha detto che di tutti quelli che conosce con le prius ibride nessuno ha mai avuto o segnalato problemi di batteria, e parliamo di parecchia gente e di gente che ci ha fatto anche 300.000 chilometri quindi la cosa mi rassicura un pò :D

Comunque io vorrei farmi la Yaris ibrida per la città sarebbe perfetta, magari la prenderei usata di un anno o due, ma secondo te ha la stessa qualità / resistenza della prius o è meglio lasciar perdere?

Marco

Anche io avrei i tuoi stessi dubbi, è normale; però dalla mia esperienza posso solo che consigliare l'ibrido e per il fatto delle batterie non mi preoccuperei più di tanto e ti spiego il perché: 1_ la batteria dell'ibrido è gestita per farla durare a lungo poiché le profondità di scarica è attorno al 40-45% (letto da OBDII) della capacità nominale, quindi questo permette di fare più cicli. 2_ la mia prius è rimessata sempre fuori e quando sono al lavoro è sempre sotto al sole, quindi denoto buona resistenza agli stress termici (vado anche in alta montagna a - 20°); 3_ la batteria della V2 (faccio riferimento alla V2 perché ho questa) è composta da diverse celle (ora non ricordo il numero esatto) collegate in serie-parallelo per avere i 201.6V... Tramite OBDII riesco a leggere i singoli valori della tensione di ogni cella, se vedo che la differenza tra la tensione minima e massima delle celle è sopra a 0.3-0.4V (ho il manuale della Toyota che danno ai meccanici, ovviamente trovato sul web) significa che c'è qualche cella da cambiare... E si possono cambiare le celle singole, non c'è bisogno di cambiare l'intero pacco batteria; ogni cella la si trova sul web a circa 30€ se non ricordo male. 4_ la tecnologia NiMH (non sulle plug in) è assodata, affidabile... Toyota la usa da 21 anni sull'ibrido, ha molti dati raccolti grazie ai quali ha perfezionato la sua gestione.

Giulk since 71'

Si ho capito ma 15k significa almeno due tagliandi l'anno per me ed è una scocciatura, non parlo di soldi ma proprio di tempo che non ho per prendere appuntamento e portare l'auto in toyota, ora con il mio turbodiesel faccio tutto dal meccanico sotto casa.

Alternativa sarebbe comprarla usata vista l'alta affidabilità toyota e non parlo per sentito dire, la mia compagna ha una yaris 2008, quindi dieci anni di vita e 300.000 chilometri fatti, versione benza 1.3 con catena di distribuzione va ancora benissimo e lei non è che la tratta con i guanti

Il problema dell'usato ibrido, o almeno quello che spaventa più me, sono proprio le batterie che saranno anche affidabilissime ma che succede se si rompe fuori garanzia? perchè comunque se vuoi la garanzia toyota sulla batteria ibrida devi fare il check ogni 15k come sopra, ora sicuramente sarà molto raro che la batteria si rompa, e la cosa non mi preoccuperebbe minimamente comprando nuovo, ma sull'usato pensando di tenermi la macchina almeno 7/8 anni facendoci magari 300.000 chilometri o poco meno, qualche dubbio l'ho, poi comunque punterei alla yaris

Tu che sei ferrato nel settore :D che ne pensi?

Marco

Lo so... se ho una prius lo so come funziona... anzi la mia era garantita ben 8 anni. Preferisco ogni 15k km... L'olio non degrada troppo, tutto a favore dell'affidabilità.

Guarda l'egr provoca i problemi che ho detto in qualsiasi diesel.... uno non se ne accorge perchè è un degrado molto lento, i residui carboniosi si formano molto lentamente. In più l'egr si blocca anche lei sempre a causa dei residui carboniosi.

Io l'unico diesel che ho è il camper... appena preso chiuso egr, tolto fap così da aver meno problemi possibili.... Anche sul camper dicono tagliando ogni 45.000km ma se senti qualunque ingegnere dell'autoveicolo sconsiglia cambi olio così prolungati... al massimo 20.000km soprattutto nei diesel

Giulk since 71'

Veramente ho avuto una focus tdci, quasi 300.000 km nessun problema del genere, ora Giulietta jtdm 170cv di nuovo ( mi gratto xD ) nessun problema del genere

Poi sul discorso dei tagliandi continuiamo a non capirci, la toyota da 5 anni di garanzia o 100mila chilometri, per quel lasso di tempo almeno se non vuoi invalidare la garanzia devi andare da loro a fare i tagliandi e li fai ogni 15mila chilometri, dopo chiaramente fai come vuoi

Marco

Nel commento prima l'ho scritto 25.000km all'anno.
I tagliandi li faccio io.... il check alla batteria lo faccio io (basta avere un'interfaccia OBDII e leggere i valori della tensione di ogni singola cella e vedere se rientrano in un determinato range... elettrotecnica elementare).
Ok non avrai avuto problemi.... Però i collettori di aspirazione si ostruiscono... l'egr si blocca molto spesso, le turbine a geometria variabile si bloccano etc etc. Questo non subito ovviamente.... Con tutto ciò il rendimento del motore cala per ovvie ragioni.
Finchè tutto è nuovo nessun problema.... ma i diesel di nuova generazione dopo 10 anni come andranno (se andranno)? Ovviamente se non li bloccano prima dato che già l'anno scorso dalle mie parti avevano bloccato in estate anche gli euro 5....

Io senza fare attenzione consumo sui 24, se presto attenzione quasi i 29; per la potenza non mi interessa su auto che devo usare tutti i giorni per andare solo al lavoro e poco altro... per la coppia grazie all'elettrico dispongo di 470Nm da fermo.

Giulk since 71'

Visto che invece io ho diesel da una vita, io continuo a fare i tagliandi ogni almeno 30mila km non prima, anche se come detto il libretto manutenzione riporta 35mila, problemi egr zero, problemi turbina zero, problemi fap nessuno, anche se ad onor del vero questo non vale per tutte le auto diesel ci sono quelle che effettivamente con il fap hanno problemi.

Per quanto riguarda i consumi, io faccio tranquillamente 19 al litro di media nel mio percorso tipo senza stare attento, altrimenti farei 21 e ho sotto 170cv e 350 nm di coppia.

Detto ciò mi fa piacere che tu fai il tagliando una volta l'anno ma non ho capito quanti chilometri fai l'anno, il punto è che quando sei fuori garanzia fai come ti pare, ma la toyota impone per la garanzia un tagliando ogni 15.000 chilometri per le ibridi, idem il check per la batteria, e converrai che per chi fa tanti chilometri è un scocciatura

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE