Volkswagen ID.3, il debutto dell'elettrica al Salone di Francoforte

02 Settembre 2019 116

Volkswagen ID.3 (#Parliamone) sarà svelata ufficialmente al Salone di Francoforte, così come largamente anticipato nei giorni scorsi | Il brand Volkswagen si rinnova a Francoforte: ID.3, nuovo logo e non solo |. Durante la kermesse tedesca l'auto elettrica - la prima della nuova gamma - farà dunque il suo debutto su scala mondiale, evidenziando - se ancora ce ne fosse bisogno - la tendenza per questo 2019 da parte del brand di Wolfsburg. E ID.3 non sarà sola: allo stand saranno presenti infatti i prototipi della famiglia ID, inclusi ID. Buzz e ID. Crozz.


Basata sulla piattaforma modulare MEB svelata esattamente un anno fa, ID.3 offre ampi spazi interni nonostante la presenza sotto il pianale delle batterie, disponibili sul mercato in tre diverse capacità:

  • Volkswagen ID.3 (45 kWh): 330 km con una carica
  • Volkswagen ID.3 (58 kWh): 420 km con una carica
  • Volkswagen ID.3 (77 kWh): 550 km con una carica

Tutti i valori sopra riportati si riferiscono al ciclo WLTP. Volkswagen garantisce poi che i pacchi batterie avranno ancora almeno il 70% della loro capacità originale anche dopo 8 anni o 160.000km. Nel caso contrario, è prevista la sostituzione gratuita. E viaggiare non sarà affatto un problema: secondo la Casa, infatti, con una ricarica di appena 30 minuti (con potenza di 100kW) si potranno percorrere circa 290km. L'auto è predisposta per la ricarica rapida in DC fino a 125kW ed è dotata di un caricatore AC da 11kW in AC.

ID.3 1ST ha avuto un successo senza precedenti: in sole 24 ore dall'apertura delle prenotazioni, infatti, ne erano stati pre-ordinati 10.000 esemplari. La produzione partirà a fine 2019, e le prime auto verranno consegnate ai clienti entro la metà del 2020.

Infine, una nota sul prezzo: VW ribadisce che "il prezzo base del modello di serie sarà inferiore a 30.000 euro e quindi sarà un'auto elettrica accessibile a molte persone". Purtroppo per il momento è tutto ciò che sappiamo, ma siamo certi che a Francoforte avremo informazioni decisamente più dettagliate.

VIDEO

Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su a 567 euro oppure da Amazon a 739 euro.

116

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ste

Ma io non sto parlando di vendite o situazione economica, ma semplicemente di livello tecnico, efficienza, la rete di distribuzione che fanno di tesla un azienda molto appetibile.

mattbra

Il settore automotive è ben diverso.
Tempi di progettazione e rientri sono molto più lunghi

ste

Ma che discorsi sono? Commercialmente puoi essere un disastro ma tecnicamente essere un mostro. Ti dice niente la storia di nokia dall'entrata di MS? Situazione commerciale disastrosa, ma tutti a comprare i loro brevetti perché nelle reti e nella gestione sw delle stesse erano i più avanti.

mattbra

Le vendite supportano il livello tecnico.
Se non incassi...anzi se non guadagni come fai a fare investimenti????
Con la simpatia????

ste

Che azzo centrano le vendite con il livello tecnico? Il multijet fiat è stato adottato da una sacco di produttori, nonostantee vendite fiat fossero disastrose.
P. S a parte il fatto che la model 3, nel suo segmento è l'auto più venduta negli usa.

mattbra
ste

Puo essere leader ti sto c a z z o, ma se al livello tecnico è inferiore sul quel fronte è inferiore e basta. Ad oggi nessun tecnico di spiega come facciano le tesla ad essere così efficienti, caricare a quella velocità senza degradare le batterie e dare delle garanzie così longeve.

ste

Francamente non vedo niente di innovativo, non carica a 250 kW e l'efficienza dichiarata è inferiore alla kona

ste

Per adesso è l'auto elettrica più efficiente.

daniele

Kona è più alta quindi peggior aerodinamica

Desmond Hume

è comunque di segmento inferiore e l'autonomia dichiarata è del tutto sovrapponibile a questa...

Gaetano

ahahahah!

Aristarco

come dici te i listini lasciano il tempo che trovano, nessuno prende una b a quel prezzo se non le premium che infinocchiano i ricchi dando piattaforme e motori base pagandoli oro

Fabrizio

con quella puoi andare facilmente ben oltre i 30k, così come per la Mini.
Ma rimanendo sul segmento C (quello della ID.3), quella è una cifra assolutamente in linea con il mercato: Classe A, Serie 1, A3, Volvo v40, la stessa Golf oppure una Focus con un minimo di accessori, addirittura la vecchissima Giulietta nell’ultimo allestimento a listino sta a 32k.
Che poi quasi nessuna di queste sia stata pagata 30k cash e sul fatto che valga effettivamente quella cifra è un’altra storia

Considerando i vari incentivi e sperando che abbia un buon equipaggiamento di serie mi sembra una cifra ragionevole

Enrico Garro

È già stato dichiarato che il bagagliaio è più grande di quello di una Golf

ste

So che produce colonnine, ma anche auto? Nel caso caricano a più di 250 kW? Hanno prestazioni simili alle tesla? Hanno garanzie di 8 anni?

ste

La model 3 è predisposta di fabbrica ai 250 kW, quindi la garanzia tiene conto di questo.

ste

Be fai conto che la kona elettrica ha 64 kWh ed è abbastanza più piccola.

ste

È grande come la golf, avrà una capacità simile

daniele

Per un auto di queste dimensioni nn mi sembra male

daniele

Anche quella la davano sotto i 30 Milà, vediamo a quanto esce questa

ste

Se non sbaglio in alto adige hanno un incentivo inferiore, 2/4 mila euro in più quello statale. Ma bisogna vedere se è con rottamazione o senza, quello trentino è senza rottamazione

daniele

Certo che può impattare ma ad oggi no, l'elettrica più venduta è la nissan leaf che rispetto alla golf propone batterie decenti.
Su una cosa Volkswagen può andare fiera, la diffusione del metano...ma per il resto no

Aristarco

paragoni fisker con tesla?................ la fisker karma era una range extender....

Nico

In realtà la e-208 base (la active) parte da 33400€ in Italia...

mattbra

Ok.
Allora vai a vedere come è finito Fisker....

Gigiobis

"signor vigile, non volevo passare col rosso, ma stavo laggando e non mi sono reso conto!"

Massimo A. Carofano

Ehm non proprio, di elettriche pure il Gruppo VW offre da diversi mesi:
- VW E-Golf;
- VW E-Up!;
- Audi E-Tron.
I recenti listini del gruppo, inoltre, hanno visto l'introduzione dell'Hybrid Plug-in, come la recentissima VW Passat o Audi Q5.
Ed inoltre, son già circolate le immagini di ulteriori auto del gruppo elettrificate (pure, non hybrid), come Cupra Tascavan, Porsche Taycan, senza dimenticare l'impegno nelle supercar con VW ID.R.(per R&D è fondamentale).
Il gruppo VW è un colosso, e può impattare positivamente il mercato.

Stefano

ho l'idea che avrà un bagagliaio piccolo...

Massimo A. Carofano

Ed aggiungerei che, ultimamente, varie aziende stanno installando colonnine di ricarica nei posteggi dipendenti, in quanto esistono i bonus per le "Flotte green" e, ovviamente, la presenza di auto elettriche non può che garantire il raggiungimento di tali bonus (oltre che la rottamazione di auto inquinanti).

Massimo A. Carofano

E' sempre bello leggere commenti da persone informate!

Massimo A. Carofano

Concordo parzialmente, in quanto (ad oggi) in Italia le stazioni di ricarica più veloce credo siano quelle di Enel X, che raggiungono i 200 kWh. Il punto, secondo me (e potrei sbagliare), è l'assenza di un vero e proprio standard di ricarica europeo, ma avendo Tesla come pioniera le altre case costruttrici seguono obbligatoriamente tale sci. Per standard intendo sia la "presa" che il flusso di corrente erogato, oltre che la tipologia di garanzia offerta sul solo pacchetto batterie.
Ad ogni modo, credo occorra trovare un equilibrio: se con una ricarica da 100 kWh la batteria viene garantita 8 anni, potranno essere garantite 8 anni anche con una ricarica da 250 kWh? Mah, forse si, o forse si passerà ad una nuova tecnologia che permetta alle batterie di "sopravvivere" 10 anni conservando l'80% di capacità di ricarica..

Massimo A. Carofano

Effettivamente, solo di ecobonus si parla di uno sconto listino secco pari a 6000€ con rottamazione dell'usato "inquinante"..

Massimo A. Carofano

Hai ragione, è verissimo, ma il solo motore a combustione interna costa molto più del motore elettrico. Inoltre, il motore tradizionale (e la trasmissione, anche se automatica) richiede manutenzione ordinaria e straordinaria, mentre il motore elettrico si ipotizza che necessiti solo di manutenzione straordinaria (a meno di danneggiarlo, ma non sono delle Mini 4WD in fin dei conti)..
Ngamer credo abbia ragione, se le economie di scala garantiranno un prezzo migliore delle batterie, allora l'elettrico potrebbe ingranare veramente. Inoltre, la maggior parte delle nuove abitazioni in Classe A dispone di pannelli fotovoltaici che, un domani, con un inverter bidirezionale (e volendo un accumulatore), potrebbe rendere l'auto elettrica più conveniente anche in termini di "costo di ricarica", oltre che divenire una vera e propria batteria tampone per la casa (non è banale se vista a 360°!).

Aristarco

Sul serio paragoni delorean a tesla?

StadiaPlus

Bah, se conti che in alcuni posti puoi sommare l'ecobonus del governo agli incentivi regionali + incentivi comunali, c'è chi ha uno sconto di anche 10.000€. Alla fine direi che gli incentivi vanno a colmare la differenza con un'auto a benzina.

ste

Pardon ero convinto che la potenza fosse circa costante

ste

Le sue auto ricaricano a 250 kW? Le batterie sono garantite per 8 anni?

R_mzz

Ngamer
Io consiglio invece l'App di EvWay.
Tramite l'applicazione di EvWay è possibile usare (oltre le loro colonnine) anche le colonnine di Duferco, EnelX ed altri operatori europei.
Credo sia le migliori App del genere, ma ovviamente come tutte le applicazioni anche questa non è completa, ad esempio non sono visualizzate le colonnine di BlueTorino.

R_mzz
mattbra

BYD è molto più avanti di Tesla....tanto per dirne una.....

ste

Ripeto guarda con duferco. Trovi colonnine veramente nei posti più dispersi nel nord italia.

R_mzz

Considera che generalmente si passano almeno 10 ore a casa e che l'aumento della potenza da 3 kW a 6 kW (effettivi 6,6) costa soltanto €70 - €80 l'anno.
Il costo dell'aumento di potenza è fisso, indipendente dal consumo, quindi più consumi più scende il costo del kWh (dell'energia).

Ipotizzando una carica a 4 kW per 10 ore, potresti caricare 40 kWh ogni notte, cioè un 69% o 290 km aggiuntivi ogni notte.

Ovviamente puoi cariare anche a potenze superiori.

ste

In realtà mi pare più giusto che la ricarica si misuri in kWh, dato che vengono immesi 120 kW in un h e non istantaneamente.

ste

Per adesso il concorrente più vicino tecnicamente è hyundai ed è comunque lontana. Vw arriverà l'anno prossimo e comunque potrà garantire ricariche tra i 100 e i 125 kw. Senza contare che come sw sono pure li avanti.

Tony Musone

Te ghe rasün ;)

https://uploads.disquscdn.c...

Ngamer

non credo proprio

Ngamer

con gli incentivi statali e regionali teorici sono 14k di sconto

R_mzz

Sono d'accordo, però la potenza di ricarica della batteria si misura in kW.
La potenza dei motori indifferentemente in kW o Cv.
La capacità energetica della batteria si misura in kWh o MJ
(per le batterie più piccole di smartphone, tablet e computer si usa il Wh)

W maiuscola in onore di James Watt.

Lukinho

Vale anche per Alto Adige?

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti