Dacia Duster GPL 2018: prova su strada del SUV intelligente

08 Novembre 2018 113

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Dal 2010 Dacia Duster è "il SUV per tutti", grazie ad un mix ben bilanciato tra estetica accattivante, meccanica affidabile e l'ormai canonico ottimo rapporto tra contenuti e prezzo. Questo mix ha raggiunto l'apice con l'introduzione dell'alimentazione a GPL, carburante che per sua natura contribuisce ad ottimizzare ulteriormente il bilancio tra prezzo d'acquisto e costi di gestione, configurandosi come l'opzione più "intelligente" e coerente con la mission del modello.

Dacia Duster 2018 è già un successo

Con la seconda generazione, di cui avevamo già apprezzato le novità in occasione della prova su strada della variante 4x4 lo scorso gennaio, il C-SUV straniero più venduto ai privati in Italia (dati relativi ai primi 9 mesi del 2018) è migliorato su tutti i fronti. Si parte dal design, reso accattivante e per certi versi prezioso, con un nuovo frontale, i paraurti ridisegnati con nuovi skid-plate, le luci diurne a LED con fibra luminosa, il montante A spostato in avanti, la linea di cintura rialzata e le lamiere più scolpite. L'effetto è quello di un modello ancora più riconoscibile, moderno e con quella dose di robustezza "offroad" sempre più apprezzata dai clienti.

Ma è soprattutto dentro che sono stati registrati i miglioramenti più significativi, sia dal punto di vista del design - la forma della plancia è tutta nuova, più lineare e gradevole - sia da quello ergonomico, visto che il display touch dell'infotainment Media Nav è stato rialzato e orientato verso il conducente, un aspetto che premia l'usabilità e riduce le distrazioni. Senza dimenticare alcuni particolari che sorprendono per la cura costruttiva, come per esempio le manopole per la gestione del climatizzatore automatico con schermo integrato (belle al tatto e alla vista) e la "tastiera a pianoforte" che raggruppa i principali comandi fisici.

Il tutto assume maggiore valore in rapporto al prezzo di partenza che rimane lo stesso di 8 anni fa, ovvero 11.900 euro nell'allestimento d'ingresso Access. Ed è in tutto questo tripudio di solidità e concretezza che mancava un elemento per la quadratura del cerchio: l'impianto a GPL. In tanti lo hanno acquistato nella precedente generazione, e tanti altri lo hanno richiesto sul nuovo modello. Da qualche settimana, finalmente, il GPL è disponibile sul nuovo Duster. Ecco com'è e come va su strada.

Dacia Duster GPL 2018: cosa cambia

Dopo l’annuncio del 1.3 turbo benzina (sul mercato a inizio 2019), la gamma Duster si arricchisce con il 1.6 SCe benzina/GPL da 115 CV, il primo motore GPL del Gruppo Renault ad ottenere l’omologazione Euro 6D TEMP. Più che una vecchia conoscenza, si può parlare di piacevole conferma, che ha consentito a Dacia di mantenere competitivi i prezzi a fronte di tante migliorie per quanto riguarda la fluidità di marcia e i consumi. Il tutto con una meccanica super-collaudata.

L’impianto a GPL è realizzato dall’Italiana Landi Renzo, ma il montaggio avviene direttamente in fabbrica. Anche per questo, la vettura è garantita 3 anni o 100.000 km e gli intervalli di manutenzione ordinaria sono gli stessi della variante a benzina (ad eccezione dei due filtri, a 40.000 e 80.000 km).

La bombola è collocata al posto della ruota di scorta, per un totale di 33,6 litri di carburante, sufficienti per un’autonomia dichiarata di 436 km. A questi si aggiungono i 50 litri del serbatoio della benzina, per un'autonomia totale dichiarata di 1.269 km. Invariato lo spazio per passeggeri e bagagli, con una volumetria buona considerando i 4,34 metri di lunghezza: 478 litri di bagagliaio (1.623 con divano abbattuto).

Il rifornimento avviene tramite un bocchettone posizionato accanto a quello della benzina, sul lato destro della fiancata, mentre la gestione del funzionamento a GPL è affidata ad un pulsante installato a sinistra del volante. Il sistema non è integrato nel computer di bordo come su altre vetture (non è possibile quindi avere una stima dei consumi e dell'autonomia): per visualizzare il livello del GPL ci sono dei LED RGB.

Per il resto non ci sono modifiche rispetto al Duster 1.6 SCe da 115 CV: la trazione rimane anteriore e il cambio è solo manuale.

Dacia Duster GPL 2018: come va su strada

Le prestazioni, diciamolo subito, non fanno gridare al miracolo, ma complessivamente su Duster GPL non si viaggia per niente male. Il motore è silenzioso e rotondo nel funzionamento, elastico e sincero, dando il meglio di sé dopo i 4.000 giri, quando entra in gioco la coppia massima.144 Nm contro 156 Nm: la differenza di coppia nella commutazione da benzina a GPL c’è sulla carta ma non si avverte alla prova pratica, il passaggio da un’alimentazione all’altra è impercettibile.

L’avviamento avviene a benzina: bastano pochi istanti (o qualche minuto, a seconda delle condizioni climatiche) affinché la temperatura dell’acqua raggiunga i 20/25 gradi e avvenga il passaggio al GPL. La vettura poi viaggia sempre a GPL, passando automaticamente alla benzina una volta esaurito il gas.

Come tutti gli aspirati, questo "millesei" va utilizzato tenendo alti i giri e giocando spesso con il cambio manuale, un 5 rapporti dalla frizione leggera (forse troppo) e dagli innesti precisi. Manca, soprattutto in autostrada, una sesta marcia di riposo, che contribuirebbe ad abbassare ulteriormente i consumi e ad abbassare i decibel in abitacolo.

Nel corso della prova, avvenuta tra Napoli e il Molise, ho apprezzato l'insonorizzazione curata - davvero un altro mondo rispetto al Duster GPL provato due anni fa - e soprattutto la capacità delle sospensioni di assorbire le asperità stradali, davvero sorprendente per un'auto di questa categoria di prezzo. Qualche dubbio sull'isolamento dai fruscii aerodinamici dopo i 100 km/h, ma dobbiamo tenere conto della sezione frontale "importante".

Tra le migliorie introdotte con l'ultima generazione anche il servosterzo ad assistenza elettrica, leggerissimo alle basse velocità e più consistente e preciso alle alte. Senza dimenticare la dotazione tecnologica, che ora include il sensore dell’angolo cieco e il consigliatissimo sistema Multiview con quattro telecamere (utile in città e in fuoristrada).

Dacia Duster GPL: prezzi e costi di gestione

Nella variante a doppia alimentazione di Duster, Dacia dichiara 6 litri di benzina per percorrere 100 km, mentre con il GPL si passa a 7,7 litri: calcolatrice alla mano, viaggiando a gas si spendono circa 5,40 euro, contro i 10,30 euro della benzina. Un risparmio che si avvicina al 50%, tutto da verificare con una futura prova di lunga durata: nel nostro primo test (circa un paio d'ore di guida tra città, autostrada e statale in salita) abbiamo calcolato un consumo di circa 9/10 km/l di GPL.

A chi si rivolge Dacia Duster a GPL? Prima di tutto a chi vive in città e non vuole diventare schiavo dei blocchi del traffico, e poi a chi non ha particolari esigenze prestazionali a pieno carico ma non disdegna la gita fuori porta con la famiglia al seguito.

Una conferma, infine, è anche la competitività del prezzo di acquisto del nuovo Dacia Duster GPL: la gamma Duster GPL 1.6 SCe 115 CV parte infatti da 13.350 euro in versione Essential (il secondo allestimento), passando per i 15.050 euro dell'allestimento Comfort e arrivando ai 16.050 euro del top di gamma Prestige, consigliato per la dotazione estetica e tecnologica. Questo significa un sovrapprezzo di soli 500 euro rispetto alla corrispondente versione a benzina e un punto di pareggio dopo meno di 10.000 km.



113

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
angelo parigi

Anche. Italiano, russo, portoghese

Politicamente Scorretto

da italiano a russo immagino

angelo parigi

Sono un traduttore giuramentato, tutto qui. Rende più qui che a Roma

Politicamente Scorretto

un lavoro ricercato ;)

Politicamente Scorretto

300k sarebbe già bene

angelo parigi

Ieri... https://uploads.disquscdn.c...

angelo parigi

Vivo a Mosca, per lavoro una volta a settimana viaggio 2/3 giorni (dipende dalla richiesta ma di solito vado a Rostov sul Don)

Politicamente Scorretto

Se lo producono in casa, ci mancherebbe. Ma tu dove vivi?

sbiki85

Non lo so, non ho approfondito abbastanza la questione per risponderti.

Minion

Certo, ma qui non si parlava della "duster" in generale ma del modello a gpl.
La diesel sicuramente funziona bene.. Ma io volevo un motore gpl/gas su non spompato su modelli medio grandi (tipo la duster che proprio piccola non è ).. Ma nn lo fanno.
C'è poca scelta. E alla fine si, mi prenderò un qualche diesel. . Poi si vedrà.
Le uniche alternative capienti e nn ferme sono la tipo sw, la 500L o la astra sw...
Ciao

angelo parigi

Mosca è una cosa (ci vivi solo se guadagni bene) ; il resto della Russia (Siberia esclusa) é tutt'altro affare. Comunque visto che i russi sono ormai il 3°/4° mercato per turismo in Italia, tanto male non stanno messi. I vantaggi qui sono la benzina ed il gas a prezzi irrisori.

Politicamente Scorretto

si inquina comunque, e il benzina non scherza

Politicamente Scorretto

aspettiamo i prossimi anni, sicuramente la dacia potrebbe osare se non si siede sugli allori di questi anni per il volume di vendite

Politicamente Scorretto

prendi quella diesel allora

Politicamente Scorretto

immagino gli stipendioni di un russo medio fuori dalla grandi metropoli

Politicamente Scorretto

e quindi quanto durerebbe questo motore?

Account Anniversario

Una berlina di fascia alta di trova a quel prezzo usata... e vai tranquillo che di strada ne fai un botto...
Poi oh, se vuoi le ultime cose per forza, te le scordi a 20k€

ItaloGianluca

Usate?... quindi con tecnologia più vecchia e con tante incognite sulla durata/sorprese...

Account Anniversario

Ottime auto usate con nemmeno 100k km.

ItaloGianluca

In tutta questa discussione non ho ancora capito che auto si trovi a meno di 20.000 euro (magari 15k max) e di qualità...

makeka94

(leva a momenti se vuoi una panda 5 posti ci vogliono 15k)

Giulk since 71'

Sono stato a vedere la focus ultima serie o nuova focus, non mi sembra che i materiali usati siano di ottima qualità anzi, per il resto vorrei sapere chi ti da una focus nuova a 14mila euro visto che carpoint per le pronta consegna a Roma parte da un minimo di 17.000 euro

Giulk since 71'

E quali sarebbero queste alternative? lo chiedo perchè sono interessato e perchè oramai a 15mila euro sul nuovo non ci prendi manco una panda a momenti

Giulk since 71'

Parli per esperienze personali?

unbe

costa poco ma la qualità è pessima, si rompe tutto su sta macchina...

Gpat. (MBA/Mi8/HoMobile)

Tutto. Telaio, sospensioni, motore, costruzione, comfort, tenuta di strada. Ogni singola cosa che componga l'auto. Non c'è un singolo elemento che sia pari

Kamgusta

Se non è un iperbole mi aspetto che mi elenchi in cosa.

Gpat. (MBA/Mi8/HoMobile)

15000 per un 1.6 aspirato a GPL con due optional e c'è pure chi lo reputa un affare con fior di alternative a quel prezzo.... ahahhahaha

Gpat. (MBA/Mi8/HoMobile)

Ma per favore.. una Focus fine serie si prende a 14000 ed è 20 anni avanti a questa (non è un'iperbole)

eric

....credo che in ogni caso per le grandi 4x4 o Suv importanti si continueranno ad utilizzare motori diesel (ben più adatti e con coppia decisamente migliore di un benzina) che presto saranno adeguati anche alle più severe norme anti inquinamento....Toyota stessa dal 2019 non produrrà più diesel.....salvo che sulle Land Cruiser ...
PS: io non demonizzo affatto il gasolio .... demonizzo semmai chi ne fa uso nelle grandi città....

Minion

Ok. Come dici tu. Allora fammi un 2000 aspirato da 160 cv e me omologhi solo a gas. Un 1600 da 110 cv è asfittico soprattutto su auto del segmento C. Già su una focus è al limite, sulla cmax è inadeguato.
Quindi io che vorrei una monovolume a gas o piglio un polmone o la Zafira da 160 cv e serbatoio come una tazzina di caffè.
Non ho molte alternative ..

Desmond Hume

appunto... cercano ancora di spingere il diesel, intanto conosco gente che ha preso il modello precedente 4x4 a benzina per convertirla a GPL, ora non so quanti siano a livello nazionale ma non mi spiego perchè Dacia si prenda la libertà di decidere al posto loro?

Questo non vale solo per Dacia. E' pieno di produttori che mettono il cambio automatico solo nelle motorizzazioni Diesel ecc ecc. Come se il GPL fosse solo da poveracci :D

eric

....chi acquista questo genere di auto gpl e metano non cerca di certo la "spinta" ... per quella ci sono altri modelli....
mia sorella che vive in campagna ha la prima serie della Duster benzina con l'impianto a gas .... ha fatto già 230.000 km .... senza problemi ..... dubito che li avrebbe fatti con un 1000 turbo benzina ;)

eric

...hai toccato il tasto giusto....
perchè non 4x4???
forse farebbe concorrenza al diesel....ma. di questi tempi, la clientela sta velocemente abbandonando il gasolio....

yoda

risultati euroncap penosi, sull'impatto laterale siamo sulle auto anni 2000 come risultati. Sull'evitamento ostacoli ne sono finite più a ruote all'aria di Dacia che di Classe A senza ESP prima serie, ridicola

yoda

uno scaldabagno

utente

È un'auto fatta per essere vecchia, basata su vecchi modelli Renault. Queste sono le Dacia.

RavishedBoy

No, è meglio il prezzo della Duster.

thorn6s

tradotto: siamo tutti povery!

Kent_Carl

ce ne avevo una nuova di zecca oggi in partenza davanti mentro ero parcheggiato, il passeggero è entrato ha aperto lo specchietto laterale a mano e gli è caduto il vetro in terra, succede...

vi

Io aggiungerei neanche cosí economica come vogliono far credere ....

vi

Tradotto? :))

vi

Io avrei gradito molto il TCE con impianto a metano invece allora si che avrebbe fatto preoccupare tutti gli altri concorrenti .... Con consumi effettivi di nove o dieci km per litro non vedo proprio la convenienza rispetto ad altri brand....

sassi

dacia+pocophone+iliad e ti riempi di f1ca

vi

Vero l' ho pensato pure io ...infatti come fa?

Kamgusta

Anteriore e posteriore sono pure carini, è il laterale che fa un po' cacare.
Peccato per la mancata integrazione del GPL, che è praticamente un aftermarket.
Nel complesso stiamo giungendo ad un macchina decente.
Sicuramente meglio spesi 13000 euro qui che su altri catorci a quattro ruote.

angelo parigi

Non lo sò ma, con la benzina a 65 rubli (poco sotto un euro) è un problema che nessuno si pone qui

Gunny35

... e nemmeno un buon oculista

Minion

avrebbe anche tutto un altro prezzo allora... però.

Tiwi

hai ragione, forse era meglio dire economica e abbastanza buona

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE