Dacia Duster GPL: ecologica ed economica con stile | HDtest

11 Novembre 2016 0


Una giornata all'insegna del verde quella organizzata da Dacia per presentare al mercato italiano la nuova gamma GPL di Duster, che porta in dote un nuovo motore 1.6 benzina aspirato e un sistema Stop&Start evoluto. L'abbiamo provata tra città e campagna, i contesti naturali del crossover low cost che punta anche sullo stile.

Che cos'hanno in comune Fioraio Bianchi e Dacia Duster GPL? Da una parte uno dei fiorai storici di Milano che è anche uno dei bistrot più caratteristici della città meneghina, dall'altra una vettura che fa dell'economia di esercizio e della concretezza uno dei suoi cavalli di battaglia. Le risposte sono due. Primo il colore verde, che caratterizza i fiori sempre freschi del bistrot milanese e le basse emissioni inquinanti dell'impianto GPL. Secondo, l'attenzione alle ultime tendenze, che si riflette nel successo del piccolo ma frequentatissimo locale milanese ma anche nel grande successo commerciale del crossover rumeno, che fa parte del segmento più in voga del mercato internazionale.

Nessun luogo era più appropriato, dunque, del Fioraio Bianchi, per introdurci al test drive a bordo di Dacia Duster Black Shadow 1.6 115 CV S&S GPL che ci ha visti protagonisti di un viaggio di un centinaio di kilometri tra il caos della metropoli lombarda e le strade bianche della campagna nei pressi di Lodi.

Black Shadow is the new top di gamma


Non ci è nuovo questo Duster Black Shadow (l'abbiamo vista poche settimane fa in anteprima a Milano), che si configura come allestimento top di gamma per la gamma italiana di Dacia: esteticamente la presenza su strada è imponente, grazie ai dettagli in Shiny Black come i cerchi in lega diamantati, i retrovisori, la griglia anteriore e i vetri posteriori e lunotto oscurati. Dark Metal, invece, per le protezioni sottoscocca, le pedane laterali e le barre del tetto. Dacia Duster presenta poi una buona altezza da terra e un'ampia superficie vetrata per effettuare le manovre cittadine senza problemi, anche se qui la telecamera di retromarcia (di serie, insieme al navigatore touch) rappresenta un elemento di assoluta comodità.

Dal traffico di Milano...


Il nostro test comincia nei pressi della centralissima zona Brera, che si sviluppa attorno alla tristemente famosa Area C, la zona a traffico limitato più odiata dai milanesi. Grazie al nostro impianto GPL, tuttavia, Dacia Duster può circolare liberamente e possiamo quindi proseguire il nostro viaggio verso la campagna lodigiana senza paura di incorrere in qualche sanzione. Anche questo fa parte del "Dacia Style", come ama definirlo l'azienda.

Quello che emerge fin dai primi minuti al volante di Dacia Duster GPL è la fluidità del nuovo motore 1.6 benzina (codice HM4) che sviluppa 115 CV e 150 Nm di coppia massima con il GPL (156 a benzina): certo, qualche cavallo in più non avrebbe guastato e bisogna lavorare col cambio per mantenere la coppia, ma nel congestionato traffico milanese non se ne sentiva la mancanza. Quello che si è invece sentito è qualche scricchiolio proveniente dalla plastica della plancia, anche se il pavé milanese - bisogna ammetterlo - è impietoso. Nulla di grave comunque, anche perché l'assetto generale della vettura, votato al comfort, ha consentito di superare la maggior parte delle asperità senza particolari colpi alla schiena.


Merito anche dei sedili, sufficientemente morbidi. Leggero lo sterzo e il pedale della frizione, una dote apprezzabile in città, un po' meno fuori. Sulla vetturà è di serie uno Stop&Start evoluto, che funziona sempre e che consente di riavviare il motore sempre a GPL a partire dalla seconda ripartenza, risparmiando benzina. A proposito di carburante, in Dacia affermano che il nuovo Duster GPL sia in grado di coprire oltre 40 km in più rispetto al precedente 1.6 GPL, attestandosi su un'autonomia dichiarata di 395 km con un pieno di gas (16 euro per 32 litri di serbatoio). Un impianto a GPL che funziona bene, anche se mancano nel computer di bordo l'autonomia residua e il consumo istantaneo di gas (in Dacia dichiarano un consumo medio di 8,1 litri di GPL per percorrere 100 km).

... alle cascine lodigiane


Duster è un SUV, per questo nel percorso che da Milano ci ha portati nelle campagne della provincia di Lodi non ci siamo fatti mancare un bello sterrato. Qui Duster si è trovato perfettamente a proprio agio, mostrandosi addirittura meno rumorosa che in città, traendo vantaggio dagli pneumatici a spalla rialzata e dalle protezioni in plastica per la carrozzeria. Come si può vedere dagli scatti, Duster ha una linea semplice ma mascolina che sembra fatta apposta per essere sporcata di fango senza farsi troppo riguardo. Manca la trazione integrale, ma finché si decide di stare su strade sterrate, non se ne sente affatto l'assenza.

Certo, l'assetto morbido ha il risvolto della medaglia sulla guida in extraurbano, dove Duster ha manifestato un certo rollio. Bisogna anche dire che il motore da 115 CV, pur non mancando di spunto, non invita ad andare forte, quindi anche l'assetto è stato tarato per favorire le andature tranquille. Una vettura perfetta per la famiglia, insomma. E anche qui, il Dacia Style prende il sopravvento.

Conveniente in ogni fase


Non si può parlare di Dacia senza menzionare il prezzo, il vero punto di forza di questo marchio, sempre più apprezzato in Italia e in Europa: Duster Black Shadow 1.6 115 CV GPL S&S viene venduto a 15.100 euro, di cui 500 euro è il costo dell'impianto a GPL. Questo vuol dire che, dopo circa 10.000 km, si inizia a risparmiare in carburante e il portafoglio ringrazia.

Descrivere Dacia Duster GPL in due righe? Beh, è bastato poco per comprendere il successo commerciale di una vettura coerente con la mission di un marchio che ha fatto dei prezzi bassi e delle soluzioni intelligenti il proprio cavallo di battaglia. La Black Shadow GPL si rivolge a chi è disposto a spendere qualcosa in più per avere una macchina completa, robusta, economica ed ecologica. Insomma, una macchina che aderisca al Dacia Style.

Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, in offerta oggi da Tiger Shop a 496 euro oppure da Amazon a 595 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve

Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS