Tesla, niente consegne a tutti i costi per questo trimestre

29 Novembre 2021 35

Tesla sembra intenzionata a cambiare strategia per la fine dell'ultimo trimestre del 2021. Nel corso degli anni era praticamente diventata una tradizione per la casa automobilistica americana impegnarsi alla fine di ogni trimestre in uno "sprint" per arrivare a consegnare il più alto numero possibile di vetture. Sembra che il Q4 del 2021 sarà diverso da questo punto di vista e potrebbe essere anche l'inizio di un processo per rendere più efficiente e meno costoso il processo di consegna.

Come noto, Tesla non si appoggia ai concessionari e vende direttamente ai clienti. Questo sistema ha sempre creato delle "ondate" nelle consegne, in particolar modo alla fine di ogni trimestre. Il problema è che, oltre ad offrire un'esperienza di consegna non ottimale ai clienti, questo sistema è poco efficiente e costoso per Tesla. Per arrivare a consegnare in tempo le vetture, la società deve pagare, per esempio, straordinari ai dipendenti che vengono anche messi sotto pressione, ed assumere per un breve periodo maggiore personale.

Inoltre, a causa di questa prassi, nelle settimane successive ad ogni fine trimestre, le consegne crollano drasticamente. Un sistema che pare Tesla voglia cambiare. All'interno di un'email inviata ai dipendenti, Elon Musk li esorta a concentrarsi maggiormente sulla riduzione dei costi piuttosto che puntare sui numeri anche se questo, ovviamente, potrebbe far slittare alcune consegne al 2022. Il tutto dimenticandosi di essere quotati in borsa e del classico traguardo del fine trimestre.

VERSO UNA MAGGIORE EFFICIENZA NELLE CONSEGNE?

Musk racconta anche che ci sarà sicuramente ancora un'ondata di consegne abbastanza grande nelle ultime settimane di dicembre visto che al momento non si può contare sulle Gigafactory del Texas e della Germania ma che è comunque arrivato il momento giusto per iniziare ad adottare un ritmo di consegne più stabile ed efficiente. Non è la prima volta che il CEO di Tesla parla di iniziare a ridurre il peso dello sprint di fine trimestre. Ora, però, sembra che veramente il costruttore sia intenzionato a seguire questa strada.

Certo, tale scelta potrebbe impedire a Tesla di raggiungere nuovi record ma potrebbe aprire la strada ad una nuova e più accurata gestione del sistema di consegne. Del resto, molto presto le Gigafactory di Berlino e del Texas potranno dare il loro importante contributo. Questo significa che negli altri siti produttivi calerà la "pressione". A quel punto, per Tesla sarà molto più facile organizzare un processo di consegna più efficiente e meno costoso.

Vedremo, dunque, come si concluderà il Q4 del 2021 e se davvero Tesla cambierà tattica. In tutto questo, ci sarà anche da capire come reagirà la borsa.

Secondo la mia e-mail di diverse settimane fa, il nostro obiettivo di questo trimestre dovrebbe essere quello di ridurre al minimo i costi delle consegne piuttosto che spendere molto in straordinari e dipendenti temporanei solo in modo che le auto arrivino in tempo nel quarto trimestre. Quello che è successo storicamente è che sprintiamo come pazzi alla fine del trimestre per massimizzare le consegne, ma poi le consegne diminuiscono in modo massiccio nelle prime settimane del trimestre successivo. In effetti, se consideriamo un periodo di sei mesi, non avremo consegnato auto in più, ma avremo speso molti soldi e ci saremo esauriti per accelerare le consegne nelle ultime due settimane di ogni trimestre. Avremo ancora un'ondata di consegne abbastanza grande nelle ultime settimane di dicembre, poiché non abbiamo ancora una produzione a grandi volumi né in Europa né in Texas, il che significa inviare molte auto su barche dalla Cina verso l'Europa e su camion [ e/o] ferrovia dalla California alla costa orientale, ma questo è comunque il momento giusto per iniziare a ridurre le dimensioni dell'ondata a favore di un ritmo di consegna più stabile ed efficiente. Il principio giusto è intraprendere l'azione più efficiente, come se non fossimo quotati in borsa e non esistesse la nozione di “fine trimestre”.


35

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vespasianix

2anni fa al black Friday non c'era nessuno in negozio.
Ora ressa continua tutto il giorno.
Non mi arrivano i TV ordinati.

Signor Rossi
Pino Lino

Caro, hai cancellato il tuo commento... fuffone. La vogliono in tanti viste le vendite, le immatricolazioni e il valore in borsa del titolo. Un V8 non si disdegna, basta che sia reale e non su Gran Turismo! :D :D :D

Pino Lino

Niente, tanta fuffa e offese da bravo bambino....sognatore.

NEXUS

ma chi la vuole , io mi tengo il mio bel V8

NEXUS

sei te che devi lasciarmi email, così ti mando la mia clio a metano aahahaha
se sei un loser sogna aspirapolveri a 4 ruote è colpa mia?
Siete losers in generale lurido

Pino Lino

Loser? Ma parli come i ragazzetti? Forse lo sei. Io sono sereno e felice della mia Model 3. Ti faccio vedere, singolare, poi usi il plurale in inglese di perdente. Dovrei mandarti una mail, ma non scrivi il tuo indirizzo mail. Sei proprio un bambinone. Allega qui tutti i link che vuoi per mostrarci il tuo V8. Ah, inizia ad esprimerti da adulto, saresti un filo più credibile.

Signor Rossi
Signor Rossi
Tommers0050

Invece tesla non ha debiti vero?

Vespasianix

Sta cambiando la vendita dell'auto, ormai sempre più simile ad un elettrodomestico. Non ci sono più studio reciproco e contrattazione tra cliente e venditore, il prezzo è fisso e gli utenti studiano a casa versioni e caratteristiche.

Vespasianix

È il mercato che è aumentato.
Io lavoro come promoter TV, e i numeri nel mio PV saranno triplicati. Ho degli ordini inevasi da 15 GG.

Signor Rossi
Signor Rossi
Tommers0050

wow che numeri, peccato che le altre vendono 10 milioni all'anno

Super Rich Vintage

https://uploads.disquscdn.c...

Signor Rossi
Tommers0050

ha tanti di quei ordini? ma se vende a stento 500K auto lol

Signor Rossi
NEXUS

ahahahah povero lurido loser, mandami una email e ti faccio vedere
LOSERS sogna aspirapolveri ahahhahah

Signor Rossi

Guarda che alla gente piace ... e poi chi desidera il vecchio si può sempre rivolgere a VW. Salvate il gruppo Volkswagen che sta per fare la fine del Titanic : meno 44% di vendite in ottobre ... azz ...

Signor Rossi
MatitaNera

Titolo imbarazzante

MatitaNera

100!

Pino Lino

Se tutto va bene avrai una Clio a metano da 80cv! :D

Pino Lino

Ma se sono avanti di 10 anni rispetto agli altri produttori?! Si vede proprio che non ne hai una! Mai trovato un'assistenza così efficiente, gentile, e risolutiva. Anni luce dalle tedesche, in meglio!

Antares

fermi tutti abbiamo un vincitore.

Super Rich Vintage

Che si diano una calmata e la smettano di montare i joystick al posto del volante!

Ginomoscerino

oggi è la sagra dei d3m3nti nei commenti?

Tommers0050

se non consegnano a "tutti i costi" falliscono perchè i vari investitori capiranno il fallimentare progetto tesla infatti pur di consegnare consegnano auto senza cose basilari con la promessa chissà quando ti aggiungeranno i pezzi mancanti per cui hai pagato

Marco Resti

"A TUTTI I COSTI"

an-cic

in quel caso va in carrozzeria... e le carrozzerie cenvenzionate ce ne sono di più dei centri assistenza

Davide

ogni tanto smetti gi giocare a gran turismo...

R4gerino

Se vogliono diventare un prodotto di massa, voglio proprio vedere per quanto tempo potranno ancora andare avanti senza concessionari e/o senza una capillare rete di assistenza. Non tutti i problemi si risolvono mandando il meccanico con un furgoncino, in giornata, specie se magari l'auto si è stampata contro un albero.

NEXUS

ma chi la vuole , io mi tengo il mio bel V8

Auto

Recensione Jeep Compass 4xe PHEV: SUV ibrido plug-in a trazione integrale | Video

Auto

Recensione Audi Q2: il restyling della #untaggable. Test 35 TDI 150 CV | Video

Auto

Recensione Volkswagen ID.4 GTX: sportività "elettrizzante"

Motorsport

WRC 2022: nasce la nuova era ibrida