Tesla Model 3: autostrada e viaggio da 1.500 km | Quanto tempo, quanto costa

03 Agosto 2021 923

Quanto costa viaggiare con un'auto elettrica e quanto tempo ci si impiega in autostrada considerando le ricariche veloci? Impossibile rispondere in maniera univoca a questa domanda, più facile farvi un esempio reale portandovi i numeri e i dati che parlano da soli: inequivocabili e oggettivi, pur contestualizzati in un'esperienza soggettiva.

PIANIFICAZIONE VIAGGIO CON AUTO ELETTRICA

La realtà di oggi è che esistono pochissime auto elettriche che riescono a farci partire senza necessità di pianificazione. Tutti i produttori si stanno attrezzando ma Tesla è l'unica che può contare su due carte che gli altri non hanno, o hanno parzialmente: un tool di pianificazione potente inserito nel computer di bordo e una rete di colonnine per la ricarica rapida a 150 kW o a 250 kW.

CONFIGURATORE TESLA MODEL 3

Mercedes e il gruppo Volkswagen (Audi, Skoda, Volkswagen...) sono quelli più promettenti in termini di strumenti per la pianificazione perché le loro auto hanno o avranno (con aggiornamento OTA) degli strumenti software che si avvicinano a quello di Tesla.

Per tutti, comunque, app come ABRP permettono di farci un'idea del viaggio, ecco nello specifico le previsioni di A Better Route Planner:


Ed ecco i parametri che ho impostato manualmente nell'app per avere una rispondenza maggiore alle mie condizioni specifiche:

  • colonnine: usa solo la rete Tesla Supercharger (no IONITY, no altri)
  • peso aggiuntivo: 200 kg con il carico a bordo dell'auto
  • stato di carica alla partenza: automatico (l'app legge lo stato collegandosi alla vettura), era al 100%
  • SoC all'arrivo: 20% minimo
  • SoC alla colonnina: 10% minimo
  • Velocità: 100% (la massima velocità da limite)
  • Velocità max: 150 km/h

Con SoC all'arrivo/alla colonnina, si intende che ho chiesto all'app di non farmi mai arrivare ad una colonnina di ricarica con meno del 10% di batteria. Questo è un cuscinetto d'emergenza utile per avere l'equivalente di una riserva termica (un centinaio di chilometri) per andare a trovare una colonnina alternativa nei dintorni (o un hotel) qualora la stazione di ricarica dovesse essere soggetta ad un evento catastrofico e sparisse di colpo dalla mappa.

Ci sono strategie ben più estreme (arrivare alle colonnine con il 5% o meno) ma dipende dal vostro grado di rischio e dalla vostra fiducia nell'infrastruttura. Nel caso dei Supercharger la fiducia è altissima, nel caso delle altre infrastrutture è più bassa, e parlo per esperienza diretta dopo diverse prove elettriche in tutta Italia.

ABRP: COME FUNZIONA

A Better Route Planner funziona ed è un validissimo aiuto per chi deve pianificare un viaggio in elettrico. Perché c'è incongruenza tra i dati di ABRP e quelli effettivi? Innanzitutto ABRP è un simulatore, ricco di parametri personalizzabili e molto preciso, ma non può conoscere gli imprevisti. L'app considerava, ad esempio, che io andassi sempre al massimo alla velocità da codice, cosa che nella vita reale difficilmente accade.

Le 18 ore di viaggio previste sono realistiche se consideriamo che ABRP non può conoscere imprevisti come l'ora di attesa al traghetto, la coda alla barriera di Catania perché quasi nessuno aveva il Telepass (e chi lo aveva è stato costretto comunque ad aspettare) o la mia pausa forzata per un sonnellino tattico a Morano Calabro. In quest'ultima occasione, infatti, ho ricaricato la batteria al 100% (la ricarica rallenta tantissimo dopo l'80% come in tutte le elettriche) solo perché ho avuto necessità di dormire per potermi rimettere alla guida.

Se però riuscite ad essere più fedeli nei parametri da configurare, attivate il traffico in tempo reale, rispettate sempre i limiti e seguite alla lettera le istruzioni di ABRP, la forbice si riduce notevolmente ed è facile quindi usare i suggerimenti dell'app per pianificare le soste per pranzo, cena, spuntini o bisogni vari ed eventuali.

MILANO-SICILIA IN ELETTRICO: QUANTO HO SPESO

Prendiamo innanzitutto i dati del computer di bordo per avere il consuntivo e creare un contesto:

  • distanza percorsa: 1.474 km
  • energia consumata: 306 kWh
  • consumo medio: 20,8 kWh / 100 km

Collegandosi all'account Tesla è possibile consultare lo storico delle ricariche ai Supercharger e visualizzarne costi e fatture. Spesa totale: 138,58€, una cifra più alta di quella prevista da ABRP che ha ipotizzato un consumo medio di 20 kWh / 100 km e che si avvicina molto alla realtà. La precisione sarebbe stata ancora migliore se non fosse che in Sicilia ho messo un mattone sull'acceleratore per arrivare il prima possibile e che il climatizzatore ha dovuto contrastare 42°/43° sotto un sole torrido. Prima dell'imbarco, infatti, il computer di bordo segnava 20,1 kWh / 100 km.

NOTA: come si può vedere è stata fatta una ricarica al Supercharger V3 di Arese prima della partenza perché arrivavo da un matrimonio in Liguria e una tappa in aeroporto prima di partire, "imprevisti" che non mi hanno permesso di usare la ricarica casalinga per partire al 100% e risparmiare qualcosa. Se partite con la prima ricarica fatta a casa, togliete 13€ dalla cifra totale.


Con un piede più leggero a velocità da codice, il viaggio si percorre anche a medie inferiori ai 19 kWh/100 km, segno dell'ottima efficienza della Model 3 con clima sempre attivo, due adulti a bordo e il bagagliaio (e parte dei sedili posteriori) carico. Riassumendo:

  • Quanto costa un viaggio in autostrada ricaricando con i supercharger per 1.500 km con una Tesla Model 3? 140 euro, circa 9€ per fare 100 chilometri
  • Quanto costano 1.500 chilometri con una Model 3 ricaricando a casa? 50 euro, circa 3€ per fare 100 chilometri

Per completezza d'informazione, riporto anche gli altri costi connessi al viaggio ma validi, ovviamente, per qualsiasi auto, almeno finché non estenderanno ovunque gli sconti per il pedaggio delle auto elettriche:

  • Pedaggio: 65,8 euro
  • Traghetto Stretto di Messina: 39 euro
  • Totale: 243,38 euro

CRITICITÀ DA RISOLVERE

Per la rubrica "ha anche dei difetti", vediamo quali sono state le criticità principali. La prima riguarda il software di Tesla. In viaggio è ottimo e ricalcola automaticamente le soste per la ricarica in caso di imprevisti o di scelte del conducente che deviano dai suggerimenti. Però non è personalizzabile, non è fatto per gli smanettoni: da un lato la scelta è ideale perché la maggior parte delle persone vuole qualcosa di già digerito. Per i maniaci del controllo può essere una noia non avere quel minimo di opzioni che invece ABRP mette a disposizione (lui come altre app simili, gratuite e a pagamento che siano).

I Supercharger sono tutti molto vicini all'uscita autostradale: nei casi più estremi ci si impiegano meno di 5 minuti dal casello alla presa. Viaggiando di giorno non avrete problemi a usufruire dei servizi delle strutture ricettive posto nelle vicinanze (o del centro commerciale come in caso dei due V3 visitati, Arese e Catania). Solo Dorno, però, è installato in una stazione di servizio tradizionale e la mancanza di un posto di appoggio "24/7" come gli "autogrill" si è sentita, fatta eccezione per i servizi minimi (il bagno) che comunque l'hotel mette a disposizione.

IL VIAGGIO IN NUMERI

Ecco quindi uno specchietto riassuntivo con i punti chiave:

  • Tempo totale di viaggio: 19 ore e 30 minuti (17 ore e 10 min tolti gli imprevisti)
  • Distanza percorsa: 1.474 km
  • Costo ricariche Supercharger: 140 euro
  • Soste per ricarica: 8
  • Consumo totale viaggio: 306 kWh
  • Traffico: scarso, salvo eccezioni
  • Imprevisti: coda di 50 minuti al traghetto, pausa di 60 minuti per sonnellino, 30 minuti barriera CT
  • Carico auto: 2 adulti, 1 gatto, bagagliaio pieno

VIDEO


923

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ennio

Prendo l'aereo….è impensabile con un auto normale figurarsi con una elettrica

PadreMaronno

Io vado di nafta agricola, 80 centesimi al litro, e faccio un pieno da 80 litri in 3 minuti

Filippo

Il punto non è questo! Sono ormai 15 anni che, causa lavoro, mi son trasferito in Lombardia e un paio di volte l’anno mi attraverso l’Italia per andare a trovare genitori, parenti ed amici, ed ogni volta che parto, amici e colleghi Lombardi mi apostofano con parole come matto, incosciente, etc perché decido di attraversare l’Italia in auto invece di usare metodi alternativi come la nave o l’aereo con noleggio auto poi sul posto, facendomi invece 16/18 ore di guida filate per arrivare a destinazione distrutto. La mia è una scelta legata a fattori personali, come la necessità di avere un animale al seguito che mi rende un po’ più fastidioso l’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi. Allo stesso modo, andare in elettrico è una scelta legata a proprie esigenze e/o ideologie, e l’articolo così come la mia esperienza personale, mirano solo a evidenziare che oggi, oltre al petrolio, anche una tecnologia giovane come la mobilità elettrica, permette di fare lunghi viaggi alla pari dell’endotermico senza eccessivi compromessi o particolari rinunce. Riguardo all’app poi, volevo precisare che non è uno strumento vincolante, ma solo informativo, poiché allo stato attuale purtroppo, la distribuzione delle colonnine non è così capillare come quella dei distributori, immaginala come se utilizzassi Google per cercare un albergo/B&B per spezzare il lungo viaggio per ripartire l’indomani fresco e riposato. Non è l’app che ti dice dove ti “devi” fermare, ma tu che usi quel motore di ricerca per programmare il viaggio in base alle tue esigenze e necessità.

Vincenzo Vicinanza

Complimenti.
Video semplice ma esaustivo.
Ma ad oggi proporre per quelle 4 volte all'anno alla mia figlia ma anche a me stesso viaggi con soste di questo tipo (tempi eccessivi) non ci siamo propri.
Divertente forse per una volta a farlo con un amico.
Ma pesarlo nell'ottica di un viaggio con prole...con il traghetto he ti aspetta villa San Giovanni...per l'amor del celo.
Voglio decidere io e non un app quando dovermi fermare x non rimanere a secco di Kw.
Per di più soste di 50 minuti e non ti ritrovi neanche la batteria ricaricata al 100%

HaL2014

Io con una Passat a Metano 1.4 TSI 150 Cv, percorrevo realmente 500 Km con un pieno da 20/23 Euro in base al costo alla pompa ( senza esagerare sul gas, ma neanche facendo economia maniacale ). L'unico problema riguardava i tempi per fare il pieno, che di per se erano sopportabili, ma se davanti avevo altre 2 vetture a fare il pieno, partiva mezz'ora minimo. Poi si è guastata la guarnizione della testa e vabè, mi hanno cambiato l'auto, quella era aziendale. Ora con Gpl, al costo attuale, 25/30 Euro, faccio 400 Km

TheAlabek

Non sai di cosa stai parlando, ed eccone un esempio...mega schermi e videogiochi li lascio in salotto https://uploads.disquscdn.c...

Torna a giocare con il monopattino

TheAlabek

Ma ti porta meno lontano in maniera piu scomoda

Esatto, e manca anche il resto, siamo nel 2021, non negli anni '00.

Per cui ok, confermi che paragonare Octavia a metano alla Model 3 è come confrontare un monopattino elettrico con una moto.... e guarda caso il monopattino consuma meno.

TheAlabek

Cosa non ci sarebbe sulla Octavia? Lo schermo da 15"? I videogiochi? Netflix?
Parliamo di un auto o una TV? Non ho capito

Cosa vuol dire che a 130 Km/h model 3 consuma più di... cosa?

Per il resto si parlava di Skoda Octavia a metano che sta sui 30k e di sicuro non c'è traccia della maggior parte di quello che ho nominato.
Se però mi nomini anche solo un'auto da poco più di 20k che ha tutto quello che ho elencato, magari ti credo.

TheAlabek

Beh i consumi non si vedono neanche quelli sui cavalli...tante che Tesla con i suoi millemila cavalli consuma più di pari auto a 130km/h... è proprio sbagliato il paragone.
Il resto che elenchi oramai lo trovi sulla maggior parte delle auto >20k

No certo, ma stiamo parlando d consumi per cui guardo le prestazioni, non certo il comfort o gli accessori.
Altrimenti dovremmo parlare anche del display da 15", dell'Autopilot, dei giochi, di Netflix, del pre-raffreddamento/riscaldamento dell'abitacolo dalla spiaggia, della gestione dell'auto dall'app, dell'assistenza a domicilio, della garanzia di 8 anni su motore e batterie ecc.

TheAlabek

La stessa cosa di stare 2h fermo eh

TheAlabek

Con che mezzo? A che velocità? Dove?

TheAlabek

Se per te l'equivalente sono solo i CV allora hai ragione

Scegliere Tesla oggi è molto vantaggioso economicamente se la paragoni al suo equivalente endotermico. Certo se la paragoni ad una Panda a metano no ma questo vale anche se paragoni la Panda a metano ha un monopattino elettrico...

mashiro84

Con la differenza nel costo del veicolo però fai il pieno di metano alcune centinaia di volte. E considerando un pieno a settimana significa anni di viaggi "gratuiti".

Difficile paragonare i veicoli... ma scegliere Tesla oggi non è risparmioso (se non paragonandosi a una sportiva a benzina).

Maicol.Mar

Bhè dai sapevo di non essere disponibile. Ma forse ti serviva più tempo per mettere giù la risposta XD.

Visto che è Mercoledì quasi quasi ti potrei augurare buon weekend XDXDXD

Questi consumi e questa spesa ce li hai solo in lunghi viaggi in cui sei costretto a ricaricare ai Supercharger. Personalmente ne farei due l'anno.

Ottimo il metano, ma stai davvero paragonando una Octavia a metano ad una Model 3? Non devo spiegarti io la differenza vero?
Elettrico non vuol dire solo "ha quattro ruote e viaggio spendendo poco".

Mario Luciani

Per me il metano è la grande occasione mancata dell'Italia.
Cito (no link per netiquette) da altro sito la verifica delle prestazioni della Octavia a metano:
"A dimostrarlo c’è la prova dei consumi reali Roma-Forlì che mettendo alla prova la nuova Skoda Octavia Wagon 1.5 a metano registra una delle spese più basse di sempre: 10,33 euro di gas per 360 km. In termini di efficienza pura siamo ai massimi livelli, visto che la media ottenuta è di 2,9 kg/100 km, ovvero una percorrenza di 34,48 km/kg."
L' elettrico è bello ed è il futuro, ma non il futuro prossimo.

Zeronegativo

insomma le elettriche si possono già usare tranquillamente, se poi possono contare sui supercharger ancora meglio.
Ogni volta che ci sono queste prove però resto colpito negativamente dai costi delle ricariche, stiamo ricalcando i costi di una vettura diesel.

acitre

Viaggi entro i 3 o 400 km si fanno senza problemi con una sola sosta non troppo lunga... Ovviamente liberissimo di continuare ad andare a metano.

_Marok_

Con i miei 35000 km annui e le tratte che faccio purtroppo non c'è nessuna elettrica che possa fare al caso mio. Sono abituato con il metano per cui so bene cosa significa pianificare un viaggio. Magari tra qualche anno con tecnologie mature e l'aumento dei distributori a prezzi e velocità decenti qualcosa cambierà. Fino ad allora mi tengo stretto il metano

Andrearocca
Marco Rossi

Octavia station wagon del 2019, tdi, 20 km/l in autostrada a 130 costanti (mio fratello che non è un hypermiler): in 5 a bordo (3 bambini) e bagagliaio pieno fino all'orlo

Marco Rossi

- il costo in autostrada con una elettrica è eccessivo: 9 € / 100 km è superiore al costo di un diesel (mio fratello con una Octavia diesel fa i 20 km/l)

- la media oraria, tolti gli imprevisti, è bassa: 85 km/h. Sarà colpa del traffico, ma il fatto di non spingersi sopra i 130 Km/h quando la strada è libera per non consumare troppo abbassa molto la media (io su 200 km ho una media di 134 Km/h effettivi in zona tutor ... parlo di media, non di velocità di picco). Ed è colpa anche delle 2 ore passate a ricaricare: senza quelle 2 ore, la media sarebbe stata di 100 km/h, considerevolmente più alta

- 8 soste per 1400 km sono davvero tante. Su 1400 km io avrei fatto 2 soste, una ogni 460 km. Al più una sosta ogni 350 km per un totale di 4 soste.

Si ma si stava parlando esattamente di Petrolio perché si può usare per molte altre cose. Non ho mai visto usare il metano per produrre plastica, per esempio.

Antonio

Sempre combustibile è

Nelle centrali elettriche non viene comunque bruciato petrolio ma al limite gas naturale.

Bertone

auto a benzina (perché parlavamo di benzina) con 1000km di autonomia? Boia, complimenti

Antonio

il discorso regge fino a quando l'energia elettrica proviene da fonti green, alcune volte viene bruciato il combustibile per produrre energia elettrica per ricaricare un'auto

Antonio

secondo me il gatto ha inciso in maniera molto significativa sui consumi

Andrearocca

mai fatto carburante in autostrada con 1000km di autonomia a fine viaggio quando sono uscito dall'autostrada faccio rifornimento

Maxatar

Mille al giorno? Ma io volevo spendere molto di più. Lol che elementi che troviamo sotto questi articoli.

Maxatar

12 ? Imho hai esagerato, leggendo la maggior parte dei suoi commenti sotto questi articoli.

Mercury

Non sono mai stato a favore del termico

Razzo.Orbita

"Quanto costano 1.500 chilometri con una Model 3 ricaricando a casa? 50 euro, circa 3€ per fare 100 chilometri"

resta solo da comprare una "prima" casa ogni 250KM!!!!

è una battuta, non fatelo!!!

Maxatar

Dai tempo altri 2 anni e molti dei commenti scritti sotto questo articolo sembreranno del pleistocene.

Maxatar

Non termica pura, l'importante è quello. Ma dipende anche da che cifra spendi e da che uso tu debba farne.

Maxatar

Dove posso fare il pieno di idrogeno al momento?

Maxatar

Prima parlate della scomodità delle eletriche e poi dovete uscire e rientrare in autostrada per fare benzina, boh.

Maxatar

Nessuna. Sic et simpliciter.

Aristarco

sono vecchio che ci vuoi fare

Maxatar

Io ho la BMW, quale BMW benzina corrispettiva di Model 3, quindi anche come prestazione se deve essere corrispettiva, costa 15k in meno? Ma anche con prestazione abbastanza inferiori,ma almeno non ridicole.

Maxatar

Non esiste solo la benzina, in molte città anche i parcheggi riservati che non paghi, il bollo, la manutenzione, l'accesso a zone riservate, altro che 15k euro.

Maxatar

Uno pensato. Prendiamo petrolio, prodotto utilissimo, interessantissimo e super versatile e lo bruciamo così, tanto per vedere quanto ci mette a spostare un blocco di lamiera da 1,5 tonnellate.
Intelligente come utilizzo no?

Auto

Tesla Model Y: quella da battere, ma i difetti esistono | Recensione, video e VS Model 3

Auto

Citroen C3 Aircross 2021: piccola ma pratica, nuova ma sente il peso degli anni

Elettriche

Salone dell'Auto di Monaco: ecco 3 concept interessanti (+ 1) | Video

Auto

IAA Mobility 2021: tutte le novità su auto, tecnologia e non solo | Live Blog