Renault Captur Plug-In Hybrid: prova su strada della E-TECH 160 ibrida

08 Luglio 2020 71

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Renault Captur ibrida Plug-In è, insieme alla "gemella" Megane e alla nuova Clio ibrida, uno dei pilastri della strategia di elettrificazione dei francesi, completamento dell'opera iniziata con Renault Zoe recentemente rinnovata con la batteria da 52 kWh.

Captur è un crossover di segmento B con tecnologia PHEV, ibrido dotato di batteria di dimensioni importanti per percorrere decine di chilometri in modalità a zero emissioni.

DIMENSIONI, BAGAGLIAIO E INTERNI

Anche se ibrida, grazie alla piattaforma nata per essere elettrificata, Captur Plug-In mantiene le dimensioni originali e la stessa abitabilità: 4.277 mm lunghezza x 1.797 mm larghezza x 1.576 mm altezza, con un passo di 2.639 mm. Il bagagliaio nasconde un doppio fondo organizzato per contenere i cavi, si apre a metà per rendere possibile l'accesso anche con un paio di valigie a bordo.

Il B SUV ibrido ricaricabile può contare su un bagagliaio da 379 dm3 (557 litri) con la panchetta portata in avanti. Completano la scheda tecnica i dischi anteriori e posteriori, cerchi da 17 o 18" a seconda dell'allestimento e una massa a vuoto, in ordine di marcia, di 1.564 chilogrammi.


Gli interni non sono sacrificati: l'abitabilità resta la stessa, la batteria è posta sotto al divanetto posteriore che però mantiene le sue caratteristiche versatili, sia nell'abbattimento 60/40, sia nella possibilità di scorrere sui binari.

INFOTAINMENT E ADAS

Easy Link è l'infotainment di nuova generazione di Renault: su Captur Plug-In Hybrid cambia solamente nell'interfaccia aggiungendo la schermata dedicata ai flussi di energia, con utilizzo del motore benzina, generazione, rigenerazione e utilizzo dei motori elettrici.

La strumentazione digitale da 10,2" è di serie, nuova nella grafica che accoglie tutte quelle funzioni elettriche, dalla batteria rimanente ai flussi energetici. Inalterata la suite di ADAS, valgono le considerazioni fatte per Clio e per Captur diesel e benzina.

IBRIDO PLUG-IN E-TECH: COME FUNZIONA

La base dell'ibrido Plug-In E-TECH 160 è la stessa della Clio Hybrid (E-TECH 140), con alcune modifiche riguardo alla parte modulare. Il sistema è stato concepito per gravitare intorno a diverse componenti in comune, dal motore benzina 1.6 aspirato da 103 kW (con FAP) agli algoritmi di gestione, passando per parte dell'elettronica di potenza. A questi elementi si affiancano le modifiche necessarie per passare da HEV a PHEV.

In questo caso arriva la batteria da 9,8 kWh (tensione di 400 V), la presa di ricarica con caricatore di bordo da 3,6 kW e i motori elettrici più potenti, un e-motor da 49 kW per le fasi di avvio, marcia nei transitori e recupero, e un generatore/starter HSG da 25 kW che fa da stabilizzatore quando si cambia rapporto (automatico) e lavora con il motore termico tradizionale. La trasmissione è multi-modale, priva di sincronizzatore e frizione, con innesto a denti per un totale di quindici combinazioni mettendo insieme quelle del benzina e quelle dell'elettrico. Il pacco batterie è fornito da LG e gode di 8 anni di garanzia.

  • Potenza complessiva: 116 kW (160 CV)
  • Emissioni CO2: 32 grammi al km
  • Consumi dichiarati: 1,4 l/100 km (WLTP)
  • Autonomia elettrica dichiarata: 50 km (misto) 65 km (città)
  • Velocità max in elettrico: 135 km/h

Renault ha scelto di limitare la velocità di ricarica (ma anche la potenza di scarica) della batteria allo scopo di mantenerla in forma il più a lungo possibile, specie considerando che le ibride Plug-In possono essere ricaricate completamente in tempi relativamente brevi vista la capacità inferiore.

Nello specifico, con Wallbox da 3,7 kW o con qualsiasi colonnina (fino a 22 kW trifase) il tempo è sempre di 3 ore; il caricatore di bordo fa da collo di bottiglia. A casa, tramite 2,4 kW, il tempo sale a 5 ore. Di seguito le guide per calcolare tempi e costi della ricarica:

In attesa di ricevere i dati tecnici ufficiali, dalla prova su strada Captur Plug-In può contare su una potenza in rigenerazione fino 44 kW da computer di bordo (picco, per brevi istanti), con una media di 20/25 kW nelle parti successive alla "staccata" iniziale.

COME VA, PROVA SU STRADA

In pista e su strada Captur ibrida plug-in non cambia troppo il suo comportamento. Un conducente più sensibile riuscirà sì a sentire il peso maggiore, che emerge solo nei trasferimenti di carico rapidi ed è prontamente reso inerme dai controlli elettronici, ma il vantaggio è un baricentro abbassato dalla batteria, anche se le masse sono leggermente spostate verso il posteriore.

Grazie ai motori elettrici più potenti, questo E-TECH 160 Plug-In Hybrid consente di avere accelerazioni più rapide e la coppia (205 Nm E-Motor e 50 Nm HSG, da aggiungere ai 144 Nm del benzina a 3.200 giri), è sufficiente per muovere senza alcun problema sia il crossover che la berlina Megane, meglio di come farebbe il quattro cilindri diesel di casa.

Manca la prova dell'autostrada, fondamentale per capire consumi ma anche prestazioni sotto stress del trio di motori, ma dal percorso cittadino ed extra-urbano con modalità Sport e climatizzatore costretto al super lavoro (temperatura ambientale di più di 32°), Captur si è difeso bene. Identiche le considerazioni per Megane: non si è scomposta di una virgola con la batteria utilizzata per (quasi) il 100% del tempo e il motore a benzina mai chiamato in causa.

Per la prova su strada, motore a parte, vi rimando all'anteprima della versione TCe 130 e TCe 155 con cambio doppia frizione EDC 7. A breve sarà disponibile anche la recensione di Captur 1.5 dCi di Nicola.

CONSUMI E AUTONOMIA ELETTRICA

Avendo a disposizione sia Captur ibrida Plug-In che Megane ibrida Plug-In, entrambe con lo stesso identico powertrain e la stessa batteria, ho ottimizzato i tempi delle prove con due casi d'uso che restano comunque validi per l'una e per l'altra.

Con Captur ho affrontato il percorso al 50% in modalità Sport e al 50% in modalità standard, lasciando all'auto la gestione automatica. Con Megane ho impostato la modalità EV percorrendo (quasi) l'intero percorso utilizzando solamente il motore elettrico alimentato a batteria.


  • Autonomia modalità EV: partendo da batteria al 100%, il dato del computer di bordo segnava 31,5 chilometri percorsi e batteria per 8 ulteriori km, confermando quindi un'autonomia di 40 chilometri con una ricarica.
  • Consumi modalità ibrida: partendo da una batteria carica al 100%, la media è stata di 4.9 l/100 km, 17,7 kWh/100 km e 21 chilometri residui di batteria, su un percorso di 25,9 chilometri complessivi

Se volete fare una comparativa con la vostra auto, ecco il percorso di Captur e quello di Megane su Google Maps...ovviamente fatelo in condizioni di traffico paragonabili (mattina, fascia 9-12) e consci che il contesto non sarà mai lo stesso, anche solo per la temperatura di 32 gradi con climatizzatore fisso a 21 gradi.

PREZZO

Renault Captur Plug-In è disponibile in prenotazione e arriverà in Italia a settembre del 2020, partendo dal terzo livello di allestimento (Intens). Captur Plug-In ZEN, il secondo livello, sarà disponibile nel corso del 2021 a cifre intorno ai 30.000€:

  • Renault Captur E-TECH Plug-In Hybrid 160 ZEN: nel 2021
  • Renault Captur E-TECH Plug-In Hybrid 160 Intens: 32.950€
  • Renault Captur E-TECH Plug-In Hybrid 160 Initiale Paris: 36.950€

Per un confronto dei prezzi, Captur TCe 155 EDC Intens (quella più simile a questa 160 PHEV) costa 25.900€. Sommando gli incentivi statali e l'Ecobonus con rottamazione (escludendo quelli regionali o quelli di Milano ad esempio), si può arrivare ad un prezzo di 26.450€ per Captur PHEV.

CONFIGURATORE RENAULT CAPTUR PLUG-IN HYBRID

VIDEO

Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Tecnosell a 499 euro oppure da Media World a 548 euro.

71

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gianni P.

,,,

Gianni P.

Bene, metto 10 lampadine da 10W LED e ho risolto il problema di non sbattere il mignolo. Ora la potenza impegnata è a 2.5kW.
Aggiungiamo il frigorifero che va sempre, non posso accendere altro con il contatore da 3kW

Nerchia

kit o assistenza stradale

multi.vac

I led non consumano praticamente nulla e ti illuminano fino ad accecarti.

Aristarco

Ero ironico...

Gianni P.

Kit di riparazione che non serve a nulla se come nel mio caso è esplosa la valvola. Gomma integra, ma impossibile gonfiarla.
Nell'assicurazione era compreso il carro attrezzi che mi ha portato da un gommista. Cambiato valvolina con smontaggio/rimontaggio gomma, ha voluto 10 euro

Gianni P.

Scusate, ma con la presa di casa assorbe sempre e comunque 2.4kW? Io che ho il contatore da 4.5 devo stare attento ad accendere il ferro da stiro, quelli con il contatore da 3kW girano per casa con le candele dell'800?

Per ricaricare la batteria metto a benzina e drifto.

Aristarco

Se non erro solo per un discorso di regolamento, é come il controllo di trazione, la f1 è una competizione quindi devi saper andare forte senza aiuti

Pirullo

approfitto della tua cultura nel settore: come mai l'ABS non è montato anche sulle auto di F1? le quali se frenano a 300/h bloccano le ruote, la vettura parte per la tangente non si sa dove si fermerà!

Aristarco

Se pinzi all'improvviso le anteriori vanno in blocco, le posteriori no, quindi evitando il blocco delle prime le seconde non danno problemi

Pirullo

ok, ma è vero anche che se si bloccano le ruote posteriori l'auto va in testacoda

Aristarco

Perche le ruote che tendono a bloccarsi sono le anteriori in quanto la potenza frenante é maggiore e subiscono il trasferimento di carico dal retrotreno

Pirullo

però l'ABS lavora solo sugli anteriori: sai come mai? non sarebbe migliore un comportamento uguale per tutte e 4 le ruote?

Aristarco

Ovviamente lavorano lo stesso in frenata

Aristarco

Con toto assicurazioni e poi generali, l'ho sempre avuta inclusa, ovviamente non con la sola rc, ma comprarsi un auto da 34k e fare solo rc é follia

Pirullo

nel bagagliaio non c'entra la ruota standard (soprattutto se è 18")
se metto una polizza poi quanto mi viene a fare tutto quanto? un bagno di sangue

Perchè non consideri il kit bomboletta che gonfia?

TLC 2.0

Hai 2 opzioni:
1) ti compri una ruota di scorta a parte (possibilmente non ruotino)
2) scegli una polizza con soccorso stradale incluso nel prezzo del premio annuale

Il kit gonfia-ripara non lo considero nemmeno ovviamente

Stepa
Aristarco

La mia ha in comodissimo kit di riparazione con compressore....

PS consiglio di inserire l'assistenza stradale nell'assicurazione

cri

alzi la gonna e mostri la gamba sperando di non venir raccattato da un camionista arrap@to :D

Pirullo

quando sono a tamburo i freni dietro lavorano lo stesso in frenata oppure servono solo allo stazionamento (freno a mano)?

Pirullo

e se fori?

Aristarco

No, devi comprare il copribaule in gomma

Canguro Col Casco

Ho letto la tua spiegazione, ma perdonami non mi è risultata chiarissima: nel Sistema Internazionale un litro equivale a 1 decimetro cubo, lo standard c'è eccome, e da quello non si può deviare a piacere ("litri virtuali???")...L'unico dubbio che mi viene è che magari il dato dei 557 litri possa essere riferito alla capacità fino al tetto, rimuovendo la cappelliera. Oltretutto si vede benissimo dal vivo che quel bagagliaio con cappelliera in sede non ha una capacità di 557 litri, è parecchio più piccolo.

multi.vac
toiranesedoc .

Nuova Mokka senza dubbio... il problema è che state facendo calcoli su incentivi che, salvo rifinanziamenti, sono destinati ad esaurirsi nella prima settimana di Agosto... i PDF che girano in rete recitano 50 milioni di stanziamento che, contando l'estensione ai veicoli con emissioni fino a 110 g/km, sono destinati a durare pochi giorni... se venisse confermato alla pubblicazione della legge di conversione, sarebbe un passo falso imperdonabile per il governo

RavishedBoy

Adesso ti fa un articolo intitolato:
"La differenza tra dm3 e litri e perché è importante | Guida bagagliai auto."

Nerchia

no ad entrambe le domande, e penso che quasi nessuna ibrida plugin abbia la ruota di scorta.

met

Comunque per tratte così lunghe conviene tenerla in modalità ibrida, i consumi di benzina sarebbero irrisori e probabilmente sfrutti per molti più km la carica delle batterie

met

A batteria "scarica" l'auto si trasforma in una full hybrid come la Clio (mantiene comunque sempre una certa percentuale di carica, essenziale per far funzionare l'auto). Ci sta quindi che in un percorso cittadino viaggi per la maggior parte del tempo in elettrico, grazie a frenate e decelerazioni continue

Luigi Melita

No, non ha ragione e l'ho spiegato in un commento qui sotto. Avrei risposto anche a lui con la spiegazione che ho dato a Davide...se si fosse posto diversamente

GeneralZod

Ma il bagagliaio della Captur ibrida è più piccolo di quella tradizionale? Nessuna possibilità di ruota di scorta?

Canguro Col Casco

Comunque, arroganza ingiustificata a parte, ha ragione.

DavideCesana

ok grazie della spiegazione, non l'avevo mai sentita

gabrimazzo

Forse l'auto più interessante del momento, per me. Tra l'altro avevo letto la prova di una Kuga che anche a batteria scarica permetteva di viaggiare per tre\quarti del tempo in città in elettrico grazie al solo recupero, come una full hybrid, presumo anche questa.

icedevil

ma un auto senza la moquette nel portabagagli esiste!?!

Aster

a ok:)peccato.

Luigi Melita

sì, cambia a seconda dell'allestimento ;)

Aster

a ok.

met

Forse nelle versioni più piccole a benzina, ma nella plug-in sicuramente ci sono i 4 dischi. Guarda le foto di questo articolo.

Aster

Ce anche un video su hdblog 18 gennaio 2020

Aster

Io ho visto il video.

Aster

A hanno rimediato ,bene

met

Ma di quale parli? Perché nella captur si vedono chiaramente i dischi dietro

Aster

Non ci credo hanno messo finalmente 5 bulloni,ancora freni a tamburo dietro!

Luigi Melita

Mi sono fermato alla quarta, birra. E sicuramente ne sai più tu ;)

multi.vac

“può contare su un bagagliaio da 379 dm3 (557 litri)“

mi sembra che in 5ª elementare spieghino molto bene ai bimbi che un dm3 sia pari ad un litro.

Aristarco

Non sopporto la modanatura laterale e tutta sta plastica lucida

Desmond Hume

no dai la nuova mokka sembra ricorda una muscle car, è sfiziosa

Auto

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

Elettriche

Recensione Askoll eB5: bici elettrica semplice e concreta

Auto

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren