Fiat 500 elettrica, ecco come nasce a Mirafiori

27 Ottobre 2020 40

La nuova Fiat 500 elettrica sarà costruita all'interno dello stabilimento di Mirafiori. Si tratta di un sito "storico" dal quale nel corso del tempo sono usciti alcuni dei modelli più importanti del marchio italiano. Si pensi, per esempio, alla mitica Topolino, alla 600 e alla 500 originale che diventò l'auto più iconica di Fiat. Negli ultimi anni, il sito di Mirafiori è stato oggetto di importanti lavori di riqualificazione e recupero per consentire, tra le altre cose, la costruzione delle autovetture di nuova generazione.

Fiat ha voluto approfondire alcuni aspetti del suo stabilimento di Mirafiori ed, in particolare, come viene realizzata la nuova 500 elettrica la cui gamma completa è stata da poco annunciata ufficialmente.

FIAT 500 ELETTRICA: LA LINEA DI PRODUZIONE

Il marchio italiano spiega che per realizzare l'auto elettrica si è partiti dal lavoro di progettisti e sviluppatori del nuovo modello che, insieme agli esperti dello stabilimento, hanno dato vita a una specifica linea di produzione utilizzando anche la realtà aumentata per migliorare il prodotto e i processi.

Inoltre, grazie a un sistema chiamato MES (Manufacturing Execution System), si ha la possibilità di tenere sotto controllo il numero degli ordini dei clienti e di trasmettere in anticipo queste informazioni ai fornitori, oltre a sistemare in sequenza le parti prima del loro invio alla linea di produzione, in modo da fornire agli operatori dipendenti la parte corretta nel momento esatto in cui è necessaria. Al centro di tutto c'è sempre il team leader che coordina un gruppo di operatori ed è responsabile della loro formazione. Questa figura gestisce una piccola parte del processo, occupandosi della qualità e della produzione.

Il processo di assemblaggio inizia dalla “Linea Trim” che è stata progettata ponendo grande attenzione all’ergonomia: le postazioni di lavoro per la costruzione del nuovo modello Fiat sono situate su una piattaforma ad altezza variabile e in ogni stazione l'altezza varia a seconda delle operazioni da compiere e delle parti da assemblare.

Questa è la prima postazione del processo di assemblaggio dove la nuova Fiat 500 arriva dopo la verniciatura. Le operazioni iniziano dalle porte, che sono preparate in una linea specifica in cui uno dei processi più interessanti è rappresentato dall’assemblaggio della protezione impermeabile dove un robot si occupa della laminatura, garantendo i più elevati standard qualitativi.

Fiat racconta che poi il processo prosegue con il montaggio di cavi e tubazioni, della plancia e della console centrale. Una volta terminati i processi della “linea trim”, sulla vettura vengono installati il quadro strumenti e la console centrale per passare ai processi successivi. L’area coperta disponibile a Mirafiori ha permesso di sistemare le zone riservate alla logistica e al montaggio degli equipaggiamenti vicino alla linea di produzione, rendendo i processi molto snelli.

Da sottolineare la presenza del terminale dell’operatore, ovvero un monitor presente in ogni postazione di lavoro che fornisce le informazioni relative all’assemblaggio in ogni fase del processo. Toccando lo schermo è possibile certificare la qualità, richiedere il materiale e chiedere il supporto del team leader. Qualora il team leader non potesse risolvere il problema prima che la vettura lasci la postazione di lavoro, la linea si ferma automaticamente al fine di non esportare alcuna anomalia.

Fiat racconta ancora che nell’area del “Montaggio dei vetri” un robot consente di montare il parabrezza anteriore e il lunotto posteriore con la massima precisione. C'è poi il “Reparto telaio” dove avviene il cosiddetto “marriage”, lavorando sul motore e sul sottoscocca. Mentre alcuni operai lavorano sulla linea del telaio, un altro gruppo di persone prepara le parti meccaniche assemblando i gruppi ruota e i comandi del motore elettrico.

Fiat spiega che rispetto ad un veicolo endotermico classico, la piattaforma principale di questa vettura comprende la batteria e il motore elettrico ed è composta dall’EDM (electric drivetrain module, ovvero il modulo di trasmissione elettrica) e dal PEB (Power Electric Bay, ovvero il vano dell’alimentazione elettrica). Una volta terminato il sistema di trazione, tutto è pronto per l’unione con la scocca. Questo fase viene effettuata in maniera automatica.

La piattaforma principale viene poi trasportata da un innovativo veicolo a guida automatica, più flessibile e che consente di gestire facilmente le diverse velocità. Infine, la nuova 500 elettrica, ora completa di ruote, è pronta per il montaggio di porte, sedili e volante, tutte operazioni eseguite in postazioni di lavoro caratterizzate da rigidi controlli di qualità.

Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 635 euro oppure da ePrice a 719 euro.

40

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
billkilluscoTrmp2020

No a te ti hanno smerdato!!

NEXUS

ti hanno smerdato tutti, fai te

Alex Li

Ho avuto risposta alla domanda che ti ho fatto più su!!!
È una FIAT quindi è difettosa fin dall'inizio!
Apri gli occhi e anche le orecchie che di acqua sotto al ponte ne è passata tanta!

Alex Li

Guardati in casa!
Quanti problemi aveva la ID3?

Alex Li

Sai come vengono svolti i controlli qualità di ogni costruttore?
Perché dai per scontato che saranno difettose a prescindere?

TLC 2.0

"500 è una gamma, non un marchio"

Tecnicamente è entrambe le cose, visto che fanno anche una linea di abbigliamento e gadget.

Vae Victis

Bello il nuovo robot che installa i cavi elettrici.
Nella maggior parte delle fabbriche i cavi vengono montati a mano.

Vae Victis

C'è sia l'innovazione che il controllo qualità.
Vai a vedere una fabbrica Peugeot o VW, poi ne riparliamo. Le fabbriche Fiat sono le più avanzate al mondo. Sono quasi tutte a livello Gold nel WCM.

Vae Victis

Tutte le nuove Fiat hanno il frontale con la scritta al posto del logo.
Guarda la nuova Tipo, oltre che Argo e Strada.
Penso sia solo una scelta di design.

zampemo

Ahahahah bella

billkilluscoTrmp2020

ha parlato lo scienziato con la 5 elementare!!

Aristarco

meglio a fortuna che ad imbroglio come qualcuno di tua conoscenza

Super Rich Vampire

Infitti, lo sai che non lo fanno, vanno a fortuna e poi al massimo fanno i richiami se gli va...

NEXUS

povero gnurant italiota con la terza media

Nebula

Mi piace tanto .. fatta bene davvero

goghicche

Guarda il video, le auto vengono sempre provate a fine linea.

https://www.youtube.com/watch?v=Sz10MfBvjcE

LAlalannister

Ma è impossibile!! Ma ti pare che non controllino le batterie? E poi anche se fosse ti pare che non le sostituiscano?

mikelino666

E dire che sin dalla scuola media inferiore ti insegnano a non andare fuori tema...

Aristarco

e da cosa capisci che da parte fca non ci sia controllo? comunque è una tecnologia talmente nuova da esistere da prima del motore a scoppio

xan

esiste una cosa chiamata garanzia che è di 2 anni sulla vettura e (credo) 8 anni o 160k km sulla sola batteria

billkilluscoTrmp2020

Dovrebbe essere ovvio che si tratta di una nuova tecnologia specie quella elettrica dovrebbe avere un controllo QUALITà PIù AVANZATO!!

billkilluscoTrmp2020

Metti il caso che alla prima ricarica non funziona bene la batteria, o non ricarica chi se lo prende nel c...? tu o loro?

Aristarco

ma si infatti, figurati se si mettono a controllare la qualità delle batterie....ma ste m1nch14t3 le sognate di notte?

LAlalannister

ahahahahaha quindi secondo te non testano la batteria e l'auto prima di spedirla? Esattamente puoi dirci quali controlli secondo te (che evidentemente sai come funzionano i test meglio delle aziende stesse) dovrebbero fare?

billkilluscoTrmp2020

Mah non vedo grandi innovazioni e nemmeno un buon controllo di QUALITà del prodotto finito che dovrebbe essere molto più approfondito dato che è un'elettrica, se la batteria che vi viene fornita è difettosa o ha qualche minimo problema rimani a terra!!

asd555

500 è una gamma, non un marchio, e identificare FIAT con 500 mi sembra improbabile.

Mostra 1 nuova risposta

Si per ora, ma sull'anteriore trovi il marchio 500, che probabilmente andrà a sostituire quello Fiat nel corso del tempo...

Simone

Però a ragione le mascherine fatte a mirafiore fanno veramente scgif0 e dubito servano a qualcosa

Dal genio di Leonardo ( DiCaprio ).
:D

Aristarco

hai dimenticato di scrivere che sono comunisti e mangiano i bambini

T. P.

io, invece, l'ho aperto nella speranza di vedere loro al lavoro! :)

https://media1.giphy.com/me...

Aniene

Sono proprio curioso di provarla per un test drive.

vincy

Le mascherine fatte a mirafiori fanno schifo.
Puzzano di sostanze tossiche.

Hanno fatto bene a fare una interrogazione parlamentare : stanno lucrando (tsnendo bassi i costi sui materiali) sulla salute dei nostri figli

Stepa
Matteo

bellissima!

Giulk since 71'

Esteticamente hanno fatto un gran lavoro come design, sia di interni che di esterni

asd555

"Fiat 500 elettrica, ecco come nasce a Mirafiori"

Ho letto il titolo con la voce di Piero Angela e Aria Sulla Quarta Corda di Bach in sottofondo.

Gabriele

Troppo bella!

asd555

FIAT è il marchio, è impresso anche sul portellone posteriore.

DjMarvel

Non si chiama più Fiat 500, ma solo 500. La fiat in futuro non verrà più nominata.
In ogni caso se avessero fatto una linea vintage la ex Fiat avrebbe venduto moltissimo.

Auto

Honda Jazz Hybrid: solo ibrida, pratica e compatta | Recensione e Video

Auto

Renault Twingo Electric: prova su strada, prezzi e test autonomia elettrica in città

Auto

Hyundai: auto elettriche e mobilità futura. Intervista a Edoardo Torinese | Video

Auto

GR Yaris 2020: Toyota sportiva nata dal WRC, prova in pista e strada | Video