Stellantis e TheF Charging insieme per una rete di ricarica pubblica in Europa

19 Ottobre 2021 2

Il progetto di elettrificazione del Gruppo Stellantis passa anche per la realizzazione di una rete di ricarica. A luglio era stato presentato il progetto Atlante frutto della collaborazione tra NHOA (ex Engie Eps) e Free2Move eSolutions (joint venture tra Stellantis e Engie Eps, ora NHOA). Nello specifico, l'obiettivo è quello di realizzare una rete di ricarica rapida nel Sud dell'Europa. Un network che diventerà quello preferenziale per le elettriche del Gruppo Stellantis anche se sarà accessibile da parte di tutte le altre vetture.

Adesso, Stellantis annuncia un accordo di collaborazione con TheF Charging che deve essere visto come un completamento del progetto Atlante.

MAXI RETE EUROPEA

Le due società collaboreranno per la realizzazione in Europa di un network di ricarica pubblico accessibile a tutti i veicoli elettrici e che riservi condizioni esclusive per i clienti Stellantis. Nello specifico, fino al 2025 le due realtà lavoreranno insieme allo sviluppo di questa rete di ricarica, principalmente di tipo quick.

Stellantis fa sapere che sono stati individuati in tutta Europa oltre 1.000 proprietari o gestori di località in grado di soddisfare le principali necessità di ricarica dei clienti: strutture in centro città, strutture dedicate ai bisogni primari (ospedali, scuole) e ai trasporti (aeroporti, stazioni ferroviarie, porti), al tempo libero (shopping, centri sportivi, hotel, ristoranti) e alla grande distribuzione, per un totale di oltre 15.000 sedi in Europa e due milioni di posti auto.

Tutte queste località entreranno a far parte della rete di rifornimento di energia che sarà realizzata da Stellantis e TheF Charging. L'inaugurazione della rete dovrebbe avvenire entro la fine del 2021 con l'installazione dei primi punti di ricarica in Italia. Successivamente, la rete si espanderà in Europa.

La partnership tra Stellantis e TheF Charging coinvolgerà anche, come potenziale fornitore di soluzioni hardware, Free2Move eSolutions. Inoltre, l'accordo prevede pure che le due società cooperino costantemente all'aggiornamento dei servizi offerti all’interno del network di ricarica. Nello sviluppo dei servizi, Stellantis e TheF Charging coinvolgeranno attivamente i clienti, i proprietari e i gestori delle località selezionate per definire soluzioni su misura per ogni tipologia di sede e clientela.

Con questo annuncio, il Gruppo Stellantis sta dimostrando di stare proseguendo senza sosta con il suo progetto di elettrificazione. Giusto nella giornata di ieri era arrivato l'annuncio di un accordo con LG per la produzione di batterie nel Nord America.

Il miglior Xiaomi per foto senza 5G? Redmi Note 10 Pro, in offerta oggi da Dronex Roma a 400 euro oppure da Amazon a 492 euro.

2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giampiero Guarnerio

le tipo "quick" sono le meno utili.
per una elettrificazione di massa servono colonnine che costino poco, diffuse nelle zone residenziali, dove ricaricare la notte senza l'assillo di dover spostare l'auto quando caricata, e colonnine ultraveloci per le percorrenze medio lunghe.

le quick sono troppo lente per le ricariche durante i viaggi e troppo veloci (e quindi costose) per le ricariche notturne.

poi, per carità, meglio delle quick che niente...

R_mzz

Ho notato che in alcune delle vecchie stazioni di BlueTorino sono state sostituite le vecchie colonnine con le stesse colonnine visibili nell’immagine d’apertura (ma con la parte superiore bianca e logo LeasysGo!, Leasys è parte del gruppo Stellantis).
Purtroppo sono ancora inutilizzabili, l’app Leasys Umove è terribile:
https://uploads.disquscdn.c...

Auto

Nuovo Mercedes-Benz Citan, van compatto ma spazioso | Recensione

Auto

Tesla Model Y, i consumi reali sorprendono nel nostro test: autonomia e noleggio

Articolo

Decreto Infrastrutture, le principali novità per il Codice della strada | Video

Elettriche

Hyundai Bluelink, 5 cose da sapere | Prova infotainment su Kona Electric