Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Mercato auto Italia 2023, novembre ancora positivo: +16,2%

01 Dicembre 2023 73

Anche il mese di novembre 2023 si è chiuso positivamente per il mercato auto italiano. Secondo i dati condivisi da UNRAE, lo scorso mese ci sono state 139.278 immatricolazioni, pari ad una crescita del 16,2% rispetto allo stesso periodo del 2022. Volendo fare un confronto con il 2019, anno precedente allo scoppio della pandemia, novembre 2023 mostra un calo del 7,8%.

Guardando al periodo gennaio-novembre 2023, sono state immatricolate 1.455.271 auto, il 20,1% in più rispetto al 2022 (1.211.808). Rispetto al 2019, sono state immatricolate 321.000 vetture in meno (-18,1%). Parlando dei risultati del mercato auto, UNRAE torna a ribadire la necessità di intervenire sullo schema degli incentivi.

Visto il perdurare del ritardo in tema di transizione energetica, UNRAE ribadisce l’urgenza di intervenire sull’attuale schema incentivi, attraverso un provvedimento che interrompa le indiscrezioni di stampa e l’attendismo che si è creato sul mercato, che non si riflette ancora nei dati delle immatricolazioni. Tale revisione dovrebbe prevedere modifiche delle regole attuali, accogliendo le richieste dell’UNRAE di innalzamento del price cap e di estensione dell’incentivo a tutte le imprese con bonus a importo pieno, per rendere le stesse regole più fruibili, maggiormente indirizzate ai target europei e utili ad un accelerato rinnovo del parco.

NOVEMBRE 2023

Tornando ai dati del mese di novembre 2023, sotto il profilo degli utilizzatori, i privati ottengono uno share del 56,7%. Le autoimmatricolazioni, invece, raggiungono il 10,7% di quota. Il noleggio a lungo termine scende al 24,4% di quota nel mese, mentre il noleggio a breve termine si ferma all'1,6%. Le società si posizionano al 6,5% nel mese.

Per quanto riguarda le alimentazioni, i modelli a benzina salgono al 27,8% di quota. Leggera contrazione per il diesel con uno share del 14,7%. Il GPL si ferma al 9,7%, mentre le ibride ottengono il 37,9% con un 11,4% per le “full” hybrid e 26,5% per le “mild” hybrid. I modelli elettrici in novembre raggiungono il 5,6% di share, mentre le Plug-in il 4,1%.

Parlando dei Gruppi automobilistici, Stellantis chiude il mese di novembre con un progresso del 10,13% (Alfa Romeo 2.728 / +71,68%; Citroen 4.300 / +13,07%; DS 456 / -25,84%; Fiat 15.092 / +7,10; Jeep 5.837 / +26,95%; Lancia 3.998 / +11,12%; Maserati 273 / -33,90%; Opel 3.025 / -+20,33%; Peugeot 5.383 / -11,64%). Il Gruppo Volkswagen, invece, ottiene un +4,98% (Audi 5.664 / -6,35%; Cupra 1.369 / +82,78; Lamborghini 25 / -3,85%; Seat 1.459 / +39,22%; Skoda 3.254 / +42,03%; Volkswagen 9.099 / -6,37%). Abbiamo poi il Gruppo Renault con una crescita del 31,58% (Dacia 8.977 / +24,47%; Renault 7.355 / +41,44%).

[Fonte dati: UNRAE]


73

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
JustATiredMan

e poi gli italiani piangono miseria, ma l'auto la cambiano lo stesso... troppo bene stiamo!!!!

Giulk since 71' Reload

Esattamente, e se lo fai notare finisce che lo "strano" sei tu :(

Massi91

A 10 anni costano circa 1/3 in mezzo. a 5 anni costano uguale. Semplicemente hanno tolto i vari incentivi, il prezzo per dare dentro la macchina e te la impacchettano. Ho preso alla mia ragazza una smart del 2006 a 3k -.-"""
Poi si lamentano che il mercato è in crisi e che in pochi cambiano auto, siamo passati dai 25k per una golf ai 35k, il segmento suv ha fagocitato tutto quello delle auto medio/piccole con costi piu alti per l'acquisto iniziale, poi durnate la vita del mezzo ci sono assicurazioni, consumi, costi dal meccanico e gomme che costano di piu.
Bah. vogliono mungere il piu possibile e la gente si lascia mungere.

losteagle

Perchè non dici TOYOTA ?? Di cosa hai paura ?

Rettore Università di Disqus

Non è l’autonomia sono i tempi di ricarica…

Se so che con 5 minuti faccio 250km di autonomia di ricarica ok.

Cpt. Obvious

Beh, vuol dire che già ora non bastano, se devi fare affidamento su quelli ci sta di pensare di ripassare all'elettrico più avanti, sperando che, tra autonomia migliore e maggior numero di colonnine, la situazione sia ben più comoda

Rettore Università di Disqus

Beh frequento Milano e tutti i posteggi con colonnina sono sempre pieni.

Rettore Università di Disqus

Guarda io non arrivo a quelle temperature e comunque dopo tot minuti il motore è a temperatura, il problema è che se fai urbano, brevi tratte fa fatica a scaldare, soprattutto se passa la notte fuori come nel mio caso.
Se becco traffico faccio pure 10 a litro i primi 15 minuti.
Poi la situazione migliora…

Giulk since 71' Reload

Sì veramente folli, mi sono stupito guardando qualche giorno fa così per curiosità

Auto usate di dieci anni ( e dico di dieci anni ) a prezzi stellari, quelle di cinque anni lasciamo proprio stare

Massi91

no, ma che sono state vendute a qualcuno, di solito in questo periodo salgono perchè i concessionari devono preparare i bilanci e poi le fanno diventare delle km 0.
I prezzi dell'usato sono folli

Mercury

Anche al giorno senza il minimo problema

ilariovs

NON dirgli così, perché la convinzione è che caldo o freddo le termiche consumano uguali.

Evidentemente abitano tutti sul mare e fa Firenze a scendere.

Chi ha preso un diesel a -5° SA' che come minimo quel mese la macchina farà 1-1,5 Km/l meno di Maggio, Giugno, Luglio...

ACTARUS

Potresti andare con la Tesla in vacanza, magari in una settimana c'è la fai a fare 1000 km

Mercury

Ah non sapevo si dovesse scegliere. Ora annullo subito le mie vacanze o vendo la Tesla una delle due. Grazie

MatitaNera

A, me non dispiacciono eh

dux nobis

conoco molti che l'hanno presa pensando di caricare facile con le colonnine ed invece non è stato così. Chi ha la possibilità di carciare a casa la tiene , gli altri non tutti

ACTARUS

Un consiglio. ...prenditi un auto elettrica

ACTARUS

Io a natale sono sempre in vacanza a spendere i soldi che non ho buttato in un auto elettrica

Aiitu kurosawa

Quando mi pagheranno, farò i nomi…

Aiitu kurosawa

Preferisco avere un margine di scelta

Mercury

Ma voi due fate la cena di Natale ?

Cpt. Obvious

Perché probabilmente i posti che frequenta non presentano tutta questa facilità di ricarica.
Sicuramente il motivo principale per pensare di tornare indietro.

Rettore Università di Disqus

Guasti frequenti.

Quest’anno la mia Audi a3 gasolio mi è costata 1000 euro di manutenzione.
Per non parlare dei consumi che con il freddo e il traffico su brevi tratte sono folli.

Se compro una Audi a3 gasolio nuova non mi pare ci sia sta gran differenza in termini di costi con una elettrica di simile categoria, sicuramente avrei a parità di prezzo molti meno adas e un confort di guida decisamente peggiore, piu rumori più vibrazioni.
Maggiori consumi.

Io purtroppo non ho ricovero notturno per ricaricarla altrimenti andrei già di elettrico.

Igi
ACTARUS

Perché costa molto meno e puoi andare dove vuoi all'ora che vuoi senza sbattimenti di app e collegamenti sotto la pioggia con attese infinite, guasti frequenti e anomali da svariate migliaia di euro, inoltre utilizzabile da tutta la famiglia a qualsiasi ora del giorno

Rettore Università di Disqus

Guarda io oggi non saprei dove ricaricarla l’auto elettrica, ma oggettivamente, uno perché dovrebbe preferire una endotermica avendo dove ricaricare l’elettrica?

Giulk since 71' Reload

Immatricolate comunque non significa che le ha comprate un privato o sbaglio?

Stavo vedendo i prezzi dell’usato così per curiosità, praticamente sono raddoppiati rispetto al periodo pre covid

Petri97

Toyota non é che ci voglia molto

Aiitu kurosawa

Personalmente ho procrastinato l’elettrica al 2030. La mia scelta è caduta sul Full hybrid di consolidata esperienza (non faccio nomi)…e a questo punto, ne avrò per altri 12-15 anni di sicura affidabilità.

A quel tempo la marca di consolidata affidabilità avrà già da tempo introdotto le sue soluzioni elettriche e tutto sarà pronto per la sostituzione con una nuova ev.

Petri97

Esattamente, ma qui negano che l'auto elettrica continua ad evolversi e arriverà al punto in cui avrá la stessa autonomia di una endotermica con tempi di ricarica molto vicina, ad esempio:

L'azienda cinese CATL, il più grande produttore di batterie per veicoli elettrici al mondo, sta lavorando a una nuova piattaforma skateboard destinata a sostenere i veicoli elettrici di altre case automobilistiche. Il CIIC (CATL Integrated Intelligent Chassis) ha già iniziato i test nel mondo reale in Cina e promette un'autonomia di 1.000 km tra una carica e l'altra.

Secondo l'azienda, la batteria del CIIC è in grado di ripristinare 186 miglia (300 km) di autonomia in 5 minuti quando è collegata a un caricatore veloce. In termini di efficienza, durante i test è stato raggiunto un impressionante consumo medio di 10,5 kWh/100 km (5,9 miglia/kWh), oltre a un'autonomia di 1.000 km (621 miglia). Quest'ultima è stata ridotta del 30% a temperature di 19,4°F (-7°C), il che significa che l'EV può ancora percorrere 435 miglia (700 km) in condizioni di freddo.

Il nuovo telaio per skateboard di CATL utilizza la tecnologia CTC (Cell to Chassis). La piattaforma integra i motori elettrici, il pacco batterie, i sistemi ad alta e bassa tensione, lo sterzo e i freni, riducendo i costi di produzione e i tempi di sviluppo. Allo stesso tempo, è vantaggiosa per l'imballaggio e offre maggiore libertà ai progettisti automobilistici, essendo compatibile con diversi stili di carrozzeria.

La prima casa automobilistica che utilizzerà il CIIC in un modello di produzione sarà la cinese Hozon Auto. A seguito di un accordo firmato nel gennaio 2023, Hozon e CATL hanno annunciato lo sviluppo di un nuovo veicolo elettrico basato sul CIIC che dovrebbe entrare in produzione nel terzo trimestre del 2024.

Petri97

Un sondaggio condotto da Shell Recharge su oltre 25.000 conducenti di veicoli elettrici in vari paesi europei ha rivelato una crescente dei veicoli elettrici. I risultati indicano che il 98% degli attuali conducenti di veicoli elettrici prevede di optare nuovamente per questa soluzione nella scelta della prossima auto.

Inoltre, mentre il 47% degli intervistati ha affermato di non dover ricaricare il veicolo quotidianamente, evidenziando una crescente autonomia delle batterie, il 56% dei conducenti di veicoli elettrici dichiara di possedere un punto di ricarica privato a casa. Tuttavia, il 44% non è dotato di tale infrastruttura, delineando comunque uno scenario in cui c'è ancora molta strada da fare.

Complessivamente i risultati indicano una transizione positiva verso la guida elettrica, con un crescente numero di conducenti che sempre più abbracciano le nuove tecnologie e mostrano una maggiore fiducia nella praticità e nell'affidabilità dei veicoli elettrici nel contesto quotidiano.

papau

E quando avrei detto questa cosa?

ACTARUS

Sono aumentate anche le endotermiche

Petri97

Nah, io mi sto preparando per i miei futuri nipoti a cui parlerò di voi che credevate che l'auto elettrica non avrebbe mai preso il sopravento, ma come é successo piú volte nella storia, ad ogni evoluzione tecnologica c'é sempre stata una opposizione, soprattutto quando dietro ci sono grossi interessi economici per impedirla.

Petri97

Sono il 5,6%* (In aumento)

ACTARUS

Io ce l ho già se per quello https://uploads.disquscdn.c...

ACTARUS

Il grafico lo mettono al contrario per far vedere che va tutto bene

ACTARUS

Dipende, ad un certo punto potrebbero cambiare le esigenze familiari, figlio moglie patentata e potresti anche stufarti di un auto castrata

BlackLagoon

Sempre detto che l’elettrico non è per tutti ad oggi: è un privilegio, che viene evidenziato nell’intervista, di chi può caricare a casa. Ma a quel punto poi col cavolo che decidi di tornare al termico.

ACTARUS

Infatti gli italia che guidano un auto elettrica sono il 4% è fra questi ci sono pure quelli degli autonoleggi

ilariovs

Piano piano anche questo verrà appianato.

Ormai MG fa numeri da vecchio produttore 2300 ZS al mese. In EU la MG4 vende cone la 500e ed infatti la nuova versione del software, da quel che leggo sui forum, risolve tante piccole pecche della macchina.

Non puoi diventare un grande produttore e NON fare assistenza di livello, i clienti una volta che hanno problemi se ne vanno e non tornano.

E ormai MG vende tantissimo e offre 7 anni di garanzia/160.000 Km per cui il cliente lo hai lì per 7 lunghi anni, mica per due.
Ad ogni sciocchezza sarà in concessionario.

Mi spiace per le case europee ma devono darsi una mossa o da qui ad un paio di anni si vedranno l'ombra del dragone sulla porta.

BlackLagoon
Da alcune interviste fatte in Italia da parte di Areté, è emerso che il 58% degli italiani guida un’auto elettrica da più di un anno. L’89% di loro vive in città e ricarica il proprio veicolo a casa. Il 38% utilizza regolarmente le stazioni di ricarica pubbliche, e il 5% utilizza l’infrastruttura di parcheggio della propria azienda. Gli intervistati hanno affermato che potrebbero percorrere meno di 400 km con una singola carica.

La soddisfazione complessiva per la propria scelta è stata elevata, l’87% si è dichiarato molto soddisfatto dalla propria esperienza di ricarica, ossia in merito alle stazioni di rifornimento, all’abbonamento e alle modalità di pagamento. Questa percentuale aumenta del 96% quando agli intervistati viene chiesto il loro grado di soddisfazione generale nei confronti della propria auto elettrica.<\blockquote>
ilariovs

E certo che NON li vendono più.

Se non si vendono perchè dovrebbero produrle? Per poi doverle vendere sotto costo come Km/0, auto prova, pronta consegna?

Hanno la coda a benzina, ibrida, BEV con mercati che tirano +30/40% A/A... perchè dovrebbero preoccuparsi di una motorizzazione che vendeVa solo in EU e mo manco lì.

Il mercato non si occupa di piccoli numeri, le nicchie piccole di solito esistono solo se alto spendenti.

Per cui il diesel sarà solo segC più probabilmente D per chi viaggia molto (e spende molto per una mscchina).

ACTARUS

No grazie, non mi piace rimanere a piedi con l'auto in assistenza per mesi

ilariovs

Sono le migliori dopo Tesla.

Puoi provare un'Europea se vuoi sono certo che ti troverai meglio.

ACTARUS

Non vedo l'ora di avere un auto elettrica cinese

ACTARUS

Fanno pacchetti offerta alle aziende delle auto invendute

ACTARUS

Certo.. se non ne vendono più mi sembra normale

ACTARUS

Lo dicevano anche ai tempi delle auto elettriche di stanlio e ollio

ACTARUS

E si...c'è proprio il boom

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video

Volkswagen Passat, nuova con ibrido Plug-in da 100 km, ma anche diesel | Video

Volkswagen ID.3 (2023): prova su strada del restyling con software 3.5 | Video

Viaggio nella fabbrica di Brugola (OEB), le viti italiane fondamentali per il mondo auto