Mercato auto Italia, crescita del 14,7% nel mese di novembre 2022

01 Dicembre 2022 12

Il mese di novembre 2022 si è chiuso con il segno più per il mercato auto italiano. Prosegue, dunque, la ripresa del mercato automotive in Italia. Nel mese appena concluso, ci sono state 119.853 immatricolazioni, pari ad un incremento del 14,7% rispetto allo stesso periodo del 2021 (104.519 unità immatricolate). Nonostante la ripresa dell'ultimo periodo, l'andamento del 2022 è ancora negativo. Infatti, da gennaio a novembre sono state immatricolate 1.211.769 auto pari ad una flessione dell'11,6% rispetto al 2021. Si tratta di circa 160.000 veicoli in meno. Comunque, i livelli pre-pandemia del 2019 sono ancora molto lontani.

Commentando i dati del mese di novembre, UNRAE ha comunicato che il 13 dicembre terrà un incontro stampa in cui oltre a parlare dell'attuale situazione del mercato auto, illustrerà le sue proposte al nuovo Governo. Michele Crisci, presidente dell'UNRAE, ha commentato:

Al nuovo esecutivo chiederemo interventi urgenti su tre punti cardine: uno stimolo robusto ed efficace al rinnovo di un parco circolante molto anziano e alla diffusione della mobilità a zero e bassissime emissioni; infrastrutturazione accelerata in tutto il territorio nazionale di punti di ricarica pubblici e privati, con indicazione chiara di tempi, luoghi, tipologie di colonnine da installare e soggetti incaricati agli investimenti; infine, revisione strutturale della fiscalità privata e aziendale sull’auto.

I DATI DEL MERCATO

Entrando più nel dettaglio dei dati del mese, sul fronte degli utilizzatori, i privati ottengono il 56,2% della quota di mercato. Le autoimmatricolazioni si fermano, invece, al 7,7% di quota. Bene il noleggio a lungo termine che arriva al 26,8% di share. Cresce pure il noleggio a breve termine che, però, si ferma comunque al 2,7% di quota. Le società, invece, a novembre ottengono uno share del 6,5%.

Per quanto riguarda le alimentazioni, crescono benzina, diesel e GPL che ottengono uno share, rispettivamente, del 26,9%, 18,2% e 11,2%. Continua a scendere il metano che può contare nel mese di novembre 2022 su di una quota di appena lo 0,3%. Le auto 100% elettriche (BEV) si portano al 4,2%, mentre le ibride Plug-in ottengono una quota del 5,5%. Continuano ad andare bene le ibride (Mild Hybrid e Full Hybrid) con il 33,6% del mercato.

Riguardo, invece, i Gruppi automobilistici, Stellantis chiude il mese di novembre 2022 con una crescita del 2,19%. Molto bene il Gruppo Volkswagen che mette a segno un progresso del 27,75%. Cresce dell'1,90% il Gruppo Renault.

Da segnalare anche la crescita del 36,95% del Gruppo Toyota e quella del 15,53% di Ford. Molto bene anche il Gruppo BMW con un +32,66% e il Gruppo Daimler con un +18,55%. Incremento del 16,94% per Kia e del 7,31% per Hyundai.

[Fonte dati: UNRAE]

Copyright immagine: joykid


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Libertino Davide

io vorrei comprare ma quando ti presenti e chiedono10/12 mesi di consegna capisci che quel poco di voglia passa

Sig. Nessuno

e chi sono quei folli che comprano?

r0

Elettriche sono solo le BEV.
Le ibride di qualsiasi tipo hanno ancora il motore endotermico con cui funzionano per il 99% (se non 100%) del tempo di utilizzo.

ACTARUS

Con tutti i soldi investiti sull elettrico non ci rientrano nemmeno fra 50 anni

sk0rpi0n

Quindi chi è che è in perdita, viste le percentuali di crescita dei brand segnalati a fine articolo?

Kamgusta

i dati quando lì butti così a casaccio senza contesto li puoi manipolare come vuoi.
il mercato è un disastro e con i prezzi che hanno raggiunto le auto continuerà ad esserlo anche in futuro.
in giro vedo ancora meno mezzi nuovi rispetto a prima della pandemia (che già era in calo).

Carlito

Gen-Nov
2019 1.776.501
2020 1.261.802
2021 1.386.474
2022 1.228.381
Ti sembra un mercato in salute?XD
è ancora sotto i livelli del 2020 in piena pandemia

Tiwi

è in positivo rispetto 1 anno fa, ma questo 2022 è ancora in rosso

Tiwi

un falso positivo dai

acitre

Dopo decine di contrazioni a doppia cifra non è che se fai un +14% recuperi tutto eh... Può essere un buon segnale ma haivoglià a pedalare.

Patrocinante in Cassazione

forse erano i dati definitivi di ottobre, questi qui di novembre sono ufficiosi in attesa di quelli ufficiali

Jotaro

Ma non era in crisi fino all'altro giorno?

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla