Volta Trucks e Cake insieme per creare un micro-hub mobile per le consegne

16 Novembre 2022 3

Volta Trucks, azienda che sta sviluppando il camion elettrico Volta Zero e Cake, società che commercializza particolari scooter e moto elettriche, hanno stretto un accordo per portare avanti un progetto per rendere più sostenibili le consegne dell'ultimo miglio all'interno dei sempre più congestionati centri urbani. Un primo test si svolgerà per le Strade di Parigi nel primo trimestre del 2023 grazie alla collaborazione con il ben noto marchio di moda H&M.

CONSEGNE AD EMISSIONI ZERO

Entrando più nello specifico, un camion Volta Zero sarà trasformato in una sorta di micro hub mobile o mini magazzino. Gli scooter elettrici di Cake saranno caricati sul camion elettrico presso il centro di distribuzione all’inizio della giornata lavorativa e poi dislocati nel centro della città. A quel punto, questi mezzi di Cake consegneranno i pacchi ai clienti in centro in modo veloce e sostenibile, evitando problemi di parcheggio.

Volta Zero può raggiungere altre destinazioni nel corso della giornata o, se necessario, fornire batterie a rapida sostituzione per gli scooter di Cake assicurando una copertura efficiente in tutta la città per le consegne. Usando una combinazione di camion e scooter elettrici, le due aziende puntano a creare un sistema di consegna completamente integrato a zero emissioni dal magazzino sino al cliente finale.

Ricordiamo che Volta Zero è un camion elettrico da 16 tonnellate totalmente elettrico creato espressamente per la logistica urbana. Può contare su di un'autonomia compresa tra i 150 e i 200 km. Attualmente, Volta Trucks ha un monte ordini di circa 6.500 veicoli per un valore di circa 1,4 miliardi di euro. Essa Al-Saleh, Chief Executive Officer di Volta Trucks, su questo nuovo progetto ha dichiarato:

Abbiamo progettato Volta Zero con l’obiettivo di creare il camion totalmente elettrico più pulito, sicuro ed efficiente per le consegne urbane. La maggior parte dei nostri clienti ricorre agli autocarri per portare la merce dai magazzini situati fuori città ai negozi in centro. Essendo il nostro un marchio orientato al futuro, siamo alla costante ricerca di partner innovativi per offrire soluzioni nuove capaci di ridefinire il settore della distribuzione. La partnership tra Volta Trucks e Cake dimostrerà come questa combinazione di soluzioni di trasporto senza emissioni di gas di scarico crei dei vantaggi per le aziende, i clienti, come ad esempio il Gruppo H&M, e l’ambiente dei centri urbani.

Stefan Ytterborn, fondatore e CEO di Cake, ha aggiunto:

Considerato che la maggior parte dei tradizionali sistemi di consegna dell’ultimo miglio sarà presto vietata in molte delle principali città del mondo, i marchi di e-commerce leader a livello mondiale devono investire fin da ora in idee sostenibili. È necessario mettere a punto soluzioni in grado di ridurre emissioni e congestione, rendendo al contempo molto più efficienti le consegne al cliente finale. Questo innovativo ecosistema di mobilità che i tre marchi stanno sperimentando delinea in modo sempre più chiaro la strada da seguire per ottenere città più salubri ma anche vantaggi commerciali.


3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MatitaNera

Gia c'è odore forte di fuffa... poi leggi la parola magica "hub" e la certezza emerge

Giorgio

E' la versione 2.0 del Ducato bombato di graziella e cingalesi che scaricano random nelle varie zone per consegnare volantini pubblicitari che puntualmente finiscono nel bidone della carta :D

Surak 2.05

Cioè...l'idea è usare un camion da tenere in un posto dopo averlo riempito soprattutto di bici per consegnare i pacchi? Ma vogliono chiedere fondi pubblici o davvero sono così idi-?
Intanto o c'è molta richiesta in un punto o è tutto uno spostarsi.
Perché le bici devono stare dentro? Fai meglio a usare furgoni piccoli già messi dove serve e le bici consegnano la roba via via che si avvicinano al secondo furgone. Comunque sia l'ultimo furgone consegna alle 21 di sera (oppure mettono tanti ciclofattorini per fare il lavoro in un'ora, ma non hai tanta merce da riempire mezzo camion di solito.
Se al contrario è un punto con grandissima richiesta, che fai? sposti un tir diverse volte dal magazzino grande al punto di distribuzione? Li scambi?
Non ha alcuna logica pratica

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla

Audi Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic, per chi la usa più in città | Recensione e Video