NIO Day: ecco ET7, elettrica con batteria da 150 kWh e autonomia di 1.000 Km

09 Gennaio 2021 300

NIO aveva promesso tante novità al suo NIO Day e così è stato. Oltre al lancio della sua nuova berlina elettrica ET7, il costruttore cinese ha presentato la stazione 2.0 per il suo servizio di "battery swap", il nuovo pacco batteria allo stato solido da 150 kWh che debutterà nel 2022 e un avanzato sistema di guida autonoma che sarà presente sulla sua nuova vettura.

Durante la presentazione della berlina elettrica non sono mancati i confronti con Tesla. In attesa dei dati ufficiali di NIO, ecco le principali novità.

NIO ET7 ANCHE CON BATTERIA DA 150 kWH

La berlina elettrica NIO eT7 è la nuova ammiraglia del costruttore cinese, un modello che punta a confrontarsi direttamente per contenuti e prestazioni con la Tesla Model S. Le sue misure sono importanti visto che è lunga poco più di 5 metri con un passo di oltre 3 metri. Questo permette, però, di avere molto spazio a bordo. Si può già prenotare e le consegne inizieranno nel primo trimestre del 2022.

Ovviamente si potrà scegliere se acquistare l'auto con la batteria di proprietà o con il piano Battery as Service (ecco di cosa si tratta).


Al momento saranno disponibili accumulatori con due livelli di capacità differenti: 70 kWh e 100 kWh. In futuro arriverà anche quello da ben 150 kWh annunciato duramente il NIO Day (densità 360 Wh/kg). Con il futuro accumulatore di maggiore capacità, l'auto elettrica sarà in grado di percorrere oltre 1.000 Km.

NIO ha annunciato l'autonomia di ES8, ES6 e EC6 con il pacco da 150 kWh, rispettivamente 850, 900 e 910 km (tutti dati NEDC)

Con il pacco batteria da 70 kWh l'autonomia è di oltre 500 Km. Percorrenza che sale a oltre 700 Km con l'accumulatore da 100 kWh. Attenzione, però, si tratta di valori secondo il ciclo NEDC, quindi poco precisi: per capire la differenza leggi il nostro speciale.


L'abitacolo di NIO ET7 è un concentrato di caratteristiche tipiche del mondo della tecnologia di PC e smartphone: modulo 5G, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.2 oltre all'impianto audio surround 7.1 con 23 altoparlanti e alla tecnologia V2X.

L'aerodinamica è stata curata nei minimi dettagli per rendere l'auto il più efficiente possibile. Il CX è di 0.23. Molto bello anche l'ampio tetto in vetro che amplifica la sensazione di spazio all'interno dell'abitacolo. Parlando proprio degli interni, lo stile è minimalista con un display da 10,2 pollici dietro il volante per la strumentazione (Smart Cockpit di seconda generazione) ed uno verticale AMOLED da 12,8 pollici per l'infotainment.

Curiosità: i freni sono di Brembo: la frenata da 100 a 0 km/h è di 33,5 metri

La berlina elettrica potrà contare su un doppio motore elettrico, quello anteriore da 180 kW e quello posteriore da 300 kW. Complessivamente ci sono a disposizione 480 kW e 850 Nm di coppia. Ottime le prestazioni visto che da 0 a 100 Km/h bastano 3,9 secondi.

GUIDA AUTONOMA: ADAM E NIO AQUILA

La NIO eT7 porta al debutto l'altra grande novità annunciata durante il NIO Day. Il veicolo, infatti, disporrà della "NIO Autonomous Driving" che nelle intenzioni dovrebbe poter garantire la vera guida autonoma capace di portare l'auto da un punto a ad un punto b senza problemi. Per raggiungere questo obiettivo, l'auto dispone di una suite con sensori ad ultrasuoni (12 in totale), radar mmWave 5x, LiDAR e la NIO Aquila, videocamera da 8 MP (l'auto ne ha 11 in totale) che permette al sistema di riconoscere i veicoli ad una distanza sino a 687 metri e i pedoni fino a 223 metri.

Tesla, a confronto, con la sua telecamera da 1,2 MP arriva rispettivamente a 229 e 74 metri. La piattaforma si completa poi con il doppio sistema GPS+IMU per la ridondanza.


La NIO eT7 integrerà anche la Supercomputing Platform che è stata definita come molto più potente e veloce del computer che Tesla monta sulle sue autovetture. Si chiama Adam ed è una soluzione basata su hardware NVIDIA con processori ridondanti per sopperire ad eventuali malfunzionamenti dell'unità principale, una piattaforma con 4 NVIDIA DRIVE Orin (1.016 TOPS).

LA NAD, acronimo di NIO Autonomous Driving, affronterò tutti gli scenari, dall'autostrada alla città con possibili sbocchi nel mondo dei robo-taxi.

BATTERY SWAP: 312 CAMBI AL GIORNO

Per quanto riguarda il servizio di Battery Swap, NIO ha presentato la stazione 2.0 che si differenzia da quella attuale per essere un po' più grande ed in grado di ospitare un numero maggiore di batterie (13 in totale). Il tutto per velocizzare il processo di cambio delle batterie: la stazione potrà cambiare 312 batterie al giorno.

La stazione è già compatibile con i nuovi accumulatori da 150 kWh e comunicherà con l'auto: basta un tasto sul tablet centrale e la vettura parcheggerà da sola per il cambio della batteria. NIO intende incrementare in maniera importante il numero di stazioni presenti nel corso dell'anno: saranno 500 (totali) entro la fine del 2021.

PREZZI E VERSIONI

Parlando di prezzi, la NIO eT7 da 70 kWh parte da 448.000 yuan, circa 55.600 euro. Con la batteria da 100 kWh si parte da 506.000 yuan, cioè circa 64.000 euro. Ancora nulla si sa del costo dell'auto con l'accumulatore da 150 kWh. Scegliendo la eT7 con il piano Battery as Service, si parte da 378.000 yuan, cioè 47.700 euro circa. A questo costo andrà aggiunto un canone mensile variabile a seconda della batteria scelta.

La NIO eT7 sarà disponibile anche nella Premier Edition (solo batteria da 100 kWh) a 526.000 yuan, cioè 66.400 euro, oppure a 398.000 yuan cioè 50.200 euro più il canone delle batteria per chi sceglierà il piano Battery as Service.


300

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
undertherain

Agli americans piace piace... ;)

Arale's Poopoo

Bagagliaio, maggiore sicurezza, ma anche questioni aerodinamiche.

È meglio avere una vettura piú lunga e piú aerodinamica che averne una piú corta ma con aerodinamica pessima.
Anche se la macchina piú lunga comporta un aumento di peso, il miglioramento di coefficente aerodinamico aumenta di parecchio l´efficienza della macchina.

PS: questo ovviamente si puó fare anche con le auto con motore a combustione (infatti si fa con le supercar), ma con le elettriche si tende a fare di piú per una questione di range, dato che la ricarica dura di piú.

Ad esempio il frontale stile Pullman/Tir é quello meno efficente possibile a livello aerodinamico.

GePaCa

Primo, lo spazio anteriore viene utilizzato generalmente come bagagliaio (una Tesla 3 ha un vano di circa 150L davanti. Secondo serve per superare agevolmente i crash test come struttura deformabile.

ondaflex

Fatto! Grazie.

lore_rock

Credo l’unica abbia capito qualcosa sia Renault

Gianclaudio Lertora

se vabbeh :D

bac24

Meno male che c'è ancora qualcuno che ragiona con la propria tesla

undertherain

A mio parere, all'estero, USA e China, piace averlo grosso... ;)

Gianclaudio Lertora

una cosa mi sfugge e vale anche per la tesla:
trattandosi di macchine elettriche lo spazio sotto al cofano è... inutile, no?
quindi come mai sia le tesla che questa sono macchine extra large, specie in lunghezza?

undertherain

Spero sia impossibile, non difficile.

Teomondo Scrofalo

Ciao si mi puoi contattare su AVM, nick name rokis23.

undertherain

Sì, lo so ed hai ragione.
Era solo uno sfogo, avrei scritto altro, ma non posso... ;)

Beh vuoi il fallimento dei negozianti Italiani che significa persone da assistere e PIL in caduta...

undertherain

Mah cosa?

Mah.

undertherain

Sì, hai ragione, ma pure quelli che gli cade la penna dopo 8h, dai... mica è colpa dei dirigenti.
E' come per le mascherine, gli italiani se non li costringi a calci nel cul... ti pisciano per terra anche a casa.

undertherain

Poveri italiani, povera gente, poveri negozianti...
Hanno fatto 100 anni a fare prezzi salati approfittandosene ed ora dovrei avere pena?
Pagavo 50€ una maglietta di merd... e manco 5€ di sconto mi facevano.
Pe quanto mi riguarda possono morire tutti di fame.

ondaflex

Ti ringrazi. Posso aspettare qualche mese.
Ti avrei contattato più privatamente ma non mi pare si possa fare tramite diqus.
Eventualmente qualche forum che consenta messaggi privati ( es av forum...)

Teomondo Scrofalo

Glielo chiedo se posso e poi ti passo il suo numero, il fatto che ora è difficile fare su e giù dalla Germania, maledetto covid19

AB
ondaflex

Non trovavo più questo tuo commento. :).
C'é modo di contattare il tuo amico? Mi pare prezzo buono anche per un importatore

undertherain

Sono assolutamente d'accordo, ma prenditela con lo schifo di aziende medioevali italiche, e quella è la mentalità dell'italico stesso, mica quella dei China.
Non si può prendersela con loro se a differenza nostra (anche se sicuramente con condizioni non paragonabili) dopo 8h non cade loro la penna e scappano a casa.

Teomondo Scrofalo

A sto punto meglio prendere un Taxi, secondo te perché dovrei farmi mezz'ora su gli autobus sporchi luridi vecchi che passano ogni mezz'ora per andare a prendere una cagata di auto usata da chissà chi e chissà cosa ci ha fatto dentro. Solo uno stolto farebbe una cosa del genere, vanno bene solo per i turisti poco attenti all'igiene. Comunque vedo che il livello di igiene a te interessa poco, ora capisco l'enriome diffusione de Covid19, la gente non fa attenzione all'igiene!

ondaflex
Ivan Linty

povera Italia e poveri italiani!

undertherain

Si vede che non segui proprio il NASDAQ amico mio, si vede che non lo segui... ;)
E' proprio vedo il contrario.
Comunque non capisco cosa centri il trading qua e soprattutto se vi pagano per gettare merd... su Nio & Co..

Marco

Dal "vorrei poter scommetterci dei soldi.." non credo proprio, un trader sa cosa vuol dire shortare... In ogni caso Tesla produce anche in Cina adesso, guarda caso, chissà come mai abbia scelto il mercato "fuffa"..
Allora buon Big Short!

Garu Derota

parli con un trader che ha 500 azioni Tesla con un prezzo medio di 180 pre split. forse è quello che ci rende incompatibili! per me NIO è fuffa che campa grazie al traino Tesla, come Xpeng e tutti gli altri cinesi che possono farlo grazie a mamma Cina.

Burton La Valle

Salvare il pianeta magari no, l'industra automobilistica conta pochissimo nel totale delle emissioni. Sicuramente però ne gioverebbe la qualità dell'aria in città

undertherain

Mi spiace amico mio, ma non sono solo annunci ma solide basi.
E gli apici sulla parola "prodotto" ti conviene, purtroppo, metterla sulla medioevale roba italica... ;)

Signor Rossi

Io sono assolutamente PRO-elettrico, nessun astio, giusto che vedo le cose per come sono ... e la NIO è giusto un “prodotto” cinese che va avanti ad annunci, niente di più niente di meno ... visti i numeri di vendita i cinesi stessi la pensano come me.

Ricorda la storia dell’Alfa, un sacco di fans sparsi per il mondo, tutti che l’elogiano e poi gli unici ad acquistarle sono gli italiani, che alla fine a conti fatti sono quattro gatti ... non gli italiani stessi, ma quelli che alla fine le acquistano per davvero.

Marco

Sarà ma le batterie in stand by sono pagate comunque per cui continuo a non vedere il problema.
Riguardo ad investirci su, parli con un trader che ha NIO in portafoglio da un anno con una media prezzo di $10. Ieri il prezzo ha sfondato i $67... fai giusto due conti elementari e capirai cosa significa.
BlackRock detiene circa 60mln di azioni NIO ed il responsabile dell'area investimenti globali sostenibili di BlackRock, Brian Deese, è appena stato nominato consigliere economico del Presidente Biden nonché capo del consiglio economico USA.
Se sei così sicuro di quello che dici, fai pure, shorta su NIO e rifacciamo i conti fra 5 anni.

undertherain

Io vivo in un paesello ma lavoro da anni a Milano e con le condizioni attuali francamente sto alla larga pure io da qualunque cosa (e meno male che al momento sono 100% smart working).
C'è da dire, però, che post-covid il discorso di Burton La Valle non solo ha senso, ma è il futuro, che piaccia o meno.
Da amante di Yaris GR e pressioni di turbine, non posso però che dire che il futuro è elettrico.

Garu Derota

non 300 auto, 300 batterie. le batterie devono stare lì a non far niente finché qualcuno non le prende per fare lo swap. guarda vorrei poter scommetterci dei soldi. questo modello fallirà e se NIO non fallirà allo stesso modo sarà perché il governo cinese ha deciso di tenerli in vita.

Burton La Valle

Senti, se sei troppo in alto nella scala sociale per condividere il mezzo con qualcuno e camminare 10 minuti al giorno o pagare 30 centesimi a km per spostamenti cittadini giornalieri di 5km al giorno esagerando buon per te. Molti preferiscono quello a pagare 12000 euro per l'auto più parcheggio, benzina, ztl, bollo assicurazione e manutenzione e la rottura di trovare parcheggio in centro

undertherain

Io non capisco... cos'è tutto questo astio verso Nio?
Comunque Tesla o Nio, non sono comunque società italiane, per cui qua c'è solo da vergognarsi dato che si continua a leggere di persone italiche che "non credono nell'elettrico".

Teomondo Scrofalo

Le prendo in Germania, ho un amico specializzato nell'importazione auto dalla Germania, per arrotondare anche io ho portato un paio di auto dalla Germania, li si trovano in ottime condizioni anche al 30% di meno di quello che costerebbero in Italia, una volta qui vai all'ACI e fai la nazionalizzazione e ti danno libretto e targhe italiane.

Teomondo Scrofalo

Bello il car sharing, quindi secondo te io dovrei prendere un autobus super affollato come non mai con la non remota possibilità di prendere il Covid19, poi scendere in centro dopo mezz'ora di viaggio, e poi camminare per centinaia di metri per trovare un auto microscopica zozza lurida usata da chissà chi e chissà cosa ci ha fatto dentro per poi spendere magari 10 o 15€ come minimo per usarla che so mezza giornata? Mmmmm ottima idea perché non ci ho pensato prima????????

ondaflex

Sprezsone. Sei bravo a trovarle. Posso chiederti come le cerchi?

Signor Rossi

La Tesla attualmente in Cina consegna circa 20'000 Model 3 al mese, si sta lavorando all'ampliamento della Gigafactory visto l'incremento della domanda e adesso è iniziata la produzione della Model Y ... in una sola giornata hanno registrato 100'000 vendite delle nuova Model Y ... la NIO l'anno scorso ha avuto bisogno di qualche miliardo da parte dello stato cinese per andare avanti e il loro obiettivo per 2021 è di arrivare a 100'000 vendite, vedremo ... direi che numeri alla mano i cinesi non sono molto d'accordo con il suo giudizio ...

undertherain

Questo è parlare con intelligenza e che denota conoscenza dell'argomento, questi sono commenti.
Condivido in toto.

Marco

Ammesso che in questo caso, trattandosi di una tecnologia d'avanguardia unica nel suo genere ma che rappresenta il futuro, la scalabilità fosse così cruciale per la profittabilità del business, per quale motivo non lo sarebbe?!
Se ti riferisci ai volumi, in pratica i produttori di batterie EV secondo te sono tutti destinati al fallimento?
Non solo è scalabile ma è per definizione replicabile e sopratutto sostenibile.
La Cina controlla i più evoluti produttori di batterie mondiali (CATL su tutti) in quanto prima produttrice di litio e cobalto al mondo. Ha prodotto circa 50.000 autovetture in 3 anni di attività e ha effettuato 500.000 swap che RIPETO avviene automaticamente IN APPENA 3 MINUTI. In base a quale mistero arcano dici che se si cambiano 1000 batterie al giorno SERVONO altre 300 auto parcheggiate a ricaricarsi?!
Se poi dobbiamo criticare per principio e senza alcuna base scientifica, allora lasciamo perdere.

giovanni

La NIO dimostra di essere una valida avversaria di Tesla, per adesso i numeri sono molto inferiori, nel 2020 l'azienda cinese ha consegnato oltre 43000 auto ed in borsa capitalizza oltre 90 miliardi di dollari, contro gli 800 di Tesla, però il livello tecnico delle sue auto è perfino superiore alle Tesla e quindi recupererà alla svelta.

Granduca di Populonia

NO! C'è una convenzione internazionale che obbliga tutti i produttori a costruire auto orripilanti simili a "congelatori orizzontali alimentati a pseudo batterie ma in verità ministilo, quelle tipo AAA" ed ad ingaggiare società che "lavano il cervello" ai consumatori convincendoli ad acquistare auto belle, utili per l'ambiente ed interessanti, così da poter mettere mano ai loro portafogli durante la fase alluccinatoria del lavaggio del cervello. https://media3.giphy.com/me...

undertherain

Bravo, buon investimento.

Naomo

Marchette.

Naomo

La mentalita' non la smuovi col coolo.

Naomo

Sandero 958.

Naomo

Mi devi aiutare coi bitcoin a guadagnare maestro.

Hyundai Kona Electric 2021, arriva il restyling: tutte le novità | Video

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Video

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

MyMi: la recensione del cuscinetto anti abbandono che protegge i bambini | Video