L'appello della Merkel: l'UE sviluppi la propria produzione di batterie

25 Settembre 2018 107

È estremamente importante che l'Unione Europea sviluppi la propria produzione di batterie per assicurarsi un ruolo di rilievo nel futuro dell'industria automobilistica che sta effettuando la transizione verso la mobilità elettrica. Ad affermarlo, durante un convegno industriale, è stata la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Il tema è delicato ed estremamente attuale: risale allo scorso luglio infatti la notizia che la Contemporary Amperex Technology Ltd (CATL) costruirà il suo primo sito di produzione in Germania dopo aver stretto un accordo da oltre 1 miliardo di euro con BMW per la fornitura di batterie agli ioni di litio; secondo quanto riportato da Reuters, Volkswagen ha invece scelto di approvvigionarsi dello stesso bene da CATL, Samsung e LG Chem per 25 miliardi di dollari.

La Gigafactory di Tesla

Ma il sito di produzione CATL non è il primo progetto che punta a fare della Germania il luogo deputato alla produzione di batterie da parte di aziende estere: a giugno, anche lo stesso Elon Musk aveva comunicato di aver scelto la Germania come Paese in cui far sorgere la prima Gigafactory europea di Tesla.

Tali progetti hanno messo in luce la carenza di strutture produttive europee che facciano fronte alla crescente richiesta di batterie dovuta allo sviluppo cogente della mobilità elettrica: in poche parole, se non ci si attiva, l'industria automobilistica europea resterà scoperta e perciò molto dipendente da altri soggetti (del resto è di poco tempo fa la notizia secondo cui la domanda di auto elettriche è in aumento, ma sono proprio le batterie a scarseggiare). In questo contesto vanno inquadrate le dichiarazioni della cancelliera tedesca, che ha affermato:

Se la Cina sta aprendo la prima produzione di batterie qui, va bene: significa che le batterie saranno prodotte anche in Europa. Ma non so se non fosse più auspicabile poterlo fare noi stessi nell'Unione Europea. Sostengo ancora con forza che anche noi dovremmo sviluppare l'abilità strategica di produrre batterie: penso sarà un fattore di estrema importanza nei prossimi decenni.


107

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
JeanJack

Gruppi in salute? La Mercedes sai di chi è? CINA, presto anche gli altri marchi soccomberanno. Con la guida autonoma una Porche che fa 90 come una panda non se la comprerà nessuno. Il futuro sono cellule che si muoveranno sempre più simili ed unificate...tempo al tempo.

Igi

... e sai quante volte riportano castronerie sul portale dell'Ansa !!!

Yellowt

La Germania è la dimostrazione che non servono costi bassi per l'industria. Servono regole certe, sindacati collaborativi, politica che pensa al paese e non ai suoi interessi.

Noi invece, in posti come la Sicilia ( ma anche tante altre zone del sud industrialmente al collasso) con enormi spazi, posizione strategica e grandissima disponibilità di sole per la produzione di energia, parliamo di mafia, di stipendi astronomici dei politici, di dipendenti pubblici nullafacenti e di altre amenità che in Germania avrebbero risolto in un anno...

NaXter24R

A tutti quelli che criticano la Merkel e la Germania, cattivi finchè volete, due guerre, i morti, l'austerity e come tutti, un po di paracul1smo con le proprie aziende.
Detto questo, se doveste aprire una fabbrica in Europa, con operai specializzati, dove la aprireste? In Francia? In Spagna? In Inghilterra? In Italia? O forse in Germania, dove le cose funzionano e, checchè se ne dica, rimangono irreprensibili quando si tratta di doveri?
Stanno su anche a me i crucchi, ma gli si puo dire poco da un punto di vista lavorativo. Senza contare la burocrazia inferiore rispetto a tanti altri stati ed il fatto che comunque, i prodotti made in Germany sono una garanzia (si WW, il diesel e tutto il resto, ma non c'è un'azienda che si possa definire onesta da quel punto di vista)

PassPar2_

Ok, e quando saranno finiti i paesi in via di sviluppo? Si lasceranno appositamente in via di sviluppo per tenere la manodopera bassa?

Domenico Manca

I paesi in via di sviluppo saranno man mano altri e si sposterà il baricentro della produzione in base al costo della manodopera

a'ndre 'ci

idrogeno? imbarazzante contando che anche toyota sta pensando di abbandonarlo

RectorSith

beh direi che rappresenta bene la media italiana

RectorSith

Non ho idea dei termini in cui li riporti ANSA, tutto questo polverone riguarda italiani residenti in Germania che hanno completato il "ciclo" di aiuti sociali previsti per i disoccupati (6 mesi disoccupazione + sei mesi di assegno sociale per chi non risiede da almeno 5 anni; per chi risiede da piu di 5 anni gli aiuti sono maggiori) e non stanno attivamente cercando un lavoro tramite l'Arbeitsamt. La lettere che hanno ricevuto non arriva da parte del governo ma dei singoli comuni che "consigliano" a queste persone di lasciare il territorio se non riescono a trovare un'occupazione. Non ci sono espulsioni coatte, perché ogni cittadino è libero di circolare sul territorio tedesco, ma viene negata la richiesta di residenza sul territorio tedesco che permette di accedere ad alcuni benefit del welfare tedesco.
Come vedi, un attimo diverso da "La Germania caccia gli italiani poveri"

77fabio

L'inquinamento deriva da una malagestione, un'azienda progettata bene inquina meno di un condominio concaldaia a gasolio... Dire che il sud non ha bisogno di aziende perchè altrimenti si inquina è una visione per me assurda... Al sud non serve lavoro???

Dexter

Fosse per me, mi staccherei oggi stesso dall'UE, per il "semplice" o complicato fatto che noi non siamo come gli Stati Uniti.. ma ogni nostra nazione viene da culture e storie troppo diverse per andare tutti d'accordo. Ogni nazione vuole (anche giustamente) avere il proprio profitto/interesse rispetto agli altri, la nostra convivenza non ha senso.

Maledetto

Leggendo i commenti quasi sotto ho trovato solo 2-3 realmente riferiti all'articolo mentre tutti gli altri sono solo insulti, volgarità e disinformazione...

derapage

riportate storpiate e ingigantite...

qandrav

vada aff4nculo sta cul0na, è da anni che protegge le p0rcate fatte da vw

camo

Ecco io che questa cosa sia automatica non sono così convinto. Il Giappone per esempio è un paese economicamente evoluto dove ancora si lavora come pazzi per semplici clichè sociali. E' vero, sei pagato bene, ma la vita è lavoro. Non sto dicendo che hai torto, questa è una cosa che anche io ho sempre sostenuto. Ma negli ultimi tempi non sono più sicuro della faccenda, quello che diventerà la cina tra 20 anni lo scopriremo solo vivendo.

PassPar2_

L'evoluzione economica e il miglioramento sociale sono proprio in uno dei due problemi eventuali. Se prima una famiglia del bangladesh era disposta a cucire scarpe per portare a casa la pagnotta e massimo un bicchiere di liquore per "sfizio" una volta al mese. Se migliora e comincia a voler mandare all'università i figli, non è più disposta a curie scarpe per 15 dollari l'una. Per noi è solo un problema a meno che non vuol pagare delle scarpe 250 euro.

OlioDiCozza

sono notizie riportate anche dall'ansa

camo

manca l' 1!!!1!!!1!!! alla fine.

camo

e perchè dovrebbero? sono in ritardo sul' elettrico esattamente come tutti gli altri, togli toyota, kia e pochi altri. Dall'altra parte hai dei brand che vendono da soli, ci sono migliaia di cumenda là fuori che aspettano non una macchina elettrica ma una mercedes elettrica, per esempio. E gliela daranno, quando a mercedes converrà gliela daranno.

RectorSith

Ma per piacere: la Höhler critica la Merkel principalmente perché non la ritiene degna, visto che proviene dall'Est.
La Höhler ha rapporti provati col partito neonazista NPD, tanto che le venne chiesto di rassegnare le dimissioni dall'Università di Padernborn. Difficile leggere di peggio.

camo

umh, si e no secondo me. Non darei per scontato il fatto che un'evoluzione economica nei paesi emergenti porti anche un miglioramento sociale. Potrebbe succedere, ma potrebbe anche non succedere. Per quanto riguarda l'automazione invece la tua idea è affascinante e ci ho pensato anche io ma è tutto da vedere cosa succederà realmente e sicuramente un mondo in cui i robot producono e la popolazione viene arricchita da una sorta di tassa sulla robotizzazione è possibile ma non nel medio periodo. Dubito che noi lo vedremo mai, ammesso che un giorno esisterà.

RectorSith

Ovvio che è interesse delle case automobilistiche, tedesche in primis ma anche le altre che ancora sono europee.

RectorSith

Non è che la Germania sia la terra dei santi, ci vivo da ormai più di sei anni: anche qui ci sono problemi, fasce di popolazione abbandonate, razzismo che cresce, eccetera.
Una cosa che non c'è, e che in Italia invece ancora impera, è la figura dell'imprenditore santo, che dà lavoro e quindi praticamente sembra faccia beneficenza. Infatti, agli imprenditori è stato permesso e tutt'ora è permesso praticamente tutto: non hanno più innovato, hanno inseguito facili profitti poi licenziato, delocalizzato, e cosi via. Ma ancora invitiamo Briatore in TV

RectorSith

Infatti in USA bianchi e neri vanno a braccetto, in Cina a piazza Tien An Men hanno fatto un picnic, etc etc...

RectorSith

No quella dove cascano i ponti

RectorSith

Vedo che le fake news funzionano sempre, da un italiano in Germania

checo79

andrebbero riconvertiti stabilimenti esistenti , altrimenti già la pianura padana è pessima come inquinamento,il sud non andrei a inquinarlo visto che da qual lato si salvano un po

77fabio

Infatti attualmente le batterie sono il futuro dell'automotive, se tu invece ti riferisci al teletrasporto beh... allora restiamo così, aspettiamo e continuiamo a perdere posti di lavoro. Torniamo a zappare la terra. Tua figlia come se la cava con la zappa?

M3r71n0

Non cambia il mio discorso.
Produrre le fonte energetiche usate in europa per la mobilità europea, porta profitto... ai privati europi.

OlioDiCozza

Brutta vakka, accetta cani e porci in germania e poi vuol cacciare gli italiani

giuseppe9000

E neanche ce ne eravamo accorti (semicit.)

Sergio_fi
Roko Komboko

Ma quale unione europea nota come UE,che e' una galera da cui uscire e' impossibile.

Roko Komboko

Troppo tardi,il danno e'stato fatto.

Roko Komboko

Con cervelli antiquati che non si possono rinnovare da cuil l'europa abbonda,non c' e' da sorprendersi che il futuro e' stato perso da tanto tempo fa.

Roko Komboko

Anche quello se c'e' bisogno.

Roko Komboko

Le nuove tecnologie mica cadono dal cielo,tenendo in conto che le migliori menti italiane sono tutte al'estero.

Roko Komboko

Non si costruisce niente in italia a causa della globalizazzione.

Roko Komboko

il giusto delle cause perdute.

Roko Komboko

I governi capitalisti in mano ai privati pensa soltanto al profitto.

Roko Komboko

Tanti imbarazzi per l'industria italiana.

Roko Komboko

Vuoi dire l'italia dei vini e dei formaggi ?

Roko Komboko

Va a finire cosi'.

Roko Komboko

Ti aspettavi forsi qualcosa di diverso tenendo in conto che il campo di concentramento noto come UE e in mano assoluta alla banda criminale franco-tedesca?

Roko Komboko

In che modo risolvere un problema dal capitalismo su scala mondiale tenendo conto che l'italia da giorno in giorno diventa sempre piu'insignificante?

Roko Komboko

La proprieta' privata nota come capitalismo l'unica cosa che rispetta e' il profitto.

Roko Komboko

il capitalismo l'ultima fase di schiavitu' moderna basata sulla schiavitu' salariata,verra' terminata dalla robotica in tutti i settori della produzione del'economia,e i milioni di schiavi salariati con i loro padroni potranno a preparsi a scavare la fossa dove troveranno il loro futuro.In una societa' umana futura sara' vietato di vivere a ex schiavi salariati e ai loro padroni.

Roko Komboko

L' industria privata non produrra' le cosidette batterie in europa senza un profitto.

Carlo

In Sicilia la "serit" (agente per la riscossione) è fallita... Tutti puntarono il dito contro il popolo siculo apostrofandolo delle peggiori offese, adesso c'è la "agenzia delle entrate" ed anche questa in principio non navigava nell'oro. Poi finalmente iniziarono le "rottamazioni" delle cartelle, occasioni che consentivano di regolarizzare la propria posizione con sconti e rateizzazioni, fu un vero successo e da allora l'iniziativa fu riproposta diverse volte. Penso che il messaggio sia chiaro e sostanzialmente bisogna frenare i pregiudizi nei confronti di chi non paga perché con i metodi convenzionali non ce la fa, vuol dire che qualcosa non funziona.
Ho la fortuna di conoscere lavorativamente regioni come il Veneto, Emilia romagna, Lazio, la mia Sicilia ed il Trentino dove trascorro parte delle ferie e capisco cosa ti riferisci appellandoti al senso civico dei cittadini ma è anche vero che se per aprire un laboratorio a riva del garda in provincia di TN occorrono poche settimane per la burocrazia snella ed accurata, a Palermo ne servono almeno 4/5 di MESI, nel romano idem e potrei portarti altri mille esempi e non credo che queste gravi mancanze da parte delle amministrazioni pubbliche siano imputabili in qualche modo ai cittadini

iclaudio

la merkel fa la vanna marchi per il mercato dell'auto...siccome lo stato detiene la maggioranza delle azioni della wf ...ecco che lo stato si mette a vendere un prodotto...e qui sorgono i dubbi sulle parole e sui dati ,non si ha un controllo serio come per lo scandalo del dieselgate...

Elettriche

Twingo Electric: la mia prima esperienza con un'auto elettrica | Video

Auto

Aumento benzina e diesel: quanto costa fare un pieno oggi | Video

Auto

Dacia Spring: come va l'elettrica economica da 9.460 euro (con incentivi) | Video

Auto

Nuova Mazda CX-30 2021 eSkyactiv-X: quando 6 cv fanno la differenza | Video