Ecobonus, il Decreto attuativo registrato alla Corte dei Conti | Ecco la procedura

05 Aprile 2019 97

Ecobonus auto elettriche: arriva il Decreto attuativo per sbloccare l'erogazione dei fondi destinati all'acquisto di veicoli elettrici o a basso impatto ambientale. Nella giornata di oggi, 5 aprile, è stato registrato alla Corte dei Conti (e sarà presto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale) il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico che renderà - finalmente - operativa la procedura di erogazione dell'Ecobonus, come previsto dalla Legge di Bilancio 2019.

Si apre dunque la fase che consentirà ai concessionari d’inserire sulla piattaforma dedicata agli Ecobonus, già operativa dalle ore 12 del 1° marzo, l'ordine e la prenotazione dell'incentivo. Una procedura che coinvolgerà i venditori: gli automobilisti che decideranno di acquistare un veicolo elettrico o ibrido plug-in riceveranno il contributo sotto forma di sconto sul prezzo d'acquisto.

PROCEDURA ECOBONUS

Fase 1 - Prenotazione dei contributi

I venditori si registrano preventivamente nell’Area Rivenditori; prenotano i contributi relativi ad ogni singolo veicolo, ottenendo, secondo la disponibilità di risorse, una ricevuta di registrazione della prenotazione; confermano l’operazione entro 180 giorni dalla prenotazione, comunicando il numero di targa del veicolo nuovo consegnato e allegando la documentazione prevista.

Fase 2 - Corresponsione dei contributi

Il contributo è corrisposto dal venditore all’acquirente mediante compensazione con il prezzo di acquisto, come risultante dall’atto d’acquisto.

Fase 3 - Rimborso al venditore dei contributi

Le imprese costruttrici o importatrici del veicolo nuovo rimborsano al venditore l’importo del contributo.

Fase 4 - Recupero dell’importo del contributo

Le imprese costruttrici o importatrici del veicolo nuovo ricevono dal venditore la documentazione necessaria e poi recuperano l’importo del contributo sotto forma di credito d’imposta.

ECOBONUS, A CHI SI RIVOLGE?

Come specificato sulla piattaforma, saranno beneficiari del contributo tutti gli automobilisti che acquisteranno (anche in locazione finanziaria) e immatricoleranno in Italia, le seguenti categorie di veicoli "verdi":

  • Veicoli di categoria M1: destinati al trasporto di persone, con almeno 4 ruote e al massimo otto posti a sedere (oltre al sedile del conducente), a patto che siano nuovi, producano emissioni di CO2 non superiori a 70 g/km, siano stati acquistati ed immatricolati in Italia dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021 e soprattutto non superino un prezzo di listino (ufficiale della casa automobilistica) di 50mila euro compresi optional (IVA esclusa).

  • Veicoli di categoria L1 e L3: nel primo caso veicoli a due ruote con cilindrata inferiore o uguale a 50 cc e la cui velocità massima non superi i 45 km/h (L1); nel secondo caso veicoli a due ruote la cui cilindrata superi i 50 cc e la cui velocità massima superi i 45 km/h (L3). In questo caso, i veicoli devono essere nuovi, elettrici o ibridi, e con potenza inferiore o uguale a 11 kW.
ECOBONUS: FINO A 6.000 EURO PER EV, 4.000 EURO PER PHEV

Confermato l'importo del contributo, variabile in base alla categoria del veicolo, alla fascia di emissioni e alla presenza o meno di un veicolo da rottamare. In particolare,

  • Veicoli di categoria M1, con emissioni di CO2 inferiori a 20 g/km:

- Con rottamazione veicolo Euro 1, 2, 3 e 4 ed emissioni di CO2 inferiori a 20 g/km: 6.000 euro

- Senza rottamazione: 4.000 euro

  • Veicoli di categoria M1, con emissioni di CO2 inferiori a 70 g/km:

- Con rottamazione: 2.500 euro

- Senza rottamazione: 1.500 euro

  • Veicoli di categoria L1 e L3:

- Con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 0,1,2 (nel caso di locazione finanziaria da almeno 12 mesi): 30% del prezzo d'acquisto fino a massimo 3.000 euro (IVA esclusa)

Il bonus per l'acquisto di un veicolo (auto, categoria M1) a basso impatto ambientale va detratto dal prezzo chiavi in mano (dunque comprensivo di IVA). Diverso il discorso per quanto riguarda le due ruote (categoria L1 e L3): in questo caso, l'Ecobonus del 30% va applicato all'imponibile.


97

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Igi

Non è pignoleria... direi piuttosto preciso.

Matt3Franc3

Come sei pignolo.

Paul The Rock

La cosa che è aleatoria è quando deve essere applicato l'incentivo sul
prezzo... sul sito del MISE, e lo stesso dice il MISE se interpellato
via mail, viene indicato che l'incentivo va dedotto dal prezzo del
veicolo anti applicazione delle imposte e quindi anche dell'IVA... nel
decreto invece non è indicato nulla di preciso...
Intanto i
concessionari solitamente lo applicano sul prezzo finale ivato e la cosa
comporta per l'acquirente un costo più alto in fase di acquisto (es. un
conto è pagare un'auto che costa (30.000€-6000€)+IVA = 29280€, un altro
è pagarla (30000€+IVA)-6000€ = 30600€.
Chi fa un bell'articolo su questa cosa e magari spiega effettivamente come funziona?

Igi

Quindi fra un mese non è oggi, e poi a essere ottimisti arriverà a fine anno!!!!

Matt3Franc3

Sarà prenotabile fra un mese quindi...

Alex

oltre che imbroglioni sono carissimi

Igi

Ha detto oggi!!@

Mikel

Assolutamente!!!! Sono dei grandi imbroglioni!! Spero che si porti a termine qualcosa!!

max76

Aspettiamo sviluppi, ma è la conferma che i tedeschi non devono venire a farci la morale a noi

Mikel

www. tomshw . it /automotive/ue-daimler-bmw-e-volkswagen-un-cartello-per-non-limitare-le-emissioni-nocive/

Mikel

Tomshw

max76

Fonte?

Pip

la kona senza neanche pensarci

Matt3Franc3

La Volkswagen id.

sgarbateLLo

Ma a loro non conviene bruciarsi il bonus intero....

TLC 2.0

esteticamente mi piace molto la Toyota Auris..mentre mia moglie esce pazza per la CHR

KeePeeR

https://media2.giphy.com/me...

Porco Zio

E lo so ... ma almeno si comincia.

Tom Smith

Parla per la tua regione.

Tom Smith

Kona

andrewcai
Tiziano

Leaf e problemi batteria... più che problemi diciamo un calo di prestazioni di velocità ricarica. Cmq per quella fascia di prezzo cosa prederesti?

andrewcai

Materiali siamo lì ma l’impostazione è superiore. Poi ricordo anche che la leaf ho problemi di batteria, sarebbe proprio l’ultima scelta tra le EV. Nissan non fa neanche sconti poi

Tiziano

Estetica o materiali?

andrewcai

La leaf dentro fa schifo, molto meglio la Kona

Tiziano

Migliori allo stesso prezzo? Cioe?

an-cic

dipende dagli altri fattori, cioè:

- durante il giorno per lavoro faccio tragitti predeterminati che rientrano abbondantemente nell'autonomia della macchina? (che ne so, 80 km/giorno per fare casa/ufficio con autonomia della macchina di 300-350 km)

- ho un garage/box/cortile dove mettere la macchina o colonnine sul posto di lavoro?

- i miei viaggi lunghi mediamente sono 2-3 all'anno?

se rientrassi in questi requisiti la prima auto dovrebbe essere sicuramente elettrica. per quanto mi riguarda appena finito il leasing di quella attuale anche la mia prossima auto da lavoro sarà elettrica pur non rispettando quei requisiti

Alex

ovvio ma qua infatti è più contabilità creativa che reale

Tom Smith

Il che non cambia nulla sempre italiani restano.

Alex

certo ma lo sai bene che certi parametri non si possono sfondare senza il permesso dell'europa

Alex

e allora se avessi a disposizione 30/35mila euro per una prima auto per la famiglia prenderesti una elettrica ?

Alex

al massimo una elettrica potrebbe andare come seconda auto da utilizzare in città

an-cic

è la tua opinione personale, che rispetto ma che non condivido affatto

Alex

ma anche ne dovessi fare 2 all'anno non opterei per una elettrica

derapage

se uno fa lunghi viaggi spero si compri una ibrida...

Tom Smith

Ci sono elettriche molto migliori anche allo stesso prezzo. Per non parlare di quelle che arriveranno.

Tom Smith

I fondi europei sono comunque italiani...

an-cic

punti di vista

Alex

pur sempre una elettrica con i suoi limiti attuali sui lunghi viaggi

non comunque una prima auto per la famiglia

Tom Smith

Con una 6kW ci carichi anche una 50kwh in una notte. Non è che le cariche sono così lente.

Tom Smith

Sarebbe male a spendere 25000 per una leaf

an-cic

poco sotto tony ha riportato quanto scritto nelle faq del portale, quindi è confermato che è così.

Tiziano

Se è davvero così bisogna stare attenti con le concessionarie, già fanno i furbi per via dell'incentivo - se poi c'è anche questo "trucco"... Quindi una Leaf da 35K la porterei a casa con 28K? Non sarebbe malaccio...

Tiziano

Capisco... mal che vado ci prenderemo la 500 elettrica! XD

Alex

con una 15KWh di batteria basta una notte anche su utenze normali

Alex

certo ho capito ;-)
non era una osservazione alla tua scelta ma una considerazione di carattere generale

an-cic

sui prezzi vw credo che ci sarà una grande delusione collettiva in questa prima fase, la peugeot parte da 31.000€ in allestimento base quindi non stravolge la spesa del portafoglio però ha 50kw.

i prezzi di litio e cobalto sono in diminuzione ma il loro riflesso non è immediato esattamente come avviene con il petrolio... credo poi che questo non inciderà moltissimo sui prezzi di vendita a breve termine, dato che la domanda è ancora superiore alla disponibilità le case vogliono spremere fino all'ultimo centesimo che possono.

Manuel

È quello che ho scritto *_*

Alex

ma infatti è uno specchietto per le allodole

senza fondi europei seri non si farà nulla di buono

Tiziano

Di sicuro aspetto anche io salvo offerta imperdibile - c'è la nuova VW e Peugeot in uscita a settembre e se i prezzi sono quelli che si leggono saranno di sicuro più appetibili e magari faranno abbassare il prezzo in generale. ps. è vera la storia che adesso le batterie costano meno per via del cobalto e litio si trovano a prezzi più bassi?

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Ford

Ford Mondeo Hybrid Vignale: wagon ibrida per risparmiare con la gamification | Video

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video