Hyundai IONIQ Electric: ricarica, batteria, connettori e consumi | guida

17 Maggio 2018 48

Elettrica di nuova generazione, Hyundai IONIQ Electric è nata all'interno di un progetto moderno pensato con la mobilità alternativa in mente fin dall'inizio e declinato nelle versioni Hybrid, Plug-In Hybrid e Electric.

Il caricabatteria interno all'auto accetta massimo 32A a 230V monofase, per una potenza massima di 7.4 kW. La batteria della vettura è da 28 kWh (8 anni di garanzia) e Hyundai promette fino a 250 chilometri con una carica, dato che si raggiunge in ambiente cittadino. L'utilizzo solo autostradale, comunque, consente di percorrere 200 chilometri con un "pieno".

IONIQ Electric: connettori

Hyundai IONIQ Electric monta un connettore CCS Combo2 che permette quindi di collegare sia la presa CCS Combo2 (Modo 4), sia la presa Mennekes di Tipo 2 (Modo 2 e Modo 3).


IONIQ Electric: ricarica in corrente alternata

Visto che il caricabatterie dell'auto comanda sempre nel dettare la velocità di ricarica, IONIQ elettrica può essere ricaricata in corrente alternata a massimo 7.4 kW. Da casa, con la ricarica lenta a 10A e 230V (2.3 kW) sono necessarie 12/15 ore per una ricarica completa al 100% con il cavo in dotazione dotato di presa domestica.

Tramite Wallbox si possono abbassare i tempi di ricarica casalinga a 7/8 ore con la ricarica a 16A (230V) da 3.7 kW. In questo caso la potenza impegnata è maggiore e bisogna necessariamente effettuare un upgrade della propria linea domestica per poterla sfruttare.

Con le colonnine pubbliche si possono raggiungere i 7.4kW della ricarica a 32A (230V) in corrente alternata. In questo caso sono necessarie circa 4 ore.

IONIQ Electric: ricarica in corrente continua

Tramite CCS Combo2 è possibile accedere alla ricarica rapida: non è più il caricabatteria interno della vettura a comandare, sparisce quindi il "collo di bottiglia" e si può sfruttare la ricarica veloce a seconda della disponibilità della colonnina DC.

La potenza dipende da molti fattori e dalle colonnine. Le eva+ di Enel, ad esempio, sono stazioni da 120 e 95 kW. Nel primo caso si può accedere a tre cariche contemporanee (50, 43 e 22 kW) mentre nel secondo si possono ricaricare due auto elettriche insieme, a 50 e 43 kW. In tutti i casi ogni connettore eroga una potenza massima di 50 kW.

IONIQ Electric: i consumi reali

Dalle prove effettuate, IONIQ Electric riesce ad attestarsi sui 13.8 kWh ogni 100 chilometri in extra-urbano con una guida mediamente attenta, utilizzo accorto del climatizzatore e ADAS sempre attivi (mantenimento corsia, cruise control adattivo, anti-collisione con frenata automatica). Un ottimo risultato considerando la batteria da 28 kWh: nella realtà si traduce nel farsi un viaggio autostradale senza fretta, con punte di 120 chilometri orari e traffico medio/scorrevole.

In città l'autonomia è maggiore e i consumi si attestano tra gli 11.5 e i 13 kWh ogni 100 chilometri a seconda dello stile di guida. In questo caso l'autonomia sale intorno ai 230 chilometri realistici: ipotizzando un tragitto Monza-Milano (40 chilometri a/r al giorno), un pendolare avrà quindi la necessità di ricaricare l'auto una sola volta a settimana, due nei casi di utilizzo misto. In più va considerato che la ricarica può essere gestita in più modi: dal "rabbocco" serale casalingo all'utilizzo della colonnina rapida una volta a settimana, ad altri scenari. Se vi spaventano le 15 ore di ricarica lenta da casa non preoccupatevi: a regime basteranno rabbocchi notturni (o giornalieri, dipende dai vostri turni) da 6/8 ore anche senza wallbox.

Se avete un box il consiglio è di tenere l'auto coperta, anche solo per risparmiare il carico di lavoro nella fase di transitorio per disappannare i vetri d'inverno o portare ad una temperatura accettabile l'abitacolo con il climatizzatore. In questo aiuta la possibilità di programmare la sua attivazione prima della partenza, anche con l'auto in carica.

Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 270 euro oppure da Media World a 329 euro.

48

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
max

Ricarica in 12/13 ore? Io non dormo così tanto...massimo 6 ore

nothingman

Se fai invece il paragone con il gpl purtroppo il risparmio dell'elettico é minimo

derapage

Se passi da un contratto 3,5kw a 7kw il costo unitario aumenta.

Pip

Una colonnina costa 1000 euro e spesso è inclusa, e i costi della corrente non salgono affatto...
Ma da dove le prendete queste boiate?

derapage

Toyota una NiMh, non NiCd.

derapage

La Ionic parte da 25k base, ce ne vogliono almeno 28 per portarla a casa, 33/35 per la Plug-in.

Rispetto a cosa risparmi 2000euro l'anno con la tua ibrida? Io per fare 25000km l'anno con la mia auto (segmento C diesel) spendo 2200Euro tra carburante, bollo e assicurazione e tagliando.

derapage

non fai pari nemmeno in 500000km conti alla mano...

derapage

''- si usa meno di 1L d'acqua durante tutto il processo di costruzione
- si hanno meno di 0.1Kg di scarto (per una vettura che pesa oltre 1000Kg!)''
per l'intera produzione della vettura? Già solo il fatto che è verniciata a base acqua rende rende falsa questa informazione.
Poi penso alle lavorazioni meccaniche di sospensioni, motori ecc... lavorano tutto a secco?
E gli interni vettura? nessuno spreco di tessuto?

cercavo l'articolo ma non l'ho più trovato. E' dal 2008 (da quando ho comprato il mio primo skateboard elettrico) che seguo le varie tecnologie per le batterie. A quei tempi le batterie al litio (io avevo una batteria al piombo) tenevano circa 100-200 cariche.
Poi, nel 2012 mi sono comprato uno skateboard con batterie LiFePo4: era l'evoluzione a quei tempi, batteria più performante, più stabile e con oltre 1000 cariche ma più ingombrante e 5 volte più costose.

Oggi le LiFePo4 non le trovi quasi più perché il costo é troppo elevato per i vantaggi che offre. Le batterie al Litio di oggi (non LiPo!) arrivano a 2000 cariche se trattate bene. Purtroppo non riesco a trovare la fonte. Si intende scarica completa sì! Se con una Tesla che percorre 500km ne percorri solo 50 ogni volta, la carichi 20.000 volte.

Addirittura le NiCd hai ricariche "infinite" se non scendi mai sotto gli 80%, ed é quello che fa Toyota con le sue ibride.

La ibrida Ioniq costa sui 20.000€.

Non comprerei una elettrica o plug in per vari motivi personali e perché percorro troppi km. Possiedo però una ibrida da quasi 5 anni e risparmio circa 2000€ all'anno. Calcola che sono a 80.000km e ancora viaggio con gli pneumatici di fabbrica. L'usura dei componenti é minima. In 10 anni risparmi circa 20.000€. Se compri una ibrida da 20.000€ dopo 10 anni in pratica guadagni 2000€ rispetto ad una vettura normale.

Ci sono vari motivi:
- Con una ibrida percorri il doppio dei km prima di fermarti da un benzinaio e perdere 5-10 minuti.
- Costi ridotti del 50% per i tagliandi e del 70-80% per riparazioni fino a 200.000km
- Pochissima usura dei componenti
e un punto importante:
- Aiuto allo sviluppo. Se non fosse per gli acquirenti della Prius nel 99 e i primi anni del 2000, oggi non avremmo vetture ibride, plug in o elettriche.

Tony Musone

Non so dove tu abbia letto quel duemila ma comunque si riferisce al ciclo completo di carica/scarica, ovvero da 0 a 100%.

Le Litio gradiscono essere caricate poco e spesso. Invece non amano rimanere per troppo tempo completamente cariche o completamente scariche ;)

Tony Musone

Ovviamente, con una batteria più capiente sarebbe costata di più, così ci si poteva lamentare del costo ;)

Però nell'attesa di una nuova tecnologia, basterà che continui a scendere il costo al kwh come ha fatto negli ultimi anni

Massi91

si ma sempre 40.000 devo tirare fuori subito e li recupero dopo quanti anni???? Su una macchina nuova di pacca ora le manutenzioni inizi a farle dopo una decina di anni per cui è già quasi ammortizzata., come sarà il parco auto tra 10 anni? come sarà l'efficienza delle prossime generazioni di batterie per garantire tratte più lunghe? quanti anni durerà il pacco batterie? che costi avrà la sua sostituzione? Perchè se la sostituzione di un pacco batterie mi costa 2-3 mila € recupero la differenza di costo con la benzina.. ok essere sensibile al problema ambientale ma resta sempre una cosa per pochi.. Domanda.. ad oggi l'hai già comprata/vuoi comprarla?

Pip

Perché vi limitate solo al prezzo di acquisto?
Un auto elettrica non paga bollo per anni, ha forti sconti sull'assicurazione, la corrente costa 3 volte meno della benzina, è enormemente più efficiente, non richiede manutenzione, il motore è praticamente indistruttibile, nessuna riparazione.

Somma i costi di tutti questi fattori nel corso degli anni e capirai che un elettrica da 40.000 euro, nel corso della sua vita costerà molto meno di una a benzina da 20.000 euro

Massi91

Guarda io sono assolutamente favorevole alle macchine elettriche, il problema che tutti hanno credo che sia solo 1: perchè dovrei spendere il doppio per fare le stesse cose di una macchina a benzina? senza incentivi veri non entreranno mai a pieno regime, i problemi della ricarica non li considero neanche problemi.

Ad ogni articolo sulle elettriche c'è qualcuno che si lamenta di cose non vere… Dopo un po' da noia leggere quei commenti!

Ancora oggi c'è chi crede che ci vogliano le centrali nucleari per far andare le ibride. Poi basterebbe vedere una qualche ricerca per vedere che per costruire ad esempio 1 prius:
- si usa meno di 1L d'acqua durante tutto il processo di costruzione
- si hanno meno di 0.1Kg di scarto (per una vettura che pesa oltre 1000Kg!)
Poi:
- In strada emette meno gas nocivi di una pecora
- La batteria viene riciclata al 95%

Eppure senti sempre di nuovo dire il contrario perché in un qualche blog qualcuno non era informato...

Fabios112

Hai proprio ragione.

Dipende…
Dove abito io girano tantissime Ioniq ibride. Costano 10.000€ in meno e quindi riesci a percorrere 1000km con un pieno.
Se lavori vicino a casa e magari possiedi pure una vettura familiare, allora ti conviene l'elettrica. Se sai di dover percorrere raramente 100-200km, allora ti prendi la plug-in.

E' sicuramente brutto dover decidere prima dell'acquisto quale prendere e probabilmente si opta per il plug-in o ibrida all'inizio per la paura di rimanere con la batteria scarica durante il tragitto. Tra 3-4 anni le batterie probabilmente raddoppieranno l'autonomia.

E' comunque interessante e bello seguire i progressi e tecnologie nuove che queste vetture portano con sé.

Massi91

si si, mi ero perso plug-in, vai sereno

Probabilmente al posto di dartela a 30.000€ te la venderebbero a 40.000€ a quel punto. Penso ci vorranno nuove tecnologie per vedere dei prezzi bassi… La batteria é la parte più costosa in queste vetture mi sembra.

ironmel

Sorry, il problema di scrivere di notte...fico subito, è 10 la prima, 16 questa a 3.7

Marcomanni

Ci sono tesla che dopo 300.000 km hanno perso meno del 5 per cento a meno che i possessori non stessero mentendo spudoratamente.
La batteria della m3 a quanto pare farà meglio. Se prima dei 160.000km scende sotto l'ottanta per cento è in ogni caso in garanzia.

ironmel

Il prezzo è nell'articolo sulle auto elettriche 2018 insieme a tutte le altre così da poterle confrontare, parte da poco meno di 37k

enialis

Scusate, ma penso ci siano una serie di inesattezze sui diversi tipi di ricarica... 230V, 10A non arriva a 3,7kW...

Primo: ho scritto Plug-In. Quanti anni hai? 5 o 6? Esistono da quasi 20 anni queste vetture, ancora bisogna spiegare la differenza tra mild-hybrid, full-hybrid, plug-in ed elettrica?

Secondo: vetture elettriche al 100% come anche le plug-in sono perlopiù pensate come seconda vettura. Se tu ogni venerdì percorri 250km per andare al mare (io li percorro per andare a casa), non ti compri una plug-in o elettrica come unica vettura.

Fabios112

Quella che ha più senso è la Plug-in! Grazie per la spiegazione.

Mi chiedo se siete così ignoranti perché non riuscite proprio a capirlo o se ormai siete talmente dei trogloditi che anche a spiegarvi cosa sia la corrente proprio non vi entra in testa che cosa sia una batteria…

Esatto, ti sposti entro un raggio di 30-60km. Il 90% delle persone in Italia si sposta in un raggio di 30km per andare a lavoro. Cosa c'è di strano? Se un giorno percorri 100km si aziona il motore a benzina.

Cosa non sarebbe utile in questa situazione?
Dopo 20 anni di vetture ibride ancora non sai cosa sia un Plug-In?

Pip

La batteria è da 10kwh, a 20 centesimi a kwh costerebbe due euro.
Con due euro di benzina, 50km non ce li fai neanche lontanamente in autostrada alla massima efficienza.
Giusto, tecnicamente non è costo zero. Però considerando la benzina che si spreca in città tra frenate e continue ripartenze, il risparmio è enorme

elettrici i primi 60km, benzina quando la batteria é scarica.

Ci sono 3 varianti della Ioniq:
- ibrida, con circa 1-2km in elettrico quando sei in colonna - riduce i consumi del 50% circa
- plug in, con 60km di elettrico e poi benzina - riduce i consumi del 90% circa
- elettrica, con 250km di autonomia - riduce i consumi del 100%

Da ricordarsi comunque che la batteria può essere scaricata/caricata circa 2000 volte (vale per le Litio - a meno che qualcuno non mi possa smentire) - Quindi la plug in avrà una autonomia di 120.000km in elettrico, mentre l'elettrica una autonomia di 500.000km.

Fabios112

Costo zero proprio no, diciamo che caricarla a casa costa meno di fare benzina. :)

Neutron

eh infatti, mi sembrava un dato sensibile da riportare nell'articolo..

Pip

Infatti, per ora o si parla di batterie da come minimo da 70kwh, o si va di plug in.
La prius consente di fare 50km in elettrico, che bastano e avanzano per il tragitto giornaliero del 99% della popolazione.
Sono 50km a costo zero e se c'è bisogno si usa la benzina

Fabios112

33k la plugin questa non lo so

Fabios112

Allora è meglio di questa full elettrica che ne consente poco più di 200... Negli spostamenti quotidiani vai full elettrico, se devi fare un viaggio vai benzina e ricarichi mentre freni. Geniale.

Neutron

sì ma, quanto costa la macchina?

Fabios112

Hyundai è la Acer delle macchine.

Pip

Esatto

Pip

È una plug in, per i viaggi lunghi c'è il motore a benzina...

Fabios112

La Plug-in ha doppio motore e il motore elettrico consente 60km?

Pip

Hai idea di come funziona un plug in, vero?

Pip

Ora, capisco che ad oggi le auto elettriche sono per tragitti brevi e frequenti, però se acquisto un auto come minimo voglio poter fare un occasionale viaggio di 300km andata e ritorno senza dover ricaricare...
Dai, 28kwh di batteria sono ridicoli.
Il minimo assoluto solo per meritarsi do essere considerata devono essere 40kwh...

R4nd0mH3r0

lol 60 km di autonomia... quindi la usi per spostarti entro un raggio di 30 km? UTILE

Massi91

E poi al weekend la metti sotto carica ogni 60km? parti al venerdì per andare al mare? xD

Top Cat

E per il comparto logistico il furgone MEDITERRAN

momentarybliss

più avanti la versione TIRREN

Io mi chiedo se ha davvero senso questa Ioniq, quando la Plug-In costa uguale… Farà forse solo 60km, ma tanto di notte la si tiene comunque alla presa come un qualsiasi smartphone.

Top Cat

Hyundai IONIQ Electric ottima per la costa JONIQ.

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini

Opel

Opel Combo Life: multispazio tech tutto da vivere | Prova in anteprima

Renault

Dacia Duster: ritorna la versione a GPL | Prezzi da 13.350 euro

Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria