Toyota lancerà 10 nuove auto elettriche entro il 2026

07 Aprile 2023 61

Toyota porterà al debutto 10 nuovi modelli elettrici entro il 2026. Pare che finalmente la casa automobilistica giapponese intenda dare un'importante accelerazione allo sviluppo dei modelli a batteria. Come ben sappiamo, il precedente numero uno del marchio giapponese, Akio Toyoda, non ha mai nascosto il suo scetticismo verso le auto elettriche, preferendo continuare ad investire anche su altre tecnologie come l'ibrido e l'idrogeno.

Sembra, adesso, che le cose stiano per cambiare, almeno in parte. Il nuovo numero uno di Toyota, Koji Sato, ha dunque annunciato il piano di voler lanciare 10 nuovi modelli elettrici entro il 2026. A quanto pare, sembra che il costruttore giapponese sia intenzionato pure a costituire una nuova divisione che si occuperà dello sviluppo dei veicoli elettrici di nuova generazione. Pare, dunque, che Toyota voglia provare a recuperare il terreno perso nei confronti delle altre case automobilistiche che, invece, stanno investendo da tempo sull'elettrico, lanciando sul mercato diversi modelli a batteria.


Da tempo gli investitori si sono dimostrati molto critici nei confronti della casa automobilistica che sta ritardando gli investimenti per la creazione di un'ampia gamma di modelli elettrici. Toyota, includendo anche Lexus, ha attualmente solo tre modelli elettrici sul mercato e lo scorso anno ne ha venduti meno di 25.000 in tutto il mondo. Grazie a questa accelerazione sull'elettrico, Toyota intende riuscire ad arrivare a vendere annualmente 1,5 milioni di auto elettriche globalmente, entro il 2026.

In ogni caso, Sato ha voluto ribadire che nonostante ci sarà un maggiore impegno verso le auto elettriche, i modelli ibridi continueranno ad essere molto importanti per la strategia dell'azienda. Continueranno anche gli investimenti sulla tecnologia legata all'idrogeno, come il Fuel Cell. Il tutto per poter offrire opzioni differenti ai clienti di tutto il mondo.

Non rimane che attendere per capire quali saranno le prossime mosse di Toyota. Un'accelerazione da parte del marchio giapponese sulle auto elettriche era comunque attesa ed era considerata inevitabile visto quanto sta crescendo questo mercato. Il costruttore giapponese dovrà comunque lavorare molto duramente per recuperare il ritardo accumulato in questi ultimi anni.


61

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MatitaNera

Sarebbe ora

Gianluigi

La vera notizia è che il nuovo ceo ha parlato di batterie col doppio dell'autonomia, a prezzi accessibili (-30%).
Si è parlato anche di ibride plug in con 200km di autonomia.

Free Ukraine

e ti bastano i pannelli per 3 auto elettriche?

Maury "Kinder"

Compreso me siamo in 4 famiglie...abbiamo sempre fatto tutto senza problemi.

Free Ukraine

bevuto o fatto uso di droga? in entrambi i casi la prossima volta tieni il telefono lontano.

Mngucc

allora guarda la bolletta è da mo che le paghi.

Markk

Le auto aziendali sono finanziate dai pagatori di tasse molto spesso a favore di evasori aziendali. Se le comprino con i loro soldi i nuovi modelli.

accakappa

Infatti dove sono finiti tutti quelli che sostenevano che l'avevano fatto fuori per un nuovo corso a pilette ?

accakappa

Purtroppo Rossi ti sbagli perchè per il Giappone inquinamento vuol dire soldi andati letteralmente in fumo dato che importano tutto. Infatti stanno valutando la ri accensione di molti reattori e progettarne alcuni di nuovi.

Firebrand81

Devono rimboccarsi le maniche, cercare di recuperare il gap tecnologico sempre più imbarazzante con la concorrenza, ed impegnarsi seriamente. Finora non han fatto nulla di ciò :)

Federico

ti serve un bel tetto

Free Ukraine

in bocca al lupo con consiglio di condominio :-)

Maury "Kinder"

Basta avere approvazione del condominio (abito in una palazzina di pochissime unità) ...se nessuno lo vuole mettere non avrò problemi.

Free Ukraine

conveniente questa macchina... ti serve: casa singola, pannelli solari, batteria, etc :-) E poi stacchi off grid e metti un generatore a gasolio ;-)

Signor Rossi
Maury "Kinder"

Metto dei pannelli e stacco tutto...amen

Maury "Kinder"

Perciò per le prossime come faranno se già la prima è nata male?

MatitaNera

Le lancia sono finite come marchio

Free Ukraine

quando le scelte sono fatte dalla politica anziche dal mercato sono sempre sbagliate. E ragionevolemente se continuano con questa forzatura nel 2035 non ci sarà piu l'EU.

Leonardo Cozza

Spero continueranno a fare ibridi che nel 2034 gliene compro uno...

gianni polini

Concordo in pieno, senza contare che un piccola parte della popolazione ha la casa con Garage per ricaricare...(pensa a cosa accadra: "ci vediamo tra 3-4 ore, devo trovare una colonnina libera e caricare l'auto..")
Ma parliamo di nulla.
Prima di arrivare al 50% di auto elettriche bisognera' arrivare al 2050/60, per il 90% parliamo di almeno il 2080.
A meno che i governi decidano che le auto a benzina non possono piu essere utilizzate...ma poi devono comprare la macchina a qualche miliardo di automobilisti.

gianni polini

2050 ci saranno ancora miliardi di auto endotermiche in giro (nel mondo intendo).
In Italia e nei paesi piu ricchi penso che nel 2050 il parco macchine sara' 50% elettrico e 50% a benzina (sempre che non spostino al 2040 o piu).
2060-2070 immagino che le auto endotermiche saranno ancora molte, ma probabilmente 80% saranno a pile, o la tecnologia che verra'.
Vedremo. Io cambiero tutte le mie con gli ultimi modelli che usciranno a Benzina e me le terro il piu possibile.

Frug

Io non ho mai detto di aver vissuto in Cina, non ho pontificato un bel niente.
Ho solo letto dei dati di vendita.
Le targhe contingentate esistono da molti anni per limitare l'inquinamento nelle aree urbane.
Da noi, a Milano non puoi girare se non hai macchine recenti o meno inquinanti: non vedo molta differenza.
Dei prezzi che dici non trovo riscontri, ma se a Pechino ne danno 10.000 al mese, sono 120.000 l'anno, ad arrivare ai più di 20 milioni di auto vendute ce ne corre.

Free Ukraine

ah non lo sai? eppure qui a pontificare di cina con chi in cina ci ha vissuto 3 anni. Allora PRENDI APPUNTI: in cina le targhe per gli ICE sono CONTINGENTATE ed ALL'ASTA con massimale (sempre raggiunto) di equivalenti 9mila euro. E ne danno 10mila al mese a Shanghai, 12mila a Pechino, etc. Se prendi un'elettrica, hai la targa SUBITO E GRATIS. Se la prendi cinese poi hai altre agevolazioni su dove puoi entrare. Fine della lezione. Ma nooooo sono liberi di scegliere....

Frug

Ma che ne so. Leggo le notizie non tutte.
Immagino che ci siano agevolazioni, come da noi non si paga il bollo.
Ma non c'è una data di stop come in Europa.
Comunque sono curioso, se lo sai, potresti anche dirmelo.

T. P.

dalla finestra???

https://media2.giphy.com/me...

Free Ukraine

AHAHAHAH oddio si, un vero giullare. E tu che sai tutto, quanto costa in cina una targa per un motore endotermico ed in quanto tempo lo posso avere? E quanto costa invece una targa verde? forza, aspetto

Frug

Che ha venduto molto meno delle aspettative, infatti è costata il posto ad Herbert Diess.

Frug

In Cina hanno altri problemi, ma l'unico obbligo che hanno per le auto, è quello che tutte le case che producono più di 30.000 auto devono avere almeno il 10% di produzione dedicata alle auto elettriche.
Per ora non ci sono date definite per la scomparsa dei motori ICE.

Free Ukraine

senza obblighi... in cina. Oddio ma tu sei un giullare o cosa?

Last

Alla faccia di quelli che dicevano che l'uscita di Toyoda non era da leggersi come una sconfessione della sua linea contro l'elettrico.

accakappa

Semplicemente perchè il Giappone offre, per la conformazione geografica, poche possibilità per energie rinnovabili. Non per niente ha costruito 18 centrali nucleari chiuse nel 2011 dopo il disastro di Fukushima. Oggi solo 10 dei 42 reattori è in funzione quindi l'energia elettrica è prodotta per la maggior parte con idrocarburi. Quindi produrre energia elettrica da fossili per far funzionare le pilette si inquinerebbe di più che usare un'ibrida.
Adesso stanno valutando la costruzione/sostituzione di centrali di nuove generazione per ritornare ad essere meno dipendenti da nazioni estere.

=METTEK=

OK... adesso posa il fiasco però.

=METTEK=

Offre troppo poco per troppi soldi rispetto a un Model 3. Vuoi parlare poi di tasti touch sul volante o del software?

Francesco

non ho capito che vuoi dire sulla id3

Frug

Le case italiane non esistono più.
Poi vedendo il successo di id3...non mi pare che siano a livello.
Poi quello che conta di più non è sfornare un modello convincente, ma avere la capacità di fare grandi numeri.

Francesco

non capisco che problemi abbiano in giappone. Paese non tanto grande con distanze non eccessive per l'elettrico, inoltre è vietato parcheggiare per strada, nelle città ci sono ovunque grossi parcheggi multipiano dove non è un problema installare colonnine

Francesco

le case italiane semai. I tedeschi hanno già praticamente tutta la gamma elettrica

Francesco

Solo l'italia è così indietro sull'elettrico, e il mercato e i produttori, abbiamo case automobilistiche che riciclano e ripropinano modelli di 20 anni fa per risparmiare all'osso

Frug

In Cina, senza obblighi, vendono il 23% di auto elettriche. Tesla ha in mano il mercato occidentale.
Svegliatevi, il cambiamento è già avvenuto.
Le case Europee sono indietro, l'Europa, mettendo l'obbligo, le sta aiutando nella transizione.

Free Ukraine

numeri vs chiacchiere. il cambiamento funziona se lo chiede il mercato non se e' imposto. ma forse chi ha mentalità da servo non lo capisce.

momentarybliss

E ancora stiamo qui a discutere sui biocarburanti

Frug

Non ho capito, chi deve chiudere.
Quando hanno inventato i telai, le sarte dovevano morire, quando hanno inventato le macchine nelle fabbriche, doveva sparire tutto..
Ma come fate ad essere sempre pessimisti.
Cavalcate il cambiamento, fatevi assumere da un installatore di pannelli fotovoltaici o da un elettricista, vedete voi.

Free Ukraine

nel 2035 non ci sarà piu unione europea.

Free Ukraine

quindi chiuderanno. Il 50% del mercato in italia e' fatto da aziendali, e nessuno che ha auto aziendale ha voglia di diventare schiavo del cavo (o caricare a casa a spese proprie)

Free Ukraine

e' piu facile che a quel punto ti mettano le accise anche sulla corrente di casa. Fai tu.

Free Ukraine

e dove le lancia? stiano attenti a non colpire nessuno

accakappa

L'ho provata, o meglio, ho provato la Solterra che praticamente è la stessa auto con i marchetti Subaru. Ha la stessa abitabilità del Rav4 dunque molto buona e un buon bagagliaio. L'unica pecca di quest'auto è che i Giapponesi sono troppo conservatori e non sfruttano appieno le potenzialità della batteria perchè con i 71,4 kwh netti utilizzabili potevano spingere un pò più in la i suoi limiti.
Forse inizialmente vogliono vedere come in condizioni reali si comporta e con un aggiornamento futuro OTA sbloccheranno tali potenzialità.
Il prezzo è in linea con la qualità e il segmento della vettura. Comunque sfruttando gli incentivi e le varie agevolazione/scontistiche ha lo stesso costo del nuovo Rav4 full hybrid di pari equipaggiamento, che di incentivi non ne usufruisce dato che quelli 2023 sono finiti in sole 3 settimane. Beh per le elettriche hanno sfruttato a oggi solo il 10% dei contributi quindi...

accakappa

Precisazione : che Toyota progetti male dei semplici bulloni per serrare una ruota dopo che sono anni che vende 10 milioni di auto/anno non se la beve nessuno. Semmai, e questa è stata la vera causa, i responsabili è stata una partita di mozzi/bulloni con uno scarto sul filetto anomalo tanto da non permettere il serraggio con la tenuta voluta. Per il resto sono solo congetture.
Comunque, se vogliamo parlare di bulloni, sempre meglio che in Tesla dove per la fretta di costruirle manco li mettevano i bulloni del volante...

Frug

Non era riferito a quello.
Comunque ormai molte case inizieranno ad avere solo nuovi modelli elettrici già da l 2026, altre 2030.
Ora del 2050, penso che ci saranno poce ICE in giro, magari molte più tenute "di scorta" nelle seconde case o parcheggiate come terze o quarte macchine, o come auto storiche.
Ma è la storia delle pile che non mi torna. Cambierà la tecnologia, ma ci sarà sempre un motore elettrico e un "accumulatore" di energia.

Auto

Fiat 600e, ecco come va il nuovo B-SUV elettrico | Video

Auto

Fiat 600, ecco la versione ibrida: motori e prezzi

Auto

Peugeot E-3008 ufficiale, il SUV elettrico da 700km di autonomia arriva a febbraio 2024

Auto

Volkswagen Passat, nuova con ibrido Plug-in da 100 km, ma anche diesel | Video