Brabus 820: se l’ultima Porsche 911 Turbo S Cabrio non è abbastanza

19 Maggio 2022 3

Brabus, celebre tuner tedesco che incentra la propria attività mettendo mano principalmente su modelli ad alte prestazioni “Made in Germany”, non ha resistito a modificare la Porsche 911 Turbo S Cabrio. Il risultato, la Brabus 820, fa a dir poco spavento. Prendendo la sportiva di Stoccarda come base, il tuner di Bottdrop ha apportato tutta una serie di modifiche estetiche e meccaniche che hanno incattivito il look e incrementato le prestazioni della bella sportiva di Zuffenhausen.

FINO A 340 KM/H

Per quanto riguarda il motore, il flat-six 3.8 biturbo della Brabus 820 (abbinato sempre a una trasmissione automatica ZF a otto rapporti) può contare su due livelli di potenza diversi. Il primo si chiama PowerXtra P38S-720 e porta i cavalli a quota 720 CV e la coppia a 900 Nm. Con questo tipo di elaborazione l’auto scatta da 0 a 100 km/h in appena 2,6 secondi e garantendole una velocità massima limitata di 335 km/h.

Il secondo invece, si chiama PowerXtra P38S-820 e grazie a nuove mappature della centralina e due turbo ad altissime prestazioni con compressore e turbine maggiorate porta l’auto a erogare di 820 CV (da qui il nome) e 950 Nm di coppia. Ciò si traduce in un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 2,5 secondi e una velocità massima di 340 km/h.

ASSETTO E SCARICHI REGOLABILI

Tra le altre modifiche arrivano l’assetto sportivo completamente regolabile, che permette di modificare l'altezza da terra di 25 millimetri, e (come optional però) un particolare scarico realizzato in una speciale lega metallica adottata anche per alcuni componenti per le monoposto da F1 che si chiama Inconel. L’impianto è dotato di valvole a controllo elettronico che permettono di scegliere tra un sound più discreto (la modalità si chiama “Coming Home”) e uno più alto e selvaggio (basta premere il tasto “Sport”).

AERODINAMICA DEDICATA

Anche l’aereodinamica è stata oggetto di attenzioni e di miglioramenti da parte di Brabus. Sulla 820 è stato montato un nuovo kit carrozzeria, sviluppato nella galleria del vento, che aumenta ulteriormente l’efficienza aerodinamica e dona al contempo un look ancora più unico e aggressivo.

Il kit si compone di uno splitter e di una serie di elementi in carbonio a vista come l'inserto Brabus sulla fascia anteriore, lo spoiler anteriore, le vistose alette laterali montate davanti alle ruote posteriori, oltre a un diffusore in carbonio che integra quattro terminali da 100 mm di diametro e una nuova ala posteriore. Sulla Brabus 820 arrivano anche i cerchi in lega Monoblock Z Platinum Edition nell'esclusiva finitura "Signature Black". Hanno misure diverse sui due assi, con le ruote davanti che montano i 21” e quelle dietro che montano i 22”.

Per gli interni, infine, il tuner tedesco ha puntato su finiture rosse che donano un tocco racing a un’ambiente ancora dominato dai toni scuri. Ma considerando le quasi infinite possibilità di personalizzazione messe a disposizione dei clienti, sarà impossibile trovare in circolazione due Brabus 820 simili.

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Tecnosell a 620 euro oppure da eBay a 699 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabio

Non parlano di prezzi ma sicuramente sarà una cosa easy e adatta a tutte le tasche

auscia

la stavo ordinando a scatola chiusa ma questa tua domanda mi ha fatto recedere dall'intenzione... pensa che sbattimento fare il tagliando a Bottdrop!

Leonida

Ma a livello di garanzia come funziona? E' una macchina nuova e si occupa Porsche di eventuali problematiche che rientrano in garanzia oppure bisogna rifarsi a Brabus?

Auto

ABB E-mobility: in Italia il più grande impianto di stazioni di ricarica DC | Video

Auto

Lightyear 0, abbiamo guidato l'auto che si ricarica con il Sole | Video

Articolo

MiMo 2022: i numeri e le nostre interviste al pubblico | Video

Auto

MINI Cooper SD Clubman ALL4, quella diesel da 190 CV | Recensione e Video