Nissan Connect: 5 cose da sapere | Prova infotainment sulla nuova Qashqai

15 Aprile 2022 29

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Eccoci con un nuovo appuntamento di approfondimento sui sistemi di infotainment più recenti, sempre più un importante argomento di scelta per le auto di ultima generazione. Oggi siamo in compagnia della nuova Nissan Qashqai, in particolare dell'allestimento Tekna+, che come suggerisce il nome, fa della tecnologia il suo cavallo di battaglia.

Vi abbiamo già proposto la prova completa del crossover per eccellenza, lasciamo quindi spazio al sistema Nissan Connect, che oltre ad un quadro strumenti da 12,3 pollici, un display centrale a sbalzo da 9 pollici e ad un favoloso head-up da 10 pollici, si affida anche ad una rinnovata applicazione per gestire la propria auto direttamente dallo smartphone. Dopo aver scoperto le carte di Kia e Hyundai vediamo come saprà cavarsela questa Qashqai.

INDICE

INTUITIVITÀ

La Qashqai è un'auto semplice da approcciare sul reparto tecnologico, pur essendo completissima risulta "amichevole" fin dai primi minuti in cui si prende confidenza con l'abitacolo. Uso massiccio di tasti fisici di dimensioni ragionevoli, didascalie esplicative qua e là, cursori e rotelline non soft touch, una grafica digitale senza grossi effetti speciali ma chiarissima e ben organizzata nei menù; questi sono gli ingredienti razionali a cui si è affidata sapientemente Nissan.

L'effetto wow viene comunque ottenuto grazie alla quantità e alle dimensioni generose dei display, ma cominciando ad usare l'auto ci si rende conto dell'usabilità e dell'ergonomia che fanno emergere la maturità che ha ormai assunto il progetto Qashqai, giunto alla sua terza generazione.


Il quadro strumenti è organizzato in "capitoli e pagine", posizionate al centro dello schermo, mentre ai lati trovano posto l'indicatore della velocità e quello dei giri, entrambi espandibili con altre info a scelta del conducente, come l'indicazione della marcia, i consumi istantanei, i limiti di velocità rilevati automaticamente. Spostandosi (con tasti sul volante) lateralmente si passa dalla macrotema "navigazione", a quello "ADAS", passando per "consumi", "audio", "impostazioni generali", "informazioni sul veicolo" e home page personalizzabile, per ogni capitolo si possono scorrere più pagine in verticale per accedere a più informazioni.

Anche il display a sbalzo del sistema Nissan Connect è organizzato in modo razionale e semplice, è piuttosto reattivo e pur avendo una finitura lucida non soffre in alcun modo la luce diretta del sole o fastidiosi riflessi. Appena sotto al display ci sono tasti fisici per entrare rapidamente nelle schermate dedicate ad audio, navigazione, fotocamere, oltre ad un tasto "indietro", il controllo delle stazioni radio/riproduzione musicale e un selettore della modalità notturna che abilita un tema scuro e abbassa la luminosità.

La presenza dei tasti fisici rimane sempre e comunque un aiuto opzionale, tutto il sistema si può infatti navigare tramite swipe e scorciatoie personalizzabili che rimangono visualizzate nella parte bassa. La home si può inoltre personalizzare utilizzando diverse "mattonelle" posizionabili a piacimento, si può scegliere tra collegamenti rapidi a schermate, azioni o widget, un po' come sullo smartphone e sul tablet.


Menzione d'obbligo per l'enorme head-up display che si vede benissimo anche in pieno giorno ma sa essere discreto di notte, visualizza la velocità, la modalità attiva del Nissan Pro Pilot, i limiti di velocità rilevati, eventuali avvisi di sicurezza e le indicazioni del navigatore (solo quelle del navigatore integrato).

NAVIGATORE E RICONOSCIMENTO VOCALE

Il navigatore integrato ha tutte le funzioni possibili, a volte non è super fluido negli spostamenti all'interno della mappa ma complessivamente si fa apprezzare per la chiarezza delle immagini (anche in 3D), la possibilità di controllo sia touch sia con selettore fisico (una bella rotella sul lato destro del display) e in generale per la completezza di informazioni e di proposte nel calcolo del percorso.

Tra le funzionalità più interessanti c'è la ricerca di un luogo di interesse tramite Google, un accorgimento interessante che risolve una delle criticità più importanti dei navigatori integrati, ovvero il costante aggiornamento. Oltre ad una ricerca per indirizzo si può optare per ricerche basate su punti di interesse da pescare in un numero notevole di categorie.

Valide anche le opzioni percorso, sempre più di una e ben calibrate, capaci di mettere insieme segmenti più veloci ad altri panoramici ma convenienti, suggerimenti che hanno superato benissimo la prova su strade ben conosciute e con percorsi piuttosto articolati.


Il riconoscimento vocale è presente e spazia su categorie differenti, ognuna con comandi specifiche che può essere complicato ricordare a memoria. Per questo Nissan ha creato una bella tabella riassuntiva che verrà visualizzata sul display centrale quando viene attivato il riconoscimento, attraverso l'apposito tasto sul volante (non c'è una frase di attivazione vocale).

Si spazia da comandi relativi al telefono (chiama, rubrica ecc), a quelli specifici per la navigazione (trova, vai a POI, cronologia destinazioni ecc.) passando per comandi relativi alla parte audio (riproduci, sintonizza, artista, album, playlist ecc).

Tra le impostazioni è utile la possibilità di regolare la velocità del parlato, spesso un po' lenta nei sistemi di infotainment. Il riconoscimento è efficace anche in movimento (complice l'ottima insonorizzazione della Qashqai) mentre la naturalezza del comando potrebbe essere migliore, bisogna un po' abituarsi a ragionare nelle logiche del software per riuscire a sfruttarlo pienamente.

ANDROID AUTO/APPLE CARPLAY

Il sistema Nissan Connect prevede la possibilità di espansione con Android Auto e Apple Carplay, nel primo caso (per lo meno sulla Qashqai Tekna+), non è previsto il collegamento senza fili, mentre con il sistema di Apple si può comodamente ricorrere al wireless.

Con Android Auto e Apple Carplay non ci sono problemi di reattività, lag o malfunzionamenti, inoltre è possibile richiamare i comandi vocali con il tasto hardware posizionato sul volante. Utile anche la possibilità di controllare i sistemi con la rotella posizionata a destra dello schermo, in modo da avere un'interazione fisica che per i non amanti del touchscreen.

Potrebbe essere migliore infine l'interazione tra smartphone e quadro strumenti, ad esempio non vengono riportate di fronte al conducente le indicazioni del percorso eventualmente avviato su Google Maps o Apple mappe, discorso che vale anche per l'head up display.

APPLICAZIONE NISSAN CONNECT

La Qashqai è una dei tanti modelli Nissan compatibili con l'app Nissan Connect, che consente di controllare da remoto il veicolo, ottenere numerose informazioni e compiere alcune azioni a distanza.

L'app prevede alcuni servizi base che sono gratuiti per 7 anni, ed altri a pagamento, offerti però per 3 anni dal momento dell'acquisto su alcuni modelli selezionati. Attenzione, sulla medesima auto non tutti gli allestimenti sono compatibili con l'app, bene quindi farsi un giro sulla pagina ufficiale per avere un quadro generale preciso.


Abbiamo avuto la possibilità di provare l'app al gran completo, sfruttandone tutti i servizi, ad eccezione di quelli previsti per le auto elettriche,

Si va dall'apertura/chiusura porte, attivazione fari e clacson, informazioni sullo stato di salute e manutenzione prevista, fino a strumenti più complessi come il monitoraggio con notifiche per il superamento di limiti di velocità prescelti, lo sconfinamento in determinate aree individuate sulla mappa, oppure l'utilizzo fuori dall'orario previsto. L'utente potrà ricevere notifiche sullo smartphone quando si verificano uno o più eventi target, un'app che metterà tranquilli genitori che hanno prestato l'auto ai figli con tanta preoccupazione, chiaramente lo spauracchio per l'altra parte, che magari non aspettava altro che l'auto del papà per andare a trovare la dolce metà fuori regione.

Non mancano infine statistiche di guida (viaggi, distanza, tempo), indicazioni sulla posizione attuale del veicolo e centro assistenza.

COSA CI PIACE E COSA NO

Il punto più convincente di tutto il pacchetto è senza dubbio l'intuitività, Nissan ha lavorato con attenzione per creare un sistema di infotainment alla portata di tutti, razionale e ben organizzato, completo ma non confusionario. Con particolare riferimento alla nuova Qashqai l'approccio semplice va ad essere ulteriormente impreziosito dai tanti controlli fisici con cui l'utente meno "digital" può avere un'interazione che non spaventa, oltre a rivelarsi particolarmente utile in fase di movimento, a tutto vantaggio della sicurezza.

Stona invece l'assenza di Android Auto in versione wireless, specialmente in un allestimento top di gamma come il Tekna+ che abbiamo avuto a disposizione per la prova. La grafica inoltre potrebbe essere un po' più moderna, sempre comunque con la giusta attenzione affinché non vada a perdersi la praticità che contraddistingue Nissan Connect.

VIDEO


29

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sagitt

sì risolve comunque in fretta con carlinkit

micpar97

Autorizzazione che dovrebbero avere visto che molte auto vengono fornite con AA wireless

micpar97

Beh, per l’utente finale è come se non ci fossero. Ti sembra normale?

Vuoshino

Non é questione di tablet. Contano le funzioni e gli adas. Se permetti sull acquisto di un veicolo nuovo mi interessa il motore cosi come la parte tecnologica, che se fatta bene, ti permette di vivere gli spostamenti in modo piú confortevole e sicuro.

daniele

Ancora peggio

Drogba_11

Ma viene da ridere, mettono dei tablet da 200€ e ci convincono che della macchina sia la parte più importante.

Sagitt

è una parte molto importante dell’auto, ad oggi forse la più importante contando tutte le funzioni

Drogba_11

Appunto, vendono macchine con motori da scooter e la gente guarda se il display è buono o no

Sagitt

In realtà su molti è presente ma disattivati

Sagitt

Su molte è presente ma disattivato, tipo la mia captur.

Sagitt

I motori ormai so tutti uguali e castrati

Tiwi

migliorabile

Drogba_11

Mettono dei tablet dal valore di 200€ scarsi, ma ti fanno aumentare il prezzo dell'auto di almeno 1/2000€. Facendoti gridare al miracolo.

Drogba_11

Siamo arrivati al punto in cui, nell'acquisto di un'auto, si guarda di più l'infotainment che il motore/prestazioni.
Gran parte di chi ha l'auto la usa come mezzo di trasporto in primis casa-lavoro, di avere il display OLED 4k 120hz in auto non se ne fa nulla.
Mettere tante cavolate di serie per fare aumentare il prezzo base è una scemenza, la polo con questo trucchetto parte da 21k€. Cioè quanto una golf di 1/2 serie fa.
Si è perso il contatto con la realtà.

Se vi interessa di più il display del motore comprate un tablet o una TV, non un'auto
(L'ultima frase è un'iperbole, per chi non ci arrivasse)

Dark!tetto

Il desire era un signor dispositivo per l'epoca però...

Sportman

L' infotainment di questa nuova QQ e' stato criticato ampiamente da altre testate come davvero scarso e non all' altezza di un auto di oltre 40K e per di piu' appena uscita.

Angelo

Honda con le nuove Jazz e HR-V ha fatto un salto avanti notevole, Toyota ancora indietrissimo dal punto di vista grafico…

PuckBeastOfTheEnd

Mi chiedo cosa lo mettano a fare il cruscotto digitale se poi 50+% dello spazio è utilizzato per contagiri e tachimetro mentre al centro mostra giusto 4 informazioni in croce.
Mostrava più info lo schermetto della Fiesta 2008.

Dark Entries

L'impianto hi-fi può riprodurre i file FLAC?

micpar97

Si esatto, Golf 8

daniele

1 cosa devono fare. AA e carplay wireless , e niente

daniele

Golf 8? Sulla 7. 5 non ce l'ho

micpar97

E' vero, ho visto alcuni infotaintment che sono davvero imbarazzanti...ho visto quello della ford focus 2022 che era in grado perfino di far laggare CarPlay

Giuseppe Benvenuto

Hai perfettamente ragione. Io credo sia un limite delle giapponesi, basta dare un'occhiata anche alle Toyota.

ACTARUS

Mia figlia 10 anni fa aveva un Mediacom più veloce

Keki

incredibile come nel 2022 su macchine da decine di migliaia di euro mettano le schermate che laggano a 15fps e grafica che ricorda un HTC desire di 10 anni fa, e questa non è neanche lontanamente la peggiore

Edom

C'è un HUD, come per gli elicotteri Apache, interessante.

micpar97

A me non sembra normale ch eun sistema di ultima generazione non supporti ancora AA in modalità Wireless...sulla mia Golf ce l'ho da 1 anno

Fede

Chissà se il cruscotto digitale lo mettono anche sulla Juke, quando mettono l'ibrido.

Auto

Vita vera con l'auto elettrica: Milano-Firenze a/r. Quanto costa, quanto tempo

Elettriche

Askoll eS3 e NGS3: provata la nuova gamma di scooter elettrici per il 2022

Auto

Mazda MX-30: la prova dei consumi reali, quanto costa la ricarica e costo per 100 km

Auto

Mercedes EQE 350+, ora facciamo sul serio e Tesla può iniziare a tremare | Video