Decreto Infrastrutture: 125 ancora fuori dall'autostrada

29 Ottobre 2021 79

La Camera dei Deputati ha approvato nella giornata di ieri il Decreto Infrastrutture. Adesso, manca solo il passaggio al Senato che non dovrebbe riservare sorprese visto che il testo è stato "blindato". Accanto alle nuove regole per i monopattini elettrici di cui abbiamo parlato ampiamente, arrivano diverse novità anche per il mondo delle moto, elettriche incluse. Pure in questo caso, però, ci si attendeva qualcosina in più.

Ma andiamo con ordine e vediamo le principali novità in arrivo.

TARGHINO PER L'ENDURO

Una delle più importanti riguarda l'introduzione del così detto "targhino" per le enduro. Durante una gara, le moto potranno utilizzare una targa sostituita per evitare di perdere quella originale che comporterebbe la reimmatricolazione, con tutti i costi annessi.

I motoveicoli impegnati in competizioni motoristiche fuoristrada che prevedono trasferimenti su strada possono esporre, limitatamente ai giorni e ai percorsi di gara, in luogo delle targhe di cui ai commi 1 e 2, una targa sostitutiva costituita da un pannello auto-costruito che riproduce i dati di immatricolazione del veicolo. Il pannello deve avere fondo giallo, cifre e lettere nere e caratteristiche dimensionali identiche a quelle della targa che sostituisce ed è collocato in modo da garantire la visibilità e la posizione richieste dal regolamento per le targhe di immatricolazione. Sono autorizzati all’utilizzo della targa sostitutiva i partecipanti concorrenti muniti di regolare licenza sportiva della Federazione motociclistica italiana, esclusivamente per la durata della manifestazione e lungo il percorso indicato nel regolamento della manifestazione stessa.

Altra importante novità riguarda la possibilità di poter utilizzare i motoveicoli per i servizi di prima emergenza sanitaria. Tuttavia, il Governo definirà quali saranno le tipologie di motoveicoli che potranno svolgere questi servizi. Inoltre, le moto (anche i velocipedi come le bici) potranno essere utilizzate anche per fornire servizi di taxi.

Servizio di piazza con autovetture, motocicli e velocipedi con conducente o taxi.

Pizzico di delusione, invece, per quanto riguarda l'accesso alle autostrade e alle tangenziali. Infatti, continuano ed essere escluse le 125 cc termiche, un vincolo che esiste solo in Italia. Risolto il vuoto legislativo per i modelli elettrici che potranno accedervi a patto di avere una potenza non inferiore a 11 kW.

Velocipedi, ciclomotori, motocicli di cilindrata inferiore a 150 centimetri cubici se a motore termico, ovvero di potenza inferiore a 11 kW se a motore elettrico, e motocarrozzette di cilindrata inferiore a 250 centimetri cubici se a motore termico.

Infine, i ciclomotori entrano ufficialmente nel mondo dei veicoli di interesse storico e collezionistico e d’epoca. In questo modo, potranno godere delle agevolazioni previste dal Codice della Strada. Su queste novità, ANCMA ha espresso soddisfazione, sebbene l'associazione sia delusa dalla decisione di voler ancora una volta escludere i modelli 125 cc termici dalle autostrade e dalle tangenziali. Una misura ingiustificata visto il livello di sicurezza raggiunto da questi modelli.

Con la soddisfazione per le novità e i risultati ottenuti insieme alla FMI, dobbiamo purtroppo registrare anche la mancata approvazione della misura riguardante l’acceso dei 125 in autostrada. L’accoglimento delle nostre comuni istanze è comunque indicativa del valore del nostro settore e del maggiore peso specifico che la mobilità su due ruote ha assunto.


79

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Umberto

Esatto, o un limite d'età se il problema è che i 16 enni sono "incoscienti" (poi ti becchi il pensionato in corsia centrale sulla A4 che va a 70km/h)

Umberto

Appunto, non avrebbe potuto farli. Cioè non è che devi vietare l'accesso a dei mezzi solo perchè ce ne sono altri che fanno il caxxo che hanno voglia

Umberto

Basta consentire l'accesso solo compiuti i 18 anni?

Umberto

C'è pieno di auto che vanno a meno di 100km/h in autostrada, magari neanche in prima corsia... Penso che siano più pericolosi loro di un 125

Kodak

Non so che mito parli ma la mia è quella dei miei amici (full da oltre 30 cv) facevano 200 a contachilometri e 170 li prendeva in un batter d’occhio.

Hodd Toward

Insomma, è un orticello bello grosso.

ste

Sarà che l'ho tenuta originale meno di un mese e quindi ho dei ricordi un po sbiaditi.

ste

Quello che vedi é il tuo orticello, la realtà è ben d8versa.

Rettore Università di Disqus

Potevano permettere le tangenziali con limite 90…

Rettore Università di Disqus

È che all’estero sono civilizzati.
Rispettano i limiti.
In Italia con un mezzo che fa 90kmh in autostrada ti asfaltano.

Rettore Università di Disqus

A me sembra che quelli che non sappiano guidare invece sono proprio quelli che si credono grandi esperti al volante.

realist

Una giungla.

realist

Cagiva mito segnava sul suo conta km i 170.... E ci arrivava in tempi biblici. I 160 li faceva la precedente Cagiva c12.

realist

La mito segnava i 170km ora sul suo contachilometri, e li raggiungeva in tempi biblici. A partire da fermo la mito non la vedevo proprio , e mi raggiungeva dopo 2km.... (Vespa 50 con 135 zirri, 34 mikuni, cilindro girato con marmitta zirri.)

realist

In Italia soprattutto oggi la maggiore età dovrebbero metterla a 24anni, altro che 18

realist

Ci mancano solo i 16enni oggi in autostrada col 125 e poi siamo apposto...
C'erano meno incidenti quando i limiti in autostrada non c'erano, e la gente ti sfrecciava a oltre i 200km ora sulla A1.
Oggi la gente e lobotomizzata fino al midollo.

Hodd Toward

Beh, per quello che vedo, stanno tutti lavorando come dei matti.

XRedShark
Alessandro De Filippo

125 niente autostrada.. perché minorenni.? E dove sta la differenza tra autostrada e strada Ah vero i limiti di velocità..non vedo altro. Tanto di imbranati che siano in autostrada..o strade..ce ne sono e ce ne saranno sempre. Sia che abbiano auto o moto o altro mezzo indipendentemente dalla età.

Alessandro De Filippo

Giovedì scorso ero in autostrada e per superare un autoarticolato ho dovuto viaggiare sopra i 100 km/h ! Vuol dire che già lui faceva i 100....

Alessandro De Filippo

La Mito Eddy Lawson (se non erro)

ste

I media vi hanno un po' intortati con il ritmo di crescita, vero che abbiamo percentuali di crescita tra le più alte d'Europa, ma è anche vero che per la pandemia siamo tra gli stati che sono crollati di più.

ste

Be il giappone è il primo per debito pubblico, e non mi pare sia da considerarsi da terzo mondo.
Il problema principale del nostro debito è che è dovuto per politiche di investimenti a perdere o moncette elettorali.
Mentre quello giapponese è dovuto ai grossi investimenti fatti in ricerca e sviluppo.
Chiaramente ci sono molti altri fattori per i quali quello giapponese è infinitamente più sostenibile del nostro.

ste

Cagiva mito a 7 marce immagino, senza mezza modifica arrivava ai 160 come niente.
Ancora mi chiedo come faccio ad essere vivo

Domenico De Giorgio

si può essere ... preventivo per una classe 8 , per un 125 mi hanno chiesto 600 euro circa , per un 150 380 euro circa .

sailand

“ per evitare di perdere quella originale che comporterebbe la reimmatricolazione, con tutti i costi annessi “
Cioè fatemi capire: ti rubano la targa e tu invece di chiedere un duplicato (con stesso o diverso numero non cambia il senso) devi reimmatricolare da capo spendendo ovviamente molti più soldi?
In generale è il solito ottuso immobilismo e pigrizia italica, per esempio in molti paesi è ammesso sostituire i vecchi freni a tamburo con più moderni a disco aumentando la sicurezza (non le prestazioni) ma in Italia no. In compenso in Italia puoi montare ben più potenti e performanti motori elettrici ma senza poter adeguare i freni e (colmo del ridicolo) devi mantenere l’inutilissimo cambio originale come non puoi modificare i fari originali con più prestanti fari moderni con parche luci a led.
Anche sui 125 in autostrada non esiste ragione tecnica per il divieto (la differenza fra un 125 e un 150 è ridicola) ma è solo per impedire ai sedicenni di andare in autostrada senza prendersi la briga di distinguere fra chi ha il patentino e chi la patente e senza considerare che in altri stati a 16 anni già si guidano pure le auto.

Nonno Simpson
gcrex
Alex

Perché non lo è. Già

kenzorollo

Un camion che viaggia a 110/120 capisci bene che è quello il problema

Kodak

Altri tempi, avevo una mito 125 che faceva i 200 come niente.

Matteo Rossi

Io avevo uno ktm 125 e a 130 non vai di certo tranquillo…soprattutto in autostrada!

Matteo Fringuelli

Ma soprattutto (secondo me), perché possono essere guidati anche da chi ha solo la patente B (conseguita dopo il 1997).

Domenico De Giorgio

I 125 sono la cilindrata che paga di più in assoluto , anche più delle piccolo moto pensa un pò . Perchè i 125 possono essere guidati da chi non ha la patente b , e sono proprio quelli che fanno più incidenti . Basta prendere un 150 e le cose cambiano drasticamente .

Gennaro Di Sarno

Il costo dipende dalla fascia di merito. In fascia 1 è una miseria. Inoltre dipende anche da dove vivi, una assicurazione moto tra napoli e torino aumenta di quattro volte ( esperienza diretta)

muchoman

Sono d'accordo che i 125 non vadano su percorsi caratterizzati da una velocità di percorrenza media alta; il loro accesso sarebbe poco sicuro anche perché di crociera andrebbero forse a 100km/h. Mi piacerebbe inveceche venisse prevista la possibilità di assicurarli a tariffa fissa in base alla fascia di età; io un 125 in città lo userei volentieri se non costasse così tanto assicurarlo, siamo a livelli di un automobile

Gicomacologico

Già trovi gli imbranati in autostrada, mancano solo i 16enni esaltati e l'autostrada diventa un circo

Alberto Secco

Solo in Italia esiste questo limite, in tutta europa si può entrare liberamente con un 125 e non mi risulta che all'estero ci sia una mortalità eccessiva data dall'uso di questi veicoli.

Surak 2.04

Cosa vogliano fare di preciso credo lo sappiano forse quelli che hanno scritto il decreto o il singolo emendamento, quindi bisogna aspettare che qualcuno glielo chieda, ma presumo vogliano fare una sorta di "licenza minore" quindi di fatto una cosa nuova (ed anche meno costosa) in aggiunta alle licenze dei taxi vere e proprie (tipo le licenze NCC) ma dubito che i tassisti vogliano dividere l'acqua del laghetto con altri, in qualsiasi forma.

Davide Mosezon

Per questo reputo una follia mettere sullo stesso piano i 125 e dargli la possibilità di entrare in autostrada

Gabriele

Ci sono scooter 150 magari vecchi che sono molti più insicuri e che raggiungono velocità massime inferiori ai 125 odierni(ma comunque non credo sia per la velocità) visto che in autostrada non possono entrare automezzi che in piano non raggiungono gli 80 km/h.

Nyles

O un monopattino con sidecar!

Nyles

In teoria per fare servizio taxi serve sempre la licenza, o almeno così dicono i tassisti.
Quale tassista sceglierebbe il Risciò rispetto al taxi a queste condizioni?

Nyles

Dipende sempre dal mezzo. Da ragazzino avevo la husqvarna supermotard 125 e andava in tranquillità a 130. Vedo scooter 125 che è tanto se arrivano ai 100.

Nyles

Purtroppo hanno aumentato i mezzi disponibili ma non le licenze, quindi opteranno sempre per l'auto che porta più passeggeri.

Scrofalo

Anche a me è venuta in mente questa immagine appena ho letto la notizia. D'altronde ci dobbiamo preparare.

Kamgusta

Italia si avvia verso i paesi del terzo mondo, con api e motorette che fanno da taxi in stile Bangladesh

Davide Mosezon

Meno male, un 125 è un pericolo per se stesso in autostrada.
Stiamo parlando di mezzi che nel momento in cui raggiungono i 100 Km/h vibrano e un eventuale sorpasso da parte di un camion che viaggia a 110/120 sposta una quantità di aria che lo scooter rischia seriamente di volare.
Personalmente vieterei anche i 150(il mezzo "legale" ma ovviamente indistinguibile rispetto ad un 125).

sopaug_

ci mancavano giusto i mototaxi in mezzo ai c.

Allora servirà un Bipattino.
:D

In viaggio con la Zero SR/F: la sfida elettrica su due ruote

Horwin EK3: ecco come va lo scooter elettrico da 95 km/h | Recensione

Recensione NIU N-Series: è arrivata l'ora dello scooter elettrico

Zero SR: recensione della naked elettrica di Zero Motorcycles