LG punta alle auto connesse con Cerence

14 Gennaio 2020 0

LG ha stretto un protocollo di intesa con Cerence, un tempo parte di Nuance Communications, per sviluppare una nuova soluzione software che integri il sistema webOS Auto In-Vehicle Infotainment (IVI) con Cerence ARK, un nuovo assistente vocale per il mercato automotive.

LG integrerà l'assistente vocale di Cerence nei suoi sistemi di infotainment basati sulla versione di webOS pensata per il settore automotive con l'obiettivo di creare una piattaforma per le auto connesse da poter offrire agli altri produttori in modo che possano includere facilmente l'assistente vocale nei loro veicoli.

WebOS Auto di LG è una piattaforma per le auto basata su Linux che raccoglie i dati dei veicoli e di navigazione per poi caricarli sul cloud. Grazie all'integrazione di un assistente vocale, le persone saranno in grado di controllare le funzioni dell'auto come la navigazione e la gestione dei contenuti multimediali con la propria voce, in modo simile a come si fa su Apple CarPlay o Android Auto.

LG si sta dimostrando particolarmente attiva nel settore automotive di recente. Infatti, la settimana scorsa, la società ha stretto un accordo con Luxoft di DXC Technology per la creazione di una joint venture focalizzata sullo sviluppo di sistemi pronti per la produzione come cockpit digitali, sistemi di infotainment ed altro, tutti basati su webOS Auto. Soluzioni che saranno rese disponibili alle case automobilistiche, gestori di flotte e fornitori di servizi di mobilità condivisa.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Kia UVO, 5 cose da sapere | Prova infotainment su Kia XCeed Plug-in Hybrid

Auto

Arrival Van: furgone elettrico che cambia tutto. Tesla dei veicoli commerciali? | Video

Auto

Nuovo Mercedes-Benz Citan, van compatto ma spazioso | Recensione

Auto

Tesla Model Y, i consumi reali sorprendono nel nostro test: autonomia e noleggio