Hyundai Kona Electric, oltre 100 mila unità vendute in Europa

22 Settembre 2021 14

Hyundai Kona Electric è un crossover che da subito ha ottenuto un buon successo soprattutto grazie alla sua efficienza che consente di ottenere ottime autonomie e, quindi, di poter viaggiare anche su lunghe tratte senza particolari problemi. Un successo in termini di vendite che continua. Il costruttore coreano ha fatto sapere che dal lancio di questo modello elettrico nel 2018, ne sono state vendute più di 100 mila unità in Europa. A livello mondiale, invece, ne sono state commercializzate oltre 142 mila. Su questo traguardo, Andreas-Christoph Hofmann, Vice President Marketing&Product di Hyundai Motor Europe, ha commentato:

La sorprendente popolarità che Kona Electric si è guadagnata in Europa dal lancio ha superato tutte le aspettative. Centomila vendite in Europa è un traguardo enorme, sono felice per il team Hyundai che ha contribuito a realizzare questa impresa. Questo ci porta un passo più vicino al raggiungimento del nostro obiettivo di vendere un milione di BEV a livello globale entro il 2025.

Le vendite, sottolinea Hyundai, sono concentrate nei Paesi che scelgono di "dare priorità" alla mobilità elettrica. Per esempio, in Germania, la Kona Electric è il modello più venduto della gamma Kona che comprende anche versioni con motori endotermici e ibridi. A permettere di ottenere un risultato così importante, l'inizio della produzione del crossover elettrico presso lo stabilimento in Repubblica Ceca nel 2020 che ha permesso di aumentare la disponibilità del veicolo sul mercato.


La Hyundai Kona Electric, si ricorda, è disponibile sia con batteria da 64 kWh e un'autonomia di 484 km sia in una versione con accumulatore da 39,2 kWh e un'autonomia di 305 km.

12 NUOVE ELETTRICHE IN QUATTRO ANNI

La strategia di elettrificazione di Hyundai è molto ambiziosa e prevede il lancio di 12 nuovi veicoli BEV entro il 2025. Il primo modello di questa nuova gamma di elettriche è la IONIQ 5 che abbiamo già avuto modo di provare. E per il futuro, di recente erano giunte indiscrezioni della possibilità che la nuova generazione della Kona Electric possa poggiare sulla piattaforma E-GMP che porterebbe importanti vantaggi visto che si tratta di una piattaforma dedicata alle auto a batteria che si caratterizza per l'architettura a 800 V.

Tuttavia, l'eventuale nuova Kona Electric su piattaforma E-GMP non arriverebbe molto presto. Si parla, infatti, genericamente del 2025.

VIDEO


14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GiankulottoGranbiscotto

ero sul punto di comprare la Kona normale (Ibrida) ma il posteriore è qualcosa di indecente....

Zangio

Infatti, ma a molti piacciono le luci e lucetta delle auto tedesche.. Se guardassero alla sostanza ed efficienza sceglierebbero kia o Hyundai

Aster

Soprattutto la versione integrale

Aster

20 minuti al bar in centro ne ho viste 7 di qui solo 2 taxi.

Surak 2.04

Quanto è costato in soldi pubblici buttati questo..."successo"?

Rafa - Re di Roma x10 - 88(20)

termica ha molto ma molto senso. elettrica no. La cupra born si fa preferire

acitre

Sicuramente... Ma sempre di un handicap in più in sede di progettazione rispetto ad una nata da un foglio bianco con in mente solo la propulsione elettrica rimane.

asd555

Ma probabilmente era già nell'ottica futura della piattaforma.
Nel senso che già in fase di progettazione è stata fatta così bene da poter accogliere propulsori termici quanto quelli elettrici.

asd555

Però quel blu puffo no eh.

acitre

È incredibile che hyundai sia riuscita, con un'auto nata termica, a fare meglio di tante auto di marchi blasonati nate elettriche.

Giorgio

Si ha una spinta da elettrico quindi il piede va tarato, sulla "mia" mi sa che avevano disattivato o proprio non c'era (non ne ho idea) il lane assist perchè in mezzo ai campi tagliavo allegramente le chicane (ovviamente avendo visuale libera a 500 mt) e non aveva ne bip ne vibrazioni correttive.
Ma l'ho usata 2 volte per pochi km

Everything in its right place.

Ti dirò ha quest'accelerazione quasi "eccessiva": nel senso che invoglia a un uso un po' sportivo che però fa a pugni con lo sterzo e l'assetto che sono da cross over più rilassato.
L'unica cosa che mi è piaciuta meno è il lane assist: anche facendoci attenzione l'ho trovato parecchio invadente e poco preciso. Magari si fa l'abitudine però l'impatto all'inizio è pessimo.

Giorgio

Confermo che l'auto non è male, usato un paio di volte perchè è aziendale di un cliente.

Everything in its right place.

Successo meritato, ho provato la Kona da 64 kWh ed è obiettivamente una macchina molto completa e ben fatta. Con un utilizzo misto l'autonomia è sufficiente per la maggioranza degli tragitti possibili.

Hyundai IONIQ 5 RWD: prova consumi reali, quanto costa la ricarica e costo per 100 km

Hyundai i30 N: perfettamente versatile. Alla prova l'educata e pepata hot hatch | Video

1200 km elettrici, presente contro futuro: da Milano a Monaco | Il ritorno

Hyundai Kona Electric 2021, arriva il restyling: tutte le novità | Video