Stellantis, le novità del piano industriale. Ecco la nuova Jeep elettrica

01 Marzo 2022 40

Stellantis ha finalmente presentato il suo piano industriale chiamato "Dare Forward 2030" che intende portare il Gruppo al traguardo delle emissioni zero per il 2038. Entro il 2030, comunque, il Gruppo conta di ridurre la sua impronta di carbonio del 50%. Per raggiungere questi obiettivi di riduzione delle emissioni, Stellantis punterà molto sulle auto elettriche.

Proprio per questo, il Gruppo sta lavorando per fare in modo che il 100% delle vendite in Europa e il 50% delle vendite negli Stati Uniti siano costituite da veicoli elettrici a batteria (BEV) entro la fine del decennio. Entro il 2030, Stellantis conta di avere più di 75 BEV e di raggiungere vendite annuali globali pari a cinque milioni di veicoli elettrici.

ARRIVA LA JEEP ELETTRICA

E parlando di nuovi modelli elettrici, Stellantis ha voluto condividere una serie di teaser di due modelli che arriveranno nel prossimo futuro. Il Gruppo, infatti, ha permesso di dare un primissimo sguardo al B-SUV Jeep che debutterà nel 2023 e ha mostrato una serie di schizzi che anticipano le forme del nuovo pick-up Ram 1500 che debutterà, invece, nel 2024.


I teaser del modello Jeep sono davvero interessanti in quanto finalmente possiamo osservare le forme di questa vettura di cui si è parlato molto in passato. Purtroppo, Stellantis non ha voluto condividere ulteriori dettagli e quindi non sappiamo ancora nulla per quanto riguarda le specifiche del powertrain. In ogni caso, Jeep nel 2024 (almeno in America) porterà al debutto due ulteriori modelli a batteria. Il primo sarà un fuoristrada tradizionale e il secondo un SUV più moderno.


Per Stellantis, il cliente è al centro di tutto e, per questo, punterà ad essere il Gruppo numero uno nella soddisfazione del cliente per i suoi prodotti e servizi in ogni mercato.

Presteremo un'attenzione eccezionale all'esperienza completa end-to-end, lavorando per eliminare qualsiasi ostacolo in tutta la catena del valore. Guideremo il mercato dei veicoli commerciali con il più efficiente portafoglio di prodotti e servizi portando soluzioni eccezionali ai nostri clienti professionali.

Tra gli obiettivi del Gruppo ci sono, ovviamente, anche quelli di carattere finanziario come il raddoppio dei ricavi operativi entro il 2030.

Raddoppieremo i nostri ricavi netti entro il 2030 e sosterremo margini di reddito operativo rettificato a due cifre per tutto il decennio.

GLI OBIETTIVI DEL PIANO

Entrando più nello specifico del nuovo piano, il Gruppo Stellantis si è posto molti obiettivi decisamente ambiziosi. Stellantis punta a raggiungere il 100% dell’obiettivo di 5 miliardi di euro di sinergie di cassa annuali entro la fine del 2024. Entro il 2030 conta di arrivare a 5 milioni di auto elettriche vendute. Ci sarà un piano specifico per il mercato americano con l'introduzione di oltre 25 nuovi modelli elettrici. Secondo Stellantis, i ricavi delle nuove auto dai segmenti dei veicoli premium e di lusso aumenteranno di quattro volte.

Il Gruppo ha poi confermato gli obiettivi già annunciati nel corso dell’EV Day e del Software Day. Sul fronte dei programmi di produzione delle batterie grazie alle nuove Gigafactory che saranno costruite in Europa e in America, il Gruppo conferma che si punterà a raggiungere una capacità complessiva di produzione annua di 400 GWh (150 GWh in America e 250 GWh in Europa).

Stellantis, comunque, continuerà anche ad impegnarsi sullo sviluppo delle soluzioni Fuel Cell ed estenderà l'utilizzo di tale tecnologia ai furgoni di grandi dimensioni nel 2024. Nel 2025 arriverà la prima proposta Fuel Cell nel settore dei van anche per il mercato americano. Successivamente, tale tecnologia sarà portata anche sui veicoli commerciali pesanti.

E parlando dello sviluppo della guida autonoma, il rapporto con Waymo farà un ulteriore passo avanti per un futuro servizio di consegna. Nel corso della presentazione è stato annunciato anche Stellantis Corporate Venture Fund, con un finanziamento iniziale di 300 milioni euro per l’adozione di tecnologie avanzate.

Il modo di acquistare sta cambiando e Stellantis lo ha capito molto bene. Tra gli obiettivi del Gruppo c'è anche quello di arrivare ad un terzo delle vendite globali online nel 2030. Inoltre, sarà lanciato un mercato digitale globale che offra ai clienti un "viaggio senza interruzioni lungo l’intera galassia di prodotti e servizi di Stellantis".

Per quanto riguarda la Cina, il Gruppo automobilistico ha creato uno specifico piano per ridurre i costi fissi e limitare l'esposizione al rischio geopolitico, con ricavi netti di 20 miliardi di euro.

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Phoneshock a 548 euro oppure da eBay a 619 euro.

40

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alex Li

Fiat dorme....gli altri....
A casa vostra non cambia mai niente?
FGA era morta
FCA era l'unione di due morti....eppure è tornata a camminare veloce mentre gli altri potevano e possono correre.
STELLANTIS è l'unione di due gruppi che potevano non arrivare al 2030.....e può pensare di tornare a correre usando le vere innovazioni che....
sono arrivate e prodotte dai produttori di componenti....vedi fari, software e hardware.....
La piattaforma 120 poteva essere il futuro di FCA ma.....i costi talvolta hanno più importanza.
In questo caso hanno vinto i costi poi chissà....

Alex

Quindi fiat dorme

Gianluigi

Mi sono espresso male forse. Intendevo che il piano dice che dal 2026 lanceranno solo BEV. Da qua al 2026 quindi lanceranno sia bev che ibride che magari ice, ma dal 2026 fine dei nuovi modelli con motori solo a combustione. Non è poco come impegno

Alex Li

Gli altri innovano.....
Avrei i miei dubbi.
Gli altri lanciano....
Quindi?
Il progetto 120 era stato presentato a Marchionne da Francois che lo ha considerato costoso e chiuso nel cassetto.
Alla sua morte Francois lo presento al mondo.
Peccato che la fusione lo abbia riposizionato nel cassetto.
Veramente un peccato.

Alex

Appunto due volte peggio, non hanno approvato il progetto? Peggio per loro, gli altri innovano Fiat insegue. Gli altri sfornano ogni anno modelli nuovi, Fiat spreme ciò che ha in casa.

Bruschetta

Ho una Mercedes GLA 220d 4matic, gira a largo

Alex Li

Al momento della fusione dissero alcune cose...tra queste la posizione di ogni marchio sul mercato.
Citroen e Fiat.....CORE
Peugeot, Opel Vauxhall... UPPER MAINSTREAM
Lancia, Alfa Romeo e Ds .. PREMIUM
Maserati... LUXURY.
JEEP ..... GLOBAL SUV

Alex Li

Chi ha detto che il progetto 120 è stato approvato.
Se così fosse stato la 500e avrebbe avuto quella piattaforma.
Oggi ha parlato di lungo termine domani potrà farlo a breve termine.

Alex Li

Rileggi nuovamente perché i lanci saranno a partire da questo anno....non dal 2026.

Gianluigi

Comunque sia, leggendo bene il piano si parla di lanci di nuovi modelli solo BEV in EU dal 2026. Cioè fra 4 anni. Al di là di quali modelli esattamente - e sicuramente non li avranno ancora definiti tutti - significa stop allo sviluppo ICE da subito, focus sulle elettriche pure da subito, con qualche ibrida nel frattempo.
Di per sé ambizioso come piano. Forse i costi scenderanno più di quello che Tavares va predicando, magari per avere aiuti statali?

Gianluigi

Concordo e mi pare la gestione Tavares dia sempre indicazioni, piuttosto che un programma dettagliato. Poi magari c'è e non lo pubblicano. Di certo sono focalizzati sul taglio dei costi, piuttosto che sugli investimenti. Non è un caso che ad ogni piè sospinto, Tavares suggerisca che sia indispensabile il supporto degli stati e che i fornitori si accollino parte dei costi di questa trasformazione (ossia riduzione dei margini). Piuttosto sarebbe bello sentire come intendono aumentare la produttività. Esempio: le mega presse già in uso in Tesla e ordinate da altri produttori, Cinesi in primis, potrebbero snellire i processi e ridurre i costi. Stellantis su questi temi non è pervenuta

Romu83

Disse la volpe all'uva (a bordo della propria Dacia Duster)

Romu83

Assolutamente. Ognuno ha il proprio gusto personale indiscutibile. Volevo solo commentare il "venuta meglio", interpretandolo come se ci fosse molto da migliorare in una cosa che detiene il record di vendite nel segmento in Italia. Tutto lì.

Alex

Ds e lancia? Da hanno preso delle citroen e le hanno rifinite un po' meglio e lancia ha solo un utilitaria. Lusso? Alfa premium? Ancora nel 2022 ha guarnizioni e finiture mediocri, giragli attorno e ti accorgi da solo,

fragnsim

Linea esterna, mi piace molto, internamente la Compass, non mi dice niente

ferragno

che obbrobrio...

Giulio

Tutto sto casino 8 mesi di attesa ed alla fine non c'è mezzo cronoprogramma o plan di lancio per i marchi.
Deluso.

ACTARUS

Perché così se sbatti non cambia nulla

Johnny

Parole loro, non mie.
Se riescono nell'impresa di resuscitarla però ha un bel potenziale.

Morpheus75

A me non piace tanto, invece con questi ritocchi per l'elettrica ha più personalità. A mio gusto ovvio, e se vende o no, non va ad influenzare il mio gusto personale se permetti.

Aster

Ma perche insistono con questo frontale?!

acco963

Lancia.... Ahahah

MatitaNera

Bella quella Jeep

ACTARUS

Ne venderanno a frottole

IlMaggioreCet

Molto deludente, ci si aspettava piani industriali nel dettaglio per singoli brand e invece nulla. Tutte pianificazioni ambigue che troveranno un riscontro prodottivo tra 2/3 anni se tutto va' bene.

Troppo poco e pensare che stellantis è nata già più di un anno fa e gli accordi in merito alla fusione delle due holding risale alla seconda metà del 2019, tempo per fare un piano industriale con la p maiuscola c'era, idem per attuarlo con tempistiche dignitose.

Carlito

praticamente è il marchio VW di VAG

Akio Morita

Vero, era definito "Upper mainstream", un gradino sopra Fiat e Citroen.
Ricordavo male

Carlito

Avrà stesse motorizzazioni delle sorelle ePSA, motore puretech 1.2

Carlito

Non era premium neanche alla precedente presentazione

Johnny

Peugeot non è mai stata tra i brand "premium". Quelli sono sempre stati Alfa Romeo, Lancia e DS.

Akio Morita

Ma rispetto alla precedente presentazione Peugeot è stata declassata da Premium a Rooted?

Johnny

Non sarà solo elettrico.
L'elettrico sicuramente sarà oltre i 35k.

Canvas

Il B-Suv della Jeep, dovrebbe essere un po' più piccolo del Renegade, molto bello in questo rendering. Essendo solo elettrico costerà più di un Compass.

Romu83

No perchè la Compass attuale e quella 2018 erano venute male vero? Hanno venduto a 4 mani. Auto che nel panorama attuale per qualità prezzo si vende da sola.

GianlucaA

Facessero una Wrangler leggermente più economica. 60 mila euro son davvero tanti a meno che non fai fuoristrada tutti i giorni

Hodd Toward

Nel Midwest useranno gli HEMI, sulle coste l'ibrido/elettrico.

Morpheus75
R4gerino

50% negli US, terra dei v8 e pickup da 6.0l a benzina? E' evidente che si sono stancati di vendere le auto :D .

DjMarvel

Bella

Auto

Mercedes C300 e, una wagon ibrida plug-in come si deve | Recensione e Video

Auto

Audi Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic, per chi la usa più in città | Recensione e Video

Guide

Guida all'acquisto di una bici elettrica da città, cosa guardare, quanto spendere e come non farsi fregare | Video

Auto

Nissan Ariya (63 kWh): ottima efficienza e autonomia nella prima prova | Video