Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Tornano gli incentivi auto? La promessa del Ministro Giorgetti

02 Febbraio 2022 117

Gli incentivi per l'acquisto delle auto stanno per tornare? Per il mercato auto italiano in forte difficoltà come hanno mostrato anche i recenti numeri del mese di gennaio 2022, arrivano buone notizie. Il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha promesso che il Governo intende lavorare per il loro ripristino.

Nonostante le difficoltà sono ottimista sul fatto che nelle prossime settimane insieme con il Mef presenteremo delle proposte per incentivi al settore dell’automotive.

Dichiarazione che è stata fatta nel corso della riunione automotive al Mise con i rappresentanti di Confindustria, Anfia e le imprese della filiera. Nella nota del ministero è stato anche evidenziato che il Ministro Giorgetti "ha già chiesto nelle scorse settimane al governo (in particolare nella legge di bilancio e nel decreto sostegni ter) di attivare un sistema di incentivi per il settore in crisi anche a causa della transizione".

Effettivamente, circa un paio di settimane fa dal MISE erano già arrivati segnali positivi per un futuro ripristino degli incentivi dedicati al settore auto. I fondi che si pensava di stanziare, però, era stati dirottati in altre direzioni. Dunque, non era stato possibile fare nulla.

La promessa del Ministro è, però, chiara. Bisognerà vedere se alla fine Il Governo davvero riuscirà a ripristinare gli incentivi. Il nodo, ovviamente, sarà soprattutto economico visto che dovranno essere individuate le risorse necessarie per portare avanti questa iniziativa. Nel caso fossero trovati i fondi per ripristinare gli incentivi, sarà anche interessante capire se saranno destinati solo alle elettriche o anche alle altre vetture. Non rimane che attendere i prossimi sviluppi.

La nota del Ministero si conclude evidenziando che l'incontro è stato anche "l'occasione per fare una ricognizione sugli strumenti e risorse messe a disposizione del Mise per sostenere una filiera strategica del sistema produttivo del Paese, con l’obiettivo di garantire l’equilibrio tra esigenze economiche ambientali e sociali".


117

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rettore Università di Disqus

A parte che questa statistica viene direttamente dalla topo gigio spa.

Ciò detto, se c'è una forte presenza di contratti a termine non ti fai una domanda a riguardo?
Secondo te perchè le aziende lo fanno?

talme94

I nuovi contratti sono 80% a termine. Poi si lamentano se i giovani non figliano

Rettore Università di Disqus

Abbastanza?
Ma di che parli, i contratti a tempo indeterminato sono praticamente blindati e non se ne può uscire.
Poi vi lamentate se le aziende vi fanno i TD o fanno fare stage prima di assumre.

Matteo Rossi

Alitalia è un caso a se e concordo che andava venduta

Antsm90

Boh, o negli ultimi mesi non han venduto nulla o solo i concessionari dai quali sono andato io han bisogno di diversi mesi

L' Amore pensato

alitalia ...miliardi e miliardi di euro per poi chiudere lo stesso

Vae Victis

Le tasse reali sul lavoro sono già quasi a zero in Italia.
La flessibilità c'è già.
Il problema è che il sistema è pensato per sfruttare le persone, non per farle stare bene. A questo servono le multinazionali, i paradisi fiscali, i fondi finanziari. Ovviamente i politici ricevono regolarmente dei regali ben sostanziosi per agevolarli nello sfruttamento.

Vae Victis

Io lo dicevo sempre quando lasciarono fallire la Polaroid.

Matteo Rossi

Non penso proprio che verranno lasciati all’infinito. Fammi degli esempi

L' Amore pensato

che vuoi fare mantenerle all infinito levando soldi ad altre situazioni che hanno più margini?

nickmot

Sai che non riesco ad essere così ottimista, preferirei vedere qualche progetto, legge o bando che dia garanzie maggiori.

Matteo Rossi

1500 è il mino, si è arrivati anche a 8/10K che si, fanno la differenza.

Matteo Rossi

Ok quindi facciamo fallire centinaia di aziende e avanti un altro. Hai capito tutto proprio.

Matteo Rossi

Ho detto che vada fatto solo quello? Non mi pare. Stavo parlando del singolo caso.
E comunque molti dei finanziamenti sono a fondo perduto.

And_na

Lo pensavo anche io, ma effettivamente seguendo su autoscout il mercato, ho notato che auto a prezzo finito hanno visto un netto aumento di listino immediatamente il giorno successivo della fine degli incentivi

R_mzz

Probabilmente nella stragrande maggioranza dei casi si creerà un equilibrio naturalmente

nickmot

No, non spetta solo ai gestori.
I Gestori altrimenti ne mettono quante ne vogliono e dove vogliono, non quante ne servono e dove servono.

Gioele Corsinovi

Non sembra proprio, lavoro in concessionaria e circa l'80% di quegli importi sono stati tolti dai ripianamenti che casa madre dal al concessionario, è quindi corretto dire che se li mangi direttamente la casa costruttrice, ma dipende dai modelli, per alcuni l'incentivo è stato girato interamente al cliente non essendo cambiate le offerte commerciali. Soprattutto sulle elettriche dove una 500e si prendeva con 16.000€ e ora ce ne vogliono 26.000€.

R_mzz

Spetta ai gestori, non a te e neppure a me, è esattamente questo il loro lavoro.
Attualmente ne abbiamo 26.000 in Italia.

Tra l'altro a Roma c'è stata una ridicola disputa tra EnelX, Acea/ Areti e il comune di Roma.

Giulk since 71' Reload

Quindi parliamo di milioni di colonnine, auguri :)

R_mzz

1 posto auto = 1 colonnina

Giulk since 71' Reload

Non so dove abiti tu, io faccio l'esempio di Roma che conosco bene e di molte zone densamente abitate, mi dici come fai a impiantare colonnine anche a bassa tensione sufficienti per una mole di auto del genere parcheggiate costantemente in strada? e ho preso due tre vie cosi, solo a Roma ce ne sono a migliaia di strade messe peggio xD

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

sisi, intendevo ovviamente ritardo sulla data di consegna prevista da contratto, quella può essere anche di anni e non ha penali :D

talme94
aumentare la flessibilità dei contratti

ancora? non è già abbastanza?

R_mzz

Perché no?
In zone residenziali si possono installare anche delle economiche colonnine a bassissima potenza (<6 kW).
Si possono installare in ogni parcheggio, tipo le aree per camperisti.

GePaCa

Gli unici incentivi che storicamente hanno funzionato senza drogare il mercato (qualunque) sono quelli che passano per il 730 del contribuente.

Giulk since 71' Reload

Il problema sono le tante colonnine a bassa potenza, ne servirebbero troppe

Giulk since 71' Reload

Ti ho detto mille volte che ci sono zone cosi densamente abitate che per strada le auto stanno anche sui lampioni xD è impossibile prevedere punti di ricarica per tutti e per tutti intendo a regime quando tutte le auto saranno elettriche

Developer

in fase di acquisto ti dicono esattamente la data, poi firmi. ci sono anche le auto in pronta consegna e poi dal marchio possono avere magazzini eu(2 mesi) o ita (fino ad 1 mese, dipende dove va e dalla lista).

Developer

full optional

Developer
Developer

ma fare una erogazione direttamente al cliente? questi giri di soldi al concessionario non fanno che togliere completamente gli sconti...riducendo a zero la manovra. un' auto a benzina costa lo stesso prima e dopo bonus. il vero vantaggio era solo sull'elettrico con quei 10k di sconto

Developer

beh si, due concessionarie stessa macchina ma 1500€ di differenza...per entrambi era scontata

Rettore Università di Disqus

Quindi lo stato, ovvero noi con le nostre tasse, dovremmo sovvenzionare tutti i settori in crisi.
Grande idea.

Invece fare una riforma fiscale seria per le imprese, abbattere il costo del lavoro, aumentare la flessibilità dei contratti, permettere ai datori di lavoro di licenziare incompetenti senza lasciarci un rene.
Pura utopia vero?

Meglio gli incentivi a pioggia.

Rettore Università di Disqus

i modelli base si, appena richiedi optional inizia il calvario.

Developer

solo sul contratto ti dicono la data esatta. sul mio contratto c'é la data del 23 aprile ed ho ordinato a dicembre.

R_mzz

Appunto, se ci fossero veramente problemi di sovraffollamento Tesla non avrebbe aperto i Supercharger a terzi.
La verità è che per gran parte del tempo i Supercharger sono semi deserti

L' Amore pensato

non lo so, solo in questo blog ho letto di persone che da un mese sono passate a sei

nickmot

La scrivono nero su bianco sul contratto la data o danno una data indicativa a voce?

ACTARUS

Non ci sono solo Tesla in Norvegia

Rettore Università di Disqus

non capisci perchè non leggi, ho aggiunto che la ricarica in box ti costa meno che mettere benzina, quindi alla fine il costo del box lo ammortizzi.

sai che se ritardano di piu di 3 mesi (andando a memoria) sulla data che ti indicano hai per legge uno sconto considerevole o anche la rescissione?
che vantaggi avrebbero a mentire?

R_mzz

Non sono d’accordo

R_mzz

Un’auto su 4 nonostante l’assenza degli incentivi non è male

R_mzz

Fosse vero quel che dici Tesla non avrebbe aperto a tutti i Supercharger proprio in Norvegia

ACTARUS

Devono mettere mettere ancora i lampioni e una linea internet decente

Aster

ok

ACTARUS

Si Come è cresciuta in Norvegia che già stanno facendo a botte per trovare uno stallo libero..."in Norvegia"...figuriamoci in Italia....senza contare che già se togli 2 parcheggi su 5 dopo 2 giorni le colonnine prendono fuoco

Frankie4dita

Fantastico: io ti do il dato ultimo e la media di tutto il 2021 e tu te ne esci con il dato di dicembre che sappiamo essere drogato dalla corsa all'immatricolazione di tutto ciò che è a terra per far quadrare i volumi dei concessionari

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video

Volkswagen Passat, nuova con ibrido Plug-in da 100 km, ma anche diesel | Video

Volkswagen ID.3 (2023): prova su strada del restyling con software 3.5 | Video

Viaggio nella fabbrica di Brugola (OEB), le viti italiane fondamentali per il mondo auto