Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Italia, stop alla vendita delle auto endotermiche nel 2035

11 Dicembre 2021 1352

L'Italia ha stabilito le tempistiche per lo stop alle vendite delle auto endotermiche, il così detto "phase out", allineandosi alla proposta della Commissione Europea. Ieri, nel corso della riunione del Cite, il Comitato interministeriale per la Transizione ecologica di cui fanno parte i ministri della Transizione ecologica Roberto Cingolani, delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile Enrico Giovannini e dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, sono state definite le tempistiche di sostituzione dei veicoli con motore a combustione interna.

Nella nota diffusa al termine della riunione, si può leggere che in linea con la posizione della maggior parte dei Paesi avanzati, è stato deciso che il phase out delle automobili nuove con motore a combustione interna dovrà avvenire entro il 2035. Per quanto riguarda, invece, i veicoli da trasporto commerciale leggeri, il phase out è previsto per il 2040.

In tale percorso occorre mettere in campo tutte le soluzioni funzionali alla decarbonizzazione dei trasporti in una logica di “neutralità tecnologica” valorizzando, pertanto, non solo i veicoli elettrici ma anche le potenzialità dell’idrogeno, nonché riconoscendo - per la transizione - il ruolo imprescindibile dei biocarburanti, in cui l’Italia sta costruendo una filiera domestica all’avanguardia.

Per quanto riguarda, invece, i costruttori di nicchia, è stato evidenziato che misure specifiche potranno essere eventualmente valutate con la Commissione Europea all'interno delle regole comunitarie. A quanto pare, dunque, l'Italia sembra avere messo da parte i dubbi sui contenuti del pacchetto Fit for 55, in particolare proprio quelli relativi al settore dei trasporti, che erano emersi durante l'appuntamento del COP26. In quell'occasione, l'Italia non aveva firmato l'accordo per mettere al bando le vendite delle auto endotermiche entro il 2035. Successivamente, si era parlato anche della necessità di dover arrivare a rivedere il pacchetto di proposte contenuto nel Fit for 55.

Va detto, comunque, che la nuova posizione dell'Italia che va ad allinearsi con le proposte della Commissione Europea, include anche alcune soluzioni proposte dal settore automotive e da quello politico negli ultimi mesi. Non si possono non notare i riferimenti all'idrogeno e ai biocarburanti. Inoltre, si lavorerà a eventuali soluzioni per i piccoli costruttori. Dunque, si è deciso di dare un seguito alle proposte del Ministro Cingolani di trovare una soluzione per i costruttori italiani della Motor Valley come Ferrari o Lamborghini.

Il Governo, comunque, esprime preoccupazione per la corsa verso la mobilità elettrica. Nella mattinata di ieri, il Ministro Giorgetti, intervenendo all'assemblea della CNA, aveva evidenziato che la transizione verso l'elettrico porta tante opportunità ma pure molti rischi, soprattutto sul fronte dell'occupazione.

Oltre la metà della manodopera che attualmente lavora nella filiera dell’automotive, nel motore a combustione, non lavorerà più in quel settore.


1352

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
R_mzz

Quando l’ho installato io prezzi erano decisamente più alti, gli impianti erano più ingombranti e non esisteva la cessione del credito (soltanto la detrazione fiscale in 10 anni).
Attualmente puoi installare un 6 kW a partire da €4000-€4500, prezzo finito includendo lo sconto del 50% in fattura (es. EnelX)

ninuzzo

Quanto hai pagato (tutto compreso) l'impianto da 6 kW?

accakappa

29 righe in 2 post per non dire nulla e legnarti. Bravo.

italba

Cosa avresti detto tu? Ma chittesencu... a te? Non ho la più pallida idea di cosa tu abbia detto, in questo tread nel merito non hai detto assolutamente niente e non vali nemmeno la pena di una ricerca nei messaggi precedenti per scoprire che razza di ca####e tu abbia mai sparato. Quello che ho detto io è chiarissimo per chiunque disponga di almeno un paio di neuroni funzionanti, ossia che il giusto e lo sbagliato, la ragione ed il torto esistono eccome, se si basano su argomenti oggettivamente veri o falsi. Oggettivamente, qui stiamo parlando di cose solide e reali quindi di "concettualmente" non c'è proprio un #####.

P.s. Io ti ho detto di tornare all'asilo a ragion veduta, perché il tuo concetto di torto o ragione basato sulla retorica è puerile e perché hai scritto degli strafalcioni in italiano che nemmeno alla scuola elementare. Il tuo invito a "tornare a squola" invece è assolutamente gratuito e basato sul nulla della tua dialettica infantile, e come tale "m'arimbarza proprio"

accakappa

Ehi furbetto delle pampas vedi di prendere per il cxxo qualcun altro, vedi di non sviare il discorso. Cosa avrei detto di consapevolmente falso?

italba

Io sto parlando del vero e del falso, altro che "non centrano nulla". Se dico il vero sono nel giusto, se dico il falso sto sbagliando e se dico consapevolmente il falso sono una #####.

Facile no?

Certo che è facile, solare, lampante, solo che ci sono talune ##### ## #####, ######## ecc. ecc. (aggiungi gli appellativi che preferisci, tanto riguardano te) che pensano di poter avere ragione anche se dicono delle grandissime ######ate, tanto sono tutte opinioni allo stesso livello e tutto si risolve con la retorica.

Ebbene no, non funziona così nemmeno all'asilo!

Tornaci e fatti spiegare in cosa consista l'onestà intellettuale, e già che ci sei anche un minimo di italiano

accakappa

Come volevasi dimostrare sei un talebano e di quelli che contano. E non solo, nella tua fierezza per darti ragione tiri fuori argomenti che non centrano nulla, es. vero o falso vaccini e stronzate varie. Bravo. E ricordati che il giusto e lo sbagliato non esistono perchè li ha creati l'uomo per suo comodo SVEGLIA !! Perchè se eri coerente a quest'ora vivevi in una grotta e cacciavi a mani nude. Manco con arco e frecce. Guarda te che bigotto dei miei stivali.... Ma nasconditi va....

italba

Il solito disgustoso relativismo culturale dei minus habens. Esistono eccome il giusto e lo sbagliato, il vero ed il falso, la verità e la menzogna, e non bastano le chiacchiere di qualche scombinato per cambiare questo dato di fatto. La terra è sferica e non piatta, il covid uccide ed il vaccino diminuisce le probabilità di ammalarsi, il motore elettrico è più efficiente di quello a pistoni. Chi va contro la fisica, la matematica, la chimica non è uno che ha delle opinioni diverse da rispettare comunque, è un babbeo da deridere e trattare per quello che dimostra di essere, la retorica infantile non risolve niente e non può cambiare niente

accakappa

Carissimo, e vedi di capirla una volta per tutte, nulla è sbagliato come nulla è giusto. su questo mondo. Come semplicemente non esiste una univoca ricetta tecnologica per "curare" questo pezzo di roccia su cui stiamo sopra, come altrettanto semplicemente non esiste nessuna tecnologia appannaggio di un'altra anche se sulla carta sembrerebbe così. E la prova inconfutabile è la storia, la realtà geografica, ma soprattutto l'elemento più destabilizzante dell'universo : l'uomo. Quindi è inutile che fai proferossino acculturato, se non riesci a digerire che al mondo si fanno cose e ci sono persone che la pensano diversamente da te perchè sono in quel contesto (a te evidentemente incomprensibile) la soluzione migliore torniamo al punto di partenza : talebano.

italba

Ipocrita, certamente, non entri nel merito e ti presenti qui a sparare sentenze demenziali basate sul nulla. Io non possiedo il dono della verità, Io giustifico e documento sempre quello che dico, se non ti sta bene dimmi cosa c'è che non va con argomenti altrettanto coerenti e documentati: Se mi sono sbagliato sono contentissimo di ammetterlo, vuol dire che ho imparato qualcosa che prima non sapevo. Allora, cara la mia pallina persa da uno scarabeo, cosa avrei detto di sbagliato, ed a che proposito?

accakappa

Ipocrita ? Prima di sputare sentenze studia sul vocabolario i termini che usi... E poi dirti cosa ? Su qualunque argomento te ne fotti di quello che dicono gli altri, e non solo con me, e procedi sempre per la tua direzione per possiedi il dono della verità. I caso sono 2 o sei il messia, ma dubito perchè sembra che ce ne sia stato uno solo. O sei un talebano. Se non conosci il termine riprendi ancora il vocabolario.... Anzi studialo che è meglio.

Spiderman

Io ne metterò circa 200 a Roma nel 2022 e grazie agli incentivi.

Dark!tetto

Stai solo confermando quello che dico, puoi dimezzare la Co2 prodotta dalle automobili (da come la poni sembra intendi la Co2 totale e non è così), ma rimane in quel settore e non facciamo altro che produrne altrove. Sul discorso riciclabili è anche passato un'altro anno, tra annunci e proclami che evidentemente a te fanno effetto, ma la tua amata Tesla nel suo nuovo impianto ha guardato esclusivamente al lato economico, un impianto di pirometallurgia, che è inquinante e non recupera per intero i materiali necessari, ma il 90% di una parte minima. Sul riutilizzo mi permetto di dirti che potrebbe anche andare, se non fosse che lo si fa per necessità, perchè ci si ostina a tutta forza a incentivare il binomio Rinnovabili+BEV che è invece responsabile fdel permanere di Gas e Carbone, eliminando in parte il petrolio.

italba

O sei il campione mondiale degli ipocriti o sei completamente #####, io propendo per la seconda. Se vuoi dire qualcosa a me dimmelo di persona, se parli di me agli altri allora sei solo una viscida montagnetta di materia ultima, non ci vuole mica un genio per capirlo. E comunque, invece di parlare a sproposito di talebanesimo, se hai qualcosa di specifico da contestare fallo nel merito, solo quelli come te anziché la luna guardano il dito che la indica

accakappa

Alle spalle ? Hai uno strano concetto di parlare di "nascosto" quando questo sito è pubblico e lo possono vedere una moltitudine di persone. Se volevo parlarti alle spalle ci sono molti altri modi...

R_mzz

Per ridurre le emissioni delle automobili non esistono soluzioni migliori delle auto elettriche.
Con il mix energetico attuale in Europa si dimezzerebbero le emissioni di CO2.
Non ho mai detto di essere contrario al nucleare, anzi.
Ogni anno la percentuale di energia da fonti rinnovabile aumenta e non può che continuare ad essere così.
Ribadisco, con le tue critiche ti schieri a favore dei petrolieri e dei loro disastri ambientali.
Le risorse necessarie per realizzare un'auto elettrica sono minime paragonate alle risorse consumate da un'endotermica.
Da ricordare che e batterie sono interamente riciclabili e riutilizzabili.
Le prestazioni delle batterie sono destinate a migliorare nei prossimi anni.
Per ridurre le emissioni delle automobili non esistono soluzioni migliori delle auto elettriche.

Dark!tetto

Io non ho detto che allo stato attuale non è l'alternativa più sostenibile, ma non lo è sul lungo termine, puoi girarci intorno quanto vuoi e pensare che domani cambia qualcosa, ma è da ipocriti non certo ridicolo. È lo stesso discorso delle FER a tutti i costi, avete delle certezze che poi nella realtà non corrispondono e pensate che quelli che ve lo fanno notare. Io sono il primo ad augurarmi un futuro migliore, ma a differenza di chi ha certezze anche errate e basate su propaganda "green" so che la realtà è altra. Libero di crederci, perchè i dati che te lo dimostrano non ti piacciono, ma oggi l'accoppiata Rinnovabili+Elettrico a tutti i costi è solo in favore di Gas e Carbone, lo hanno capito i petrolieri e non chi si professa ambientalista. La richiesta di risorse per la transazione anche solo eruopea sarà enorme, aumenterà di molto le emissioni che poi dovremmo compensare, ma è impossibile farlo con questo andamento e con questi sprechi, e dopo un altro anno che io tu e qualcun'altro discutiamo il mondo è andato avanti e le rinnovabili hanno addirittura ridotto la quota energetica, il fabbisogno energetico cotinua ad aumentare, ma noi parliamo ancora...fra 5 anni la situazione sarà la medesima, tranne per qualche paese come la polonia o le regioni come la sardegna in cui installeranno miliardi di euro di rinnovabili e nel frattempo aumenteranno le BEV e vi diranno che le emissioni sono scese grazie a quello, ma la realtà sarà solo che il carbone sarà sostituito dal gas e quello è il vero motivo. Intanto dall'altra parte del mondo ci saranno le miniere di materie prime, le saline saranno pompate di accelleratori per l'evaporazione e il litio sarà sempre mandato in Cina (insieme al resto dei materiali necessari) e verranno raffinati buttando gli scarti ovunque e bruciando carbone e noi siamo pure così ipocriti che pensiamo che il problema è la Cina, che ci produce le batterie, i pannelli solari, le pale eoliche, i magneti etc etc

Però è ridicolo eh, non lo affrontare il discorso, sia mai crollano le tue certezze e ti rendi conto che questa elettrificazione non salverà il mondo e che non è poi così sostenibile sul lungo termine come credi, solo perchè ti convinci del fatto che Tesla sta montando le LFP. Ti svelo un segreto, non risolve nulla, abbatte i costi su alcuni modelli e basta per l'ambiente non cambia e la maggior parte continuerà ad usare di tutto.

nickmot

Ok, quindi, in concreto, Cosa pensi che dovremmo fare?
Perche' posso applicare tutta la volonta' di questo mondo, tutte le pressioni politiche che posso, ma se nessuno vuole investire (NOTA: fanno bene, sti posti sono destinati a morire) nessuno investira'.
E soprattutto, non saranno di certo le singole amministrazioni di piccoli o piccolissimo comuni ad avere la forza di cambiare le cose.
O si fa uno sforzo combinato,o non se ne esce.
Oltretutto, a quanto pare non sono il solo a pensarla cosi'
https:// www. hdmotori. it/auto/articoli/n548502/anfia-motus-e-italia-piano-ricarica-auto-elettrica/
Evidentemente non dico vaccate, o no?

Per quanto riguarda il me stesso, fidati che per la banda larga mi sono speso, tanto.
Dal mappare personalmente le zone digital divise, al costituire una societa' e diventare installatore per il progetto di riduzione del digital divide della regione.
Ora a parlare piu' volte con il sindaco e con il responsabile del progetto di OF nella mia zona.
Ma come privato cittadino cosa posso fare di piu'?

italba

Si tratta solo ed unicamente di economia, basta fuffa nucleare che serve solo se c'è l'interesse dei militari. Costruire delle centrali nucleari ha dei costi spaventosi, per la progettazione, la costruzione, il mantenimento, la dismissione e la messa in sicurezza, pensare solo al costo dell'uranio è pura follia.

https://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/energia/2021/03/29/rinnovabili-1-kwh-solare-costa-37-dollari-nucleare-163_2deab495-c50c-406a-97f4-90cae57e2257.html

italba

Ancora? Ma la "volontà politica" deve essere la vostra, se vi aspettate che piova la pappa pronta dal cielo potete pure schiattare! Dici che dalle parti tue si vendono case ad un Euro, vabbè: Di solito queste offerte sono legate all'obbligo di ristrutturazione e chi ristruttura in zona è amico degli amici del sindaco, ma facciamo pure finta che qualcuno se la compri la casa e ci venga ad abitare. E cosa ci sta a fare? Infrastrutture, servizi, trasporti, internet veloce... Qualcuno si interessa, cerca di ottenerle per il bene di tutti?

R_mzz

Continui senza vergogna a sparare caz*ate.
Praticamente stanno espandendo lo scambio sul posto.
https://www.gazzettaufficiale.it/do/gazzetta/downloadPdf?dataPubblicazioneGazzetta=20211130&numeroGazzetta=285&tipoSerie=SG&tipoSupplemento=SO&numeroSupplemento=42&progressivo=0&estensione=pdf&edizione=0

axoduss

La fusione arriverà tra forse 100 anni e ad oggi non sappiamo bene come sarà.
Se permetti preferisco pagare i francesi per costruire i reattori a fissione ed i canadesi per l’uranio azzerando quasi completamente le emissioni inquinanti piuttosto che pagare russi e algerini e continuare ad inquinare. Nell’Adriatico mi risulta che i pozzi di ENI siano chiusi o con produzione piuttosto scarsa rispetto agli anni 70 di inizio estrazione. La vostra fissazione contro il nucleare è pura ideologia antiscientifica

axoduss

Decreto Legislativo del 30 novembre 2021, recepimento direttiva comunitaria , legge che stabilisce la fine improrogabile al 2024 dello SSP, da subito per i nuovi impianti , gradualmente per i vecchi impianti.

il regolamento uscirà entro novanta giorni.

axoduss

Forse non sai che il poderoso tsunami che si è abbattuto su Fukushima nel 2011 ha causato 15000 morti di cui 1 solo collegato all’incidente delle centrale nucleare e nessun aumento dell’incidenza delle malattie collegate alla radiazione.
Puoi anche cercare su YouTube i video dei test di resistenza delle strutture delle centrali che vengono eseguiti

Famedoro Cuordipietra

Adesso ci rimango un pochino male,ormai ho appena ordinato una full Hybrid. Ma con il mio budget, non me la sono sentita di puntare su una elettrica,anche perché è l'unica macchina di famiglia. Avrei potuto aspettare ancora 1 anno prima di cambiare,ma non penso che i prezzi delle elettriche per adesso scendano più di tanto . Prossima volta. Grazie per le spiegazioni

R_mzz

Mi sembra ridicolo affrontare questo discorso.
Le elettriche sono senza dubbi l’alternativa più sostenibile.

Ogni tua replica a sfavore delle elettriche ti avvicina ai petrolieri.
Spesso con i tuoi discorsi ti poni a favore dei disastri ambientali causati dai petrolieri, ti schieri con i negazionisti del cambiamento climatico, con i benaltristi e gli ipocriti.

Scusami ma non riesco a sopportare una discussione del genere.

Dark!tetto

State parlando di teconologie a confronto, non mi pare che siano inclusi le auto endotermiche, se così fosse c'è da considerare altro pure, perchè il cambio non coincide con il fine vita solitamente. Come detto in un altro commento, più che spingere a tutti i costi l'uno e l'altro sarebbe utile trovare delle alternative reali, altrimenti continuiamo solo a spostare e posticipare le problematiche.

R_mzz

Senza fotovoltaico con un elettrica 100 km caricando a casa costano circa €3, meno della metà rispetto a Diesel o benzina.
Più economico anche rispetto a metano o GPL.

Anche a Milano un 6 kW può avere una produzione media annua di 7500 - 8000 kWh, non sono pochi.

Famedoro Cuordipietra

Il rendimento del tuo impianto da 6kw a sud corrisponde a almeno uno da 9 al nord. Potrei mettere ancora qualche pannello,ma non arrivo ad avere tutta la tua produzione. Quindi non ho proprio sbagliato di molto di calcoli sul mantenere una eventuale macchina elettrica.
Hai un vantaggio naturale notevole.

dicolamiasisi

leggi sopra...basta un terremoto non previsto o una serie di uragani non previsti (molto attuali) e non ci vuole molto a ripetere chernobyl

dicolamiasisi

il nucleare purtroppo è imprevedibile...basta un terremoto non previsto o una serie di uragani anche quelli non previsti ma che stanno capitando sempre di più e succede una catastrofe a livello geografico molto più estesa

Alex Cava

Appunto: solo le piccole soffrono ancora di costi maggiori.

Dalla Model 3 in poi è difficile competere: c'è qualcosa dai 300cv in su, full optional, che costi meno?

R_mzz

Ah beh, se lo dici tu.

La domanda di elettriche supera l’offerta e continua a crescere.
Tesla da sola ha una produzione superiore al milione di auto l’anno e sta per aprire le fabbriche di Berlino e Austin.

R_mzz

Ha un impatto minimo rispetto alle devastazioni causate dall’estrazione degli idrocarburi.
Da tener presente che un’auto elettrica ha bisogno di circa 10 kg di litio, un’endotermica consuma decine di tonnellate di carburante nella sua vita.

La differenza è così grande che non ha neppure senso parlarne. Chi parla di impatto del litio sta difendendo i disastri ambientali causati dalle aziende petrolifere.
Veramente è ridicolo.

R_mzz

Sì, l’impianto è al Sud Italia (in realtà non ha neppure l’inclinazione e l’orientamento ideale).

Per stimare la produzione ti consiglio questo sito:
https://re.jrc.ec.europa.eu/pvg_tools/it/#PVP

Il GSE rimborsa l’energia acquistata dalla rete come scambio sul posto circa 0,12 €/kWh.
Se è presente eccedenza (produzione superiore ai consumi, cioè immissioni superiori ai prelievi) questa viene venduta circa il prezzo del PUN, mediamente 0,06 €/kWh.
Parlo di medie degli ultimi anni, ora i rimborsi sarebbero molto più alti.
I conteggi sono annuali.

Es: produco 9000 kWh l’anno e consumo direttamente 3000 kWh (autoconsumo), dalla rete prelevo 5000 kWh.
In questo caso ho 1000 kWh di eccedenza.
Assumo un costo dell’elettricità di 0,18 €/kWh (ora i costi sono più alti, ma usiamo un costo medio).

3000*0,18+5000*0,12+1000*0,06-36=€1164 risparmiati ogni anno.
Ho incluso la commissione di €36 l’anno del GSE.

Il tuo gestore emette la bolletta come sempre, ma il GSE rimborsa l’energia prelevata dalla rete, pertanto si risparmia anche sull’energia acquistata dalla rete la notte o d’inverno.

Praticamente un 6 kW si ripaga in circa 4 anni.

Ricorda:
Energia => kWh
Potenza => kW

Dark!tetto

Tu che sei "ambientalista" lo sai come avviene il processo di evaporazione in quelle saline e come viene accelerrato ? Ovviamente sai anche che il litio mica viene buttato nelle batterie come il sale nell'acqua per la pasta, ma va trattato. Così giusto perchè sembra che l'estrazione da saline non impatta da come lo poni...

Dark!tetto

Con l'elettrolizzatore attaccato alla centrale aumenti pure l'efficenza di produzione, il punto è che il nucleare prima di essere installato in misura necessaria alla produzione di idrogeno su larga scala andrà a coprire il fabbisogno elettrico. Quindi con la strada intrapresa favorirebbe per qualche decennio le BEV ovviamente, lasciando comunque il problema dei materiali necessari per una conversione del parco auto. Più che il fattore prezzo avrebbe il vantaggio, in caso di elettrolizzatori da atomica, di poter sfruttare tempi di ricarica minori, maggiori autonomia sui mezzi più pesanti in special modo e probabilmente sarebbe più facile un sistema di distribuzione specifico invece di sventrare mezzo paese per permettere la ricarica rapida ai più. Entrambi i sistemi hanno problematiche, l'idrogeno allo stato attuale ne ha di più effettivamente, io da parte mia se proprio devo preferire qualcosa tra i due, preferirei dei motori elettrici più efficienti e un sistema di accumulo sostenibile nei prossimi decenni.

Ema

2035 che diventerà presto un 2040, poi 2045, 2050 e così via...

Famedoro Cuordipietra

Ma abiti al sud? Non mi hanno prospettato 9000kw l'anno,in Veneto,mi hanno detto max 7000,ma devo togliere l'autoconsumo. Che sono una media di 5/8 kW al giorno. Il meccanismo di rimborso lo devo ancora capire bene.L'impianto è attivo da luglio ma con lo scambio sul posto da settembre.
Forse non ho ancora chiari tutti i vantaggi.

nickmot

ma io sono perfettamente daccordo, lo vado ripetendo da anni.
Anche perché l'alternativa è lo spopolamento di quelle aree ed il riversamento in città, cosa decisamente non auspicabile in termini di impatto ambientale.
però, affinché succeda, deve esserci la volontà politica di farlo, ma l'impressione è che aree similik (che non sono poche), vengano semplicemente ignorate.

Phoenix

Ma io ti ho detto di guardare cosa dichiarano le case costruttrici che producono quei motori, mica novella 3000.

R_mzz

Con lo scambio sul posto il GSE rimborsa l’energia acquistata dalla rete elettrica anche in inverno grazie alle immissioni in rete nel resto dell’anno.

Io con un 6 kW produco 9000 kWh l’anno, abbastanza energia per percorrere più di 50.000 km l’anno con un’auto elettrica.

italba

Grazie per il giro sulla giostra, avevo una mezza idea che tu lavorassi al circo. Hyundai investe molto più sull'elettrico che sull'idrogeno e Toyota ha già presentato il suo primo prototipo elettrico. All'idrogeno non crede proprio nessuno, nemmeno il governo giapponese che annuncia 700.000 veicoli ad idrogeno per il 2030. Lo sai quante auto circolano in Giappone? 78 milioni! Da notare che, secondo tutte le previsioni, nel 2030 le auto a batteria costeranno meno di quelle a benzina, figuriamoci di quelle ad idrogeno... Il carburante sintetico, altra enorme pagliacciata, non lo vorrà proprio nessuno, giusto i collezionisti per far andare le auto d'epoca

Vae Victis

Infatti bisognerà attendere la fusione e vedere se ha senso, se produce scorie, quanto costa.
Gli impianti a fissione, per quanto si dichiarino sicuri, non lo sono mai. E non sono nemmeno economici.

ACTARUS

Ma io scherzo...Non prenderle seriamente le cose che scrivo..

italba

E chi se la prende? Io rispondo solo nel merito, se tu fai il "diversamente serio" io ti dico che sei "diversamente serio", tutto qui. Ti assicuro che di quello che tu dici o pensi mi interessa il giusto, ossia meno di zero

ACTARUS
italba

Bravo, sai incollare pure i disegnini! Continua così che l'anno prossimo ti insegnano le vocali e, forse, anche tutto l'alfabeto!

ACTARUS

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video

Volkswagen Passat, nuova con ibrido Plug-in da 100 km, ma anche diesel | Video

Volkswagen ID.3 (2023): prova su strada del restyling con software 3.5 | Video