Prezzi benzina e diesel: un pieno costa sempre di più

02 Novembre 2021 399

I prezzi benzina e diesel continuano a salire e l'Unione Nazionale dei Consumatori lancia nuovamente l'allarme su questi rincari che vanno sempre di più a pesare sulla tasche degli italiani e sul settore dei trasporti. Secondo gli ultimi dati del ministero della Transizione Ecologica, il costo della benzina in modalità self service, si è attestato a 1,749 euro al litro. Il diesel, invece, è arrivato a 1,613 euro. Il GPL ha toccato quota 0,830 euro.

L'associazione sottolinea che gli ultimi rincari sono arrivati in concomitanza con il weekend di Ognissanti e che si tratta di una chiara speculazione visto quanto sono già saliti i prezzi dei carburanti nel corso del mese di ottobre. Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, al riguardo evidenzia:

Prezzi dei carburanti in salita anche in occasione del weekend di Ognissanti. Non che ci fossimo illusi del contrario, ma, anche se il rincaro è contenuto, si tratta di una speculazione bella e buona se si considera il rialzo che c'è già stato nel mese di ottobre. Dal 4 ottobre a oggi la benzina ha sfondato quota 1,7 euro al litro, il gasolio la soglia di 1,6 euro. In appena 4 settimane un pieno di benzina da 50 litri costa 3 euro e 12 cent in più, uno di gasolio 3 euro e 82 cent.

FACCIAMO DUE CONTI

Alla luce dei nuovi aumenti, l'associazione ha fatto nuovamente i conti per capire esattamente quanto pesano sul portafoglio degli automobilisti. Il prezzo della benzina ha raggiunto lo stesso valore del 18 agosto 2014, mente il gasolio tocca il primato dal 15 settembre 2014. Per quanto riguarda il GPL, per trovare un prezzo più alto bisogna tornare al 3 febbraio 2014. Secondo i calcoli dell'associazione, in un anno il GPL è più caro del 40,3%.

Dal 4 gennaio 2021, un pieno da 50 litri costa 15 euro e 39 cent in più per la benzina e 14 euro e 70 cent per il gasolio. Si tratta di un rincaro, rispettivamente, del 21,3% e del 22,3%. Su base annua è pari a un rincaro ad autovettura di 369 euro all'anno per la benzina e 353 euro per il gasolio. Volendo fare un calcolo partendo dal 2 novembre del 2020, quando la benzina era pari a 1,384 euro al litro e il gasolio a 1,255 euro al litro, un pieno da 50 litri costa 18 euro e 27 cent in più per la benzina e 17 euro e 92 cent in più per il gasolio.

L'aumento è stato, dunque, pari al 26,4% e al 28,6%. Un forte rincaro che vale, su base annua, a 438 euro all'anno per la benzina e a 430 euro per il gasolio.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Cellularishop a 709 euro oppure da Unieuro a 789 euro.

399

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Spiderman

...sempre più contento di avere l'auto elettrica.
Può aumentare anche l'elettricitá? Certamente si e io ne sarei contento visto che la produco e la vendo con il mio impianto fotovoltaico. Ne vendo poca. 25.000 kWh ne produco, 6000 la consumo a casa, ho tutto elettrico. 9000 la uso per ricaricare le auto e 10000 la vendo. 500 euro all'anno. Il bello che ho fatto tutto senza manco spendere un centesimo.
Continute a pagare gli emiri. Bravi bravi.

Copyr

si nelle città grandi, o medio grandi soprattutto, nelle città piu piccole li usi se abiti in città e lavori in città, se x una delle due devi uscire dalla città ti trovi bus stracolmi di gente e che se va bene passano ogni 30-60 min, con viaggi che durano 5 volte quello che ci metteresti in auto

Mauro Bianchi

gpl e metano sono scomodi ora che bisogna cercare di convincere la gente che non possono fare a meno di una ecologica e sopratutto economica city car elettrica di 25mila €, quindi vanno affossati in qualche modo.

tupamaro

adesso hai 12 anni e ragioni così...vedrai che crescendo ....ah no ....

Tsaeb

Prima del Covid i lavoratori usavano in massa i mezzi pubblici, da sempre, almeno nelle citta con trasporti decenti.

Copyr

fosse anche 3€ e forse anche a 4€ al litro la gente fa benzina lo stesso, xk l'auto nel mondo di oggi serve, c'è poco da fare, hanno creato un mondo dove x quasi tutti serve un auto x andare al lavoro, mezzi pubblici inesistenti e già in crisi col trasporto scolastico figuriamoci se anche i lavoratori iniziassero in massa ad usare i bus, il trasporto pubblico funziona si e no nelle grandi città, oppure se uno vive in città e lavoro poco distate nella stessa città, x il resto è inesistente o quasi

Copyr

stipendi italiani dal 1990 ad oggi -5%, stipendi europei (paesi piu sviluppati) +15/20%, paesi europei che erano meno sviluppati +30/40%. Non c'è discorso di inflazione che tiene

Portobello

ho capito la teoria: c'è comunque qualche animazione in grafica che spiega l'operazione in pratica?

Everything in its right place.

La pistola della benzina ha un piccolo foro in cui entra l'aria in uscita dal serbatoio. Fintanto che aspira aria riesce a mantenre pressione sufficiente a tenere sollevato un piccolo diaframma. Quando inizia ad aspirarare il carburante, quest'ultimo più denso causa una depressione nel diaframma che attiva uno switch metallico che blocca l'erogazione del carburante.

Mefistofele

E che é? Un lemming?

Mefistofele

Tu pensa che l'acqua minerale di per sé non vale neanche la metà del trasporto, il resto è plastica e tasse. Del vetro poi non ne parliamo, senza vuoto a rendere diventerà invendibile

gian77

Ora quale sarà la scusa di questi aumenti?

Lucasthelegend

io sto dicendo che anche se noi arrivassimo a 1, a livello globale cambierebbe pochissimo..se invece loro arriveranno a 2 sarà già un disastro. Poi tu parli di CO2..voglio vedere tutto l'altro schifo che viene prodotto dall'india in più rispetto a noi. Al massimo parliamo di europa intera come scala di misura, li potrei essere daccordo..il problema è che in teoria, noi siamo al massimo del consumo, possiamo iniziare a scendere, loro sono all'inizio del consumo, possono solo aumentare. L'unica è sperare che il benessere e lo sviluppo faccia crollare le figliate, ma si parla di 100/200 anni minimo minimo, troppi..
PS: lavoro tutto il giorno con indiani e da loro la situazione non è rose e fiori

StuartPot

Bisogna contare che con 1kg di metano si fa più strada che con 1l di benzina, però 2.2€ è davvero tanto!
Io lo faccio a 1.599€

R_mzz

Quindi se l’India si dovesse dividere in 10 stati separati sarebbe autorizzata in base alla tua logica ad inquinare di più?

Chi pro capite inquina di più deve fare di più per tagliare le proprie emissioni.
Noi (italiani, Europei, l’occidente) dobbiamo ridurre le emissioni portandoci ai livelli di un indiano.

Sick Ikon XxVi

Aumentate, tanto la distrazione di massa è green-pass...

Lucasthelegend

i numeri sono numeri.
anche inquinassimo 10 volte un indiano non arriveremmo alla metà di quello che producono di co2. quando anche loro sperimenteranno il benessere e inquineranno non più 1, ma 2 ci sarà da ridere per non piangere.
Tornando al punto sopra(che non centra una benemerita, ma facciamo le pulci), dipende...nel mercato nero credo che un italiano valga di piu di un indiano, per il semplice fatto che nel mondo(contiamo solo i paesi, non gli emigrati ci sono 23 indiani per ogni italiano, in pratica siamo più rari)..vuoi come schiavo, vuoi come organi, ecc... quindi si..secondo me un italiano in valore assoluto vale più di un indiano.

Pie(t)ro

Compra un auto a GPL dicevano. Vedrai che sollievo per le tasche.
40.3% in più nell'ultimo anno. Che sfiga caxxo

darkschneider

Con il metano a oltre 2,2€ a Kg (Grazie Toscana), il metano costa piú della benzina.

darkschneider

Tra Veneto e Toscana potremmo superare gli emirati!

Emanuele Plazzi

la mia compagna va a metano e ha trovato un distributore dove il metano costa molto meno, anche se molto più di quanto costava prima: le hanno detto che hanno il prezzo bloccato fino a fine anno, evidentemente avevano delle scorte da chi li rifornisce acquistate ancora ai prezzi vecchi...può anche darsi che alcuni ci facciano la cresta sopra comunque, magari hanno anche loro scorte vecchie pagate ad un prezzo inferiore ma vendono comunque con i nuovi prezzi....

Riccardo sacchetti

Non male.. io però parlavo di compagnie classiche.. Eni e ip ad esempio

Emanuele Plazzi

è il distributore della conad, ha sempre i prezzi più bassi poi pagando con la carta socio c'è un ulteriore sconto di 0,20

camillo777

Ma avete notato quanti camion ci sono in autostrada?

camillo777

Ma che pagliacci...
Com'è che non si lamenta nessuno?
Politici? Sindacati? Portuali?

Rdl13

Ma infatti son d'accordo con te!

R_mzz

Falso, esiste ancora.

È finito il conto energia che è tutt’altra cosa.

Vespasianix

perchè non lo fanno più per caso??????

R_mzz

Quindi?
Tu vali più di un indiano?

teob

Ora ci sarà un motivo che ci unità tutti ... L' aumento del Campari

teob

E allora illuminaci su come dove e quanto guadagnano.
Un amico da giovane lavorava nel distributore dei genitori e insoldi li facevano con la autolavaggio bello grande e tutto senza scontrino

teob

Già perché quest'anno l' energia elettrica non è aumentata di botta del 20% vero ??
E ovviamente le auto elettriche non si guastano certo ....

Lucasthelegend

il problema è che 60 milioni x3 = 180milioni...contro 1400 milioni...

Nickname2

Google è tuo amico

teob

Io sono pronto a scendere in piazza per una questione veramente prioritaria ... L'aumento del prezzo del Campari

Dark!tetto

Io non ho detto che mancano le materie prime, ma del resto non sai capire 2 righe di commento e pretendi di svelare "complotti" e bolle speculative.

Non è che certe materie prime crescono sugli alberi e basta mandare più operai a raccoglierli, vi sono dei tempi di estrazione, lavorazione e distribuzione.Per alcune c'è un'abbassamento del tenore estrattivo e vi sono processi più esosi da applicare. Semplicemente nel post pandemia ci sono paesi come la Cina che invece di esportare come prima hanno ridotto tale esportazione, significa che mette in crisi il mondo intero. Come se questo non bastasse per produrre e rimettersi in pari con le proprie richiesta stanno usando anche altre materie, tipo Gas naturale e Carbone e si stanno accaparrando le forniture in via preferenziale. Tutto questo fa salire i prezzi, perchè si tratterebbe di fare degli investimenti per aumentare la capacità produttiva ed estrattiva al punto da influenzare i prezzi per un bel pò visto che è comunque una situazione destinata a stabilizzarsi. Non c'è nessuna bolla speculativa o complotto, costa di più TUTTO alla base, dal legno all'acciaio, dal gas al carbone il che si riflette sul prezzo finale.

Portobello

come fa la pompa a rileverlo? sulla parte finale della pistola (il tubo da cui esce il carburante) non vedo alcun sensore

Nickname2

forse per la benzina il tappo è verde?
è la pompa stessa che rileva che si è arrivati al limite...

Portobello

si ma io non l'ho e la scritta diesel nera su tappo nero è poco visibile. E per la cosa del pieno cosa mi dici?

Nickname2

forse il tappo? o forse c'è un etichetta appena apri il portello?

Portobello

no. Il bocchettone è diverso ma spesso vedo che aprono lo sportello e prendono la pistola giusta.... Che mi dici?

Nickname2

Scherzi?

xxSamu6xx

Tu si che sei un genio! LOL

Marco

Quanta ignoranza in un solo commento. Tu non sei nessuno e loro invece sono persone che gestiscono aziende intere. I conti si fanno sul lungo termine e sulla tua famosa legge di mercato, di certo è stupido spolpare qualcosa che sai già sarebbe finita. O perlomeno lo fai in maniera graduale, invece non è stato così.

Si chiamano bolle speculative, solo che questa volta di mezzo ci sono andate le materie prime che per forza di cose fanno girare il mondo.

I venditori terzi e secondari dicono che mancano gli acquirenti, tu dici mancano le materie prime, i produttori dicono un po' ed un po'.
Mi sa che qua la questione è abbastanza semplice: si vogliono più SOLDI e basta.

Portobello

mi sono sempre chiesto queste due cose:
1. come fa il benzinaio a sapere quando il serbatoio è ormai pieno e terminare perciò l'erogazione
2. come fa il benzinaio a sapere se una vettura è diesel o benzina quando non è indicato sulla carrozzeria e quando ci sono auto identiche ma col motore, appunto, diverso.

Signor no

Zio boia tra poco mi conviene fare 120km e andare a Livigno a farla 1 euro.

Giacomo
SmallSize
Luke

Il gp sta diventando anche un modo per distogliere l'attenzione dagli altri problemi e da molte porcherie che sta facendo il governo.

MaCheNeSapeteVoi

Diciamo che è l'insieme dei rincari avuti sulle materie prime a far salire il tutto. Luce, gas e carburante, costi che le aziende (come noi privati) si sono visti alzare ed ovviamente il tutto ha un rincaro sul prodotto che pagherà l'utente finale, l'azienda quasi sicuramente avrà mantenuto lo stesso ricavo (com'è giusto che sia). Se prendiamo il carburante aumentato di circa il 20%, gas aumentato del 14% e in fine la corrente aumentata quasi del 30%, i rincari che ci sono stati sono in linea con quest'ultimi.

Purtroppo per gli stipendi è sempre stato così in Italia, ma non gli si può dare certamente la colpa alle aziende, ma di chi ci governa.
Dal 1990 al 2020 in italia gli stipendi in media sono scesi del 2,89%, mentre nel resto dell'europa sono aumentati di circa il 30%

Arrival Van: furgone elettrico che cambia tutto. Tesla dei veicoli commerciali? | Video

Ford Mustang Mach-e: recensione e impressioni da chi ce l'ha davvero | Video

Tesla Model Y, i consumi reali sorprendono nel nostro test: autonomia e noleggio

Dacia Spring: recensione, confronto consumi reali e test autonomia | Video