Britishvolt, la Gigafactory sarà costruita a Blyth e progettata da Pininfarina

12 Dicembre 2020 27

Britishvolt ha finalmente scelto la sede definitiva dove costruire la sua prima Gigafactory per la produzione di batterie per le auto elettriche sul suolo inglese. La società ha comunicato che costruirà la fabbrica a Blyth, nel Northumberland. I lavori per la realizzazione di questo sito produttivo inizieranno nell'estate del 2021. Si stima che la produzione delle batterie dovrebbe incominciare verso la fine del 2023.

Per questo progetto, Britishvolt investirà 2,6 miliardi di sterline, cioè quasi 2,9 miliardi di euro. Si tratta di uno dei maggiori investimenti industriali di sempre nel Regno Unito. Questa fabbrica avrà una ricaduta molto positiva sul fronte dell'occupazione. Entro il 2027 dovrebbe dare lavoro a 3.000 persone senza contare i benefici per l'indotto. Per il Regno Unito questo progetto è molto importante dal punto di vista strategico.

Tale fabbrica è una delle colonne portanti del piano del Primo Ministro inglese Boris Johnson che vuole portare il Paese verso un’economia a emissioni zero entro il 2050. La Gigafactory permetterà poi alle aziende automobilistiche inglesi di disporre di un vantaggio competitivo nella corsa verso un futuro sempre più elettrificato visto che per la fornitura delle batterie non dovranno più dipendere da aziende esterne, in particolare da quelle cinesi. A regime, la fabbrica arriverà a produrre 300 mila batterie all'anno.

Curiosità, la Gigafactory di Britishvolt sarà disegnata da Pininfarina Architecture e sarà alimentata da energia rinnovabile. Addirittura, potrà utilizzare l’energia idroelettrica generata in Norvegia e trasportata per 447 miglia (719 Km) sotto il Mare del Nord attraverso il più lungo interconnettore al mondo del progetto North Sea Link.


27

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ciccioli

Un po' come i nostri nell'entrare nell'euro. La matematica questa sconosciuta.

Ciccioli

Come detto, vedremo, intanto certamente quest'anno lo passano meglio che noi in Italia. Prima di parlare di altri, dovemmo iniziare a fare autocritica pure eh?!?

Ciccioli

Vedremo...intanto evidentemente nessuno sta passando sta crisi male come l'Italia e pochi altri.

gianni polini

Partiamo da un presupposto, la pesca e' un settore sicuramente piu remunerativo per UE che per UK, ma penso che rispettare il voto degli inglesi sia d'obbligo perche' per fortuna siamo in Democrazia, quindi hanno votato per riprendere il controllo ed il governo ha il dovere di farlo (altrimenti facciamo come in Italia dove voti Claudio per governare da solo o con Antonio e poi quando vince vota con Francesco).

Do Ut Des ci sta, ed e' quello che vogliono gli Inglesi, che hanno gia' stretto accordi con Giappone e Canada "identici" a quelli che l'UE ha con questi paesi.

Il problema con UE e' uno, e di natura politica.
Se UK otterra' un ottimo accordo e la sua economia crescera' piu dell'UE, anche altri paesi UE vorranno fare lo stesso e l'UE implodera' (cosa che penso succedera se non cambia radicalmente).

UK ha fatto un accordo con il GIappone, e non e' che il Giappone gli ha chiesto di "avere potere legislativo" su alcune materie che invece spettano ad UK.

UE vuole che UK resti in qualche modo legata alla Corte di Giustizia europea, che UK rispetti regole UE quando fa accordi con altri pesi e che dia libero accesso alle proprie acque.

Macron sulla pesca ha detto che imporra il veto...tanto per dirne una.

Penso che troveranno un accordo, perche' un accordo e' conveniente ad entrambi, quello a cui stiamo assistendo e' il solito teatrino.

gianni polini

23-12-9

DeepEye

Mi sai dare i numeri per la prossima estrazione di superenalotto?

DeepEye

Uno stato non fallisce da oggi a domani. Ma già ora stando alle analisi dello stesso governo inglese, ci saranno solo dei grossi problemi per i cittadini.

In pratica i vantaggi derivati dalla brexit per gli inglesi, è spendere di più.

boosook

Ti faccio notare che UK e EU stanno facendo degli accordi. Ora, il significato di accordo è: io do qualcosa a e e tu a me. Il regno unito vuole vendere liberamente le sue merci in EU? Allora possiamo chiedergli di sottostare alle leggi sulla concorrenza europee? Per quanto riguarda la pesca, il discorso va visto nell'ambito dell'accordo globale. Ad esempio, UK vuoi continuare a vendere i tuoi prodotti finanziari in EU? Allora facci continuare a pescare. Gli accordi nelle relazioni commerciali servono ad avere relazioni commerciali equilibrate che siano di beneficio a entrambi. Boris Johnson sulla pesca sta facendo il solito populismo, con un settore che è assolutamente irrilevante per il PIL inglese.

boosook

Ancora sono dentro, si vedrà fra 5 o 10 anni (sempre che finalmente escano e finisca questa pantomima). Fallire non falliranno, ovvio, diventare più poveri... quello forse sì, passare sotto l'influenza degli USA, anche quello (nonstante i proclami di grandeur). Di certo molte delle loro entrate che si basavano sul fatto di stare dentro l'UE non ci saranno più, l'accesso al mercato unico nemmeno (soprattutto, al mercato unico finanziario, pensa a quante aziende europee hanno sede in UK per motivi fiscali e da ora in poi andranno a pagare le tasse da qualche altra parte), né per le merci né per il lavoro (sebbene questo a prima vista possa sembrare un vantaggio, molte aziende tecnologiche e informatiche potrebbero avere difficoltà a reperire talenti e spostare parte delle loro attività all'interno dell'EU), e nel mondo di oggi non so quanto un singolo paese relativamente piccolo come l'Inghilterra, per quanto tecnologicamente avanzato e con tutto il retaggio di relazioni commerciali coloniali, possa reggere. Forse finiranno a fare lo stato satellite degli USA, accettandone passivamente le politiche e le relazioni commerciali, e non lo vedo necessariamente come un progresso.

Rendiamociconto

perchè un'economia da g7 fallisce dall'oggi al domani.....può peggiorare o migliorare ma non fallire

Igi

Indipendenti dalla Cina?... sicuri?...
La materia prima dove la prendono?

Igi

Conosci Stati "avanzati" che sono falliti?
...
Di certo non se la passeranno meglio... e non sono io a dirlo!

Ciccioli
Max

tu sei turco?

Maxatar

Veramente meritevole, ma sarà possibile?

Ciccio

Ciao.,io vivo in Scozia,ti vorrei chiedere qualche consiglio in privato, come contattarti?Grazie.

Massi91

Scusa, io ti parlo con dei dati ma ho sbagliato mettendo troppa enfasi ma troppe volte incontro persone che non sanno e parlano. Io faccio trading da alcuni anni e ho una visione abbastanza a 360 gradi dell'economia, non faccio il tifo per nessuna economia in particolare e vivo a cipro da alcuni anni..
Quello che ho scritto sono una piccola parte delle cose che potrei mostrarti:
ad esempio i miei amici di londra hanno potuto negoziare sconti del 50% sugli affitti. Hanno mostrato ai proprietari altri annunci su internet e i costi glieli hanno dimezzati.
Le corporate stanno uscendo tutte. Le sedi finanziarie sono scappate, si sono spostate tutte in irlanda, olanda e lussemburgo. Vodafone e altre sono andate in Estonia se non ricordo male.
I palazzi europei sono andati a francoforte.
I danni dell'economia da covid li vedi dal grafico che ti ho mostrato sulle differenze dax-uk100
In caso di no-deal come BJ ha ventilato più volte sarà un bagno di sangue per l'inghilterra: corriere. it/economia/finanza/20_dicembre_11/brexit-caso-no-deal-borsa-londra-potrebbe-perdere-fino-10percento-5e49980e-3bc5-11eb-aad9-ba761f429210.shtml#:~:text=Secondo%20Morgan%20Stanley%20le%20azioni,di%20interesse%20in%20territorio%20negativo.

gianni polini

Verissimo, ma non lo puoi fare in Italia con gli italiani :)

gianni polini

I prezzi delle case sono scesi dello 0.5% nell'ultimo mese, ma sono saliti di oltre il 6% su base annuale.
Proprio per non far scendere troppo il mercato immobiliare il governo ha eliminato temporaneamente la tassa sulla casa, cosa che ha spinto in su e di molto gli acquisti.
Purtroppo come è più di altri paesi uk sta soffrendo la mancanza di investimenti causa covid, che ha portato a molta disoccupazione.
Per aiutare chi ha perso il lavoro il governo ha pagato per un anno l'80% dello stipendio alle aziende che mettevano in aspettativa, oltre ad un aiuto forte ai negozianti ed ai professionisti.
Purtroppo i danni all'economia dati dal covud sono ingenti ovunque, ma fatto sta che la fuga di inglesi non c'è, così come non c'è (ancora) quella delle aziende, anzi diverse corporate stanno aprendo sedi in terra d'albione.
Macron ha minacciato il veto in caso di deal che non contempli l'accesso delle aziende francesi al mare uk,l'Europa ha addirittura offerto soldi in cambio dell'accesso nelle acque territoriali.
Questo, aggiunto al fatto che UE vuole che uk sia sottoposta alle regole europee per evitare concorrenza, conferma che un accordo conviene ad entrambi.
Ho solo detto quello che ho visto nei mie 30 anni di lavoro uk/ita, (ho doppio passaporto), una grande nazione che ha sempre saputo rialzarsi e lo farà ancora alla grande.
Mi scuso però perché è un sito di tecnologia, mi fermo qui.
Lei magari un po di educazione la impari, che le cose a caso non sono io a dirle.

Massi91

Se questo è un blog di tecnologia perchè parli di economia????
Guarda i valori di borsa prima di sparare cose a caso:

tradingview. com/chart/Ajl8kySn/ uk100 (da febbraio è ancora sotto di 1000 punti=
tradingview. com/chart/Ajl8kySn/ dax (è ai massimi)

L'Ue sarà un monolite come dici te ma i soldi sono in alcuni stati europei (non in italia). In inghilterra hanno sempre avuto una loro regolamentazione, una loro moneta etc ma ovviamente se una parte del loro territorio si trova in Irlanda non possono decidere tutto come gli pare anche per cose che riguardano i confini.

L'inghilterra esporta tanti servizi.
I prezzi delle case a Londra sono andati in picchiata a causa del covid, a milano e a roma (per dirne 2 a caso) i prezzi degli immobili non si sono mossi.

Per finire il rapporto eurgbp è sui massimi tradingview. com/chart/Ajl8kySn/
Il rapporto gbpusd non è un parametro attendibile invece vista l'immissione di liquidità che hanno fatto sul dollaro.

gianni polini

4-5 anni uk crescerà il doppio Dell UE.
Tra l'altro non penso che UE saluterà il 2030

Garrett

Dici? Io continuo a vedere un'infinità di britannici che scappano dall'Inghilterra e sedi di aziende che vengono spostate in UE.

I pochi inglesi rimasti, faranno la fine degli indiani nella riserva e sarà anche dura andare avanti a patate

mister x

Sarebbe stato bello costruire una gigafactory bonificando e convertendo il sito dell'ilva.

gianni polini

Uk dimostra, come al solito, di saper "costruire" e di avere visione.
L'EU e' finita, e' un monolite inamovibile che spende soldi e non prende decisioni.
Bene fanno ad uscirne, e guarda caso l'eruopa vuole l'accordo ma:

1) vuole continuare ad avere accesso per i suoi pescherecci nelle acque britanniche
2) vuole che UK si impegni a essere assoggettata alle leggi sulla concorrrenza europee

Ad oggi ad essere piu preoccupata e' l'europa, che in caso di no Deal perde (sopratutta francia, belgio e danimarca)centinaia di migliaia di posti di lavoro nella pesca...e visti gli accordi che sta stipulando UK avrebbe uin concorrente con tanti vantaggi

DeepEye

Questo dopo che la maggior parte del personale qualificato sarà scappata sul continente, o oltre oceano.

Harry
L.Driver

Il futuro dalla linea perfetta.

Incentivi auto 2021: tutto quello che c'è da sapere | Video

Auto elettriche e app di ricarica colonnine pubbliche: guida per principianti | Video

Hyundai Kona Electric 2021, arriva il restyling: tutte le novità | Video

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Video