Tesla sceglie la Germania come sede della prima Gigafactory europea

20 Giugno 2018 78

Tesla ha scelto la Germania come Paese in cui sorgerà la prima Gigafactory europea. A riferirlo è lo stesso Elon Musk che, dopo aver inaugurato la sede negli Stati Uniti nel 2017, intende espandersi anche nel Vecchio Continente per incrementare la produzione di batterie.

Musk ritiene che lo stato tedesco rappresenti la soluzione migliore per l’azienda, considerando la sua leadership economica e nel settore automotive. In più, la decisione di espandersi in Europa nasce dall’attenta analisi dello sviluppo che il mercato automobilistico avrà nel corso dei prossimi anni nel continente: secondo gli esperti, infatti, la svolta verso l’elettrico già in atto contribuirà alla crescita del business delle batterie, che nel 2025 raggiungerà un giro d’affari di circa 250 miliardi di euro.

Sarebbe stata addirittura individuata l’area entro la quale sorgerà la Gigafactory, “forse sul confine franco-tedesco, vicino ai Paesi del Benelux”, ha affermato Musk. Questa posizione beneficerebbe della presenza della divisione Grohmann Engineering di proprietà di Tesla, in cui si realizzano sistemi automatizzati per impianti di produzione di batterie.

Sono molte le aziende che producono batterie ad avere optato per la Germania: la stessa Contemporary Amperex Technology Co Ltd, leader cinese del settore, ha già avviato una collaborazione con Volkswagen e sta lavorando in sinergia con le autorità locali per aprire un centro in Turingia. Non mancano altre realtà importanti come TerraE (Germania) e Northvolt (Svezia), quest’ultima fondata da un manager uscito - guardacaso - proprio da Tesla.

Non è ancora chiaro se l’azienda di Musk costruirà la Gigafactory europea in collaborazione con Panasonic, come già avvenuto nel primo impianto in Nevada. Fatto sta che a breve le Gigafactory saranno addirittura tre, con l’ultima sede ancora da definire.


78

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vash

mai detto che voglio che sia fatto in italia. manco morto. truffatori come sono i politici italiani sarebbe la fine per tutti. non era per fare il bacchettone, solamente che per gli esuberi in germania si fa quella fine li. punto. e ci campano sopra alla grande. distorcendo ranking e valori sull'occupazione. tutto il resto sono solo parole per abbellire l'aspetto sulla speculazione sul lavoro. che sia tedesca o italiana poco importa. amen.

Vash

No, i minigonna sono col capito 4

Neo

Il piano Hartz è una cosa molto più complessa il cui principale scopo era quello di ridurre le spese per lo stato sociale dovuta ai tanti disoccupati (4 milioni all'epoca). I Minijob sono stati introdotti con l'Hartz II e non il IV. Il calo di 700.000 unità riguarda i disoccupati di lungo periodo ed è stato raggiunto in due anni. Vedo che fai molta confusione. Credo tu debba informarti meglio.

Vash

la riforma hartz è divisa in 4 step, riguarda tutte le mansioni lavorative e agisce con lo stesso meccanismo, abbassare il costo del lavoro, togliere tutele (nel senso di contributi, sanita' asssicurazioni e b4ll3 varie) e mettere nel conteggio degli "occupati" tutti i precari e\o disoccupati (o quasi tutti). tanto è vero che dal 2004 ad oggi grazie alla riforma schroeder (e di hartz) c'e' stato un calo delle unita' disoccupate\inoccupate a botte di 700, 750000 unita' l'anno. i minijbs sono solo la quarta fase. l'intento era quello di essere competitivi al massimo con contratti lavorativi da cina ( o quasi, visto che è il secondo esportatore di beni trasformati dopo la cina appunto) e diminuire il livello di disoccupazione presente in germania allora ( nel 2003 la piu forte economia d'europa era anche il grande malato dell'europa stessa, ricordo).
sulle mansioni qualificate ben remunerate sono cambiate un po di cosette, anche se merkel e company hannoc ercato di metterci na pezza dopo le lamentele della commissione europea

Neo

In realtà non ho capito. Comunque la tua lettura rimane fuorviante. I minijob si concentrano in alcuni settori come la vendita nei negozi o grandi magazzini, ristorazione, turismo (hotel), nel settore delle pulizie. Non a caso la loro denominazione ufficiale é "geringfügig entlohnte Beschäftigte" («lavoratori scarsamente remunerati»). Insomma, riguarda prettamente i lavori non specializzati. Secondo gli ultimi dati (gennaio 2018) in Germania ci sono 1 milione di posti di lavoro vacanti. Il lavoro abbonda, mancano i lavoratori specializzati. Se vai in Germania per fare il lavapiatti o il cameriere e pensi di guadagnare 3000 euro lordi al mese puoi stare fresco e al limite beccarti un minijob o essere sfruttato in nero dal ristoratore di turno! Se vai con un diploma, una specializzazione, un mestriere stai sicuro che il lavoro lo trovi e anche ben remunerato!

Vash

esatto il meccanisco è lo stesso, in germania il conteggio viene fatto diversamente... o è lavoratore o non lo è (cioe' c'e' dentro una marea di roba) l'esagerazione dei punteggi occupazionali sta li. ecco dove sta il "parecchio". spero di essermi fatto capire.

Neo

Bhe in Italia risultano occupati coloro che nella settimana di riferimento dell'indagine,:

- hanno svolto almeno un’ora di lavoro in una qualsiasi attività che preveda un corrispettivo monetario o in natura;

- hanno svolto almeno un’ora di lavoro non retribuito nella ditta di un familiare nella quale collaborano abitualmente;

- sono assenti dal lavoro (ad esempio, per ferie o malattia). I dipendenti assenti dal lavoro sono considerati occupati se l’assenza non supera tre mesi, oppure se durante l’assenza continuano a percepire almeno il 50% della retribuzione. Gli indipendenti assenti dal lavoro, ad eccezione dei coadiuvanti familiari, sono considerati occupati se, durante il periodo di assenza, mantengono l’attività. I coadiuvanti familiari sono considerati occupati se l’assenza non supera tre mesi.

(Fonte - Glossario Istat)

Ognuno gonfia i dati come gli conviene.

"Ha migliorato parecchio" rimane comunque un'esagerazione!

E K

Stai usando una tastiera apple?
Comunque ho scritto che il costo del lavoro italiano é bassissimo e lo confermo... esempio al volo, un ingegnere guadagna in media 1500€ (quindi circa 2300€ comprese tasse e tutto, quando gli va bene), in Germania, lo stesso ingegnere per fare le stesse cose guadagnerebbe 3500€ (circa 5000€ comprese le tasse).
In Italia i lavoratori qualificati sono quasi schiavi.

Teomondo Scrofalo

Me se in busta paga ci sono quasi il 100% di tasse, cavolo per guadagnare 1000€ netti al datore ne costi quasi 2000€ e tu dici che il costo del lavoro e quasi zero??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

Jawdj Dijadj

si grazie, mi hai fatto incuriosire

Svasatore

Vuoi che ti faccia una lista?
Ho prodotto quello per cui non mi hanno licenziato, anzi.

Alla ricerca del tempo perduto

qualora vi chiedeste perché hanno scelto la fredda Cermania e non il bel paese...
bhe, fossi in voi mi chiederei perché l'Audi R8 prodotta totalmente in Germania non aveva alcun tipo di problema per ciò che attiene l'affidabilità, mentre la stessa identica vettura (cambia solo la carrozzeria) ovvero Lamborghini Gallardo LP-560 prodotta in Italia ha sempre avuto problemi di affidabilità intrinseca e congenita.

Jawdj Dijadj

la domanda era semplicemente per sapere cos'hai prodotto al lavoro in questi mesi

Vash

No, ma ha migliorato parecchio la percentuale dichiarata sulla disoccupazione, con conseguente valutazione positiva sul ranking economico della Germania. Se faceva una cosa così l'Italia, sarebbe finita sotto indagine Europea dà mò

Neo

Che il Minijob abbia introdotto qui in Germania una forma contrattuale che si presta a qualche abuso è sotto la luce del sole. Dire che i dati fantasmagorici sull'occupazione tedesca siano frutto dei Minijob è una falsità assoluta. Anzi, le dirò, stipendi di certi operai in Audi, VW, BMV io da laureato con un ottimissimo contratto me li sogno la notte!

Norman Tyler

e quindi ? Rimane il fato che in Germania la produttività e maggiore se qui ancora pensiamo che "lo stato deve creare lavoro" è un problema nostro mica della Germania o di chi deve investire in un paese

Svasatore

??

Jawdj Dijadj

sei te che l'hai fatto il ragionamento, non io

ice.man

la produttività media italian è bassa per la scarsa automazione e per le procedure interne irrazionali
ES Ovvio che se una operario si deve costruire una paio di scarpe con solo l'aiuto di un qualche elettroutensile non avrà la porduttività dell'operaio che invece sovraintende una linea di montaggi completamente automatizzata
Questo determina la produttività
in italia le aziende sono mediamente piccole, da noi aziende da 300 dipendenti sono considerati medio/grandi, in Germnia sono piccole
le aziende piccole fanno piccoli volumi, quindi niente catene di montaggio automatizzate
ergo hanno produttività individuale bassa
FINE
infatti la produttività in Italia è aumentata fino ai primi anni 90, poi basta
perchè?
perchè ci siamo fermati all'aumento di produttività che potevano dare singoli macchinari, senza arrivare alle linee completamente automatizzate
Guarda un video sulla catena di montaggio FIAT e uno sulla catena VW.....
quante operaizoni sono fatte totalmente da robot in Porshe e quante da un macchinario guidato da u umano in FCA......quello fa la differenza di prdotuttività
non credere che ci siano altri fattori, quello che incide maggiormanete è il grado di automazione
io ho visitato degli impianti di produzione di profilati in alluminio con ZERO operai che non fossero i manutentori......sembrava di vedere un videogame. Quei 5 manuntentori avevano la produttività di oltre 100 operai...ma il merito non era certo loro

Tom Smith

Il problema dell'Italia è che è molto diversa da zona a zona. Ma in alcune regioni infrastrutture e trasporti non mancano di certo.

E K

Suvvia, infrastrutture industriali adeguate ci sono solo nel milanese e nel veneto, altre realtá non ne abbiamo, per gli spostamenti, la Germania é a forma di kartoffel, da ogni punto puoi sviluppare strade in modo radiale verso ogni altro punto, in italia hai una percorrenza per la lunghezza lungo le coste e tutto il resto é scomodo (pura e semplice geografia).
Purtroppo questo penalizza molto lo sviluppo.

Norman Tyler

so come funziona in Italia ed è ancora troppo per la produttività media Italiana

mr70it

l'ex area IBM di Vimercate poteva andare bene !!!!
peccato che si trova in Italia

uncletoma

La vedo un po' dura, la collocazione geografica non coincide
Pertanto: Baden-Württemberg, Renania Palatinato oppure Saarland, Più difficile, ma non impossibile, Nord Reno/Vestfalia (politicamente è un land importantissimo). Quasi impossibile Assia.

densou

° ed intanto è sempre e solo la bolivia a fregarsi le mani ° 3:)

ice.man

tu non sai come funziona il mondo del lavoro in Germania...ma sa
_tutele pe il licenziamento che deve essere approvato dal sindacato interno
_centri dell'impiego con formazione VERA (e non i continui scandali Italiani sui corsi di formazione fatti solo per ciucciare fondi EU)
_sussidio di disoccupazione SERIO e per tutta la durata della disoccupazione
_possiblità di prendersi un anno sabbatico RETRIBUITO per fare formazione personale

Svasatore

Te lo ripeto, i Minijob sono lavori da massimo 50 ore al mese.
Quale mansione avrebbe uno nella vw con 12 ore a settimana?

Non sai di cosa parli.
I mini job sono lavori che puoi fare stagionali nelle gelaterie oppure come rifornitore degli scaffali dei supermercati.

Figurati se ti mettono in catena di montaggio.

Svasatore

Quindi dal tuo punto di vista un politico non é criticabile se non lo sei anche tu, un piastrellista che non sa fare il suo lavoro non é criticabile se non lo sei anche tu, ecc.

Non male come ragionamento.

Jawdj Dijadj

te invece cos'hai fatto nel frattempo oltre a fare quello che sai fare meglio ?

PRISM

razzo...e' vero....voglio l'anodo di peperoncino verde di calabria...

PRISM

naturalmente wolfsburg....

Roundup

Perchè non in Italia?? Scherzavo )))

Tom Smith

Beh le infrastrutture ci sono così come gli spostamenti. Probabilmente altri motivi sono la posizione centrale in Europa, una delle migliori ed efficienti burocrazie e il know how automobilistico.

Aster

Ok facciamo 500€visto che l’ironia non fa per te

guari
Vash

c'e' gia la fiat ^.^

Vash

stravolgimento na sega, hai idea di che turn over hanno in volkswagen con questo tipo di contratti? Altro che stagionalità, ci campano co sti magheggi, fidati.

Aster

1000€

Norman Tyler

tranquillo nonostante la propaganda fasciocomunista non hai perso nessun diritto rispetto ai lavoratori tedeschi o francesi e la competitività non si misura sui redditi dei lavoratori ma sulla produttività degli stessi che è un discorso molto diverso e più ampio ( come si direbbe oggi da parte di quelli fichi : di sistema)

Norman Tyler

perché tu per lavorare 3 ore al massimo al giorno quanto vuoi essere pagato

ice.man

la mia era una battuta......visto che sono decenni che i governi tartassano i lavoratori scaricando sul costo della manodopera e i diritti stessi dei lavoratori la mancata competitività del sistema paese....

ciccio35

La realizzazione in quella zona ha anche dei grossi vantaggi logistici: sei proprio nel cuore dell'Europa, quindi la distribuzione è decisamente più facile. Anche Smart all'epoca fece una scelta simile quando decise di realizzare lo stabilimento produttivo vicino a Strasburgo (che comunque è più a sud) e si portò in direttamente in fabbrica diversi fornitori

Merdslie
Merdslie

Comunque meglio di quelli qui

giuseppe9000

gia, per questo ho scritto i due commenti.

gioboni

Sarcasmo si, ma la tristezza è reale e dovuta proprio a quelle ragioni.

Fabrizio

Semmai in Italia, ma è un discorso diverso.
Se fossi un investitore estero che punta alla massima qualità in settori innovativi ci sono poche alternative alla Germania in Europa, considerando know-how, disponibilità di risorse ed infrastrutture, bassissimo rischio di Stato, ottimi rapporti internazionali e costo del lavoro comunque più basso dei Paesi nordici.
L'unica alternativa credibile è l'Inghilterra (soprattutto considerando l'automotive)

SteDS

Il know-how per costruire la sua Gigafactory lo mette Tesla mica la Germania. Piuttosto, i motivi per cui hanno scelto la Germania per me sono la posizione, l'efficienza dei servizi e non per ultima una questione politico-economica, la Germania è molto forte nel settore automobilistico e ovviamente ci tiene a tutelare i suoi interessi, questo è anche un modo per ammorbidire eventuali resistenze verso un'azienda americana come Tesla.

giuseppe9000

no dai, ma non è sempre e comunque causa di tutti i mali però
in fondo persino fca sta delocalizzando dalla polonia e serbia per portare tutto in germania

E K

E quando arrivano i turisti non trovano mezzi pubblici, se noleggiano auto non trovano indicazioni adeguate, mancano informazioni e possibilitá di prenotare online etc. etc. etc.

Auto

Auto elettriche e app di ricarica colonnine pubbliche: guida per principianti | Video

Curiosità

Apple Car, una storia infinita: cosa sappiamo finora | VIDEO

Motorsport

Formula 1: chi è Mick Schumacher? Storia e carriera del pilota Haas.

Auto

Audi Q5: solo mild-hybrid. Prova 40 TDI da 204 CV ibrida diesel con luci OLED | Video