Goodyear Eagle 360 Urban e IntelliGrip Urban: le gomme “smart”

7 marzo 2017

Prossimo articolo: »

L’Intelligenza Artificiale sarà ovunque…anche negli pneumatici. E’ questo l’intento di Goodyear con il nuovo Eagle 360 Urban, evoluzione del noto pneumatico sferico del produttore che, a Ginevra 2017, presenta il modello in pelle bionica stampata in 3D e composta da un polimero super-elastico che si espande e contrae.

La lievitazione magnetica (per “collegare la ruota all’auto) permette di ridurre gli attriti a vantaggio del risparmio energetico. Realizzato per uno scenario di utilizzo cittadino, Goodyear Eagle 360 Urban incorpora sensori per leggere le informazioni ambientali e i dati della superficie della strada così da regolare attivamente il battistrada, aggiungendo scanalature in caso di fondo bagnato ad esempio.

goodyear eagle 360 urban (1)

Connesso alla rete, ogni Eagle 360 Urban è in grado di inviare le informazioni lette dai sensori così da mappare la strada in tempo reale. L’intero parco pneumatici circolante va quindi a popolare di informazioni il cloud così da poter anticipare un ostacolo e reagire di conseguenza, preparando il battistrada per un tratto a minor aderenza ad esempio. In caso di danni, anch’essi rilevati dai sensori, la sfera si orienta per escludere la foratura dalla superficie di contatto e si avvia il processo di auto-riparazione (iniezione di materiali che reagiscono chimicamente per chiudere la foratura), complice l’Intelligenza Artificiale che gestisce anche la manutenzione. L’auto, a guida autonoma, è in grado di recarsi automaticamente in un’officina, “sganciare” facilmente la sfera e sostituirla con una nuova.

Un futuro interessante dove tra pelle bionica con sensori e sensori la gomma diventerà un elemento attivo e reti neurali e deep learning permetteranno di imparare e migliorare le prestazioni con l’utilizzo.

goodyear intelligrip urban (3)

IntelliGrip Urban

Guardando ad un futuro più prossimo, però, ecco IntelliGrip Urban. In questo caso ci troviamo con un pneumatico più “tradizionale”, sebbene progettato per elettriche, guida autonoma e ride-sharing.

IntelliGrip Urban utilizza sensori per migliorare la sicurezza, leggendo la strada e le condizioni meteo e ottimizzando di conseguenza i parametri relativi alla guida. Il target è quello delle flotte autonome che beneficeranno dello scambio di informazioni da una gomma all’altra, magari agendo all’interno di una città così da potenziare l’effetto “mappatura” e poter agire preventivamente.

  • Johan

    Direttamente da io robot
    La prima cosa a cui ho pensato

  • Ngamer

    fantascienza …. mi piace :)

  • Alex4nder

    Ecco, questa tecnologia mi piace, molto più evoluta di quella Pirelli ma troppo fantascientifica per vederla a breve.

  • Franco

    e fu cosi’ che inventarono i mutui per cambiare le gomme della panda