Porsche Taycan: foto spia interni e prime impressioni di guida della stampa estera

14 Maggio 2019 120

Il debutto di Porsche Taycan - la prima auto 100% elettrica del marchio tedesco - avverrà in anteprima mondiale il prossimo settembre, ma ormai sono poche le cose che non si conoscono di questo modello tanto atteso. Negli scorsi giorni sono apparsi online alcuni scatti rubati che raffigurano gli interni della vettura, confermando la quasi totale derivazione dalla concept car Mission E che ha debuttato nel 2015.

La totale assenza di componenti "analogiche" conferma la tendenza di Porsche ad un processo di digitalizzazione iniziato con l'attuale 911, che ha introdotto una strumentazione quasi totalmente digitale (solo il contagiri centrale, tipicamente Porsche, è rimasto analogico). Su Taycan, invece, un pannello senza soluzione di continuità disegna una strumentazione completamente configurabile, nella quale sarà comunque possibile riprodurre il classico schema a 5 strumenti circolari delle vetture di Zuffenhausen. Ma gli schermi non finiscono qui.



Come sulla concept, anche in questo caso - sempre che i muletti rappresentino la versione definitiva, anche se è quasi certo visto che Taycan è di recente entrata nella fase finale dei test - la plancia si sviluppa in orizzontale (interrotta da un tunnel centrale molto alto e sottile) con almeno due display: uno centrale per l'infotainment e uno a destra, apparentemente pensato per offrire al passeggero anteriore un'interfaccia più vicina e dunque comoda da utilizzare.

TAYCAN: LE IMPRESSIONI DI CHI L'HA GIÀ GUIDATA

Lunga circa 5 metri, larga 2 metri e con una massa superiore alle 2 tonnellate, Taycan si comporterà alla guida come una vera Porsche, parola del capo ingegnere Wackbach, che ha accompagnato alcuni giornalisti delle principali testate automotive internazionali a bordo dei prototipi di pre-produzione di Taycan per una breve sessione di guida.

Il segreto sta nel bilanciamento dei pesi e nel baricentro più basso di quello di una Porsche 911 GT3, grazie al pacco batterie (da circa 90 kWh) posizionato nella parte bassa del pianale. E poi ci sono le sospensioni ad aria con setup adattivo, le ruote posteriori sterzanti e tutto il feeling di guida che ci si aspetta da una Porsche. Il feeling (dal punto di vista dei passeggeri) è più simile ad una 911 che non ad una Panamera, sia per l'assenza di coricamento in curva sia per la posizione quasi distesa degli occupanti: a dirlo sono i giornalisti di AutoExpress.


Prime impressioni di guida Porsche Taycan. Credits: AutoExpress

La trazione è integrale, la potenza supera i 600 CV (440 kW) e lo 0-100 km/h viene coperto verosimilmente in circa 3 secondi, mentre l'unico sound avvertibile è il sibilo dei motori elettrici. Il tutto per un'autonomia di circa 500 km, con ricarica rapida (100 km di autonomia in 4 minuti) grazie all'impianto elettrico a 800 V.

Infine, due parole sullo stile: al netto delle pochissime camuffature dei prototipi, è ormai chiaro che le differenze tra la concept car Mission E e la Taycan definitiva si limiteranno agli specchietti retrovisori e a pochi altri dettagli, come dimostrano anche i primi sketch ufficiali. I gruppi ottici e le proporzioni sono praticamente intatti.


120

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Davide

Sulla model S assolutamente sì

PUU

Dai non gli rispondere più

rsMkII

Non ci credi? XD

Paolo C.

Hahhahahahaha

Paolo C.

I crucchi in fatto di design fanno pietà. E questa è oscena.

Paolo C.

Perchè secondo te Tesla e Porsche sono due brand competitor ahhahaha

HeisenbergP

La rete di ricarica è un vantaggio che potrà durare ancora un anno, visti i soldi pronti ad essere investiti e le mosse dei grandi gruppi. Parlo chiaramente a livello europeo, non soltanto italiano.
I supercharger non sono più gratis neache per i possessori di Tesla.

Sugli ADAS, l'autopilot funziona bene, ma ancora l'autonomia non è una priorità secondo me (che è diverso dall'assistenza attiva), almeno qua in EU. E le magagne legali che ne potrebbero derivare (dall'autonomia), sono ben lungi dall'essere risolte.

HeisenbergP

In realtà si è capita la configurazione dei magneti (Halbach array), che è usata normalmente in altri ambiti.

Che poi un singolo ingegnere (che credo sia il solito Sandy Munro), non sia riuscito a fare reverse engineering, è altra storia. In ogni caso nessuno toglie nulla alle capacità degli ingegneri che hanno sviluppato il motore.

Prendere sempre tutto per oro colato, anche se dichiarato da una grossa azienda, non conviene mai. Qualsiasi sia l'azienda. ;)

Ottoore

Il ciclo wltp è un dato pubblico, peccato non sia reale.

Ottoore

Ehi bimbo, non ho editato un bel niente.

Ottoore

-Quella dei consumi è molto semplice: a differenza dell' elettrico il passare da 110 a 130 non causa una perdita del 25% dell' autonomia, con un auto a motore termico non devo limitare la velocità per mantenere un' autonomia decente. Senza poi contare i tempi di percorrenza che, con una ricarica, si allungherebbero esponenzialmente. Il tuo amato rabbocco in percorrenza autostradale consentirebbe 1h di autonomia.
- Se non capisci mi spiace ma il limite è tuo. I rabbocchi valgono per un' utilitaria elettrica ad uso urbano, non per una sportiva. Il mio intervento nasce sull' incompatibilità tra elettrico ed uso sportivo, i motivi sono sotto gli occhi di tutti.

andrewcai

Non esagero, l’ha detto proprio la VW, il sistema di controllo delle batterie e il motore sono anni avanti alla concorrenza. Ingegneri terzi hanno smontano il motore e non sanno spiegarsi come posso essere così efficiente, fai tu

HeisenbergP

Quello normale è a 400 V, immagino che non comprerai una EV allora. :D

HeisenbergP

In realtà sarà proprio il led orizzontale unico, i mega fari rossi inguardabili sono soltanto per i muletti da test. Ormai le news e le prove in anteprima iniziano a girare.

HeisenbergP

Non esageriamo. Avrà la ricarica a 800V che è ottima per togliere stress al pacco batterie, carica comunque a 250 KW, pronta per i 350 sviluppati e di prossima installazione. Ha 4 ruote sterzanti (come la 91 8 ibrida), interni top e dinamiche di guida da auto sportiva. Chi compra questa non ha l'autopilot come priorità principale.

Ah, questa l'hanno testata al Ring e gira senza surriscaldarsi. Altro che 0-100 top, poi surriscaldamento e ciao. ;)

Tesla è un prodotto tecnologicamente fantastico, ma non esiste solo lei. E meno male.

Marco Cipriano

per me è uno dei design più originali e belli degli ultimi tempi

Tony Musone

- Quella dei consumi proprio non l'ho capita, sembra una supercazzola. A 130 km/h sia un'auto a benzina che una a batterie consumerà più che a 110. Punto. Se vuoi più autonomia vai più piano.

- Mi spiace ma on capisco quel che scrivi. Comunque, nessuna panacea, con l'auto elettrica cambia solo il metodo di rifornimento. Difficilmente si aspetterà di essere a secco per ricaricare ma lo si farà (per 10 minuti o mezz'ora a seconda della potenza) ad ogni possibile occasione (oggi con qualche difficoltà in più rispetto a domani). E dato che sono ben pochi coloro che consumeranno l'intera batteria, quando arriveranno a casa la metteranno in carica per recuperare quei 5, 10, 15, 20 kWh.

Salvatore Provino
Salvatore Provino

Pappa pronta sarebbe leggere il tuo commento e accettarlo. Non ti ho dato del complottista, l'atteggiamento complottaro lo hai avuto quando su specifica domanda invece che rispondere hai scritto che i dati reali non fanno notizia: se sono pubblici si conoscono. Per disclaimer non me ne frega niente di difendere tesla o veicoli elettrici. Io ho trovato solo dati che la danno fra i 380 e i 420km in autostrada https://uploads.disquscdn.c...

Ottoore

Quello dei consumi è un problema perché, a differenza delle auto a motore termico, non puoi aumentare la capacità del serbatoio. Mettere più batterie significa aumentare il peso ed il volume riducendo le prestazioni ma soprattutto aumentando a loro volta i consumi. È un cane che si morde la coda: per questo il paragone tra i 130 di un' auto elettrica son completamente diversi e non sostenibili.

Il problema dei cicli è legato strettamente a quello dei rabbocchi: la velocità di ricarica massima vale solo per una percentuale della batteria. Quegli ipotetici 30 kwh che puoi ricaricare velocemente significano x km per un auto utilitaria ma molti meno per una sportiva " potente" e pesante quindi un quadro che preveda solo dei rabbocchi riferito a questo tipo di auto onestamente mi sembra poco realistico. RImanendo sulla differenza tra ciclo completo e parziale come si rapportano i 2? Nel senso: quanti e quali ( intendo da che percentuali) fanno un ciclo completo?

Davide

Questo è uno dei motivi per cui Tesla ha il futuro segnato.

Roberto Galioto

Le citazione delle plastiche della polo l'ha detto il proprietario di porsche del video di marchettino non io, e poi, una cosa è la personalizzazione (scelta di materiali, abbinamenti cromatici ecc) un'altra è dover pagare per completare l'allestimento (gli interni in pelle, le sospensioni regolabili)

sgarbateLLo

You win

Tony Musone

Che i motori a scoppio, al contrario di quelli elettrici, consumino molto in ambito urbano e meno in autostrada è vero, ma io mi riferivo al tuo esempio, in quel caso qualsiasi auto a 130 km/h consuma più che a 110.

Ripeto, i cicli fanno riferimento ad una scarica e ricarica completa, quindi, se tutti i giorni consumassi tutta la batteria senza poter fare un rabbocco durante la giornata sarebbe un problema (così come lo sarebbe se usassi sempre le ricariche veloci) altrimenti la vita utile sale esponenzialmente.

Esempio la Tesla Model 3 Long Range è garantita "8 anni o 192.000 km, a seconda dell'eventualità che si verifica per prima, con almeno il 70%". Ergo, la vita utile di una batteria al litio per autoveicoli è potenzialmente maggiore di 20 anni.

https://uploads.disquscdn.c...

Ratchet

Tio can..

Ottoore

In realtà con le elettriche è proprio il contrario rispetto alle auto a motore termico le quali riducono i consumi in ciclo autostradale. Ricordo sempre che il mio discorso è in funzione di auto sportive e che quindi è inutile parametrarlo ad un uso urbano come potrebbe essere quello di un' utilitaria. Le batterie al litio perdono di efficienza ed a un certo punto muoiono, questo non è legato alla perdita di efficienza ma alla natura della batteria.

Ottoore

Grazie. Credo comunque che con tutte le indicazioni fornite lo abbia trovato agevolmente.

Tony Musone

Tesla è avanti anche nell'assistenza alla guida e alla rete di ricarica

Tony Musone

Certo che puoi mettere un link ma se non lo inserisci in un tag "code" finisce in moderazione (e nel giro di minuti/ore viene pubblicato)

Comunque in consumi in base alla velocità è un "problema" comune con tutti i mezzi di trasporto con qualunque motorizzazione; anche gli idrocarburi sono infiammabili e il numero di cicli di ricarica (da 0 a 100) non determinano la morte della batteria ma la sua efficienza (così come l'uso di ricariche rapide e lente) e siccome si fanno molti più rabbocchi che "pieni" direi che è un problema secondario

Per dire, alcune Tesla della prima ora han perso il 10% in circa 300 mila km
https://steinbuch.wordpress.com/2015/01/24/tesla-model-s-battery-degradation-data/

Riga89

i link si possono mettere benissimo, se li riporti paro paro vanno in moderazione quindi ci vorrà del tempo. Basta mettere gli spazi dopo il www e prima del .com

Tony Musone

Se vuoi parlare praticamente allora, a meno che tu non abbia la sfera di cristallo, non sai neppure se in futuro il catodo sarà ancora in Litio.

Ottoore

Ma è ovvio questo, così come è ovvio che di litio in natura ce ne sia più di quanto ne abbiamo bisogno. Ma dato che qui non parliamo di teoria, vedi es del signore col setaccio che ho fatto sotto, ma di pratica l' accesso al litio disponibile ( qui rientra anche il problema di costi a cui accenni tu) sarà un problema reale da affrontare.

andrewcai

che non ci sono come ti ho spiegato

Ottoore

Io ho contestualizzato il mio intervento: auto elettriche sportive e batterie al litio ed ho spiegato per quali motivi questo accostamento pone dei grossi limiti.

Tony Musone

Il Litio è presente anche negli Oceani, il che lo renderebbe praticamente infinito, solo che ad oggi non c'è ancora un metodo economicamente conveniente.

andrewcai

Quindi? non ti bastano? fai tutti i giorni 500km?
Per il resto informati meglio, tutte le tesla dopo 5-6 anni non hanno perso neanche il 5% di autonomia, quando vai a ricarica non sei costretto a fare da 0 a 100 ma c'è il navigatore che ti dice quando, dove e quanto fermarti. Il litio sta per finire? sono infiammabili? dai non scherziamo. Infine le batterie sono riciclabili

Ottoore

Come ben saprai il litio, che è uno degli elementi più presenti nella crosta terrestre, è presente in grande quantità solo in alcuni giacimenti. Solo qui può essere estratto e divenire utile per i nostri scopi.

JJ

lol

Tom Smith

Il litio è uno degli elementi più abbondanti della crosta terreste. Non sai nulla di quello che stai parlando.

Ottoore

Col ritmo di crescita previsto del panorama elettrico i giacimenti di litio non potranno coprire la domanda.

Tom Smith

Anche perchè alcune elettriche come la Nio Ep9 fanno già un suono gradevole.

Tom Smith

Hahaha il litio finirà presto.

Ottoore

Bello aver sempre la pappa pronta eh? TI ho fornito tutte le indicazioni per trovare fonte ma, niente, preferisci darmi del complottista. Vai su google, scrivi " tesla model x consumo autostradale" ed il primo risultato, un sito che promuove l' elettrico ( così ti metti il cuore in pace), riporta esattamente i dati che ho fornito.
Non credo di poter mettere un link esterno in questo forum.

eberg93

Io l'onesta intellettuale ce l'ho, non a caso sopra ho detto che comunque per queste cifre qualcosa meglio ci vuole. Ma non dire che sono plastiche della polo, è una estremizzazione allucinante. Ciò non toglie che è un marchio premium basato sulla personalizzazione personale dell'acquirente. Vai a provare il car configurator, ci sono talmente tante opzioni che nemmeno se unisco tutto il gruppo vw, bmw e mercedes riesco ad arrivare a tanto. E lo stesso discorso vale per altre auto di questo segmento. Sono modelli di lusso (certo non estremo ma sempre tale rimane), e la parola lusso viaggia sempre a braccetto con la parola personalizzazione cucita sui propri gusti.

Salvatore Provino

Voglio la fonte dei dati che hai dato prima.
Già la tua impronta complottista non mi piace, sei fortunato che non mi faccio pregiudizi.
Tira fuori la fonte

DunKel

Ne avevo 3 nere davanti la settimana scorsa sul Bernina..
Bo.. nulla di che come linee. Se non sei un minimo esperto, sembra la solita minestra Cayman/911

sagitt

Ma va? Altrimenti l’endotermico sarebbe già sparito

Ottoore

NB: io sono favorevolissimo alle auto elettriche, sono le batterie al litio che in questo momento castrano l' intera filiera.

Florekx

Ma io quel video l'ho visto lol

sagitt

È una tecnologia da ottimizzare ed esiste anche l’idrogeno x i motori elettrici

Jeep

Jeep Renegade: recensione e prova su strada del restyling 2019

Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | Guida

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Ford

Ford Mondeo Hybrid Vignale: wagon ibrida per risparmiare con la gamification | Video