Nissan al CES 2019: un concept unisce mondo reale e virtuale

04 Gennaio 2019 0

Nissan si prepara a svelare al CES 2019 la tecnologia concept Invisible-to-Visible (I2V), una visione di vettura che punta a rendere "visibile l'invisibile", ovvero unire il mondo reale con quel mondo virtuale che spesso identifichiamo con i termini generici "digitalizzazione" e "connettività".

Sviluppata nell'ambito del progetto Nissan Intelligent Mobility, la tecnologia I2V verrà mostrata al CES di Las Vegas sotto forma di un veicolo concept che, attraverso a un’esperienza di coinvolgimento tridimensionale e interattiva, mostrerà ai visitatori il futuro della guida secondo Nissan.

INTEGRAZIONE TRA FISICO E DIGITALE

Il sistema I2V si basa sull'integrazione tra l'ambiente fisico - ovvero l'automobile - e un ecosistema cloud. La vettura, attraverso i propri sensori esterni ed interni (parte del sistema Omni-Sensing di Nissan che include anche gli ADAS del sistema di guida semiautonoma ProPILOT) trasmette informazioni al cloud, incrociandoli con i dati provenienti dalla rete. Questo fa sì che l'auto sia in grado di visualizzare l'area immediatamente circostante, e allo stesso tempo può prevedere la scena che si prospetta davanti al guidatore (per esempio mostrando elementi celati da un edificio o una curva).

L'integrazione tra virtuale e reale si verifica attraverso avatar che vengono visualizzati all’interno dell’auto, nell'ambito di una user experience più coinvolgente. Guidatori e passeggeri interagiscono con le persone del mondo virtuale Metaverse:

familiari, amici o altri passeggeri possono essere visualizzati a bordo dell’auto sotto forma di avatar tridimensionali a realtà aumentata per tenere compagnia o fornire assistenza.

SOLO IL BELLO DELLA GUIDA

La tecnologia "invisibile" offre i suoi benefici "visibili" anche per rendere il tempo trascorso in auto più confortevole e piacevole. Un esempio? Se fuori piove, la tecnologia I2V può proiettare all'interno del veicolo lo scenario di una giornata soleggiata. Oppure ancora, se si visita un luogo nuovo è possibile comunicare con una guida locale esperta "prelevata" direttamente all'interno di Metaverse.

Tutte le informazioni raccolte durante i viaggi vengono poi elaborate dal sistema di intelligenza artificiale di bordo per offrire una guida più efficiente nelle aree locali. A tale proposito, sempre da Metaverse è possibile prenotare un autista professionista per ricevere indicazioni personalizzate per una guida ottimale.


Il sistema I2V pone al centro la sicurezza, anche quando si viaggia in modalità manuale: in questo caso, I2V trasmette le informazioni provenienti da Omni-Sensing in sovrimpressione nel campo visivo del guidatore, supportandolo per gestire al meglio eventuali situazioni di pericolo. Allo stesso modo, il sistema I2V è in grado di informare il guidatore sulla migliore strada da percorrere, eliminando alcuni aspetti stressanti della guida come ad esempio i tratti maggiormente trafficati. A proposito di elementi stressanti, una volta giunti a destinazione il sistema I2V può accedere a SAM per cercare i parcheggi e parcheggiare in maniera autonoma il veicolo.


L'unico vero Note.? Samsung Galaxy Note 9 è in offerta oggi su a 599 euro oppure da ePrice a 738 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada