Sicurezza record in volo: il 2017 è stato l'anno con meno incidenti

02 Gennaio 2018 75

Adesso possiamo dirlo con certezza, l'anno appena concluso è stato il più sicuro di sempre per le compagnie aeree e per tutto il settore aeronautico. A metter insieme tutte le statistiche del 2017 ci ha pensato la società di consulenza To70, con un report che parla di soli due incidenti mortali avvenuti a bordo di piccoli velivoli turbo (voli regionali) ed un totale di 13 vittime. Nessun jet ha fortunatamente avuto simile sorte negli ultimi dodici mesi, un minimo storico che gli stessi esperti considerano statisticamente difficile da ripetere.

Nel report non sono tuttavia stati considerati gli ultimissimi incidenti avvenuti poco prima di capodanno: un idrovolante si è purtroppo schiantato a Sydney senza lasciare scampo ai 6 che si trovavano a bordo, stesso triste destino per i 12 che volavano su un Cessna Caravan in Costa Rica. Ma entrambi i velivoli erano sotto i 5.700 kg e non considerati quindi per questa statistica.


Migliorano sensibilmente i numeri secondo la To70, il traffico aereo nel 2017 è infatti cresciuto del 3 percento rispetto al 2016 e sono contemporaneamente diminuiti gli incidenti. Adesso il rischio è quanto mai basso sui voli commerciali, ci si attende un incidente fatale ogni 16 milioni di voli. Nonostante tutto i guasti sono rimasti, ma l'attuale tecnologia permette di gestirli al meglio; si pensi al gigantesco Airbus A380 della Air France che in volo ha perso l'uso di uno dei motori ed è riuscito senza troppi drammi ad atterrare in sicurezza con l'ausilio degli altri tre propulsori (video).

Da segnalare per il 2017 anche due incidenti direttamente collegati a voli commerciali: un turista ha perso la vita per un getto d'aria che lo ha scaraventato a terra nel suggestivo aeroporto di St Maarten, dove si possono ammirare le fusoliere in fase di decollo/atterraggio dalla vicinissima (e pericolosa) spiaggia che costeggia la pista. Il secondo incidente è stato ben più grave, con un aereo cargo che nella regione di Bishkek, in Kyrgyzstan, è arrivato lungo e andato ben oltre la pista finendo sul vicino villaggio con un pesante bilancio di 35 vittime a terra.

Un esempio di cosa può succedere a star dietro un Boeing 747 in fase di decollo - sulla spiaggia ci sono tantissimi cartelli che segnalano il pericolo

Nonostante l'annata da record, si legge nel report dei crescenti rischi a bordo causati dai prodotti di elettronica alimentati con batterie al litio, difficili da estinguere qualora diano vita ad un incendio. Le compagnie aeree stanno formando il personale in merito, addestrandoli per gestire al meglio queste pericolose situazioni a bordo. Importante tener fuori dai bagagli le batterie più a rischio che, ricordiamo, non sono ammesse in stiva.

I numeri degli anni passati sono certamente più impietosi: nel 2016 hanno perso la vita 271 persone in sei incidenti fatali avvenuti in tutto il mondo, ancora peggio il bilancio del 2015, in cui persero la vita ben 471 persone in quattro grandi incidenti. Tra questi anche il tragico Germanwings A320 da Barcellona a Dusseldorf deliberatamente schiantato sulle Alpi francesi dal pilota Andreas Lubitz (150 persone a bordo).

Migliorata sensibilmente invece la sicurezza nell'Africa sub-sahariana, zona difficile che vanta un tasso d'incidenti peggiore del 44% rispetto al resto del mondo.

Lo smartphone più richiesto del momento? Samsung Galaxy S8, in offerta oggi da Tiger Shop a 508 euro oppure da Amazon a 569 euro.
Samsung Galaxy Note 8 Dual Sim Black è disponibile da puntocomshop.it a 769 euro.

75

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Spontaneo. Ero seduto e ho sentito un forte dolore e ho iniziato a respirare male. All’inizio non gli avevo dato nemmeno il giusto peso ma era un collasso massivo del polmone.

mUSOITA

Come ti e successo,visto che io ne sono a rischio estremo?

Rik Riker

Prendo l'aereo 2/4 volte l'anno, quando salgo ho esattamente il concetto di paura da te esposto, l'impossibilità di non avere il controllo, in volo diventa quasi rassegnazione. Voglio volare mi piace volare ma non accetto di non essere io a decidere. È brutto e difficile da accettare e ho già preso l'aereo una ventina di volte ma la cosa non passa, continuo a preferire l'aereo per le vacanze per affrontare la cosa è prima o poi diventerà routine

Dike Inside

Sono d’accordo. Ecco perché sto finendo il brevetto ppl così volo per i fattacci miei :P

-|benzo|-

:(

Zhuravlyk (

Giusto... non ci avevo proprio pensato

Everything in its right place.

Il problema è che la mortalità conta le due cose assieme: rischio dell'evento e soppravvivenza in caso di evento. In maniera pressapochistica fai il prodotto dei due fattori e ottieni la mortalità. Tipo i modelli PD LGD (e EAD).
Ah nel caso l'incomprensione sia quella, Il rischio di morire in macchina è mostruosamente superiore al rischio di morire a bordo di un aereo. (Ovviamente se confrontiamo il rischio di avere un incidente la percentuale è stratosferica ma vabbè).
Non puoi scindere le due cose e dire che è più pericoloso l'aereo. Se cadesse un aereo ogni 300 anni ammazzando tutti i passeggeri sarebbe un mezzo poco sicuro?

Scottyy Wiz

Se tu intendi rischio ti fare un incidente hai ragione...se intendi rischio di mortalità...con un aereo quasi 10/10 muori...con la macchina nel 50% dei casi ti fai qualche graffio e ti prendi un bello spavento

hammyboy

Sineddoche?

Io mi sono appena fatto un pneumotorace quindi per un po' sto con i piedi per terra :(

Leslieeeeee

Ottimo!

Bumblebee

Io corro in macchina (come sport), faccio diversi sport estremi e ho provato anche a lanciarmi da scogliere di 20-30m. Ma se mi metti su un aereo, inizio ad avere crisi di panico... Non so cosa succede intorno a me, non conosco le persone sul volo con me e le loro intenzioni, adesso va di moda abbattere gli aerei da terra (come successo al volo che stava andando in Oceania ed è stato tirato giù da un missile ucraino), non posso fare nulla per cambiare le cose, non ho io il controllo... Potrei andare avanti all'infinito. Per assurdo, se mi metti su un cesna con amici, volerei anche tranquillo, quando salgo su aerei grossi, è finita. Ho cercato anche delle specie di terapia che fanno in aeroporto, ma non le ho ancora fatte. Non volare mi pesa, ma non è una cosa facile da controllare, non sono solo discorsi ignoranti, se una cosa ti fa paura, c'è poco che puoi fare...

AlphAtomix

Quindi andare in Madagascar è pericoloso?
No perché dopo essere atterrato quest'estate a skyathos non so che altro dovrei vedere ^^

Zhuravlyk (

Esatto quello è l'unico modo...

Everything in its right place.

Attualmente in Europa (dopo l'episodio) è stata stabilita la Two person in cockpit rule, in vigore negli USA. Se un pilota esce dalla cabina devono esserci almeno due persone all'interno.

Zhuravlyk (

Sisi ma ti davo ragione... comunque credo sia possibile chiudersi in cabina, esempio in un Airbus A-320 (e famiglia) il bagno in cabina non c'è, se il pilota va esce del cockpit deve ovviamente chiudere la porta che riaprirà al suo ritorno con il codice... nel frattempo il copilota (come ha fatto il pazzo credo) può bloccare la porta in modo che non si apra anche con il codice...

Everything in its right place.

Ah vabbè ma neanche lontanamente intedevo che è stato un incidente e non un atto intenzianale del pilota. Intendevo dire che ora è impossibile che un pilota si chiuda in cabina da solo e lo rifaccia.

Zhuravlyk (

Hai scritto: "... possibilità che l'incidente si ripeta con le correnti procedure?" Io ho risposto impossibile schiantarsi inconsapevolmente... almeno con l'autopilo inserito...

Intendo che salvo guasti a determinati apparati è impossibile schiantarsi contro una montagna con la tecnologia attuale... il problema potrebbe insorgere senza autopilota attivo poiché in quel caso è il pilota a gestire l'aereo...

Gabrix93

si esatto

Everything in its right place.

Sì, ma non capisco cosa vuoi dire.

Zhuravlyk (

Riferito a quello che ha detto foxlife... Non parlavate del volo della GermanWings?

Everything in its right place.

eh?

Zhuravlyk (

Impossibile schiantarsi inconsapevolmente contro una montagna inconsapevolmente... almeno con il pilota automatico inserito...

roby

Spesso sto vedendo negli aerei piu moderni la scritta free wifi cioe mi posso collegare col mio cellulare o navigare con lo schermo di fronte a noi? Non ho mai chiesto alle hostess perche poi preferisco dormire

Everything in its right place.

Se si spegne un motore, l'aereo atterra con l'altro. Gli aerei passeggeri di linea hanno lo standard ETOPS per questo.(Engines Turn Or Passengers Swim in gergo)

Zhuravlyk (

Piccola precisazione: fusoliera non è sinonimo di aeroplano ma è una parte dello stesso, se non vuoi usare la parola aeroplano puoi usare aereo, aeromobile, jumbo (in questo caso) etc.

Everything in its right place.

Percentuale dei morti sul totale dei passeggeri che hanno volato quel giorno? Possibilità che l'incidente si ripeta con le correnti procedure?

foxlife

Pensa a quello che si è svegliato male e ha deciso di schiantarsi contro la montagna.

Everything in its right place.

Il punto è che cagarsi a dosso quando l'aereo decolla è una cosa ed è comprensibile. Ritenere che l'aereo sia più pericoloso della macchina un'altra ed è ignoranza gratuita.

Francesco

Infatti evito il più possibile di guidare, il treno è la mia prima scelta per viaggi in italia

Pip

Lo so benissimo, ma paure simili sono forse dettate dalla logica?

Francesco

In italia siamo sui 3/4 mila morti l'anno

peyotefree

Damose na bella grattata

Everything in its right place.

Ho come l'impresione che un pilota, tizio che fa quel lavoro di mestiere con corsi specializzati, addestramenti specifici per situazioni di emergenza, assistito da un copilota ecc. sia più bravo a guidare l'aereo che non te a guidare la macchina.

Lorenzo Mezzera

però il tizio di cui non conosci la faccia ha ottenuto un brevetto di pilota che non è lontanamente paragonabile a quello che hai fatto tu per ottenre la patente di guida. Oltre al fatto che i piloti sono sempre due in modo che almeno uno sia in grado di prendere i comandi. L'elettronica di bordo è decine di volte più avanzata di quella di una macchina e sei aiutato anche dalle varie torri di controllo. Secondo quei ragionamenti sono dettati dall'ignoranza nel termine buono del termine inteso come mancanza di informazioni...

TheBestGuest

Ecco lo sapevo, la avete lanciata.. State pronti a vedere le prime pagine di tutti i giornali di domani ;)

B!G Ph4Rm4

Sono pochissimi in realtà

ZioThor

Non direi.
Guarda gli altri paesi, ne hanno il doppio il triplo, ma sembra che sia l’italia che ne è invasa.

B!G Ph4Rm4

Ahahahah, purtroppo è così....

Pip

Guarda che l 8%di immigrati sono tantissimi...

ZioThor

Ma chi si informa?
Nessuno, la gente vede due tg o quinta colonna e poi sparla.
Se senti la gente ormai ci sono più immigrati che italiani in italia, poi vai a vedere e sono l’8% della popolazione.
Ergo siamo ancora pieni di italiani...

Pip

Anche questo é vero.
Facciamo finta che in un aereo in volo si spenga un motore: tu ti trovi in una situazione di estremo pericolo in un mezzo che non conosci e non sai nemmeno come fa a volare, controllato da altri tizi che ti lasciano senza possibilità di azione e circondato da altre persone prese dal panico che alimentano la paura collettiva.
Io non ho paura dell'aereo, ma capisco perché la gente ne abbia

Pip

Questo é vero, ma non esclude che tu hai sempre e comunque il controllo del mezzo si cui viaggi, quindi, preso magari da un senso di superiorità "io sono bravo e attento e non faccio incidenti" continui a credere che l'auto sia più sicura.
Sono paure inconsce che non hanno una spiegazione logica, nemmeno di fronte a dati inconfutabili

B!G Ph4Rm4

Io non discuto sul perchè o sul per come, ma basterebbe che chiunque si leggesse due numeri su internet per dare il giusto peso alle cose.

Kevin

Lasciamo fare alla natura la sua selezione

ZioThor

Ma è una conseguenza forzata, un disastro aereo fa molto piu notizia di incidenti in macchina, i quali la maggioranza non vengono nemmeno menzionati, anche perchè sarebbe impossibile, ci sarebbero solo notizie di incidenti stradali dato che ce ne sono a centinaia al giorno

foxlife

Oltre quello sai che se fai un incidente in aereo sei in aria e sei praticamente morto, mentre se lo fai in auto sei a terra e ti senti più "sicuro".

Everything in its right place.

Peccato che gli incidenti spesso sono causati da errori altrui spesso non prevenibili né evitabili.

B!G Ph4Rm4

Invece ha dannatamente senso, nel momento in cui politici idìoti di mezza Europa cercano di terrorizzare la gente (che è proprio quello che vuole il terrorismo tra l'altro, l'obiettivo non è ucciderci è terrorizzarci appunto, paralizzarci), con fantomatiche orde di assassini pronti ad ammazzarci, quando la realtà è ben diversa.
Ha enorme rilevanza il paragone perchè fa capire quanto la percezione delle persone sia influenzabile.

E poi non ho detto che non bisogna preoccuparsi del terrorismo (ma si può sapere per quale cavolo di motivo non capite mai e mettete in bocca ad altri cose mai dette?), ma tutt'altra cosa.

Pip

Dal punto di vista psicologico é un ragionamento che ha senso.
La macchina é un mezzo che é interamente controllato da me, e questo contribuisce a dare un senso di sicurezza estremamente maggiore di un mezzo che vola (cosa per alcune persone fantascientifica) controllato da un tizio x di cui non conosci nemmeno la faccia.
Il ragionamento é :" se devo morire almeno muoio per causa mia"

Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve