Xiaomi conferma: la produzione della sua prima auto elettrica partirà nel 2024

13 Marzo 2023 14

Il progetto di Xiaomi nel settore delle auto elettriche sta andando avanti e l'azienda cinese ha confermato che la produzione del suo primo modello a batteria inizierà nella prima metà del 2024. la notizia arriva direttamente da Lei Jun, co-fondatore e CEO del colosso dell'elettronica, durante un discorso al parlamento cinese. Il manager ha sottolineato che la sua società ha investito nel 2022, in tale progetto, più di 3 miliardi di yuan, cioè circa 405 milioni di euro.

Il numero uno di Xiaomi è attivamente coinvolto in questo progetto visto che ha evidenziato di aver passato, lo scorso anno, più della metà del tempo a lavorarci.

La produzione di automobili di Xiaomi è progredita oltre le aspettative e i prototipi hanno recentemente completato con successo i test invernali.

Dunque, pare che non ci siano ritardi sulla tabella di marcia dell'azienda cinese nel suo progetto di sbarcare nel settore auto. Come sappiamo, l'annuncio di questo progetto era stato dato nel 2021. Xiaomi aveva affermato che avrebbe investito 10 miliardi di yuan, circa 1,35 miliardi di euro nella sua nuova divisione per le auto elettriche nel corso dei successivi 10 anni.

AL LAVORO SU 4 MODELLI

La prima auto elettrica di Xiaomi è conosciuta, al momento, come il nome MS11 e si dovrebbe trattare di una berlina. Alla fine del mese di gennaio, erano trapelati in rete alcuni render che sembravano mostrare il design di questa vettura. Pare che il "responsabile" di questa fuga di immagini sia stato individuato in un fornitore di Xiaomi. Infatti, secondo quanto emerse all'epoca, Xiaomi ha imposto al colpevole una multa molto salata di 1 milione di yuan (circa 135 mila euro).

In ogni caso, il colosso dell'elettronica si era poi affrettato a far sapere che le immagini mostravano render non definitivi. Vero o no, l'azienda cinese si era arrabbiata moltissimo per questa fuga di notizie vista l'importanza che riveste tale progetto.


Sul fronte tecnico sappiamo solo pochi dettagli grazie ad alcune indiscrezioni emerse dalla stampa cinese. Pare che la prima elettrica di casa Xiaomi possa essere offerta in due versioni. La prima con le batterie Blade di BYD e la seconda con le Qilin Battery di CATL. Inoltre, l'auto potrà contare anche su avanzati sistemi di assistenza alla guida. Complessivamente, Xiaomi sarebbe al lavoro su 4 vetture elettriche, incluso un SUV che dovrebbe debuttare nel 2025.

Naturalmente, alla prima elettrica di Xiaomi non basteranno un design accattivante e funzionalità avanzate di assistenza alla guida per potersi ritagliare uno spazio sul mercato auto cinese. La futura MS11 dovrà disporre di specifiche e tecnologie di alto profilo per competere in un settore sempre più competitivo.


14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabrizio Spinelli

Hai dimenticato LeTV

The Undertaker
=METTEK=

Ho toh! Una VolksWagen

IFM

per carità!!! anche qui ogni settimana una versione diversa???

Non lo so

Ormai ad apple manca solo di farsi sorpassare nei processori ma per qualcuno va bene arrivare ultimo ma fare il prodotto più figo.

The Undertaker

https://uploads.disquscdn.c...

Corradox22

Già pronti i modelli Lite, Pro, Pro Plus, Pro Plus +... Ma il sensore di prossimità ostacoli funzionerà o tamponeremo?

Paul The Rock

Ci sarà la "MIUI for cars"! :D

Shmooze

La stavo perfare, mi hai bloccato tu...

gioboni

Sperando non diventi una nuova LeEco LeSee

ErCipolla
Pistacchio
Phabio

A 200 megawatt

Davide Sollazzi

Almeno si ricaricherà in un lampo.

Economia e mercato

PETRONAS, intervista a James Mark: il futuro parte da Torino

Auto

NIO EL6, il SUV elettrico che cambia la batteria in 5 minuti | Video

Auto

Nissan Ariya Vs Volkswagen ID.4, SUV elettrici a confronto: motori e prezzi

Auto

BYD Seal Vs Tesla Model 3 a confronto: motori, autonomia e prezzi