Xiaomi pensa ad una seconda fabbrica per le auto a Shanghai?

09 Maggio 2022 4

Xiaomi sta portando avanti un ambizioso progetto che porterà l'azienda cinese a debuttare nel mondo delle auto elettriche. Come sappiamo, la società investirà 10 miliardi di dollari in 10 anni in questo progetto. Il primo modello sembra che sarà lanciato nel 2024. Delle caratteristiche tecniche ancora non si sa nulla di preciso ma pare che nel terzo trimestre del 2022 possa essere mostrato un primo prototipo.

4 ELETTRICHE ENTRO IL 2027

Le auto elettriche saranno costruite all'interno di una fabbrica che sarà realizzata a Pechino. Una volta a regime, l'obiettivo è quello di arrivare a produrre 300 mila vetture all'anno da questo stabilimento. A quanto pare, sembra che Xiaomi stia già pianificando una seconda fabbrica che potrebbe avere la sua sede a Shanghai. Un rapporto di Gasgoo racconta che all'interno del database aziendale cinese Qichacha sono stati trovati diversi riferimenti ad un ampio piano di assunzione di Xiaomi per la zona di Shanghai.

In particolare, l'azienda sta cercando anche fornitori con specifiche competenze nell'ambito automotive che vanno dalla linee di assemblaggio alle macchine per pressofusione, passando per le apparecchiature di carica/scarica delle batterie. Vale la pena di notare che l'azienda cinese, ad ottobre 2021, aveva acquistato proprio a Shanghai un nuovo terreno di 16.666 metri quadrati parlano genericamente della costruzione di una nuova sede per questa città.

Come tutti i rapporti, anche questo va preso con le dovute cautele, ma pare che Xiaomi stia lavorando proprio per realizzare un nuovo impianto per la produzione delle auto all'interno della città di Shanghai. Non rimane che attendere l'arrivo di ulteriori novità sul progetto di Xiaomi nel settore delle auto elettriche. Come sappiamo, l'azienda sta portando avanti il lavoro senza fornire particolari aggiornamenti.

Se davvero l'azienda realizzerà una seconda fabbrica per le sue auto, questa potrebbe essere fondamentale per i modelli che arriveranno successivamente. Infatti, il piano sarebbe quello di lanciare 4 modelli a batteria entro il 2027: due di fascia media caratterizzati dalla presenza della guida assistita di Livello 2+ e altre due vetture di fascia alta con assistenza alla guida di Livello 3.


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Maurizio Mugelli

e quanti anni pensi che duri il lockdown?
non e' che se oggi annunciano l'intenzione di avviare una nuova fabbrica domani abbiano le auto pronte ad intasare il magazzino.
ci vorranno anni solo per finalizzare i progetti, chiedere i permessi e ottenere le autorizzazioni

Patrizio Battemano

O magari i lockdown sono temporanei e gli investimenti di lungo periodo tengono conto di molti altri fattori che dici

Fausto Biloslavo

Sono certo che ci abbiano pensato prima di fare una cosa simile, ma mi viene da ironizzare sul fatto che la catena di produzione in lockdown non produce na fava

Fausto Biloslavo

Bel coraggio investire in un lockdown

Auto

Incentivi auto elettriche 2022, 10 modelli da comprare con autonomia sopra i 350 km

Elettriche

Askoll eS3 e NGS3: provata la nuova gamma di scooter elettrici per il 2022

Auto

Mazda MX-30: la prova dei consumi reali, quanto costa la ricarica e costo per 100 km

Auto

Mercedes EQE 350+, ora facciamo sul serio e Tesla può iniziare a tremare | Video