Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Anche Volvo sceglie lo standard di ricarica di Tesla in Nord America

28 Giugno 2023 21

Anche Volvo ha deciso di adottare lo standard di ricarica di Tesla per le sue auto elettriche in Nord America. La casa automobilistica ha dunque firmato un accordo con l'azienda di Elon Musk per poter utilizzare il connettore North American Charging Standard (NACS).

La struttura dell'accordo è sempre la stessa annunciata anche da altri costruttori che hanno deciso di utilizzare lo standard di Tesla. Dunque, a partire dalla metà del 2024, tutti coloro che dispongono di un'elettrica Volvo potranno utilizzare tutti i Supercharger presenti negli Stati Uniti, in Canada e in Messico. Per poter ricaricare, però, sarà necessario disporre di un apposito adattatore.


Tale adattatore non sarà più necessario per le nuove vetture prodotte a partire dal 2025 che disporranno nativamente del connettore NACS. Queste auto potranno, comunque, continuare a ricaricare presso una stazione dotata del connettore CCS utilizzando un apposito adattatore che sarà fornito da Volvo. Jim Rowan, CEO di Volvo, su questa novità ha commentato:

Come parte del nostro viaggio per diventare un marchio elettrico entro il 2030, vogliamo rendere la vita con un'auto elettrica la più semplice possibile. Uno dei principali ostacoli al passaggio alla guida elettrica da parte di più persone, un passo fondamentale per rendere i trasporti più sostenibili, è l'accesso a infrastrutture di ricarica facili e convenienti. Oggi, con questo accordo, stiamo compiendo un passo importante per rimuovere questo limite per i conducenti Volvo negli Stati Uniti, in Canada e in Messico.

Dunque, anche Volvo ha scelto come Ford, GM e Rivian, di adottare lo standard per la ricarica di Tesla che rapidamente si sta imponendo nel Nord America. Visto come stanno andando le cose, appare chiaro che anche altre case automobilistiche seguiranno presto questa strada. Come sappiamo, anche Stellantis e Hyundai ci stanno già pensando.

Quando Tesla annunciò lo scorso anno di voler rendere disponibile a terze parti il suo standard per la ricarica per provare a farlo diffondere in America, sembrava una mossa tardiva. Invece, visto quanto sta accadendo, si è trattata di una scelta corretta.


21

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
T. P.

https://media1.giphy.com/me...

R_mzz

Praticamente nessuno guida la stessa auto dalla Cina all’Europa per poi passare dagli Stati Uniti.
Uno standard per continente è più che sufficiente.

Link

E' auspicabile che per "1 mondo" esista un solo connettore. Così come é accaduto con la presa USB.

Link

Non so se puoi definirlo vantaggio. Se non ce l'ha la stazione di ricarica, ogni auto deve avere un trasformatore o un rettificatore. Secondo te é meglio avere 1 rettificatore nella colonnina o meglio portarsi dietro un rettificatore e ricomprarlo ad ogni nuova macchina?

Ci sarà un motivo se hai un trasformatore a parte per la carica del telefono e non sia integrato nel telefono, non credi?

Non so quanto sia il peso... 30Kg?
30kg in più, 20L in meno di spazio, 1000€ in più sul prezzo della vettura. Ma forse puoi dirmi meglio tu i dati veri e non quelli sparati da me.

Sicuramente é la soluzione migliore al momento, in cui la trovi ovunque.

papau

Ormai il passato è andato, giusto per sapere, meglio fisso o variabile?

Carlito
UE aveva imposto il CCS

Ma dove hai letto che ho scritto il contrario XD.
Non c'è stato bisogno di nessuna lobby e nessuno è uscito fuori da CharIN.
Ripeto, il CCS2 è il miglior compromesso che si poteva trovare per mantenere la compatibilità con lo standard AC Mennekes trifase.
Tesla non ha mai usato il NACS in Europa.
Chademo era ed è solo DC

R_mzz

Oggettivamente avere un unico standard non può che favorire la vendita di auto elettriche.

Avere un unico standard è essenziale per favorire la transizione alle auto elettriche e ridurre le emissioni di CO2 dei trasporti su gomma.

R_mzz

In Europa e nel Nord America il connettore Chademo è già morto. Per ora resiste solo in Giappone.

Ovviamente è auspicabile che per ogni continente ci sia un unico e solo standard.
In Europa e Nord America abbiamo già raggiunto questa condizione.

R_mzz

NESSUNO in Europa userà il NACS. Neppure Tesla.
Basta ripetere questa caz*ata.

Il NACS non è adatto all'Europa.
Con la CCS 2 puoi usare lo stesso connettore sull'auto per la ricarica in AC sia monofase che Trifase (Type 2) che per la DC con potenze elevatissime.
La trifase è sempre più comune anche nelle case (è gratis a parità di potenza, zero costi aggiuntivi)

Vantaggi carica AC:
- è economica
- le stazioni di ricarica hanno un elettronica molto più semplice, non hanno trasformatori o rettificatori
- la trifase è già ovunque è molto più semplice ed economico installare 10 colonnine AC che una DC
- è la soluzione migliore per la carica notturna o durante il lavoro, cinema, centro commerciale ecc...

Tutte le auto elettriche supportano la carica AC ed è giusto continuino a farlo sempre

Link

Era inteso che CHAdeMO ormai potrebbe essere abbandonato e a quel punto dovranno scegliere se usare lo standard internazionale o lo standard Musk.

In Cina hanno un proprio connettore, ma il protocollo é quello di CHAdeMO.

R_mzz

Avresti dovuto farlo 18 mesi fa, avresti dimezzato le bollette per buona parte del 2022.
Ormai la crisi energetica è superata.

Cerca su il Portale delle Offerte di ARERA, in questo periodo le migliori offerte sono sul variabile.
www.ilportaleofferte.it/

Link

NACS non é standard. E' vero. Ma sembra ormai essere il futuro.
In Europa non puoi installare colonnine senza connettore CCS2 (sei tu che fai confusione). E' una regola imposta da CharIN in collaborazione con l'UE.

Per quello che ne so, NACS é in grado di gestire un paio di protocolli affinché sia compatibile con il connettore CCS.

La storia é simile ai nostri connettori europei. Ogni paese possiede un connettore proprio. Il migliore? Non quello che permette la potenza maggiore sulla 230V, ma quello più piccolo. NACS é piccolo, meno pesante e probabilmente più affidabile.

Non sono di parte (mi sembra tu lo sia), quindi mi interessa relativamente poco. Guardo da spettatore, ma una cosa é chiara: più veicoli europei si adatteranno allo standard americano e più é probabile che prima o poi si useranno i connettori "americani" anche qua.

Lo svantaggio della carica AC é ancora una volta:
- il peso
- il volume
- il costo
in più per ogni veicolo (così come il connettore).

R_mzz

Falso.
Praticamente non esiste un alternativa valida alla CCS.
Avere un unico standard continentale è essenziale per favorire la vendita delle auto elettriche.
Fortunatamente in Europa abbiamo uno standard ed è il migliore: CCS 2.
Anche nel Nord America finalmente ora hanno uno standard ed anche in questo caso è il migliore: NACS.

Il NACS non supporta la carica trifase, quindi in Europa sarebbe sensa senso.
Il Connettore Chademo non supporta la carica trifase e neppure la monofase, per la carica in AC serve in secondo connettore.
I Cavi Chademo sono più pesanti del CCS 2 e hanno il sistema di blocco posto sul cavo, pertanto è un sistema inferiore.
In Cina lo standard non è il Chademo, ma il GB/T.

papau

OT è un buon momento per fare un contratto elettricità mercato libero?

Link

Prima dici che non é vero, ora dici che é normale?
Sei andato a leggerti le notizie o cosa é successo? Fino a 10 minuti fa non sapevi nemmeno che l'UE aveva imposto il CCS (non CSS come scrivi tu) per le colonnine.

Carlito
Missà che non leggi le notizie se non sai che l'UE ha imposto l'uso del CCS (grazie alle lobby?) su tutte le colonnine di ricarica.

lol
Ma ti sei mai soffermato a capire il perché?

Probabilmente saranno i coreani/cinesi/giapponesi a imporre il nuovo standard, visto che il CHAdeMO lo usano solo ancora in Giappone e Cina e con 2 connettori diversi.

idem con patate.
Ripeto ti sei soffermato a capire perché il CSS2 è il miglior compromesso per l'Europa.
Anche Chademo 3.0 ha solo due pin di ricarica ed è solo DC

R_mzz

Stai facendo confusione.

- In Europa non hanno provato ad imporre lo standard CCS. CCS è lo standard. Tutti in Europa usano il connettore CCS.

- praticamente tutte le case automobilistiche, i produttori di colonnine e i più grandi gestori delle colonnine sono membri di CharIn

- ChairIn promuove lo standard CCS, Tesla è membra di ChairIn, ma anche ChairIn collabora con Tesla sullo standard NACS.
ChairIn si occupa anche dello standard di comunicazione. Il protocollo di comunicazione è lo stesso per NACS e CCS.

- Fiat non usa il connettore NACS. Probabilmente a breve Stellantis annuncerà il passaggio al NACS nel Nord America

Unica eccezione in Europa la Nissan Leaf che ha il connettore Chademo, ma è a fine vita, nel 2024 o 2025 uscita di scena.
Ormai la Leaf vende poco grazie alle nuove alternative ben più valide ed economiche (es. MG4)

Link

Missà che non leggi le notizie se non sai che l'UE ha imposto l'uso del CCS (grazie alle lobby?) su tutte le colonnine di ricarica.

Raramente vince il migliore, ma chi riesce ad imporsi. Gli Americani si stanno mettendo assieme per rimuovere il CCS dal continente. Perché? Non te lo so dire.

Probabilmente saranno i coreani/cinesi/giapponesi a imporre il nuovo standard, visto che il CHAdeMO lo usano solo ancora in Giappone e Cina e con 2 connettori diversi.

Carlito
In Europa, hanno provato ad imporre il CCS anche attraverso il consorzio CharIN. Da questo consorzio se ne sono ormai andati tutti e sono rimaste solo case europee e Toyota

Ma dove le leggi ste cose o te le sogni la notte XD.

è stato detto/scritto non so quante volte che il NACS così com'è non è per niente vantaggioso per l'Europa e dove c'è una trifase simile.
Infatti Tesla non ha mai usato il NACS in Europa ma il Mennekes che è la parte superiore del Combo CCS2.
Rispetto al CSS1 i vantaggi del NACS sul CCS2 sono solo sulle dimensioni ridotte ma non può usar la trifase

Link

In America ormai esiste solo ancora NACS. Si può dire che ormai ha vinto.
In Europa, hanno provato ad imporre il CCS anche attraverso il consorzio CharIN. Da questo consorzio se ne sono ormai andati tutti e sono rimaste solo case europee e Toyota. Da vedere quanto senso abbia avere un paio di case che producono un paio di veicoli elettrici (e avere la fissa di voler imporre uno standard che nessuno usa), quando ormai al mondo le vetture elettriche arrivano o dall'America o dall'Asia che hanno standard diversi dal nostro.
Volvo usa NACS. FIAT usa NACS. A questo punto gli costa più proporre la vettura con 2 varianti, rispetto ad avere un solo standard. Costo che verrà addebitato agli utenti ormai.

Manu

elon musk ha vinto un altra guerra.

Onore all'uomo che cambia tutto.

Auto

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video

Auto

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

Auto

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video

Motorsport

Formula 1: ufficiale, Lewis Hamilton in Ferrari dal 2025