Volkswagen e TraceTronic, joint venture per l’integrazione automatizzata del software

03 Agosto 2021 12

Volkswagen sta lavorando su più fronti e non solo sul progetto di elettrificazione della sua gamma di vetture. La casa automobilistica sta investendo molto anche sul software che rivestirà un ruolo cruciale per il futuro. Le auto, del resto, sono sempre più dei "computer con 4 ruote". Non è un mistero che il costruttore voglia proporre costanti aggiornamenti OTA per le sue vetture elettriche per migliorarle nel corso del tempo, un po' come fa oggi Tesla con le sue auto. Il primo update è stato da poco messo in distribuzione e delle novità ne abbiamo già parlato.

Il costruttore ha dunque deciso di rafforzare le proprie competenze nell’integrazione del software automobilistico. Per tale motivo, Volkswagen ha creato assieme a TraceTronic la joint venture neocx. Ciascuna società deterrà il 50% di questa nuova realtà. Lo scopo della joint venture sarà quello di creare quella che viene chiamata Continuous Integration/Continuous Testing (CI/CT) Factory.

ACCELERARE LO SVILUPPO DEL SOFTWARE

Si tratta di una piattaforma che mette insieme potenti strumenti per i test automatizzati e l’integrazione di software automobilistico e di servizi in rete. In tal modo, Volkswagen punta ad accelerare lo sviluppo di nuove funzioni digitali. Per esempio, in futuro, tutti gli aggiornamenti OTA per le sue elettriche saranno integrati e provati dalla piattaforma di neocx.

La CI/CT Factory neocx fornirà strumenti di test modulari per rispondere alla crescita esponenziale di software e dei volumi di dati nelle vetture completamente connesse. Renderà possibile incorporare singoli componenti software all’interno di sistemi integrati, come per esempio sistemi di assistenza alla guida fin da uno stadio iniziale di sviluppo così da poter mettere alla prova la loro compatibilità e le loro prestazioni.


La nuova piattaforma sviluppata dalla joint venture sarà utilizzata anche dagli altri marchi del Gruppo Volkswagen. Il lavoro sulla CI/CT Factory inizierà subito. Il marchio Volkswagen può anche contare su CARIAD, azienda software del Gruppo. La nuova joint venture contribuirà in maniera importante alla trasformazione del costruttore tedesco in un fornitore di mobilità basato sul software. Inoltre, testerà ed integrerà le funzionalità digitali sviluppate da CARIAD nelle vetture Volkswagen, per accelerarne la distribuzione finale ai clienti. Thomas Ulbrich, Membro del Consiglio di Amministrazione Responsabile per lo Sviluppo Tecnico, ha commentato:

Con ACCELERATE, ci siamo dati l’obiettivo di far evolvere l’auto in un prodotto basato sul software. L’integrazione sicura ed efficiente del software nelle nostre vetture è quindi un fattore competitivo fondamentale per la Volkswagen. La nostra nuova joint venture neocx è essenziale per rafforzare le nostre competenze in quest’area, affinché noi possiamo offrire ai nostri clienti un’esperienza di utilizzo digitale di prima classe.


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
teo

Fino a ieri parlavano di centro ricerche software ... VW os ... Super computer...
Oggi si alleano per fare gli aggiornamenti OTA ???? Cioè roba che dovrebbe essere la base di chi vuole essere leader nel mercato elettrico ... Ovviamente i risultati di questa operazione si vedranno tra svarivati mesi ...

Signor Rossi
Super Rich Vintage

Non hai capito un bel niente, quando compri le aziende migliori del settore acquisti tecnologie, gli altri costruttori poi sono costretti a venire da te supplicandoti di avere quelle tecnologie come ha fatto Ford con la piattaforma MEB.

Super Rich Vintage

I debiti prima o poi verranno ripagati, forse... Intanto beccati Herbert in versione surfer davanti la fabbrica di Wolfsburg che saluta i dipendenti...
https://uploads.disquscdn.c...

Super Rich Vintage

La tecnologia è per forza del secolo precedente visto che i rotori derivano dal panzer della seconda guerra. Ma a fine anno in Cina arriverà la VW La mando, la VW con il sorrisone molto simpatica e umana.

Signor Rossi
Daniel

VW ha capito che è una corsa - i primi che arrivano, vincono - bene le alleanze e tutte quelle partnership che possono accelerare lo sviluppo tecnologico

Signor Rossi
Signor Rossi

Questi della VW si alleano ogni settimana con nuove aziende : Software - Batterie ricaricabili e no. Questi sono pronti a gettarsi nelle braccia di chiunque, ridicoli. E poi CARIAD, sembra uno spazzolino per denti, quanto pare non sono cosi competenti come credevano i dirigenti VW …

Quelli che glielo hanno fatto capire in modo drastico sono i Cinesi, questi mica sono dei sciocchi come gli europei che si fanno abbindolare da questi di Masters of DieselGate. Un manager VW cinese, ultimamente ha definito le ID giusto dei catorci con una tecnologia appartenente al secolo precedente …

Super Rich Vintage

Cambia tutto, Vw ha cambiato mentalità, ora vuole dominare il mercato.

Super Rich Vintage

Vw ha capito anno fa che bisognava puntare sul software e bisogna allearsi con i migliori, con coloro che hanno creato l'ECU test nel 2003, per trovare gli errori, prima di allora le auto si smonta ano completamente e si andava a tentativi per ripararle. La prima classe in auto si avvicina.

MatitaNera

Mamma mia che supercazzola.

Elettriche

Askoll eS3 e NGS3: provata la nuova gamma di scooter elettrici per il 2022

Auto

Mazda MX-30: la prova dei consumi reali, quanto costa la ricarica e costo per 100 km

Auto

Mercedes EQE 350+, ora facciamo sul serio e Tesla può iniziare a tremare | Video

Auto

Nuova Opel Astra, l'ibrida Plug-In sfida la Golf con 180 CV | Recensione e Video