Elon Musk ammette che la guida autonoma è più difficile di quanto pensasse

05 Luglio 2021 286

Elon Musk ha ammesso che la guida autonoma è un problema più grande di quello che poteva immaginare all'inizio. Uno degli obiettivi del CEO di Tesla è sempre stato quello di offrire questa piattaforma all'interno delle sue vetture. Nel corso del tempo sono state date anche delle tempistiche che sino ad ora, sono state disattese. Attualmente, la casa automobilistica sta lavorando ad un'importante evoluzione della Full Self Driving delle cui caratteristiche abbiamo parlato diverse volte. Attualmente è presente sulle vetture di alcuni clienti selezionati a scopo di test.

Il funzionamento pare molto promettente visto che grazie ai filmati condivisi su piattaforme come YouTube da queste persone è stato possibile vedere come le auto siano in grado di gestire in autonomia o quasi anche viaggi complessi. Il problema è che, nonostante alcuni annunci, la tabella di marcia di questa nuova piattaforma sembra aver subito un ritardo. Nel corso dei mesi, infatti, la FSD Beta ha ricevuto diversi update che ne hanno migliorato le funzionalità e risolto diversi problemi.

FSD V9 IN RITARDO

Adesso, però, si sta attendendo da tempo la FSD v9 Beta che introdurrà Tesla Vision, il nuovo sistema che utilizza solo le videocamere e fa a meno del radar. Questo update sta tardando ad arrivare nonostante Elon Musk abbia più volte dichiarato che il rilascio era imminente. L'ultima volta, il CEO di Tesla aveva affermato che l'aggiornamento sarebbe arrivato entro giugno. Ma siamo al 5 luglio e non è stato ancora distribuito.

Tesla aveva introdotto Tesla Vision all'interno dell'Autopilot nelle nuove Model 3 e Model Y alla fine di maggio, ma deve ancora portarlo sulla FSD Beta. A causa di questi continui ritardi, diversi utenti su Twitter hanno iniziato a "prendere in giro" Elon Musk che è subito intervenuto. Il CEO di Tesla ha promesso che l'aggiornamento sarà presto disponibile, senza, però, dare una tempistica precisa. Contestualmente ha pure evidenziato le difficoltà della guida autonoma che richiede una messa a punto dell'intelligenza artificiale piuttosto complessa.

Probabilmente, se il costruttore americano fosse un po' più "trasparente" nei suoi progressi, si eviterebbero situazioni simili con i clienti stufi nel vedere che le tempistiche vengono disattese. Vedremo, dunque, cosa significa questa volta quel "presto". Si ricorda che con il nuovo aggiornamento dovrebbero essere introdotti anche un pulsante per far accedere ai test tutti gli interessati e il nuovo "modello" della Full Self Driving basato sull'abbonamento.


286

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
AlexFerrante

Apprendo ora che il phantom breaking è un problema secondario (alla fine se inchiodi e ti tamponano da dietro è un dispiacere ma nemmeno colpa tua). Il problema principale di tutti i radar è che se un veicolo davanti a te inchioda molto pesantemente, la velocità di acquisizione del radar è abbastanza scarsa da non riuscire a seguirlo per calcolarne la riduzione di velocità. Al contrario perde il "bersaglio" e lo riacquisisce più volte nel corso di pochi millisecondi e alla fine i dati che restituisce sono assolutamente inutili per far decidere correttamente all'autopilota cosa fare.

Karlo Marso

infatti, la FSD Beta ha ricevuto diversi update che ne hanno migliorato le funzionalità e risolto diversi problemi.

TITANO

Ok va bene in certi casi bisogna smettere di scrivere

Gios

In realtà i piani di enel erano la chiusura dello stabilimento. Erano già stati approvati anche i piani di bonifica e riconversione in parco pubblico.
Poi dal governo è arrivata la richiesta di riconversione che sa molto di continuiamo a inquinare in un golfo stretto e chiuso.

Madfranck

"e cmq proprio per i motivi che ti ho descritto Musk ha confessato l'estrema difficoltà di realizzare una roba del genere."

la difficolta' e riferita all'ambito cittadino ed extraurbano. teoricamente gia' ora si potrebbe autorizzare la guida autonoma in autostrada. se puoi tu senza leggere nulla spari sentenze, beh, auguri.

TITANO

Cioè tu stai affermando che per la guida autonoma basta solo trarre aiuto da un sistema di navigazione che dica come andare da A a B? e dovrei leggere qualcosa in più io a riguardo?? mi viene veramente da ridere ... tu semplicemente NON HAI LA PIù PALLIDA IDEA senza offesa.

Madfranck

Non si basa sulle mappe, ma ne trae un aiuto consistente ( senno' come fa a sapere come andare da A a B?) per il resto, letteralmente, legge la strada. Dovresti leggerti qualche articolo in piu' che spiega come funziona la guida autonoma.

TITANO
Dark!tetto

Guarda che non è facendo qualunquismo che cambia la situazione, io sono il primo ad avere 6KW sul tetto con un sistema d'accumulo della Sonnen a casa. Ma io vivo in una villetta bifamiliare, non in un area densamente popolata, inoltre non c'è nessun nesso con la strategia V2G e quello che bulla l'olio esausto nel tombino. Stai facendo un mix incredibile di cose che non c'entrano, perchè seppur puoi riciclare le batterie, lo fai a fine vita, ma nel frattempo devi produrne una base e questo vuoi o no aumenterà la necessità di terre rare e di alcuni minerali anche fino a 20 colte (litio e cobalto), ma non intendevo nemmeno quello. Il settore che ne fa più uso dopo quello delle batterie è il settore delle rinnovabili, parte delle pale eoliche non è riciclabile, i processi per riciclare i pannelli sono piccoli disastri ambientali tra trattamentiti chimi e termici non solo di Co2, ti invito ad informarti cosa comportano prima. Senza dubbio la mobilità deve staccarsi dal fossile e anche la generazione di rete elettrica, ma cos' semplicemente stiamo spostanto il problema e creandone altri da risolvere. Le rinnovabili vanno bene, sono il primo a farne uso, ma non per tutto e non per sempre, se in texas o california e anche a NY non avessero spento il nucleare senza motivo (escluso quello politico, perchè di scientifico ed ambientale non ce ne sono) non serviva nemmeno il sistema d'accumulo per poche ore. Stesso discorso per la germania non è che stanno facendo bene, guarda le loro emissioni e poi guarda quelle francesi tanti per dire e dimmi chi sta facendo meglio...

Dark!tetto

Sai che mi hai convinto, con questa sfilza di luoghi comuni e inesattezze, hai ragione proprio meglio continuare a bruciare petrolio e carbone, fingere che il gas sia green e che le rinnovabili possono un giorno miracolosamente coprire un fabbisogno costante nonostante la loro intermittenza. Nel frattempo freghiamocene del fatto che a causa di questo finto ambientalismo stiamo distruggendo interi ecosistemi e paesi che ce frega. Se poi lo dice uno che non sa manco come si scrive Chernobyl. Magari lasci stare di informarti su "ilnucearecattifo" e nel frattempo guarda ste 2 foto giusto per, senza pregiudizi

https://uploads.disquscdn.c...

Quel paesino verde è la francia, ed è l'unico a mantenere le emissioni basse SEMPRE, con uno scarto di circa 1:6 minimo per arrivare anche a 1:12 nelle giornate meno ventose.

https://uploads.disquscdn.c...

Guarda quante scintille le scorie del canada degli ultimi 70 anni, i depositi temporanei andrebbero bene, è la politica che chiede quelli geologici.

https://uploads.disquscdn.c...

Questo è il deposito francese, quello attorno sono i vigneti di Champagne eh...

Giusto 2 cose che nessuno mai ti dirà perchè su "ilnuclearecattifo" non hanno interesse, nucleare o no dobbiamo farli i depositi, perchè le scorie radioattive le produciamo sia nel settore industriale che quello medico. I reattori di 4a generazione FBR o al sodio riciclano le scorie che sono in giro per il mondo, diminuendone quantità ed emittività.

Ora puoi restare della tua idea senza batter ciglio pensando che ti sto mentendo o da persona intelligente provare a informarti veramente e poi rimanere comunque della tua idea, ma quello che hai scritto prima è solo frutto di comunicazione del terrore, con alcuni dati pure veri, ma non contestualizzati e fatti passare per peggiore di quanto sono.

A te la scelta:

https://uploads.disquscdn.c...

ACTARUS
Madfranck

no, col pisello.

Madfranck

ok, inizia il vaneggiamento. buona giornata.

ACTARUS
Internauta

Buona parte, di fame e per mancanza di cure sanitarie.
10000 scienziati hanno già firmato uno scritto di allarme perchè quello che si sta facendo è assolutamente insufficiente.
Diecimila, non uno, diecimila.
E putroppo è vero e si può vedere anche con i propri occhi, ma voi continuate a investire per conquistare Marte si si... l'importante è sognare.

AlexFerrante

Convincere la popolazione non sarebbe un problema mio ma ci sto provando lo stesso usando me come esempio. Da Gennaio il mio peso sulla rete è uguale a 0, anzi sono riuscito ad avere un bilancio positivo in immissione. Piano cottura ad induzione, pompa di calore per il riscaldamento, split per il raffrescamento, scaldabagno a pompa di calore e auto elettrica. Tutto questo grazie ad impianto fotovoltaico e accumulatori appositamente settati per caricarsi sia di giorno col solare che di notte fuori picco. Tu vedi il problema di caricare gli EV dopo eventuali 8 giorni di nuvole, io vedo il demente con l'auto diesel che per risparmiare sul tagliando cambia l'olio a casa e lo butta nel tombino. Tu vedi che i gigapack stabilizzano solo per qualche ora, io vedo che neanche 10 anni fa anche quelle poche ore erano tonnellate di carbone bruciato. Tu vedi le miniere di terre rare (spero però che non inizi con la falsa tiritera di "cosa si farà con le batterie quando saranno esauste" perchè spero tu sappia che si riciclano completamente) e io vedo i continui disastri ecologici ben più ampi tra cormorani impastati di petrolio e scandali dieselgate.

Dark!tetto

Il fatto che non è come dici, non è convenienza è fattibilità e non sono affatto sinonimi. Non mandiamo l'uomo su alpha centauri perchè non è fattibile, non perchè non è conveniente I T A L I A N O . Quindi se un oggetto non è fattibile NON È FATTIBILE la convenienza non c'entra una mazza, si chiama vivere nella realtà e sarebbe ora che si iniziasse a fare per il bene di tutti perchè non è fattore nè economico ne di dimensioni "convenienti" è impossilità tecnica di realizzazione. Rincorrere qualcosa che non esiste ecco cosa ciò che obietto, vuoi dare fiducia al progresso, fallo chi se ne frega, ma fallo consapevole del fatto che non è investendo semplicemente di più che sarà FATTIBILE.

Signor Rossi
makeka94

<3

Madfranck

cosa non capisci della mia affermazione?la convenienza implica tutti i fattori: fattibilità, costi, dimensioni, capienza, e tutto quello che fa di un oggetto conveniente sotto tutti gli aspetti. se un oggetto e' conveniente sotto tutti gli aspetti, ma non e' fattibile, allora non e' conveniente comunque...

teo

Concordo ... Ma non siamo noi cittadini che dobbiamo girare con le dashcam a beccare gli idioti alla guida .. fosse per me toglierei tutti i dossi che rovinano le auto e tappezziere di Velox fissi e ben visibili

Teomondo Scrofalo

Beh sei ignorante come un capra e non sai distinguere una capra da un cavolo sicuramente, ma basta un pizzico di intelligenza e vedrai come l'Hyperloop sia una mega sola galattica.

Dark!tetto

Più che altro fattibile è questo lo scoglio, non la convivenza purtroppo

Dark!tetto

Ti rimando alla spiegazione di Luca Romano a tal riguardo, al momento sono fuori sede, ma lui è ben più indicato e tecnico per una spiegazione più esaustiva

Qui : https://m.facebook.com/AvvocatoAtomico/posts/134726021526930

qui : https://m.facebook.com/AvvocatoAtomico/posts/168951341437731

Ha anche fatto un post riguardante le scorte di uranio se ti interessa

https://m.facebook.com/AvvocatoAtomico/posts/114614576871408<\code >

Madfranck

mi sa che e' il contrario. e' piu' economico creare un'auto che faccia tutto da sola che creare un'infrastruttura che guidi le auto.

Madfranck

infatti ho detto che si fara' quando sara' conveniente, sotto tutti gli aspetti.

TheBoss

Scusa non capisco il discorso sui reattori a u238… io so che tutti i reattori usano u238 e u235 al 3,5-5%

Dark!tetto

In tutto ciò tra l'altro non dimentichiamoci che per l80% dell'energia nel mondo, riscaldamento incluso, bruciamo ancora gas, petrolio e carbone

Dark!tetto

Ti ho ampiamente risposto già nel post riguardo un pò a tutto, sia per i depositi, che esistono e non mi pare che siano problematici o tu hai altre notizie? L'unica è di un vecchio deposito tedesco rivelatosi poi non idoneo, per il resto le soluzioni ci sono e sono meno problematiche e più sicure di tutte le altre industrie, incluso le rinnovabili, perché di produzione di energia pulita parliamo o no?

Riguardo l'uranio pure, le stime sono giuste, ma non stai contestualizzando, perché quelle stime si soffermano ai giacimenti conosciuti e oggi non c'è in quella direzione nessuna ricerca per nuovi siti, perché non servono allo stato attuale e non c'è nemmeno una speculazione economica tale da favorirla. Ti ho pure linkato lo studio sulle spugne e si parla di u235, ma non ho menzionato i reattori in grado di utilizzare u238, ma sono passato direttamente al torio e agli FBR oltre a tutti i nuovi progetti degli SMR che riciclano il fissile "vecchio". Insomma le risorse non mancano, manca la necessità di cercarle, questo nella comunità è ben noto.

Io una soluzione non ce l'ho, ma IPCC è alquanto certa, ti invito a leggere i loro report.

Ps: se ti ho risposto in quel modo è per la tua allusione al disastro sulle terre rare, per le quali si vorrei qualche fonte, perché è un aspetto che seguo da oltre un decennio e non mi risulta che il nucleare civile sia tra i settori che ne fruiscono maggiormente.

Vuoshino

Vero. Straquoto. Sarebbe stato un bel video per i vari canali gore di telegram. Cisua

TITANO

Se pensi che bastino solo le auto per una guida totalmente autonoma Non hai capito molto su cosa sia

Vae Victis

Su google io ho sempre trovato delle gran stronx.ate, non so tu.

TheBoss

Io non ho convinzioni al contrario di te, non ho una soluzione in tasca per una generazione dell’energia a basse emessioni ed inquinamento e, a dispetto di quello che credi, neanche tu ! ho letto tutto con molto interesse… quindi non è vero che l’Italia ha individuato una manciata di siti per la realizzazione di stoccaggi sotterranei ? Non è vero che la norvegia sta pagando dei privati in disponibilità di grosse aree di terra incolta e inabitata per fare altrettanto ? Non esiste un deposito in Francia a 500mt di profondità? Dici che nessuno scava per stoccare le scorie… ok…

Dici che l’uranio 235 non è raro, e non è vero, è l’elemento uranio che non è raro ma il 235U è raro perché è solo il 0,7% di tutto l’uranio… e c’è inoltre da fare una una precisazione: è vero che l’uranio non è un elemento raro sulla terra, ma è anche vero che è “disperso ovunque” e solo poco è concentrato in quantità tali da rendere sensato estrarlo…
Ma tu neghi che no che ci sono riserve di uranio (al tasso di uso attuale) per i prossimi 50-80 anni (visto che sono stimate circa 3,3 milioni di tonnellate) ?

Ti chiedo scusa per il post frettoloso, generalmente metto anch’io le fonti, ma mi trovo in vacanza e ho solo il cellulare e fare una ricerca per postarti i contenuti mi risulta oltremodo scomodo… se ne hai bisogno al mio rientro circostanzierò tutto… ok ?

Ti faccio inoltre notare una cosa: il tuo approccio con me è totalmente sbagliato, sei partito convinto che ritenessi il nucleare il male e il fotovoltaico o l’eolico le uniche forme di produzione di energia sostenibile e ti faccio presente che non ho mai espresso questo pensiero… il mio “trattamento verso il nucleare” lo avrei riservato a chiunque avesse propugnato una soluzione (qualunque fosse) come una panacea priva di criticità ad oggi irrisolte…

Dark!tetto

Gates con Terrapower sta accellerando la costruzione di SMR e avrà risultati nel breve termine, con energia pulita e sicura con tecnologia scalabile. Se vuoi delle fonti a riguardo ti basta cercare le emissioni della fissione e le vittime per Kwh delle fonti energetiche, qualsiasi ente va bene e troverai conferma. Per quanto riguarda la fusione si parla di oltre 100 milioni di gradi e se qualcosa va storti...si spegne eh non succede nulla, non scoppia nulla, non hai perdite di nulla e non succede nessuna catastrofe è questo uno dei grandi vantaggi della fusione oltre ad altri.
Gli investimenti nella Commonwelth fusion da parte di Bezos e Gates congluisco nel progetto ITER che porterà a Demo non nelle pale eoliche.

Come detto a qualcun'altro, prima di affermare quanto una tecnologia sia Green e sostenibile dovreste verificare l'impatto che va oltre la Co2, che ne so per esempio che l'eolico è il secondo ramo industriale dopo le batterie a usufruire di terre rare e dei suoi procedimenti che causano grandi problemi ambientali (più giù ho postato un pò di fonti).

Quindi direi di si, ti sbagli, perchè anche secondo il JRC e il suo studio recentissimo commissionato dalla UE sul nucleare per decidere sul next Gen EU ha dato il via libera al nucleare in quanto fonte di energia sicura, pulita e sostenibile. Inoltre puoi dare un'occhiata al report IPCC in ottica di cambiamento climatico e in qualsiasi scenario non si può fare a meno del nucleare per il Net 0. Te la completo io la frase...
...sostenere chi vuole costruire centrali nucleari significa sostenere oggi l'unico modo esistente per avere un baseload a basse emissioni, senza sfruttare e lavorare le terre rare e senza deturpare il territorio per centinaia di Km2.

DiscentS

Il far West è quello attuale dove nessuno può impedire a questa gente di fare il cavolo che voglio alla guida.

Signor Rossi

Ok Gates vuol costruire nuove centrali NUCLEARI, queste apparentenmente le costruirà un azienda chiamata ”Terrapower” e sta buttando via un sacco di soldi in quel buco nero che si chiama ”Quantumscape” …

Bezos investe a pioggia in un sacco di progetti : clean cobalt and lithium mining, electric aviation, hydropower turbines and, most recently, emissions-free steel.

E poi ci sarebbe la ”Commonwealth Fusion Systems” azienda nella quale sia Gates che Bezos hanno investito. Fusione NUCLEARE al plasma : una temperatura di 100 milioni di gradi, se qualcosa va storto non rimane assolutamente niente … la differenza fra Musk e questi due, le aziende di Musk sono operative e producono … ps. quasi dimenticavo, la Commonwealth Fusion Bla Bla sta ”lavorando” a qualcosa di reale come nuove PALE EOLICHE … chissà forse le offriranno alla Tesla-Energy, stiamo a vedere.

Potrei sbagliarmi, ma sostenere chi vuole costruire nuove centrali nucleari ...

Dark!tetto

Eh ma è spazzatura visionaria, vuoi mettere...

Dark!tetto

Potrei dirti però che io con la mia birra sul divano non favorisco l'estrazione di cobalto e litio che allo stato attuale oltre al danno ambientale favorisce pure il lavoro minorile, se proprio dovviamo essere qualunquisti...

sgarbateLLo
Dark!tetto

Quando e se perchè oggi ancora nessuno ha nulla di concreto se non tecnologie a livello fortemente teorico e su scala ridottissima, ma la soluzione non è mettere enormi batterie che durano qualche ora con tutte le conseguenze ambientali per produrle

teo

Stai farneticando ... Premesso che io parlavo proprio dei Velox in auto e non di quelli fissi tu vuoi togliere la patente a uno perché ti ha superato a più di 90 ma ti rendi conto di cosa stai blaterando.
Ripeto non sono affidabili sistema di precisione. Tu vuoi fare diventare sceriffo il Popolo

Madfranck

il problema del vento verra' risolto nel momento stesso in cui risultera' conveniente lo stoccaggio dell'energia elettrica-

Dark!tetto

si si lo so, moriranno tutti di fame o di caldo o annegat fra 500 anni

Madfranck

lo stesso vale per te, tesorino.

Dark!tetto

Non fosse che ancora oggi in Texas con forti escursioni termiche si verificano dei blackout e questo perchè stupidamente si continua a puntare a fonti che dipendono letteralmente dal vento invece di usare quelle programmabili a basso impatto, stesso discorso della california. Sotto questo punto di vista se proprio dobbiamo parlare di qualcuno che sta concretamente lavorando per un futuro sostenibile del livello di Musk ci sono Gates e persino Bezos che fanno meglio. Perchè guardiamo solo la Co2, ma dimentichiamo l'enormità di materie necessarie per queste fonti che non potranno mai garantire il 100% dell'energia salvo far splendere il sole di notte o avere vento a sufficienza per 365 giorni l'anno h24.

Internauta

Purtroppo non andrà così, al contrario assisteranno chi verrà dopo di noi a una perdita di molte zone originarie e comporterà a cambiamenti radicali sull'economia.
Non ci saranno tecnologie in grado di fermare ciò, questa è una visione ottimistica.
Libero di crederci, ma non avverrà al 90%

Dark!tetto

Però guardate bene quello di cui vi convincete, che non è tutto oro. Per esempio oggi le powerwall e gigapack non stabilizzano a sufficienza (qualche ora) e hanno un impatto ambientale disastroso in termini di estrazione di terre rare e minerali già così, non sono certo la soluzione per l'aleatorietà stagionale delle rinnovabili. Esattamente come non lo è il V2G che vi fanno sognare Enel/GSE perchè terna si limita a fornire dei dati e di fare il ruolo di soggetto abilitatore non fa parte del binomio che vi mente spudoratamente. In primo luogo perchè la loro stima è che i veicoli elettrici impatteranno solo il 3% sulla rete, certo ma solo perchè nello scenario presentato il parco auto di oltre 40 milioni di macchine circolanti (Dati ACI) si ridurràa 4 milioni di unità, perchè nella loro "visione" il restante 90% che oggi possiede un'auto non la userà in favore di mezzi alternativi... Il V2G esattamente come i Megapack tesla, non sono adatti per sostenere una Grid con i cali stagionali se si dovesse abbandonare il fossile, ne il vento e tantomeno il sole sono uguali per quantità e intensità e per diversi periodi l'anno producono poco. Se ne sono accordi in germania quest'anno con qualche mese di nuvole in più e niente vento. Sono bastati 8 giorni e hanno dovuto riaccendere il carbone in fretta e furia, in che modo i veicoli potrebbero sostenere un calo di produzione di qualche giorno ? Anche nella migliore delle ipotesi che questi non vengono usati consumando quindi quell'energia di backup non è assolutamente realistico. Non è un caso che non esiste un singolo studio con previsioni ottimistiche per il V2G se non per piccolissime comunità a bassa densità abitativa e anche quelli sono scenari ottimistici con tanti limiti, non esiste nessun modello per una grid più ampia, figuriamoci per una grid come quella europea che è interconnessa. La fate veramente troppo semplice, ma solo seguendo il marketing da Enel e GSE a Volkswagen che vi stanno semplicemente vendendo un'idea, non un progetto.

Prendendo solo l'italia, guarda i picchi di produzione del solare

https://uploads.disquscdn.c...

https://uploads.disquscdn.c...

Secondo te onestamente riesci a convincere la popolazione di caricare l'auto nelle ore centrali, con l'eccesso di energia che non si usa nel domestico, per poi lasciarla a disposizione nelle ore con meno produzione. E ancora a usarla nei mesi più produttivi e non usarla praticamente in quelli meno produttivi ? Cosa che non basta nemmeno, perchè la ricarica delle auto nelle ore prestabilite genera picchi di richesta. E tutto questo in nome di un bene superiore nel paese che anche difronte a 100.000 vittime nega l'evidenza, la potenza del marketing made in italy è enorme.

Andrearocca

peccato che non ha centrato un bel furgone così finiva spappolato

Dark!tetto

Beh diciamo che le tue obiezioni non è che siano piene di argomentazioni e fonti scientifiche. Ora queste discussioni qua le ho sostenute con fin troppo rigore, riportando sempre delle fonti attendibili, ma di solito chi pparte come te ha la sua idea, pur dicendo delle inesattezze bestiali, ma se ci tieni ok.

Terre rare eh ? Hai visto quali sono i settori che più ne fanno utilizzo? Per esempio quello dei superconduttori e dei magneti, che vengono usati più di tutto nelle pale eoliche, perchè data la scarsa efficienza non si possono usare semplici dinamo per la generazoine di corrente, ma si usa Neodimio come in nessun altro settore. Inoltre la stessa cosa accade per il solare, che fa largo uso di minerali e terre rare per sopperire alla comunque scarsa capacità di generazione, oltre a cobalto, nickel, litio, rame etc etc

Questo in quantità enormi e crea veri disastri ambientali (lago di bautou solo per citare un'esempio.

E non sono mica io a dirlo, ma studi di settore :

https://uploads.disquscdn.c...

(Fonte : https://environmentalprogress.org/why-clean-energy-is-in-crisis

Con la transizione poi il quadro continua solo a peggiorare, specialmente con l'eolico per le REE (terre rare) e se dovessimo arrivare a net 0 e usare le batterie e anche questo non sono io a dirlo, ma il più autorevole ente per l'energia :

https://www.iea.org/reports/the-role-of-critical-minerals-in-clean-energy-transitions/mineral-requirements-for-clean-energy-transitions

Penso che il discorso terre rare sia alquanto chiaro se uno invece di ascoltare pubblicità e propaganda guarda i dati, se questo non basta c'è il report appena commissionato al JRC dalla comunità europea sulla sostenibilità del nucleare e TUTTI i report IPCC degli ultimi 15 anni che lo confermano, scientificamente un futuro a emissioni 0 e sostenibile passa dal nucleare.

Per quanto riguarda le scorie oggi non abbiamo ancora squarciato nulla, ci sono solo siti di stoccaggio in superficie, perchè sempre scientificamente non c'è necessità vista l'esigua quantità di scorie, ma visto che il settore nucleare è quello più controllato è giusto che politicamente si sta obbligando le nazioni a creare dei siti di stoccaggio sotterranei. Ma le scorie sia ad alto che a medio livello possono benissimo essere stoccati in capannoni come quello che contiene per esempio 70 anni di scorie di nucleare civile in canada, che dopo essere trattati (vetrificati per esempio) e cementificati non sono pericolosi, come puoi vedere dalle persone che stanno accanto ai container :

https://uploads.disquscdn.c...

Fonte se vuoi approfondire : http://www.associazioneitaliananucleare.it/la-gestione-dei-rifiuti-nucleari/

Ci sono inoltre in costruzione, e un paio già in funzione, dei reattori (FBR) che usano queste scorie, restituendone in quantità ancora minori e ad emettività ancora più bassa. Questi depositi sono così sicuri che ne hanno piazzato uno in mezzo ai vigneti di Champagne e nessuno se ne lamenta, perchè non causa alcun problema.

https://uploads.disquscdn.c...
Deposito nella regione dello champagne, noti differenze con il lago postato prima ?

Inoltre ti invito a fare per altri settori come hai fatto per il nucleare, perchè temo che sei convinto che è solo il nucleare civile che necessita di depositi di stoccaggio per le scorie/rifiuti, per esempio potresti documentarti oltre al settore delle terre rare come detto sopra quello dell'arsenico usato per tante altre cose, che viene stoccato in profondità, ha bisogno di essere criogenato e non ha nessun decadimento, è tossico oggi e lo sarà per sempre, anche fra un milione di anni.

Infine il materiale fissile, U235 non è raro, semplicemente la bassa richiesta odierna non giustificherebbe una maggiore estrazione, perchè è più che sufficiente per mandare avanti il settore per un centinaio di anni con questa richiesta, se poi per qualche miracolo dovesse essere necessario più uranio, si può estrarre dagli oceani senza grossi problemi se non che servono degli investimenti in quella direzione, non troppi eh, ma semplicemente non serve al momento quindi non si fa e tutto sarebbe ecosostenibile vista la natura biologica delle "trappole o spugne" per uranio (Fonti :
https://engineering.stanford.edu/magazine/article/how-extract-uranium-seawater-nuclear-power

https://www.nature.com/articles/s41467-018-04032-y/briefing/signup/
)

Ma prima di sfruttare questo uranio, che ci alimenterebbe per diversi migliaia di anni, ci sarebbe da aumentare l'estrazione su terra ferma che oggi è limitata appunto per la bassa richiesta di uranio visto che gli oltre 400 reattori oggi attivi consumano solo 60.000 tonnellate di uranio. Inoltre in tutto questo c'è da considerare che ci avviamo verso l'era del riciclo del fiissile, dei primi reattori al torio (che ci fornirebbe energia per decine di migliaia di anni) e della fusione nucleare che si spera sia a livello da poterci alimentare fra un centinaio di anni.

Ora se vuoi approfondire qualche aspetto sono felice di farlo, spero che queste argomentazioni ti siano gradite e se devi muovere delle critiche sei libero di farle, ma argomentando con tanto di dati verificabili, altrimenti facciamo dicussioni infinite come già successo con altri, incluso il signore sopra, che continuava a "argomentare" sul nulla

stefano passa

abito a s giovanni da 55 anni, capiamoci bene non dico che a roma non si è indisciplinati, solo che mezza europa è indisciplinata alla guida,

HDBlog.it

Samsung con gli S23 chiude il cerchio, caos Netflix sulle password | HDrewind 5

HDBlog.it

Libero e Virgilio giorni di fuoco, davvero gli S23 non sono già ufficiali? | HDrewind (4)

Auto

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Auto

Cupra Born eBoost 231 CV: è lei l'elettrica più bella del reame VAG? Prova e video